Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
× Data 2008
× Target di lettura Prescolare, età 0-5
Includi: tutti i seguenti filtri
× Paese Italia

Trovati 269835 documenti.

Mostra parametri
Compendio di diritto processuale civile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartolini, Francesco <1942- >

Compendio di diritto processuale civile / Francesco Bartolini

Piacenza : La Tribuna, 2017

L'amante siriano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrato, Rosita

L'amante siriano / Rosita Ferrato

Torino : Neos, stampa 2019

Cosmo
0 0 0
Seriali

Cosmo

Milano : BFC Space, 2019-

  • Non prenotabile
  • Fascicoli: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Le cose che bruciano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Serra, Michele <1954- >

Le cose che bruciano / Michele Serra

Milano : Feltrinelli, 2019

Abstract: Attilio Campi è un cinquantenne che si è ritirato a vivere in campagna, e nell’incipit fulminante del romanzo si descrive così: “Dicono che mi sono rovinato con le mie mani”. Alle spalle ha una brillante carriera politica distrutta sul più bello dalla sua stravagante proposta di legge per la reintroduzione dell’uniforme obbligatoria nelle scuole. Bocciata la proposta dal suo stesso partito, Campi, furibondo, sparisce dalla scena pubblica. Noi lo troviamo lì, nella solitudine della campagna di Roccapane, in confidente simbiosi con la natura, a rifare il verso del rigogolo, a occuparsi di legna e di irrigazione e a rimuginare contro i nemici nuovi, come il testimone di Geova che incautamente gli si presenta a casa un mattino, e con quelli vecchi, come il giornalista Ettore Mirabolani, suo antico rivale. Attilio si propone di incontrarlo, chiama a raccolta tutte le forme di ostilità per smontarle, presentarglisi davanti e consumare la pace. Aspira al traguardo dell’umiltà. Non facile, soprattutto per uno come lui. Vorrebbe liberarsi di tutte le some che gli impediscono salvezza e leggerezza, vorrebbe sbarazzarsi della gelosia nei confronti della moglie spesso assente (donna di molti aeroporti), o delle pesanti eredità della madre e della zia Vanda. Pesanti anche in termini di ingombro, casse e casse di libri, lettere, fotografie, per disfarsi delle quali sogna ogni giorno un falò diverso, in un crescendo di fantasie barocche, senza peraltro riuscire mai a realizzarlo. Così come non riesce mai davvero a fare pace, nemmeno nella sua immaginazione, con Ettore Mirabolani, “quello stronzo”. Il cammino verso l’umiltà è fatto di continui inciampi, arresti e salite, ma l’importante non è il traguardo, è il percorso. Male che vada Attilio avrà imparato, alla fine, a fare il verso del rigogolo.

Il fuoco e la polvere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garofalo, Mauro

Il fuoco e la polvere : [romanzo] / Mauro Garofalo

Milano : Frassinelli, 2019

Dieci
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Loewenthal, Elena

Dieci / Elena Loewenthal

Torino : Einaudi, 2019

Il silenzio della collina
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Perissinotto, Alessandro

Il silenzio della collina : romanzo / Alessandro Perissinotto

Milano : Mondadori, 2019

La cura del freddo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cerri, Matteo

La cura del freddo : come uno spietato killer naturale può diventare una risorsa per il futuro

Torino : Einaudi, 2019

Via del riscatto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Venezia, Mariolina

Via del riscatto : Imma Tataranni e le incognite del futuro / Mariolina Venezia

Torino : Einaudi, 2019

Miss Islanda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Auður Ava Ólafsdóttir

Miss Islanda / Auður Ava Ólafsdóttir ; traduzione di Stefano Rosatti

Torino : Einaudi, 2019

Il cuore non si vede
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Valerio, Chiara <1978- >

Il cuore non si vede / Chiara Valerio

Torino : Einaudi, 2019

Pietro e Paolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fois, Marcello

Pietro e Paolo / Marcello Fois

Torino : Einaudi, 2019

Il silenzio delle ragazze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barker, Pat

Il silenzio delle ragazze / Pat Barker ; traduzione di Carla Palmieri

Torino : Einaudi, 2019

Madre Teresa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sánchez Vegara, Maria Isabel - Rosenberg, Natascha

Madre Teresa / Maria Isabel Sánchez Vegara ; illustrazioni di Natasha Rosenberg

Milano : Fabbri, 2019

Hello world
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fry, Hannah

Hello world : essere umani nell'era delle macchine / Hannah Fry ; traduzione di Andrea Migliori

Torino : Bollati Boringhieri, 2019

Lezioni di felicità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gaspari, Ilaria <1986->

Lezioni di felicità : esercizi filosofici per il buon uso della vita / Ilaria Gaspari

Torino : Einaudi, 2019

Un giorno verrà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caminito, Giulia

Un giorno verrà / Giulia Caminito

[Milano] : Romanzo Bompiani, 2019

Il coltello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nesbø, Jo

Il coltello / Jo Nesbo ; traduzione di Eva Kampmann

Torino : Einaudi, 2019

Macchine come me e persone come voi
4 0 0
Materiale linguistico moderno

McEwan, Ian

Macchine come me e persone come voi / Ian McEwan ; traduzione di Susanna Basso

Torino : Einaudi, 2019

L'animale femmina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Canepa, Emanuela

L'animale femmina / Emanuela Canepa

Torino : Einaudi, ©2019

Abstract: Rosita è scappata dal suo malinconico paese, e dal controllo asfittico della madre, per andare a studiare a Padova. Sono passati sette anni e non ha concluso molto. Il lavoro al supermercato che le serve per mantenersi l'ha penalizzata con gli esami e l'unico uomo che frequenta, al ritmo di un incontro al mese, è sposato. Ma lei è abituata a non pretendere nulla. La vigilia di Natale conosce per caso un anziano avvocato, Ludovico Lepore. Austero, elegante, enigmatico, Lepore non nasconde una certa ruvidezza, eppure si interessa a lei. La assume come segretaria part time perché possa avere più soldi e tempo per l'università. In ufficio, però, comincia a tormentarla con discorsi misogini, esercitando su di lei una manipolazione sottile. Rosita la subisce per necessità, o almeno crede. Non sa quanto quel rapporto la stia trasformando. Non sa che è proprio dentro una gabbia che, paradossalmente, si impara a essere liberi.