Corso Casale, 5 (Parco Michelotti) - 10131 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2001
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie
× Data 2008

Trovati 2094 documenti.

Mostra parametri
Oscar Wilde e i delitti a lume di candela
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brandreth, Gyles

Oscar Wilde e i delitti a lume di candela / Gyles Brandreth ; traduzione di Annalisa Garavaglia

[Milano] : Sperling & Kupfer, [2008]

Abstract: Il corpo di un sedicenne macabramente ucciso viene trovato in una stanza in Cowley Street. È l'agosto del 1889. Il giovane si chiama Billy Wood, ed è un ragazzo di strada come tanti, e colui che lo ritrova - con la gola tagliata da un orecchio all'altro e circondato da candele ardenti - è nientemeno che il celebre scrittore Oscar Wilde, che il giorno dopo decide di denunciare il fatto a Scotland Yard. Solo che dell'orribile crimine è scomparsa qualsiasi traccia. Aiutato dall'amico Robert Sherard, lo scrittore decide di condurre le sue indagine da solo, incarnando suo malgrado quel personaggio di Sherlock Holmes che tanto ammira e calandosi nell'inquietante Londra nei cui vicoli risuonano ancora i passi di Jack lo Squartatore. Con questo romanzo nasce un nuovo investigatore: Oscar Wilde. Ammiratore di Arthur Conan Doyle e del suo impareggiabile Sherlock Holmes, l'ironico e arguto Wilde si rivela anche un abile detective dalla logica affilata come un lama.

Pochi inutili nascondigli
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Faletti, Giorgio

Pochi inutili nascondigli / Giorgio Faletti

Milano : Baldini Castoldi Dalai, 2008

Il reame perduto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stilton, Geronimo

Il reame perduto / Geronimo Stilton

Casale Monferrato : Piemme junior, 2008

Abstract: Vi fu un tempo assai lontano in cui il Regno della Fantasia era abitato da molti popoli che vivevano in pace e armonia. Per tenere viva l'amicizia tra tutte le genti, le fate collocarono in ogni reame un Portale, un passaggio per trasportare gli abitanti nelle immense terre del Regno. Ma le streghe cercarono di approfittarne, tramando nell'oscurità. Nessuno si accorse di ciò che stava accadendo, finché non fu troppo tardi. Fu così che iniziò la storia del Reame Perduto. Gli Elfi dei Boschi, mentre soccombevano sotto il giogo della Nera Regina, riuscirono a far fuggire Audace, il prescelto. Audace era solo un bambino quando giunse nel regno degli Elfi Stellati. Fu nel suo quindicesimo compleanno, nell'anno della Stella Fulgente, che scoprì il mistero che circondava il Portale e il Reame da cui proveniva. E decise di andare incontro al proprio destino... Età di lettura: da 9 anni.

Beethoven era per un sedicesimo nero
1 0 0
Materiale linguistico moderno

Gordimer, Nadine

Beethoven era per un sedicesimo nero / Nadine Gordimer ; traduzione di Grazia Gatti

Milano : Feltrinelli, 2008

Abstract: Tredici racconti. Tredici frammenti di vite. Storie d'amore. Gli incontri veri o immaginati dell'autrice con alcuni grandi scrittori del ventesimo secolo. La storia che da il titolo alla raccolta, vede un professore di biologia di Johannesburg ripercorrere la propria storia familiare. Al centro un tema paradossale e significativo: se un tempo tutti desideravano avere almeno una goccia di sangue bianco nelle vene, oggi vale l'esatto contrario, e avere almeno un sedicesimo di sangue di colore è raccomandato quasi si trattasse di un indizio di nobiltà sociale. Con mano sicura Gordimer indaga fra le pieghe dei sentimenti e del rapporto di coppia: attraverso i sensi (udito, olfatto) i diversi protagonisti prendono coscienza di dolorose verità.

