Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
× Data 2008
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Soggetto Biografie

Trovati 259 documenti.

Mostra parametri
Scintille
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Lerner, Gad

Scintille : una storia di anime vagabonde / Gad Lerner

Milano : Feltrinelli, 2009

Abstract: Gilgul, nella Qabbalah ebraica, è il frenetico movimento delle anime vagabonde che ruotano intorno a noi quando la separazione dal corpo è dovuta a circostanze ingiuste o dolorose. Tanto violenti possono essere i conflitti che attendono gli spiriti rimasti sulla terra, che la tradizione parla addirittura di scintille d'anime prodotte dalla loro frantumazione. Gad Lerner si addentra nel suo gilgul familiare, nelle scintille d'anime della sua storia personale. Suo padre Moshé reca il trauma della Galizia yiddish spazzata via dalla furia della guerra, e mai davvero trapiantata in Medio Oriente. Dietro di lui si staglia enigmatica la figura di nonna Teta, incompresa e dileggiata perché estranea alla raffinatezza levantina della Beirut in cui è cresciuta Tali, la moglie di Moshé. Ma anche la Beirut degli anni Quaranta, luogo d'incanto senza pari, si rivela un recinto di beatitudine illusoria. Vano è il tentativo di rimuovere lo sterminio degli ebrei d'Europa e la Guerra d'indipendenza nella nativa Palestina: anche se taciuti, questi eventi si ripercuotono nella vicenda familiare generando malessere e inconsapevolezza. Le anime vagabonde nel gilgul reclamano di essere perpetuate nel riconoscimento, senza il quale non c'è serenità possibile. Un'indagine sulla memoria e sui conflitti familiari si rivela occasione per un viaggio nel mondo contemporaneo minato dalla crisi dei nazionalismi. Una storia sospesa tra biografia e reportage.

Le vite di Jacqueline Pascal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bartoli, Silvana

Le vite di Jacqueline Pascal / Silvana Bartoli

Firenze : Olschki, 2009

Abstract: La divisa monastica può far accettare le umiliazioni da infliggere al corpo ma non l'obbedienza cieca. Denunciando l'idolatria insita nel confondere la fede in Dio con la volontà del clero, l'abbazia di Port-Royal era guidata dal rigore morale della religione responsabile ma segnò la propria condanna e Jacqueline Pascal travolse la propria vita. Cosa poteva renderla più bella davanti a Dio: una firma contraria alla verità o un rifiuto contrario all'obbedienza?

Le ali sotto ai piedi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cremonini, Cesare <1980- >

Le ali sotto ai piedi / Cesare Cremonini

[Milano] : Rizzoli, 2009

Abstract: Alzi la mano chi, da adolescente, non è mai stato costretto da un amico con la passione della musica ad ascoltare centinaia di volte un suo pezzo inedito o ad assistere a ogni sua esibizione pubblica: alla fine non c'era passaggio di accordi che non conosceste a memoria, imprevisto che non foste in grado di prevedere. E voi sempre lì, sotto il palco. Con uno sguardo complice rivolto all'insù e la convinzione che se lui ce l'avesse fatta, per un indefinibile riflesso, parte di quella vittoria sarebbe stata anche vostra. Cesare Cremonini, bolognese fino al midollo, è sempre stato quello sul palco sin da quando, undici anni e tanta voglia di libertà, era costretto a esibirsi al pianoforte di casa davanti agli amici dei genitori. In questo libro sincero, ironico e commovente, ci racconta il suo percorso, che ha il sapore di una piccola fiaba moderna, con tutte le sue magie. La scoperta della musica grazie a due miti baffuti - suor Ignazia e Freddie Mercury -, la nascita quasi miracolosa delle canzoni, la lotta per realizzare i propri sogni quando tutti spingono perché il ragazzo metta la testa a posto. E poi i momenti difficili, i guai, le sofferenze. Fino all'incontro importante, quello che darà una svolta alla storia. E il ragazzo bolognese, incredulo ma più determinato che mai, a soli diciannove anni, si ritroverà a volare in vetta alle classifiche, con ai piedi le stesse ali che, in sella a una Vespa, lo continuano a portare sui colli della sua città.

