Community » Forum » Commenti ai titoli

Filastin
3 1 0
al-Ali, Naji

Filastin

Torino : Eris, 2013

Abstract: Naji Al-Ali è stato assassinato a Londra nel 1987 per quelle idee politiche che ha espresso con forza nelle sue opere ogni giorno della sua vita. È uno dei vignettisti più importanti della storia del mondo arabo e alla sua morte ha lasciato un'eredità di oltre quarantamila vignette. Handala, il suo personaggio più importante, è una vera e propria icona della resistenza palestinese ed è popolarissimo nei paesi arabi come nel resto del mondo. Filastin in arabo significa Palestina. Naji Al-Ali è uno dei suoi figli e ancora bambino ha dovuto lasciarla per diventare profugo come la maggioranza dei palestinesi a causa della proclamazione dello Stato d'Israele. Filastin è la terra in cui non ha potuto fare ritorno ed è il centro di tutta la sua opera artistica ma non solo nel senso geografico, ma anche umano e simbolico, cioè la causa giusta ovunque sia nel mondo. Il suo obbiettivo era quello di avere un dialogo diretto e quotidiano con chi viveva la sua stessa realtà: dal campo profughi palestinese alle grandi città arabe. Naji Al-Ali ha lavorato per le maggiori testate giornalistiche del mondo arabo ed è tuttora molto pubblicato.

Moderators:

22 Visite, 1 Messaggi
Lucio Beltrami
215 posts

Il bambino palestinese che osserva le sofferenze del suo popolo con le mani dietro la schiena è un potentissimo simbolo di dolore e unità. Naji al Ali è stato un vignettista molto importante per tutto il mondo arabo, ma riconosciutone il valore politico devo dire che le vignette solo di tanto in tanto sono ben calibrate e quindi arrivano come pugni nello stomaco, molte altre volte invece sono fiacche, e lo stile grafico è davvero povero.

  • «
  • 1
  • »

3731 Messaggi in 3139 Discussioni di 424 utenti

Attualmente online: Ci sono 23 utenti online