Community » Forum » Commenti ai titoli

Diari di un partigiano ebreo
4 1 0
Artom, Emanuele <1915-1944>

Diari di un partigiano ebreo

Torino : Bollati Boringhieri, 2008

Abstract: I diari di Emanuele Artom sono composti di due parti distinte. La prima concerne il periodo che va dal gennaio 1940 al settembre 1943, ed è fonte di notizie sulla vita culturale torinese di quegli anni, sullo sviluppo della persecuzione razziale, sugli effetti materiali e psicologici dei bombardamenti alleati sulla popolazione, sui processi sociali che prendono l'avvio tra la caduta di Mussolini e l'inizio dell'occupazione tedesca. La seconda parte, dal novembre 1943 al 23 febbraio 1944, riguarda invece l'esperienza partigiana di Artom e offre una rappresentazione immediata e priva di retorica della vita delle bande, delle dinamiche sociali interne, dei contrasti politici e personali, delle tensioni tra popolazioni locali e combattenti. La cronaca degli eventi che segnano la vita dei partigiani è in primo piano, ma compaiono anche dense riflessioni sull'etica dei resistenti, sulle implicazioni politiche e morali delle scelte che essi dovettero compiere per affrontare le sfide del momento. Dalle annotazioni del diario risulta evidente come per Artom il senso della lotta non stesse tanto nello scontro armato, quanto nella possibilità di delineare una socialità e una moralità diverse, di trovare una linea di demarcazione di tipo etico che distinguesse fascisti e antifascisti.

Moderators:

92 Visite, 1 Messaggi

Mentre percorro in bicicletta il parco che costeggia via Artom sempre mi viene da ringraziare questo ragazzo perchè è anche per merito suo che lo posso fare in libertà. Nel suo diario ci parla delle condizioni di vita a Torino nel 1943, delle sue paure e delle sue speranze da partigiano e da essere umano. Dovrebbe essere proposto nelle scuole.

  • «
  • 1
  • »

2724 Messaggi in 2343 Discussioni di 357 utenti

Attualmente online: Ci sono 27 utenti online