Un paese non basta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Levi, Arrigo

Un paese non basta / Arrigo Levi

Bologna : Il mulino, 2009

Abstract: A coronamento di una carriera intensa e fortunata, Arrigo Levi si è accinto a scrivere il suo come diventai giornalista ma, si sa, la memoria ci porta dove vuole lei: così è nato questo limpido e sereno reincontro con le proprie origini, un racconto intessuto di riflessioni e ricordi, che rievoca il mondo felice della giovinezza, trascorsa in un'agiata famiglia della borghesia ebraica modenese, e poi le peripezie subite a causa dell'andata al potere del fascismo e delle leggi razziali, l'emigrazione in Argentina, il ritorno in patria, la partecipazione da soldato alla nascita di Israele, il decennio nell'Inghilterra di Churchill e di Giorgio VI, l'ingresso definitivo nel giornalismo. Ritessendo la tela della propria formazione, itinerante di paese in paese, Levi riflette anche sulla fede, sui totalitarismi, sulla tragedia della Shoah, e in pagine di lucida e spesso sorridente saggezza consegna al lettore una penetrante lezione sul Novecento.

Bianca la rossa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guidetti Serra, Bianca

Bianca la rossa / Bianca Guidetti Serra ; con Santina Mobiglia

Torino : Einaudi, 2009

Abstract: Bianca Guidetti Serra è protagonista - e testimone insieme - della storia d'Italia novecentesca nei suoi momenti cruciali: dalla Resistenza (condivisa con gli amici Primo Levi, Ada Gobetti, le migliaia di donne dei Gruppi di difesa istituiti insieme ad Ada a Torino), alla militanza nel Partito comunista e poi alla fuoriuscita nel 1956 in seguito ai fatti d'Ungheria. Fino alla scelta di perseguire l'impegno sociale attraverso la professione di avvocato penalista, prerogativa all'epoca di poche donne. Sono gli anni delle battaglie giudiziarie in difesa dei diritti dei lavoratori, delle donne e anche della tutela dell'infanzia. Ricalcando le tappe che hanno segnato il secolo, con i nuovi movimenti nati dal '68 sino agli anni di Piombo, l'autrice rievoca episodi clamorosi in cui ha svolto un ruolo di primo piano: dalla vicenda della Banda Cavaliere al grande processo di Torino alle Brigate Rosse. È uno sguardo inedito su quegli eventi vissuti in prima persona: la revoca del collegio dei difensori da parte dei capi storici delle Br e l'emergenza processuale, l'omicidio del presidente dell'Ordine, Fulvio Croce (incontrato poche ore prima), la rivendicazione in diretta dell'omicidio di Moro nei proclami dei brigatisti. Pagine di storia. Come lo sono del resto anche le cronache dal vivo dei processi contro le fabbriche della morte a difesa dell'ambiente e della salute: dall'Ipca di Ciriè all'Eternit di Casale Monferrato.

L'importante è che tu sia infelice
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Venditti, Antonello

L'importante è che tu sia infelice / Antonello Venditti

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: È nato sotto il segno dei pesci da un padre poliziotto che aveva un buco in gola e una madre professoressa, anzi una professoressa madre, mi ha dato sempre 4 anche se mi voleva bene. Da ragazzine pesava novanta chili, era il cicciobomba che non invitano alle feste. A sedici anni poi ha scritto Roma capoccia e ha iniziato a frequentare il mitico Folkstudio con Francesco De Gregori e altri amici musicisti, quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulla spalla. E proprio in coppia con De Gregori è il suo primo disco, Theorius Campus. Nel '75 arriva il grande successo con Lilly e il matrimonio con Simona Izzo. E da allora ha consegnato al suo pubblico canzoni indimenticabili, da Sara a Bomba o non bomba, da Buona Domenica a Ci vorrebbe un amico.

Moonwalk
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jackson, Michael <1958-1990>

Moonwalk / Michael Jackson ; nota all'edizione originale di Jacqueline Kennedy Onassis ; introduzione all'edizione 2009 di Berry Gordy ; posfazione all'edizione 2009 di Shaye Areheart

