Community » Forum » Commenti ai titoli

El secreto del mal
3 2 0
Bolaño, Roberto

El secreto del mal

Barcelona : Anagrama, 2007

Moderators:

164 Visite, 2 Messaggi
Giuseppe Sirugo
188 posts

A veces leer Roberto Bolaño da la idea que la persona en parte no sabe lo que está haciendo. De impulso, pero también pensando en los diferentes temas de los capítulos del libro, se hace la idea que él quiere provocar el lector. […] Obviamente, incluso con "El secreto del mal" el poeta chileno vaga desinhibido con su imaginación. Como dice el poeta chileno: tal vez para masturbarse antes de ir a dormir.
En la historia del ilbro algunos capítulos son razonables, otros no guardan algunas relación con la realidad! Cuentos que podrían estar relacionados con la realidad del escritor, en relación con su experiencia vivida en el D.F de México, tierra donde el escritor estudió. Otros temas son destellos de pensamiento, tal vez sólo imaginario, pero donde el autor trae también a su hijo, esto con cuento por parte del nombre real u con lo de su alter ego.
Por fin, otros dos conceptos un poco más evidentes se destacan por el mismo seudónimo Arturo Beleno, que a veces dice u escribe simplemente historias. Mientras por último, un fondo que entonces sería como la superficie sobre la que el pintor hará su diseño, se destaca por la pasión de la letteratura y en haber sido un seguidor de Jorge Luis Borges.

Giuseppe Sirugo
188 posts

A volte leggere Roberto Bolaño dà l'idea che la persona non sappia cosa sta facendo. D’impulso, come anche pensando ai diversi temi dei capitoli del libro, lo scrittore rende l'idea che vuole provocare il lettore: ovviamente pure con "El secreto del mal" il poeta cileno vaga disinibito con la sua immaginazione. Come dice lo stesso: forse la sua è una maniera di masturbarsi prima di andare a dormire.
Le storie di alcuni capitoli del libro sono ragionevoli, ma ci sono pure alquanti racconti che non hanno alcun rapporto con la realtà! Storie che potrebbero essere collegate alla realtà dello scrittore, magari relazionate alla sua esperienza vissuta nel DF del Messico, terra nella quale Bolaño si trasferì in giovane età per studiare e crearsi l’avvenire di scrittore. Mentre gli altri argomenti dei paragrafi potrebbero essere scorci di pensiero, tipo flashback della propria coscienza, probabilmente frammenti solo immaginari ma dove il medesimo autore porta con sé anche suo figlio: cosa che narra sia col nome di battesimo come anche con l’alter ego.

Per concludere, si possono distinguere altri due concetti, caratterizzati dallo stesso pseudonimo Arturo Beleno: a volte come persona dice, o semplicemente scrivere storie. Mentre l’altro aspetto ha un fondo che potrebbe essere paragonato alla superficie sulla quale il pittore progetterà il suo disegno: ben distinto per la passione che ha avuto per la letteratura e l’essere stato un seguace di Jorge Luis Borges.

  • «
  • 1
  • »

3175 Messaggi in 2730 Discussioni di 396 utenti

Attualmente online: Ci sono 6 utenti online