Community » Forum » Commenti ai titoli

Le  palme   selvagge
3 1 0
Faulkner, William

Le palme selvagge

Milano : Adelphi, 2011

Moderators:

86 Visite, 1 Messaggi
Giuseppe Sirugo
116 posts

Il romanzo consiste in due racconti che sono diversi fra loro, dialettica che non e mai stata nuova a Faulkner: lo scrittore decise d’intrecciare ambe le storie per farne una composizione unica. Particolarità dello scrittore che successivamente sarebbe diventato lo stile proprio. […] Tuttavia più che una riflessione o un’analisi del testo c’è da commentare la traduzione del volume attuale poiché gli interventi effettuati sulla traduzione da parte di Bruno Fonzi risalgono al 1956 e furono dettati su due ragioni: fisiologiche le une, e di gusto, se si vuole, le altre.
Delle prime è presto detto: il testo sul quale il traduttore lavorò non corrisponde infatti come fu appurato dalla critica. Dall’uscita del libro successivamente confermato da due generazioni di specialisti che sul testo basarono i loro studi. A parte il cambiamento del titolo originale: If I Forget Thee, Jerusalem con il titolo attuale The Wild Palms, imposto da l’editore al fine di evitare che l’argomento trattato invece di un romanzo sarebbe potuto diventare un argomento biblico, alla fine degli anni trenta alla stesura scritta vennero apportate numerose modifiche e tagli. Errori, ma anche interpretazioni! Che oltre ad alterare il testo lo resero pure incomprensibile: la redazione stessa lo fece con l’intento di non urtare ulteriormente il pubblico dei lettori, cosa che si verificò ugualmente con un’amplia occasione di moralistico sdegno.
Il secondo ordine venne mirato ad attenuare il sapore epocale di una traduzione. Volendo, una traduzione pur pregevole e risalente a mezzo secolo fa: da questa versione al testo si è tolto il "voi" per sostituirlo con il "lei". E quando il contesto ne suggeriva l’opportunità si è utilizzato anche il "tu". Sono state corrette alcune incomprensioni del testo in lingua inglese, si è ripristinata la punteggiatura del testo originale. Si è cercato di differenziare i registri linguistici fra le varie voci. Al caso restituendo ai personaggi più poveri un equivalente "basso" della loro parlata originaria: in questo senso quel caratteristico fraseggio a largo respiro del discorso faulkneriano è stato liberato di tutta la sua ariosa complessità.

Nella traduzione della copia preparata da William Faulkner (cfr. William Faulkner Manuscripts 14, volume II, a cura di Thomas L. McHaney, Garland, New York, 1986) si è ritenuto opportuno che il testo scritto fosse stato in corrispondenza al testo originario nella sua integrità. Poiché dello scrittore americano essa è una delle opere maggiori: a tal proposito la revisione venne condotta sul dattiloscritto autoriale, con il confronto ove necessario, del manoscritto olografo.

By Trovato Solo

  • «
  • 1
  • »

2725 Messaggi in 2344 Discussioni di 357 utenti

Attualmente online: Ci sono 10 utenti online