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2009

Abstract: Michael Jackson solleva il velo di mistero in un libro autobiografico tanto sincero quanto coraggioso: Moonwalk. In questo intimo racconto della sua vita pubblica e privata, Michael Jackson ripercorre l'infanzia difficile, ma vissuta con grande allegria, gli anni in cui, insieme ai fratelli, suonava in spettacoli di dilettanti e in sconosciuti locali notturni di Chicago, fino al momento in cui i manager della Motown trasformarono i Jackson 5 in superstar famose in tutto il mondo, con oltre duecento milioni di dischi venduti. Michael ricorda i giorni spensierati della gioventù, in viaggio con i fratelli, e i rapporti a volte difficili con la sua famiglia. Descrive con sincerità ciò che ispira le sue canzoni, i movimenti elettrizzanti del suo modo di ballare e l'impulso irrefrenabile alla creatività che l'hanno reso una delle più grandi star della musica e una leggenda del nostro tempo. In Moonwalk Michael Jackson ci parla apertamente dei suoi amici: Diana Ross, Berry Gordy, Quincy Jones, Paul McCartney, Fred Astaire, Marion Brando e Katharine Hepburne e del doloroso isolamento dovuto alla sua celebrità. Racconta del suo primo amore, delle operazioni di chirurgia estetica, della sua carriera eccezionale e di tutte le bizzarre e spesso maligne insinuazioni che hanno circondato la sua vita. Illustrato da fotografie tratte dall'album di famiglia e dai suoi archivi personali, oltre che da un disegno creato appositamente da Michael per questo libro.

Liga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poggini, Massimo <1955- >

Liga : la biografia / Massimo Poggini

[Milano] : Rizzoli, 2009

Abstract: Massimo Poggini, che lo ha seguito fin dagli esordi, offre la prima biografia completa di Luciano Ligabue. In queste pagine Poggini risale alle origini, a Correggio, al graduale approccio del Liga alla musica con i gruppi locali, ai concerti per le feste di paese, alla benedizione del mentore Pierangelo Bertoli, per poi passare ai botti come Balliamo sul mondo o Urlando contro il cielo che quasi trent'anni dopo abbiamo ancora nell'orecchio. Le tappe successive segnano un'ormai inarrestabile ascesa creativa, da Buon compleanno Elvis, omaggio a ciò che di buono arriva dall'America, al riuscito esperimento letterario di Fuori e dentro il borgo e cinematografico di Radiofreccia, ai numerosi successi degli ultimi anni quali Giro d'Italia e Nome e cognome. Liga. La biografia è la storia di un importante protagonista della musica contemporanea italiana, impegnato anche nel sociale, sensibile agli stimoli di diverse arti, capace non a caso di attirare ed entusiasmare folle oceaniche come è successo negli ultimi anni a Campovolo e per ben sei volte a San Siro. Completano il volume due ricchi inserti fotografici con materiale raro e alcune vere chicche, recuperate direttamente dall'autore negli archivi del fan club a Correggio.

Una vita all'improvvisa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rame, Franca - Fo, Dario

Una vita all'improvvisa / Franca Rame, Dario Fo

Parma : Guanda, 2009

Abstract: All'apertura del sipario appaiono due ampi schermi sui quali sono proiettati un manifesto e una scenografia della commedia dell'arte. Entra in scena Franca. Comincia così la storia della vita di Franca Rame: una vita stracolma di esperienze che suo marito Dario, il figlio Jacopo, gli amici l'avevano ripetutamente invitata a raccontare, senza riuscire a vincere le sue resistenze. Finché un giorno Dario, aprendo il cassetto di un armadio, incappa in una grande busta di appunti. Curioso, di nascosto si fionda nella lettura: storie che raccontano di Franca bambina, della sua straordinaria famiglia di attori del teatro all'italiana le cui origini risalgono a cinque secoli fa, della corriera chiamata Balorda con cui si spostavano di piazza in piazza, dell'incontro con Dario, della loro vita e del loro lavoro teatrale comune, del successo di pubblico e della tormentata vicenda in Rai, dell'impegno sociale e politico, con spettacoli di denuncia - dalla corruzione alla mafia, dal golpe cileno alla morte di Pinelli -, delle battaglie e delle censure, dello stupro subito, fino all'impegno come senatrice. Adesso provaci un po' a raccontarmi che non ce la fai a scrivere le tue storie! Queste cosa sono?! le dice Dario sbattendo sul tavolo il malloppo. Discutono, litigano con accanimento, poi Franca sbotta: E va bene, ci sto! Mi impegno a farne uno scritto da teatro... perfino un libro se vuoi! Però pretendo che tu mi dia una mano Dario fa una risata e come un fulmine si mette a lavorare.