Il gioco delle tre carte
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Malvaldi, Marco

Il gioco delle tre carte / Marco Malvaldi

Palermo : Sellerio, [2008]

Abstract: Ritorna, con la seconda avventura dopo La briscola in cinque, la squadra di investigatori del BarLume di Pineta, detto anche l'asilo senile. A parte il barista Massimo e la sua banconista, la bella e comprensiva Tiziana, il più giovane del gruppo è Aldo, ultrasettantenne gestore dell'osteria Boccaccio. Seguono Nonno Ampelio, Pilade, il Del Tacca del Comune, il Rimediotti. La loro attività, unica, più che principale, si svolge nel presidiare il BarLume e, dietro il paravento della partita a carte, passare al setaccio tutti gli avvenimenti di Pineta, in un pettegolezzo toscano senza eufemismi e senza ritrosie. Qualche volta resta nelle maglie fitte della rete, un fatto criminale. In realtà è Massimo, pronto all'intuizione ma svogliato all'azione, che è spinto a investigare, richiesto casualmente dal commissario Fusco. I vecchietti fanno da polo dialettico in un contraddire minuzioso che però facilita la sintesi: corale ambientazione umana, provinciale e antiglobalizzata (lenta, senza preoccupazione di efficienza mezzo-fine). Uno sfondo di commedia italiana a dei gialli enigmistici la cui soluzione è affidata alla virtù del ragionamento e alla fortuna del caso. Nel gioco delle tre carte un esercizio di abilità e di elusione fornisce lo schema per risolvere un enigma criminoso consistente nel nascondere ostentando. Nel corso di un congresso, viene ucciso un professore giapponese. La chiave del mistero è in un computer che in apparenza non contiene niente di significativo.

Brida
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Coelho, Paulo

Brida / Paulo Coelho ; traduzione di Rita Desti

Milano : Bompiani, 2008

Abstract: In Brida, il mio terzo romanzo che ho scritto appena dopo L'Alchimista, racconto l'iniziazione di una ragazza al mondo della magia attraverso diverse tradizioni esoteriche. In esso esploro svariati temi che mi sono cari, come la Grande Madre, le religioni pagane e l'amore. Quando ho scritto Brida e l'ho pubblicato in Brasile più di 18 anni fa, alcune tematiche come il volto femminile di Dio erano ancora estranee alla maggior parte delle persone. Tuttavia ho notato, con il passare del tempo, un cambiamento della percezione - una crescente apertura della gente nei confronti di un approccio intuitivo alla conoscenza, accompagnata da una maggiore insofferenza verso le rigide regole sociali. Come ho scritto nel libro, 'la cosa più nobile che un essere umano può sperimentare è l'accettazione del mistero'. Ho la sensazione che il mondo stia sempre più prendendo coscienza del mistero, così, cari lettori, vi faccio oggi dono della storia di questa giovane donna. (Paulo Coelho)

Delitto imperfetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Solana, Teresa

Delitto imperfetto / Teresa Solana ; traduzione di Barbara Bertoni

Palermo : Sellerio, [2008]

Abstract: Eduardo e Borja dirigono una specie di agenzia che si occupa di sbrigare le faccende poco limpide dei ricconi. Si presenta un giorno un importante politico destinato a una carriera di governo, che chiede di occuparsi del mistero del quadro di un noto pittore che ritrae sua moglie. Un caso di adulterio? I due dilettanti cominciano a battere la pista, tra salotti e club esclusivi, quando la signora viene trovata cadavere, avvelenata. Ed essi svogliatamente indagano, con aperta incompetenza, baldanzosa o timida secondo l'opposizione dei caratteri. Da un canto segue l'indagine dei due gemelli nei quartieri alti di Barcellona, ma d'altro canto racconta la vita dei due Starsky e Hutch, piccolo borghesi dell'epoca nostra, travet non poveri, non sradicati ma irresistibilmente precari, dentro fino al collo, con i loro amici e le loro famiglie, all'economia immateriale fittizia e flessibile e alla società ordinariamente destrutturata che ne deriva. Giunta alla seconda avventura dei due investigatori, l'autrice si distingue prattutto per il sarcasmo voluttuosamente contemporaneo con cui fa viaggiare i due piccolo borghesi dell'età globale dentro il mondo separato dell'aristocrazia del denaro.

