Vedi anche le pagine di ricerca:  GIALLI - FANTASY E FANTASCIENZA

Cerca un libro di narrativa o sfoglia la lista delle novità

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2014

Trovati 1477 documenti.

I giorni dell'eternità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Follett, Ken

I giorni dell'eternità / Ken Follett

Milano : Mondadori, 2014

Fa parte di: Follett, Ken. The century trilogy / Ken Follett

Abstract: I giorni dell'eternità è la conclusione della trilogia The Century, dedicata al Novecento, nella quale Ken Follett segue il destino di cinque famiglie legate tra loro: una americana, una tedesca, una russa, una inglese e una gallese. Dai palazzi del potere alle case della gente comune, le storie dei protagonisti si snodano e si intrecciano nel periodo che va dai primi anni Sessanta fino alla caduta del Muro di Berlino, passando attraverso eventi sociali, politici ed economici tra i più drammatici e significativi del cosiddetto Secolo breve: le lotte per i diritti civili in America, la crisi dei missili di Cuba, la Guerra fredda, ma anche i Beatles e la nascita del rock'n'roll. Quando Rebecca Hoffmann, insegnante della Germania Est, scopre di essere stata spiata per anni dalla Stasi prende una decisione che avrà pesanti conseguenze sulla sua famiglia. In America, George Jakes, figlio di una coppia mista, rinuncia a una promettente carriera legale per entrare al dipartimento di Giustizia di Robert Kennedy e partecipa alla dura battaglia contro la segregazione razziale. Cameron Dewar, nipote di un senatore del Congresso, non si lascia scappare l'occasione di fare spionaggio per una causa in cui crede fermamente, ma solo per scoprire che il mondo è molto più pericoloso di quanto pensi. Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Chruscëv, diventa un personaggio di spicco proprio mentre Stati Uniti e Unione Sovietica si ritrovano sull'orlo di una crisi che sembra senza via d'uscita.

Questa non è una canzone d'amore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robecchi, Alessandro <1960- >

Questa non è una canzone d'amore / Alessandro Robecchi

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: Un fortunato autore televisivo ha abbandonato la trasmissione cui deve la fama e una discreta agiatezza. Si chiama Crazy Love e racconta la vita sentimentale della né buona né brava gente della Nazione. Sotterfugi, tradimenti, odio, passioni e rancori, al motto di Anche questo fa fare l'amore. Un enorme successo, ma lui non ne può più. Felice e orgoglioso della sua scelta, una sera gli si presenta in casa un tizio che cerca di ucciderlo. Si salva la vita, ma da qui in poi cominciano i guai. Una coppia di killer colti e professionali, due zingari in cerca di vendetta, una giovane segugia col cuore in frantumi, collezionisti e contrabbandieri di souvenir nazifascisti, qualche morto di troppo. Sullo sfondo accanto a una Milano multietnica e luccicante, la vita brulicante del campo rom, la sua cultura, la sua eticità. Questo di Robecchi è un giallo e una commedia, tra Scerbanenco e le canzoni di Enzo Jannacci. Raccontata da una voce caustica e cattiva, che tutto commenta e descrive con acuminata ironia, e che tiene in equilibrio il sarcasmo ribelle e sfacciato del suo investigatore chandleriano (appassionato di Bob Dylan) e il cinismo a suo modo morale del punto di vista criminale e della vendetta.

Il posto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie

Il posto / Annie Ernaux ; traduzione di Lorenzo Flabbi

Roma : L'Orma, 2014

Abstract: Elaborare una perdita attraverso la scrittura. Questo il senso del breve romanzo in cui Annie Ernaux ridisegna la figura paterna, ripercorrendone le tappe esistenziali nelle varie fasi. «Nessuna poesia del ricordo», solo scrittura asciutta che fornisce notizie essenziali. Ma l'essenzialità si accompagna a scelte lessicali piene di significato e la semplicità è arricchita di sensi e di memoria. La stessa autrice definisce come «una terra di mezzo» la collocazione di sé tra la vita familiare di gente semplice e la sua ascesa a uno status borghese. Un allontanamento verso «un mondo giovane e libero», per arrivare, nella lontananza, a «levigare l'immagine dei genitori, privati dei loro gesti, delle loro parole». Arrivando a portare alla luce una parte di sé, un atto corale di recupero della propria identità nella sua interezza.

