Community » Forum » Commenti ai titoli

Il profumo delle foglie di limone
3 2 0
Sánchez, Clara

Il profumo delle foglie di limone

Milano : Garzanti, 2011

Abstract: Spagna, Costa Blanca. Il sole è ancora molto caldo nonostante sia già settembre inoltrato. Per le strade non c'è nessuno, e l'aria è pervasa da un intenso profumo di limoni che arriva fino al mare. È qui che Sandra, trentenne in crisi, ha cercato rifugio: non ha un lavoro, è in rotta con i genitori, è incinta di un uomo che non è sicura di amare. È confusa e si sente sola, ed è alla disperata ricerca di una bussola per la sua vita. Fino al giorno in cui non incontra occhi comprensivi e gentili: si tratta di Fredrik e Karin Christensen, una coppia di amabili vecchietti. Sono come i nonni che non ha mai avuto. Momento dopo momento, le regalano una tenera amicizia, le presentano persone affascinanti, come Alberto, e la accolgo nella grande villa circondata da splendidi fiori. Un paradiso. Ma in realtà si tratta dell'inferno. Perché Fredrik e Karin sono criminali nazisti. Si sono distinti per la loro ferocia e ora, dietro il loro sguardo pacifico, covano il sogno di ricominciare. Lo sa bene Julian, scampato al campo di concentramento di Mathausen, che da giorni segue i loro movimenti passo dopo passo. Ora, forse, può smascherarli e Sandra è l'unica in grado di aiutarlo. Non è facile convincerla della verità. Eppure, dopo un primo momento di incredulità, la donna comincia a guardarli con occhi diversi. Adesso Sandra l'ha capito: lei e il suo piccolo rischiano molto. Ma non importa. Perché tutti devono sapere. Perché ciò che è successo non cada nell'oblio.

Moderators:

261 Visite, 2 Messaggi
p37483
32 posts

ll profumo delle foglie di limone

Ma che titolo carino, ma che bella copertina, ma che storia noiosa e strampalata.

Andiamo a flagellarci fino a domattina alle 8 meno un quarto: la sinistra, non solo italiana, ha certamente delle gravi colpe se in giro si ritiene plausibile che una giovane donna, non più una bambinetta, e dotata di intelligenza normale, magari un po' nevrotica e problematica ma non demente, non si accorga che i due amabili anziani che la stanno aiutando e accogliendo sono in realtà una coppia di nazisti impuniti e mai pentiti.
Per me l'aspetto horror della trama sta più che altro in questo misunderstanding iniziale, e il motivo della mia profonda incazzature, oltre al mio brutto carattere, è che sì, temo proprio che in qualche modo potrebbe succedere, e mi dànno per questo.

Cmq se siete persone di buon carattere a tratti lo troverete comico perché le spara davvero grosse.

Non capisco come questo libro abbia potuto vincere dei premi , in Spagna comunque ; non capisco perché la biblioteca ne abbia acquistate un gran numero di copie ; non capisco come possa essere credibile che efferati nazisti si prendano in casa una emerita sconosciuta . Forse pretendo troppo ma preferisco i buoni scrittori .

  • «
  • 1
  • »

2889 Messaggi in 2487 Discussioni di 377 utenti

Attualmente online: Ci sono 13 utenti online