La scelta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sparks, Nicholas

La scelta / Nicholas Sparks ; traduzione di Alessandra Petrelli

[Milano] : Frassinelli, [2008]

Abstract: Travis Parker è un giovane veterinario del South Carolina e la vita gli sorride: ha un lavoro appassionante, una villetta affacciata sull'oceano, un cane affettuoso e instancabile, dei cari vecchi amici... e fascino da vendere, ma ha anche la convinzione di non essere destinato alle relazioni a lungo termine. Qualcosa cambia nel suo cuore quando Gabby Holland, assistente medico in una clinica pediatrica, e Molly, la sua dolce collie, si trasferiscono nella casa accanto. Il primo incontro è burrascoso: Molly aspetta i cuccioli e la sua padrona incolpa il boxer del vicino. Eppure l'attrazione è forte e lentamente Travis riesce a conquistare la diffidente e fidanzatissima Gabby, pian piano i due si avvicinano, fino a rendersi conto di non poter fare a meno l'uno dell'altra. Un giorno, però, accade l'irreparabile e la vita di Travis subisce una drammatica svolta. Straziato dal dolore e dal rimorso, e dilaniato dai dubbi, per settimane continua a domandarsi: fino a che punto si deve arrivare per amore?

Il pane di ieri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bianchi, Enzo <1943- >

Il pane di ieri / Enzo Bianchi

Torino : Einaudi, [2008]

Abstract: L'angoscia di fronte alla domanda: che tempo fa? è certo più forte quando un semplice evento atmosferico può distruggere in pochi minuti un anno di lavoro. Allora non è poi così strano vedere il parroco del paese incedere nella tempesta, il piviale viola scosso dal vento, fendere l'aria con l'aspersorio dell'acquasanta e implorare con voce ferma Dio di fermare la grandine: Per Deum verum, per Deum vivum. In un mondo sempre più abitato da suoni nuovi e pervasivi è facile perdere le voci antiche che scandivano lo scorrere del tempo: il canto del gallo all'alba, il rintocco delle campane che annunciava momenti lieti o tristi, il grido dell'acciugaio e il richiamo del venditore ambulante di carta da lettere. Suoni quotidiani, destinati a tutti. Il cibo, a ben guardare, oltre che un nutrimento necessario è anche qualcosa di cui si deve aver cura. La tavola è luogo di incontro e di festa e la cucina è un mondo in cui si intrecciano natura e cultura. Preparare il ragù può diventare allora un momento di meditazione e la bagna càuda un vero e proprio rito in cui gli ingredienti che la compongono rappresentano uno scambio di terre, di genti, di culture. A dispetto di ogni localismo (anche culinario) tutti i cibi anche i più nostrani, sono carichi di debiti con l'esterno e con chi, in terre lontane, ha coltivato le materie prime, le ha fatte crescere e le ha raccolte. Storie ricche di personaggi singolari, di saggezza popolare, di amore per la terra, di riflessioni sulla vita, la morte e la ricchezza della diversità.

La casa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Steel, Danielle

La casa / Danielle Steel ; traduzione di Grazia Maria Griffini

[Milano! : Sperling & Kupfer, [2008!

Abstract: L'avvocato Sarah Anderson è intelligente, bella e affermata. Eppure si trascina da anni in un'esistenza opaca e monotona, immersa totalmente nel lavoro e rassegnata a una scialba relazione senza futuro. Fino al giorno in cui un eccentrico e affezionato cliente le lascia una fetta della sua consistente eredità. La parte più preziosa dell'inatteso dono non è la generosa somma di denaro, bensì il messaggio che l'accompagna: Adoperala per fare qualcosa di importante. Concediti una vita migliore. Sorprendendo se stessa, Sarah decide così di acquistare la maestosa dimora dove l'anziano cliente ha trascorso i suoi ultimi anni, con l'intenzione di riportarla all'antico splendore. Via via che ripulisce dalla patina del tempo le pregiate boiserie, i marmi e gli splendidi lampadari di cristallo della residenza, Sarah ne fa riemergere tutto il fascino... e i segreti. Stanza dopo stanza, la casa sulle colline di San Francisco le regalerà mille sorprese: una misteriosa fotografia che la condurrà fino a un castello nella dolce campagna francese, una nuova voglia di vivere e soprattutto... il vero amore.