Il confine di Bonetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Floris, Giovanni <1967- >

Il confine di Bonetti / Giovanni Floris

Milano : Feltrinelli, 2014

Abstract: Un'ultima notte da leoni con gli amici di sempre, una soltanto. Cosa può esserci di male? E invece il notaio Ranò, facoltoso borghese romano, si ritrova in cella, e poi davanti a un magistrato. E la verità viene fuori. Non solo il racconto della folle serata in cui è naufragata la reunion, ma, come un fiume in piena, la confessione di una vita, delle avventure di un ragazzo e del suo eterogeneo drappello di compagni. Con al centro di tutto lui, il grande amico che ce l'ha fatta, Marco Bonetti, famoso regista finito con lui in carcere... Nella confessione di Ranò si dipana così un percorso di formazione illuminato da una grande amicizia maschile, tra catastrofi sentimentali e bravate al limite del decoro, vacanze sbagliate e meravigliose, giri in motorino nel gelo di una Roma vissuta e amata. Come abbiamo perso di vista i sogni di quando eravamo giovani? Qual è il confine tra adolescenza e vita adulta, tra possibilità e rimpianto, tra successo e tradimento? E quando è troppo tardi per capirlo? La storia del notaio Ranò e del regista Bonetti è anche la storia di una generazione, i ragazzi degli anni ottanta: quelli del riflusso, della televisione commerciale, del pentapartito, del crollo delle ideologie mondiali. Ma anche quelli, forse gli ultimi, che hanno vissuto l'adolescenza come un periodo magico e pieno di possibilità, con l'idea di potercela fare, contando solo sulle proprie forze.

Un gatto nel cuore di Torino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bossuto, Juri

Un gatto nel cuore di Torino : una storia vera / Juri Bossuto

Torino : Il Punto - Piemonte in bancarella, 2014

L' ultima scommessa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Costa, Gian Mauro

L' ultima scommessa / Gian Mauro Costa

Palermo : Sellerio, 2014

Il segreto della camera 3
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dexter, Colin

Il segreto della camera 3 / Colin Dexter ; traduzione di Luisa Nera

Palermo : Sellerio, 2014

I peccati del papa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Delizzos, Fabio

I peccati del papa : le indagini dell'investigatore Bellerofonte Castaldi / Fabio Delizzos

Roma : Newton Compton, 2014

Un amore di angelo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bosco, Federica

Un amore di angelo / Federica Bosco

Roma : Newton Compton, 2014

Fattore cinque
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Metta, Massimiliano

Fattore cinque / Massimilano Metta

[S.l.] : Montag, 2014

La voce degli uomini freddi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Corona, Mauro <1950- >

La voce degli uomini freddi / Mauro Corona

Milano : Mondolibri, stampa 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
La regina strangolata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Druon, Maurice

La regina strangolata / Maurice Druon ; traduzione di Ettore Capriolo ; introduzione di George R.R. Martin

Milano : Oscar Mondadori, 2014

Fa parte di: Druon, Maurice. I re maledetti / Maurice Druon

Il mistero del terzo miglio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dexter, Colin