Io, Hannah Arendt
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prinz, Alois

Io, Hannah Arendt : professione: filosofa / Alois Prinz ; traduzione di Marta Donzelli e Andrea Mecacci

Roma : Donzelli, 2009

Abstract: Filosofa, pensatrice politica, poetessa, Hannah Arendt (1906-1975) è stata una delle più grandi personalità del XX secolo. Raramente, come nel caso di questa donna straordinaria, percorso intellettuale ed esperienza biografica presentano un intreccio così profondo. Il suo pensiero, che ha avuto e continua ad avere un'eco cosi vasta m tanti campi del sapere, non è il risultato di un'attività puramente speculativa, ma porta con sé il riflesso di un'esistenza avventurosa, a tratti drammatica, e soprattutto vissuta con costante passione. Quando negli anni venti si laurea in filosofia con Karl Jaspers, le donne all'università sono ancora un'eccezione. Ad appena ventidue anni, ha già alle spalle una storia d'amore con il più grande filosofo del secolo, Martin Heidegger; un'esperienza destinata a segnarla per tutta la vita, sia dal punto di vista personale che intellettuale. Ebrea, costretta alla fuga a causa del terrore nazista, ripara in esilio dapprima a Parigi e, dopo un lungo peregrinare, in America. La vicenda di questa donna eccezionale rispecchia la storia di un secolo e di due continenti. Può essere letta come una testimonianza di coraggio e di impegno politico, entro l'orizzonte di un pensiero filosofico che invita all'amicizia e all'amore verso il mondo.

L'irregolare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Charles-Roux, Edmonde

L'irregolare : Coco prima di Chanel / Edmond Charles-Roux

[Milano] : BUR Rizzoli, 2009

Abstract: Donna astuta e determinata, la stilista a cui dobbiamo il marchio della doppia C, che impreziosisce i cappelli, i tailleur e i profumi più famosi del mondo, ha legato il suo nome a un immaginario fatto di corpi eleganti e sottili, passerelle e salotti. Eppure c'è stato un tempo in cui Coco Chanel si chiamava solo Gabrielle e imparava a cucire nel collegio di Notre-Dame a Moulins, creando originali copricapo per se stessa e poi per le sue amiche; una Gabrielle che si innamorava, che sognava, Chanel prima del successo, Coco prima di Chanel. Con L'irregolare Edmonde Chales-Roux racconta soprattutto questa donna, che dietro l'immagine ribelle e i capelli corti nasconde una fragilità e una dolcezza insospettabili.

L'ascolto di Debussy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Malvano, Andrea

L'ascolto di Debussy : la recezione come strumento di analisi / Andrea Malvano

Torino : EDT, 2009

Abstract: Come si ascolta la musica di Debussy? La domanda, nella Parigi di inizio Novecento, era all'ordine del giorno. Ma siamo davvero certi che non resti attuale anche per il pubblico odierno? Molte delle difficoltà fruitive descritte dalle recensioni alle prime esecuzioni dei Nocturnes, de La mer, di Ìbéria non sembrano affatto scomparse dall'attitudine contemporanea. Dov'è il mare ne La mer, dov'è la Spagna in ìbéria? Qual è il punto di separazione tra musica assoluta e musica a programma? Questi interrogativi erano inevitabili per un pubblico che non riusciva a ritrovare in Debussy la guida solida e rassicurante delle composizioni di Charpentier, d'Indy, Chabrier e Roussel; ma ancora oggi sono strumenti preziosi per ricostruire una disposizione all'ascolto che richiede uno sforzo da parte della platea. La recezione dei primi fruitori, unita all'analisi delle partiture, può contribuire a indagare un problema estetico complesso. Debussy era alla ricerca di un nuovo contatto con l'ascoltatore; lavorava sulle categorie dell'immaginazione, del relativismo, della memoria involontaria, dell'inconscio. Alle porte del Novecento era una rivoluzione. Oggi è un patrimonio di testimonianze indispensabili per tentare di rispondere a quesitì ancora estremamente attuali, a più di cento anni di distanza.