La solitudine dei numeri primi
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Paolo <1982- >

La solitudine dei numeri primi : romanzo / Paolo Giordano

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano primi gemelli: due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.

La breve favolosa vita di Oscar Wao
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Díaz, Junot

La breve favolosa vita di Oscar Wao / Junot Díaz ; traduzione di Silvia Pareschi

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: La breve e favolosa vita di Oscar Wao: già dal titolo si capisce che il romanzo non avrà un lieto fine classico. Ma non importa. Perché la vita di Oscar - ribattezzato Wao da un amico dominicano che storpia il nome di Wilde è davvero favolosa. Da favola. Da favola letteraria, magica e realistica al tempo stesso. Nasce e cresce nel New Jersey, il grasso, poco attraente, intelligente e parecchio eccitato Oscar. Sua madre Belicia è una ex reginetta di bellezza scappata da Santo Domingo perché perseguitata dal clan del dittatore Trujillo, la sorella, Lola, è una ragazza dolce, assennata e insieme spericolata come tutte le dominicane di Diaz. L'intero albero genealogico di Oscar, come quello di altre migliaia di dominicani, è composto da figure torturate, espropriate, martirizzate.

Maga Martina e il libro magico del draghetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Knister

Maga Martina e il libro magico del draghetto / Knister ; illustrazioni di Birgit Rieger

Casale Monferrato : Sonda, 2008

Abstract: In questo libro scopriamo dove Martina ha trovato il suo libro magico, perché la strega Teodolinda è stata costretta a farlo sparire e perché Martina deve tenere segrete le sue magie! L'Antichissimo Libro Magico deve essere portato in un luogo sicuro, questo è quanto il Vecchio Mago ha deciso con la strega Teodolinda. Lei ha giusto il tempo di sconfiggere il malvagio mago Geronimo e non sa proprio dove nascondere il Libro Magico. Anche Ettore, il suo fido draghetto volante, non sa cosa consigliarle... Ma bisogna fare molto in fretta: Geronimo vuole costruire una macchina per controllare il mondo, ecco perché ha bisogno del Libro Magico. Età di lettura: da 8 anni.

Voglia di cambiare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giannella, Salvatore

Voglia di cambiare / Salvatore Giannella ; [con una testimonianza di Enzo Biagi]

Milano : Chiarelettere, 2008

Abstract: Le morti sul lavoro, il precariato, le case sempre più costose, i trasporti, l'energia, la sicurezza stradale, lo smaltimento dei rifiuti, la parità tra i sessi: in Italia sembrano problemi insormontabili. Questo libro dimostra che i problemi, anche quelli grandi, si possono affrontare e superare, basta guardare ai modelli di eccellenza degli altri paesi europei. La Svezia ha quasi azzerato le morti bianche, conquistando il primato mondiale della sicurezza sul lavoro grazie all'ombudsman dei lavoratori, ovvero il delegato per la salute e la sicurezza. E guai a fare i furbi (due ministri sono stati costretti alle dimissioni per aver retribuito in nero la babysitter e non aver pagato il canone tv). Con l'invenzione della corsia dinamica, in Spagna non si vedono più ingorghi in entrata e in uscita dall'autostrada, mentre i treni corrono superveloci. A Friburgo, in Germania, i cittadini hanno detto no al nucleare, ma contemporaneamente hanno detto sì alle energie dolci e trasformato l'energia solare in un formidabile business. L'Inghilterra ha scelto i migliori architetti per progettare case popolari di pregio e quartieri a misura d'uomo, e con controlli severi ha dimezzato le stragi sulle strade. I danesi non hanno più l'incubo della precarietà grazie alla flessicurezza, mentre a Copenhagen i rifiuti vengono bruciati nel cuore della città, in regola con le leggi (e con tecnologia made in Italy). Risolvere i problemi si può. La buona politica è alla nostra portata.