Il mistero del terzo miglio / Colin Dexter ; traduzione di Luisa Nera

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: Un cadavere galleggia nel canale di Oxford. È totalmente smembrato e decapitato, sì da nasconderne l'identità. Contemporaneamente, è denunciata la scomparsa di un professore dell'università. La brutta storia è iniziata, in apparenza, in un giorno di novembre del 1942, durante la battaglia di El Alamein, quando un codardo lascia morire di una fine orribile un giovane soldato. Quell'ora di viltà, a un cinquantennio di distanza, proietta i raggi velenosi del rimorso e della vendetta su un gruppo di accademici dominato da un odio inflessibile e un'ambizione quasi folle. Da questo miscuglio di precedenti, nefasti influssi e cattivi umori seguono: una batteria di omicidi di cui non si intravede né scopo né causa, un paio di messaggi indecifrabili, e poi scambi di personalità, sconvolgenti rivelazioni, incroci scandalosi tra università e mondo del sesso a pagamento. L'ispettore capo Morse qui come non mai è il genio dell'errore e del falso indizio; nessuno come lui sa approfittare del caso e dell'equivoco; addirittura è d'aiuto, in un'inchiesta così vertiginosamente confusa, il frequente perdersi della sua mente chissà dove; e in un paio di occasioni è decisiva la sua virtù di enigmista. Ma questa volta la sua abilità deve ingegnarsi a svelare per vie deduttive l'identità di un corpo senza volto, vero capo di una matassa mortale in cui ogni filo aggrovigliato rimanda a un altro filo ancor più aggrovigliato.

Racconti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poe, Edgar Allan

Racconti / Edgar Allan Poe ; a cura di Mariarosa Mancuso

10. ed

Milano : Feltrinelli, 2014

Abstract: La fortuna e la fama di Edgar Allan Poe sono affidate ai suoi Racconti, che spaziano nei diversi generi del terrore, del mistero, in quel "metafisico", poliziesco, gotico o fantastico. Sono compresi in questa raccolta alcuni dei suoi capolavori.

Tango a Istanbul
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aykol, Esmahan

Tango a Istanbul / Esmahan Aykol ; traduzione di Emanuela Cervini

Palermo : Sellerio, 2014

La piramide di fango
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925- >

La piramide di fango / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: In Una lama di luce avevamo lasciato Montalbano e Livia sconvolti per la fine di François, il protagonista del Ladro di merendine, il bambino che Livia avrebbe voluto adottare. Livia non si è mossa da Boccadasse e nelle lunghe telefonate con Salvo mostra tutta la sua prostrazione, ma in un’alba livida la telefonata di Fazio interrompe il sogno angoscioso di Montalbano per trascinarlo in una nuova indagine. Sono giorni di pioggia a Vigàta, quegli acquazzoni violenti e persistenti che non danno requie, fiumane d’acqua scatenata che travolgono case e terreni lasciando dietro di sé un mare di fango. È in una di queste giornate che un uomo, Giugiù Nicotra, viene trovato morto in un cantiere, mezzo nudo, colpito da un proiettile alle spalle. Aveva cercato scampo in una specie di galleria formata da grossi tubi per la costruzione di condotte d’acqua. L’indagine parte lenta e scivolosa, ma ben presto ogni indizio, ogni personaggio, conduce al mondo dei cantieri e degli appalti pubblici. Un mondo non meno viscido e fangoso della melma di cui ogni cantiere è ricoperto. Districandosi tra tutto quel fango nel quale «sguazzariano» costruttori, ditte, funzionari pubblici, una cosa Montalbano non riesce a togliersi dalla testa: che Nicotra, il morto, andando a morire dentro alla galleria, avesse voluto comunicare qualche cosa. «Lei poco fa ha detto una parola, piramide. E a me è tornato in mente… Sa che dentro alla piramide di Cheope nessuno per lungo tempo ci è potuto entrare perché non si riusciva a scoprire l’accesso? Poi qualcuno ha rotto gli indugi e ha praticato un foro nella parete, foro non autorizzato dai custodi della piramide. Ma così anche i custodi, che fino a quel momento erano stati costretti a starsene fuori, poterono penetrare all’interno».

Zama
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di_Benedetto, Antonio <1922-1986>

Zama / Antonio Di Benedetto ; traduzione di Francesco Tentori Montalto ; prefazione di Maria Nicola

Roma : Sur, 2014

Lamento di Portnoy
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Roth, Philip

Lamento di Portnoy / Philip Roth ; traduzione di Roberto C. Sonaglia

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Alex Portnoy ha trentrè anni ed è commissario aggiunto della Commissione per lo sviluppo delle risorse umane del Comune di New York. Nel lavoro è abile, intransigente, stimato. Il libro riporta il monologo di Alex che, dall'analista ripercorre la sua vita per capire perché è travolto dai desideri che ripugnano alla mia coscienza e da una coscienza che ripugna ai miei desideri.

