Community » Forum » Commenti ai titoli

I quaderni di Andre' Walter
4 1 0
Gide, André

I quaderni di Andre' Walter

Milano : Guanda, 1985

Moderators:

67 Visite, 1 Messaggi
Giuseppe Sirugo
116 posts

Da persona atea, se avrei dovuto valutare il libro sotto un contesto religioso non avrei attribuito una stella! Tuttavia, lo stesso quaderno, nel suo contesto è un libro ricco di disgregazioni annotate: leggendolo con attenzione ci si rende conto che André Gide in quello che sarebbe stato un quaderno aggregò quante cose più avrebbe potuto. In maniera ordina, cosa che è alquanto affascinante per la giovane età di scrittore ventenne. Frammentandole per poi farne capire la sintesi: cosa che induce, volutamente o involontariamente, a commentare l’autore. Anche se l’eventuale menzione è negativa perché il libro non è contemporaneo, o da leggere non è piaciuto.
La stesura rimane una lettura molto semplice, scorrevole, se si vuole, libera nel suo proposito, nonostante la propria origine è un’accentuata frustrazione sentimentale; in verità i dolori che l’autore 'sta esaltando sono due: in principio c’è la morte della mamma, che lo stesso autore contempla scrivendo come unica essenza della propria vita. Dopodiché, c’è l’amore della cugina, che suo malgrado la mamma di Gide quando era in vita gli ha sempre negato. Fino a che, filosoficamente, a un certo punto subentra una forma di delirio, cagionato da quello stesso affetto che gli fu negato.
Tutto sommato il: Quaderni di André Walter è un libro interessante, sia da leggere e dimenticare sia per eventuali approfondimenti del contesto. Perché della propria semplicità, o alcune volte nella sua complessità il libro lascia intuire la cultura letterale, come quanto religioso, educato e sensibile fosse stato l’autore francese.

  • «
  • 1
  • »

2724 Messaggi in 2343 Discussioni di 357 utenti

Attualmente online: Non c'è nessuno online.