Community » Forum » Commenti ai titoli

Los mares del Sur
2 1 0
Vázquez Montalbán, Manuel

Los mares del Sur

Barcelona : Planeta, c2009

Moderators:

99 Visite, 1 Messaggi
Giuseppe Sirugo
116 posts

La narrazione attinge al periodo che sussegue la morte di Francisco Franco. Si muove nella città di Barcellona e intorno al mistero del decesso di un uomo di 50 anni. Un certo Stuart Pedrell: un uomo d'affari sporchi e ricco. Mentre il protagonista che in un secondo momento si farà carico del racconto è sempre il solito Pepe Carvalho, personaggio di fantasia dell’autore Montalban. Quindi come tipo di lettura spaziando fra il genere detective privato, o investigazione di polizia ha un contesto individuale che al lettore potrà piacere o meno.
Montalban essendo un poeta per la narrazione usò una bella prosa, diretta e tesa: almeno è quello che passa agli occhi del lettore. Detto ciò, con alquanta certezza, la narrazione è apprezzata e conosciuta maggiormente per parte dei critici del detective Pepe Carvalho. Evidenziato pure dalla circostanza che la lettura del primo capitolo prevale sull’anacronismo, dopodichè con un’altra sfaccettatura il racconto pare iniziare nuovamente per seguire il proprio corso: lo scrittore narra una storia inerente alla fine degli anni settanta ma richiama figure femminili che invece apparterrebbero agli anni sessanta. Inoltre lo scrittore nella vita privata è un buon gastronomo. Ed ebbe l’idea di riportare al testo alcune ricette di cucina: come si suole dire, Vázquez Montalbán ha voluto unire l’utile al dilettevole. Tanto è che lungo il racconto l’investigatore Pepe Carvalho questo cibo cucinato sembra degustarlo con piacere.

La prosa del romanzo potrebbe affascinare anche per la fantasia attribuita al titolo del libro: Los mares del sur. Poiché come tipo di titolo lascia spazio a l’immaginazione, quando invece il nesso del titolo del volume è un trasferimento di paese in Polinesia: le località di quelle parti vengono chiamate come “i mari meridionali”.
Negli anni settanta in Spagna c’era l'opzione di andare a vivere in Polinesia. Un trasferimento di paese e un modo come un’altro per rifarsi una vita senza lasciare traccia di sé. Ed è quello che è intenzionato a fare il protagonista del racconto Pedrell. In ogni modo la storia inizia a muoversi dopo circa un anno dalla morte di questa persona: l’assassinio è il meno, l’assunto trattato è quello di sapere in che tipo di affari si era messo questa persona. A seguito per scoprire cosa è successo la ricca vedova di Pedrell incarica a l’investigatore Pepe Carvalho: di codesta circostanza l’investigatore approfitta della vulnerabilità della figlia adolescente di Pedrell, nonostante che al suo fianco tiene una prostituta. Una compagna di gioco di vecchia data. Entrambe situazioni che lo scrittore Montalban non giustifica nella storia; benché la controversia, si suppone che la novella del detective Pepe Carvalho è una delle più famose e per il giornale spagnolo «El Mundo» è stata inclusa nella lista delle 100 migliori novelle spagnole del XXI secolo.

La novella racconta il decennio degli anni settanta in Spagna. E lo fa in maniera diretta. Così permettendo al lettore di retrocedere a quella epoca. Secondo un’affermazione del medesimo scrittore catalano fra le pagine del libro si può visitare la città di Barcellona di circa mezzo secolo fa: da lì conoscere l’edificazione di alcun quartiere costruito alcun decennio prima; l’attivismo politico di quel periodo; la menzione del terrorismo ETA; la nuova classe sociale media.
Il personaggio dello scrittore nonostante sia annesso alla figura di un investigatore è stravagante, per esempio: fa sesso, gioca sul fatto dell’erezione del pene che tal volta manca; burla con l'uso della cocaina; è interessato a preparare la cena, per poi far sesso. Non ci sono parole per descrivere quanto è patetico l‘investigatore Carvalho. In base a quello che gli venne chiesto l’investigatore intorno a sé riunisce tante persone che dovrebbero far luce sul mistero della morte di Pedrell: tuttavia quel flusso di dialoghi che potevano essere riportati non sono pertinenti alla storia e vengono narrati a mo’ di ricordi. Di quel contesto lui è la perfezione, mentre tutte le altre persone al suo fianco sono poco furbe. Gente che nella vita propria non ha alcun scopo.
Per concludere si potrebbe dire che il personaggio dello scrittore rompe gli schemi del detective. Al caso, se la narrazione non fosse stata inerente alla sola letteratura, il comportamento dell’investigatore Carvalho sicuramente lo avrebbe fatto escludere da qualsiasi legittima forza di polizia: da questo punto di vista si potrebbe considerare che la storia non ha nulla di equo, ma è vero pure che lo stesso racconto non ha niente di erroneo. Ed è una prosa scritta bene che riesce a sdoganare il comportamento incorretto di Pepe Carvalho.

  • «
  • 1
  • »

2725 Messaggi in 2344 Discussioni di 357 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online