Morte di un uomo felice
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fontana, Giorgio <1981- >

Morte di un uomo felice / Giorgio Fontana

Palermo : Sellerio, 2014

Abstract: Milano, estate 1981: siamo nella fase più tarda, e più feroce, della stagione terroristica in Italia. Non ancora quarantenne, Giacomo Colnaghi a Milano è un magistrato sulla linea del fronte. Coordinando un piccolo gruppo di inquirenti, indaga da tempo sulle attività di una nuova banda armata, responsabile dell’assassinio di un politico democristiano. Il dubbio e l’inquietudine lo accompagnano da sempre. Egli è intensamente cattolico, ma di una religiosità intima e tragica. È di umili origini, ma convinto che la sua riuscita personale sia la prova di vivere in una società aperta. È sposato con figli, ma i rapporti con la famiglia sono distanti e sofferti. Ha due amici carissimi, con i quali incrocia schermaglie polemiche, ama le ore incerte, le periferie, il calcio, gli incontri nelle osterie.Dall’inquietudine è avvolto anche il ricordo del padre Ernesto, che lo lasciò bambino morendo in un’azione partigiana. Quel padre che la famiglia cattolica conformista non poté mai perdonare per la sua ribellione all’ordine, la cui storia eroica Colnaghi ha sempre inseguito, per sapere, e per trattenere quell’unica persona che ha forse amato davvero, pur senza conoscerla.L’inchiesta che svolge è complessa e articolata, tra uffici di procura e covi criminali, tra interrogatori e appostamenti, e andrà a buon fine. Ma la sua coscienza aggiunge alla caccia all’uomo una corsa per capire le ragioni profonde, l’origine delle ferite che stanno attraversando il Paese. Si risveglia così il bisogno di immergersi nella condizione degli altri, dall’assassino che gli sta davanti al vecchio ferroviere incontrato al bar, per riconciliare la giustizia che amministra con l’esercizio della compassione. Una corsa e un’immersione pervase da un sentimento dominante di morte. Un lento disvelarsi che segue parallelo il ricordo della vicenda del padre che, come Giacomo Colnaghi, fu dominato dal desiderio di trovare un senso, una verità. Anche a costo della vita.Insieme al precedente romanzo di Giorgio Fontana, Per legge superiore, anche Morte di un uomo felice riflette sulla giustizia, le sue possibilità e i suoi limiti.

E Penelope si arrabbiò
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Signoris, Carla

E Penelope si arrabbiò / Carla Signoris

[Milano] : Rizzoli, 2014

Abstract: Accade a tutti. La prima che ci ha fatto i conti, mitologicamente parlando, è stata Penelope. Poi è capitato anche a noi. Forse proprio nelle vesti di amante, oppure nel ruolo del coniuge tradito, spesso alle prese con l'odioso compito di consolare l'amica ferita o disilludere quella troppo ingenua. Ma come possono durare questi amori che sembrano smarrirsi davanti alla prima difficoltà? Anna, che ha la sindrome della fiammiferaia, ce la mette tutta, però quella confessione inaspettata del marito, con la sindrome del minatore, proprio non le va giù. Poi ci sono i figli: Francesca l'aliena e Paolino in apnea. Perché i primi che vengono investiti dai terremoti sentimentali sono proprio loro. E Penelope si arrabbiò racconta la storia di una coppia che cerca di opporre resistenza agli inciampi del destino. Sono un lui e una lei come tanti, come noi, distratti dalle fatiche quotidiane. Un lui e una lei che provano a ritrovarsi, imparando ad ascoltare quello che il tempo regala, senza dare troppo peso a quello che invece inevitabilmente sottrae. Un lui e una lei con tanti difetti che Carla Signoris riesce a descrivere con una fortissima dose di ironia, a cominciare dal coro greco delle amiche che accompagna la protagonista e che, piano piano, l'aiuta a capire che tanto sempre e solo sirene sono. Hanno la coda e puzzano di pesce.