Community » Forum » Commenti ai titoli

Tanti olocausti
5 1 0
Vercelli, Claudio

Tanti olocausti

Firenze : Giuntina, [2005]

Abstract: La distruzione degli Ebrei dell'Europa è un evento sul quale l'attenzione collettiva è andata soffermandosi e affermandosi, soprattutto in questi ultimi vent'anni. Ma nei lager confluirono, concentrati e internati per i più svariati motivi, persone e categorie di individui deportatevi non solo per ragioni razziali ma anche politiche, religiose, etniche e così via. Chi erano? Da dove provenivano, quale fu il destino degli internati? Come funzionava il lager, in quanto istituzione criminale ma anche microuniverso sociale del Novecento? Quali furono gli elementi di analogia e di differenza tra l'internamento ebraico e quello dei non ebrei?

Moderators:

37 Visite, 1 Messaggi

Libro che ci fa conoscere il lager come una vera e propria "città della morte", con la sua specifica organizzazione urbana e sociale, i suoi “rituali” assillanti, dolorosi, spesso inutili, finalizzati alla spersonalizzazione dell’individuo per renderlo un “numero”, un “pezzo” da sfruttare fino alla fine e poi ridurre a cenere da vendere ai contadini come fertilizzante. Si veniva imprigionati a causa di un'appartenenza a gruppi politici, etnici, sociali, religiosi e culturali e non necessariamente per aver fatto o detto qualcosa. Viene sottolineata l’assoluta ossessione nazista riguardante la "purezza della razza germanica" e l’altrettanta perniciosa ossessione per la possibile “contaminazione” da parte dei vari gruppi umani che furono perseguitati in modo sistematico. La persecuzione nazista portò alla morte ben undici milioni di persone: mai in tutta la storia dell’umanità si era ucciso a catena.
Nella seconda parte il libro passa in rassegna i vari gruppi che furono perseguitati, deportati e uccisi fra il 1933 e il 1945. I primi ad essere internati furono i comunisti e i sindacalisti tedeschi seguiti dai socialdemocratici. Quasi contemporaneamente vengono rinchiusi elementi asociali (vagabondi e mendicanti) e criminali abituali. Fra il 1936 e il 1939 si inizia la deportazione degli zingari, degli omosessuali tedeschi e dei testimoni di Geova, mentre gli ebrei vengono internati dalla fine del 1938. Si vuol controllare la comunità attraverso politiche di “igiene sessuale” e di medicalizzazione delle “diversità” per cui ci si avvale di pregiudizi da sempre diffusi e li si potenzia. Gli zingari sono considerati devianti e incontrollabili, gli omosessuali sono visti come contaminatori e distruttori della razza ariana e si fornisce alla loro repressione una legittimazione pseudoscientifica designandoli come vittime preferite degli esperimenti medici. I testimoni di Geova furono odiati dai nazisti non solo perché erano obiettori di coscienza ma anche per la loro convinzione che ogni organizzazione statale fosse “opera del demonio”. Rimasero una comunità omogenea all’interno dei lager: la fede dava loro una forza inesauribile e la capacità di affrontare la morte in nome di Dio. La soppressione dei malati di mente e dei disabili tedeschi, considerati “vite non degne di essere vissute” iniziò con la sterilizzazione forzata dei portatori di malattie ereditarie già nel 1933 e proseguì coinvolgendo l’intero sistema sanitario nazionale portando alla deportazione dei malati in appositi centri dove venivano uccisi, spogliati e cremati, a volte dopo aver eseguito su di loro “esperimenti” all’insaputa dei famigliari.
Il piano espansionistico verso oriente pur restando incompiuto provocò la persecuzione e lo sterminio dei polacchi ebrei e non-ebrei e, in seguito alla guerra fra Germania e URSS, l’internamento dei prigionieri di guerra sovietici, che pagarono un prezzo altissimo in vite umane a causa del trattamento brutale e feroce. Dopo l’8settembre 1943 toccò agli Italiani.
La persecuzione nazista si abbatté anche su singoli religiosi tedeschi e su moltissimi preti polacchi, la maggioranza fu deportata a Dachau.
Il libro si conclude con consigli di letture per approfondire gli argomenti trattati e con un elenco di film.

  • «
  • 1
  • »

2895 Messaggi in 2493 Discussioni di 378 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online