Community » Forum » Commenti ai titoli

Io prima di te
4 4 0
Moyes, Jojo

Io prima di te

Milano : Mondadori, 2013

  • Copie totali: 5
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 0

Abstract: A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell'autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un'esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l'altro per sempre. Io prima di te è la storia di un incontro. L'incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto successo, la ricchezza e la felicità, e all'improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l'una all'altra a mettersi in gioco.

Moderators:

531 Visite, 4 Messaggi
P153939
8 posts

Uno dei libri più belli che abbia mai letto .

Antonella Greco
253 posts

Tante domande dopo questo libro. E la consapevolezza che il valore che ciascuno dà alla sua vita e al modo in cui vuole viverla è davvero insindacabile. Ho avuto enormi difficoltà a chiudere il libro. E i pensieri non smettono di affollare la mia mente.

P39163
25 posts

E', a mio avviso, un romanzo di facile lettura, semplice ed immediato.
I suoi punti deboli: a tratti un po' banale, prevedibile, trovo che l'evoluzione della trama sia piuttosto scontata.
Alcuni passaggi sono un po' "stucchevoli", forse più adatti alla lettura da parte di un pubblico adolescenziale.
I suoi punti di forza: la riflessione sui temi della disabilità e dell'eutanasia sono il vero "valore aggiunto" del romanzo, che lascia un messaggio profondo ,ed al contempo, doloroso.
Il tempo speso per la lettura delle sue 390 pagine non è sicuramente tempo perso... anzi... è un romanzo molto significativo e commovente. Ne consiglio la lettura

Utente 705
151 posts

Lettura scorrevole, facile. Sentimentale ma non banale. Ne hanno fatto anche un film
https://www.youtube.com/watch?v=LY4I0TXv8aA

  • «
  • 1
  • »

2543 Messaggi in 2180 Discussioni di 346 utenti

Attualmente online: Ci sono 15 utenti online