L'inattesa piega degli eventi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Brizzi, Enrico

L'inattesa piega degli eventi / Enrico Brizzi

Milano : Baldini Castoldi Dalai, [2008]

Abstract: L'Italia fascista ha rotto in tempo l'alleanza con Hitler e anzi ne ha contrastato le mire, guadagnandosi nel 1945 un posto al tavolo dei vincitori. Dal conflitto, destinato a entrare nella memoria degli italiani come la Nostra guerra, il Duce esce trionfatore; anche Casa Savoia è eliminata dalla scena politica, e la nuova costituzione laica e littoria priva la Chiesa del suo ruolo sociale. Per il Paese, ora rinominato Repubblica d'Italia, sono stagioni di relativo prestigio internazionale e prosperità economica, ma la vita quotidiana ristagna, avvelenata da decenni di autoritarismo: gli oppositori veri o presunti subiscono la deportazione nelle ex colonie africane, ora dotate di una formale autonomia e promosse al rango di Repubbliche associate. Nel 1960, quindici anni dopo l'armistizio, Benito Mussolini è un uomo di settantasette anni ormai prossimo alla fine, e i gerarchi si preparano a dare battaglia per la successione... In questo scenario si svolge il viaggio in Africa Orientale del trentenne Lorenzo Pellegrini, brillante cronista sportivo che, per un'inopportuna relazione amorosa, viene depennato dalla lista dei giornalisti accreditati per le Olimpiadi di Roma e retrocesso a un incarico inatteso: dovrà seguire le ultime giornate della Serie Africa, la lega che raduna il meglio del calcio eritreo, etiope e somalo sotto l'egida della Federcalcio di Roma.

Kafka sulla spiaggia
3 1 0
Materiale linguistico moderno

Murakami, Haruki

Kafka sulla spiaggia / Murakami Haruki ; traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano

Torino : Einaudi, ©2008

Abstract: Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, e un vecchio con l'ingenuità e il candore di un bambino, si allontanano dallo stesso quartiere di Tokyo diretti allo stesso luogo, Takamatsu, nel Sud del Giappone. Il ragazzo, che ha scelto come pseudonimo Kafka, è in fuga dal padre, uno scultore geniale e satanico, e dalla sua profezia, che riecheggia quella di Edipo. Il vecchio, Nakata, fugge invece dalla scena di un delitto sconvolgente nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà. Abbandonata la sua vita tranquilla e fantastica, fatta di piccole abitudini quotidiane e rallegrata da animate conversazioni con i gatti, dei quali parla e capisce la lingua, parte per il Sud. Nel corso del viaggio, Nakata scopre di essere chiamato a svolgere un compito, anche a prezzo della propria vita. Seguendo percorsi paralleli, che non tarderanno a sovrapporsi, il vecchio e il ragazzo avanzano nella nebbia dell'incomprensibile schivando numerosi ostacoli, ognuno proteso verso un obiettivo che ignora ma che rappresenterà il compimento del proprio destino. Diversi personaggi affiancano i due protagonisti: Hoshino, un giovane camionista di irresistibile simpatia; l'affascinante signora Saeki, ferma nel ricordo di un passato lontano; Òshima, l'androgino custode di una biblioteca; una splendida prostituta che fa sesso citando Hegel; e poi i gatti, che sovente rubano la scena agli umani. E infine Kafka. Uno spirito solitario che vaga lungo la riva dell'assurdo.

