599 Visite, 5 Messaggi

critica

Chiedo cortesemente ai lettori di trattare i libri come prevede l'educazione di chi ama leggere che non deve consentire di fare sottolineature seppure con la matita né tanto meno di scrivere commenti a lato del testo . Le suddette cose potete farle sui vostri libri e non evidentemente su quelli presi in prestito. Ringrazio per l'attenzione. Lorena.

p40024
134 posts

Re: critica

Io frequento principalmente la Biblioteca civica centrale ed effettivamente ho spesso trovato molti libri sottolineati ed addirittura evidenziati.
Mi sono sempre chiesto perché, fra i tanti bizzarri cartelli presenti al banco del prestito, non ce ne sia uno che recita una frase del tipo: "È severamente vietato sottolineare e danneggiare i libri della biblioteca. I trasgressori verranno sanzionati".
È vero che probabilmente servirebbe poco, però il fatto che non ci sia neanche un cartello che lo dice può far sembrare che i libri della biblioteca si possano sottolineare.

Re: critica

Gentili Lettori,
come già scritto recentemente ad un altro utente, purtroppo il fenomeno dei libri sottolineati affligge le biblioteche da sempre: ne è emblematica la pagina iniziale che esso ha ispirato allo scrittore Marco Bosonetto nel suo romanzo Il sottolineatore solitario (Einaudi 1998; per le copie possedute dalle Biblioteche civiche torinesi è possibile usare il seguente link http://bct.comperio.it/opac/detail/view/sbct:catalog:71010 ).
Per cercare di ovviare al fenomeno, nella nuova Carta dei servizi delle Biblioteche civiche torinesi (http://www.comune.torino.it/cultura/biblioteche/usare_biblioteca/pdf/carta_servizi_sito.pdf)
sono previste due azioni:
- da un lato l’utente è tenuto a verificare lo stato del volume prima di prenderlo a prestito e di segnalare eventuali sottolineature ed altri danneggiamenti all’addetto del prestito che, a sua volta, è tenuto ad annotarlo sulla scheda del libro (art. 5.3.8). La Carta precisa infatti che, alla restituzione delle opere avute in lettura o in prestito, l’utente sarà considerato responsabile degli eventuali danneggiamenti o alterazioni
delle loro condizioni materiali non fatti riscontrare al personale al momento del prestito e sarà tenuto a risarcire il danno, ripristinando a sua cura e spese le condizioni previe dell'opera, se ciò è possibile e opportuno;
- il personale addetto al prestito deve controllare i libri restituiti (art. 5.3.9). Il controllo avviene di fatto a campione, per evitare il crearsi di lunghe code al banco del prestito.
Tutto ciò è stato segnalato ai lettori con un apposito cartello, al banco prestiti, in tutte le sedi.
Questo con la consapevolezza che occorre contrastare certi comportamenti scorretti e irriguardosi degli altri possibili fruitori di un bene comune, pur prevedendone la solo parziale efficacia.
Cordialmente

p40024
134 posts

Re: critica

Quindi al banco del prestito della Biblioteca civica centrale esiste un cartello che indica che è severamente vietato sottolineare i libri della biblioteca. Non l'ho mai visto. Da quanto tempo è esposto questo cartello?

Utente 376
54 posts

Re: critica

Purtroppo non basta certo un divieto scritto per fermare certi comportamenti. Ci vorrebbe un minimo di civiltà.

  • «
  • 1
  • »

754 Messaggi in 198 Discussioni di 132 utenti

Attualmente online: Ci sono 21 utenti online