Community » Forum » Commenti ai titoli

Ilona arriva con la pioggia
4 1 0
Mutis, Álvaro

Ilona arriva con la pioggia

Torino : Einaudi, \1996!

Moderators:

36 Visite, 1 Messaggi
Utente 150
328 posts

«Ma dimmi, là dentro, […] là, nel profondo, dove conservi te stesso, come vanno le cose?»

Panama. Due dollari in tasca, un passo dal fondo dell’abisso. Con la pioggia si rinnova il salvifico prodigio; per Maqroll, il gabbiere, è redenzione dal forzato esilio.
Ilona arriva con la pioggia. La salvezza ha un nome: Villa Rosa, “casa allegra” per clienti che incontrano “passanti”.

Ilona ha modi bruschi e capelli color miele, gambe slanciate e voce roca. Ha il dono di comparire e dileguarsi senza mettere a soqquadro le altrui vite; al suo giungere dissipa nubi, infonde entusiasmi nuovi e soluzioni improvvise. Si sgrovigliano garbugli e tutto ricomincia.
Ilona scruta nel profondo, dove non si osa guardare.
Ilona è un piccolo miracolo, un enigma; il baleno che si oppone al buio.
Larissa è la tenebra dagli amori fantasmi, dal dolore cupo, dal grido sordo.
Larissa è l’inquietudine di un labirinto, di un destino scritto che non può mutare. Nave e relitto, navigante e naufraga, Larissa fruga con gli occhi e dissolve certezze.
Luce e ombra, come la sorte vuole.

Il rovescio, dopo l’iniziale sfuriata, prosegue con garbo. Ora borboglia, trilla; gorgheggia, il tuono ormai lontano.
Finita la pioggia risplende il sole. Le figure svaporano, s’attenuano, svaniscono.
Sulla battigia l’orma si rompe. Ritratta l’onda rimane il ricordo, rifugio effimero dal sapore salmastro. E come sempre, con Álvaro Mutis, ogni parola s’è fatta poesia.

Una storia per “irredenti sognatori che lottano a oltranza contro ciò che chiamano realtà e che mai finiscono col saper bene in che cosa consista.”

  • «
  • 1
  • »

3279 Messaggi in 2794 Discussioni di 401 utenti

Attualmente online: Ci sono 11 utenti online