Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
× Data 2008
× Lingue Latino
× Editore *Bodoni, *Giambattista
Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Paese Italia
× Lingue Greco classico (fino al 1453)
× Soggetto Opere

Trovati 8 documenti.

Mostra parametri
Epitome: Spagna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Artemidorus <pseudo->

Epitome: Spagna : il geografo come filosofo / Pseudo-Artemidoro ; a cura di Luciano Canfora

Roma : Padova : Antenore, 2012

Abstract: La paternità del 'Papiro di Artemidoro': storia di un falso moderno. Del testo in lingua greca che qui viene presentato si è cominciato a parlare fra i papirologi nei primi anni Novanta, quando il manufatto apparteneva a un collezionista tedesco; nel 1998 Gallazzi e Kramer pubblicarono una prima dettagliata descrizione dell'oggetto che fu ritenuto risalente a un'epoca che va dal I secolo a.C. al I d.C e attribuito ad Artemidoro. Lo storico dell'arte Salvatore Settis ha altresì sostenuto l'autenticità del papiro. Lo studio di Canfora mette in luce in modo essenziale dei dati di fatto che impongono invece le due seguenti conclusioni: a) il cosiddetto papiro di Artemidoro è un falso moderno, costruito ovviamente con materiali antichi; b) l'autore del falso è Costantino Simonidis (1820-1890 circa). A giudizio di Canfora, occorre considerare due questioni. La prima è che il papiro non può essere di Artemidoro, come ritengono Gallazzi e Kramer, poiché lo impediscono una lingua greca molto lontana dagli usi e dal lessico propri del II/I secolo a.C. e diverse contraddizioni fattuali che possono essere spiegate solo alla luce di evoluzioni posteriori delle conoscenze geografiche. La seconda questione è che la cronologia del testo è molto tarda ed è incompatibile con il fatto che quello si trovi su un rotolo di papiro, una forma di libro che fu presto soppiantata dal codice di pergamena.

Tutte le opere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dionysius Areopagita <pseudo->

Tutte le opere / Dionigi Areopagita ; introduzione di Giovanni Reale ; traduzione di Piero Scazzoso ; revisione di Ilaria Ramelli ; saggio introduttivo, prefazioni, parafrasi, note e indici di Enzo Bellini ; saggio integrativo di Carlo Maria Mazzucchi

Milano : Bompiani Il pensiero occidentale, 2009

Abstract: Il Corpus dionisiano, sintesi del neoplatonismo greco e del pensiero cristiano, è costituito da una serie di scritti: la Gerarchia celeste, la Gerarchia ecclesiastica, i Nomi divini, la Teologia mistica e Lettere. Questi scritti per certi aspetti stanno alla base della teologia medioevale di lingua latina nelle sue più svariate forme (dalla dottrina degli angeli all'ecclesiologia), in quanto furono attribuiti anacronisticamente a quel Dionigi, personaggio ateniese, convertito da San Paolo dopo il discorso all'Areopago narrato negli Atti degli Apostoli. In realtà in questi scritti è chiaramente presente un linguaggio neoplatonico molto vicino a quello di Proclo e di Damascio, il che lascia pensare a una datazione intorno alla metà del VI secolo. Furono commentati da Massimo il Confessore e da Giovanni Scoto Eriugena, e si possono considerare il punto di partenza di tutta la teologia negativa e fonte di ispirazione del misticismo cristiano medievale e moderno, da Meister Eckhart fino a Edith Stein. Dopo la scoperta in età moderna della loro inautenticità, ci si è resi conto della preminenza del pensiero neoplatonico su quello cristiano. Cristo, pur spesso citato, non trova spazio adeguato nell'impianto metafisico-teologico, in modo sorprendente. Resta un mistero se l'Autore fosse un credente che cercasse di assorbire nel pensiero cristiano il pensiero tardo-antico pagano, o se fosse un dotto filosofo che cercasse invece di assorbire nel pensiero pagano il pensiero cristiano.

Manuale di Epitteto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Epictetus

Manuale di Epitteto / introduzione e commento di Pierre Hadot

Torino : Einaudi, [2006]

Abstract: La cura di Pierre Hadot, oltre a collocare l'opera nel suo contesto storico e a fornire un ritratto dell'autore, propone un commento preciso al testo, capitolo per capitolo. Per lo specialista della filosofia antica il Manuale è stato spesso frainteso: Epitteto più che scrivere un trattato di morale intendeva insegnare come si diventa filosofi, come essere liberi, indipendenti e felici, come evitare di essere frustrati nei propri desideri.

Per la storia del testo di Isocrate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pinto, Pasquale Massimo

Per la storia del testo di Isocrate : la testimonianza d'autore / Pasquale Massimo Pinto

Bari : Dedalo, [2003!

Abstract: Nell'oratoria attica i documenti erano l'indispensabile complemento del testo: nel discorso Sullo scambio, apologia di una lunga attività intellettuale e politica, Isocrate volle inserire ampi estratti dei suoi precedenti scritti in luogo dei consueti documenti avvocateschi. Nel presentare questi brani egli fornisce dettagli sulle modalità di composizione, sull'occasione della loro prima diffusione e sui motivi che ne giustificano la ripresa. Nasce così un'antologia d'autore che costituisce una preziosa testimonianza sulle vicende di un testo ripensato da uno scrittore antico, visto che la citazione comporta anche, in diversa misura, una revisione degli originali.

I frammenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Thalēs

I frammenti / Talete, Anassimandro, Anassimene ; traduzione di Stefano Martinelli Tempesta ; prefazione di Franco Trabattoni

Milano : Marcos y Marcos, 1992

Il nostro Euripide, l'umano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paduano, Guido

Il nostro Euripide, l'umano / Guido Paduano

Firenze : Sansoni, 1986!

Stesicoro: tre studi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lerza, Paola

Stesicoro: tre studi / Paola Lerza ; frammenti con traduzione a fronte

Genova : Il melangolo, 1982!

Scolii al Pluto ed alle Rane d'Aristofane dal codice Veneto 472 e dal codice Cremonese 12229, L, 6, 28
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zuretti, Carlo Oreste

Scolii al Pluto ed alle Rane d'Aristofane dal codice Veneto 472 e dal codice Cremonese 12229, L, 6, 28 / C. O. Zuretti

Torino : Loescher, 1890

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0