L'urlo del vento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burke, James Lee

L'urlo del vento : romanzo / James Lee Burke ; traduzione dall'inglese di Nicoletta Brazzelli

Roma : Fanucci, 2008

Abstract: È il 2005. L'uragano Katrina ha cambiato per sempre il volto della Louisiana del Sud. È questo il macabro sfondo su cui il detective Dave Robicheaux deve muoversi, quando viene inviato a New Orleans per un incarico. La tempesta, dal devastante potere distruttivo, ha lasciato il quartiere commerciale e le zone residenziali nelle mani di sciacalli e saccheggiatori di ogni genere; la città è stata devastata, ed è come tornata al medioevo. Non c'è più legge né ordine: chi è malato o smarrito non può trovare rifugio in nessun luogo. Nelle strade invase dall'acqua galleggiano centinaia di cadaveri, alcuni restano impigliati ai rami degli alberi sommersi. In questo incubo apocalittico, Robicheaux deve dare la caccia a due stupratori, a un prete schiavo della morfina e a un vigilante che potrebbe rivelarsi più pericoloso di tutti i criminali che infestano la città.

Il treno dell'ultima notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maraini, Dacia

Il treno dell'ultima notte / Dacia Maraini

Milano : Rizzoli, 2008

Abstract: Emanuele è un bambino ribelle e pieno di vita che vuole costruirsi un paio di ali per volare come gli uccelli. Emanuele ha sempre addosso un odore sottile di piedi sudati e ginocchia scortecciate, l'odore dell'allegria. Emanuele si arrampica sui ciliegi e si butta a capofitto in bicicletta giù per strade sterrate. Ma tutto ciò che resta di lui è un pugno di lettere, e un quaderno nascosto in un muro nel ghetto di Lodz. Per ritrovare le sue tracce, Amara, l'inseparabile amica d'infanzia, attraversa l'Europa del 1956 su un treno che si ferma a ogni stazione, ha i sedili decorati con centrini fatti a mano e puzza di capra bollita e sapone al permanganato. Amara visita sgomenta ciò che resta del girone infernale di Auschwitz-Birkenau, percorre le strade di Vienna alla ricerca di sopravvissuti, giunge a Budapest mentre scoppia la rivolta degli ungheresi, e trema con loro quando i colpi dei carri armati russi sventrano i palazzi. Nella sua avventura, e nei destini degli uomini e delle donne con cui si intreccia la sua vita, si rivela il senso della catastrofe e dell'abisso in cui è precipitato il Novecento, e insieme la speranza incoercibile di un mondo diverso.

Il gigante egoista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piumini, Roberto

Il gigante egoista / da Oscar Wilde ; raccontata da Roberto Piumini ; illustrata da Nicoletta Costa

San Dorligo della Valle : Edizioni EL, [2008]

Abstract: Roberto Piumini riscrive la storia del vecchio gigante cattivo che scaccia i bambini dal suo giardino e da quel momento vive nell'inverno eterno. Solo quando capirà che i bambini sono la gioia e la felicità della vita deciderà di riaprire le porte all'allegro vociare di piccoli, e con esso torneranno il canto degli uccelli, il dolce tepore e i colori della primavera. Età di lettura: da 4 anni.

Racconti quotidiani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925-2019>

Racconti quotidiani / Andrea Camilleri ; a cura di Giovanni Capecchi

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: I bambini convinti dell'esistenza di polli a sei cosce o di pesci-bastoncino nati sul banco del supermercato, il ricordo del catanonno contrabbandiere e l'importanza delle figure femminili, le code negli uffici pubblici e l'anarchia maleducata delle stagioni che non ci sono più... Questi ventuno racconti quotidiani oscillano tra il dato di cronaca e la pura narrazione d'invenzione, il ricordo personale e l'analisi di costume. Rimanendo sempre fedele alla propria vocazione di grande narratore, Camilleri ci offre una finestra spalancata sul suo mondo, sulla sua personalità di uomo e di scrittore: il debito con Simenon e la creazione del commissario Montalbano, l'amore per la Sicilia con i suoi drammi e le sue speranze, il rimpianto per le tradizioni che vanno scomparendo. Tutto sempre vissuto e raccontato con partecipazione e ironia, il tratto più caratteristico di uno stile che incanta i lettori a ogni nuovo libro, a ogni nuova avventura.