Sibilla Aleramo: gli anni di Una donna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavalieri, Pier Luigi

Sibilla Aleramo: gli anni di Una donna : Porto Civitanova, 1888-1902 / Pier Luigi Cavalieri

Ancona : Cattedrale, [2009]

L'alfabeto di Mike
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dipollina, Antonio

L'alfabeto di Mike : una biografia illustrata da Allegria a Zapping / Antonio Dipollina

Milano : RCS libri, 2009

Abstract: In questo libro le immagini di Mike, le foto scelte tra le migliaia che documentano vita e carriera, ce lo restituiscono in mille versioni. E intorno alle foto si è costruito anche un contrappunto di parole, un Alfabeto di Mike che è uno dei molti possibili, ma che cerca di non tralasciare l'essenziale: oltre alla carriera c'è la vita reale, ci sono gli affetti e una storia personale senza paragoni... Antonio Dipollina

Maria Callas
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lelait-Helo, David

Maria Callas : vissi d'arte, vissi d'amore / David Lelait-Helo

Torino : Lindau, 2009

Abstract: Nata a New York il 2 dicembre 1923 da una coppia di emigranti greci in cerca di fortuna, Maria Callas visse un'infanzia e un'adolescenza difficili. Afflitta da un profondo senso di insicurezza legato al suo aspetto fisico e al contrastato rapporto con la madre, la giovane Maria cercò il suo riscatto nello studio del canto. A quattordici anni si trasferì ad Atene. Ma il suo talento sbocciò definitivamente solo in Italia nel 1947, sotto la regia di G. B. Meneghini, suo amico, amante, scaltro agente, prezioso confidente e infine marito. Passò di successo in successo: da Firenze a Napoli, da Torino a Roma fu Isotta, Turandot, Norma, Brunilde, Aida. Poi fu la volta del tempio della lirica: La Scala. Il pubblico aveva occhi e orecchi solo per Renata Tebaldi. Dovette attendere più di un anno perché le fosse offerto un ruolo. La Callas mieteva trionfi in giro per il mondo, ma la ribalta più prestigiosa le resisteva. Alla fine però vinse lei: il 7 dicembre 1951 la sua Elena nei Vespri siciliani fu memorabile. Nel 1959 si innamorò di Onassis, ma quel rapporto si rivelò distruttivo per la sua fragile sensibilità. La carriera artistica proseguì tra trionfi e crisi improvvise, ovazioni e critiche feroci. La sua salute risentiva sempre più spesso della fatica dei viaggi e del peso della celebrità. L'ultima tournée che fece con Di Stefano tra il 1973 e il 1974 fu il canto del cigno di un mito. Il 16 settembre 1977, morì nella sua bella casa di Parigi dove ormai viveva in solitudine.

Ho fatto una promessa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Legrottaglie, Nicola

Ho fatto una promessa : perché la fede ha cambiato la mia vita / Nicola Legrottaglie ; a cura di Matteo Orsucci

Casale Monferrato : Piemme, 2009

Abstract: Si chiama Nicola Legrottaglie ed è nato a Gioia del Colle nel 1976. È difensore titolare in una delle squadre più blasonate della serie A, la Juventus, ma a chi oggi gli domanda: Chi sei?, risponde senza indugio: Sono fratello Nicola, ho incontrato Gesù, leggo la Bibbia. Come calciatore, ha raggiunto l'apice della carriera nel 2003, quando è stato acquistato dalla società bianco-nera. Al trionfo in campo si è subito accompagnato il successo mondano, condito da larga fama, belle donne e tanti soldi. Tanto da diventare presto il fighettino con le mèches bionde e la fama di tiratardi. Fino a quando un incontro gli cambia la vita: quello con Gesù, che gli fa riscoprire la gioia di credere, di pregare e di vivere rispettando i comandamenti. La sua conversione diventa materia di gossip su tutti i giornali. Ma Nicola non si cura delle voci e delle maldicenze, poiché deve mantenere una promessa fatta da bambino: aveva detto a Dio che, se lo avesse fatto arrivare in serie A, gli avrebbe reso testimonianza. È quello che ha deciso di fare raccontando in questo libro tutta la sua storia.

C'era una volta un principe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Savoia, Emanuele Filiberto : di <1972->

C'era una volta un principe / Emanuele Filiberto

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: C'era una volta un Principe e ora c'è Emanuele Filiberto. Da quando il Governo italiano gli ha concesso la possibilità di rientrare in patria, il suo modo di essere è ambiato radicalmente. Prima era un rampollo di sangue blu, impegnato in una bella vita di ricevimenti ingessati, collegi svizzeri, settimane bianche e vacanze in scintillanti yacht. Ora è semplicemente Emanuele Filiberto, un uomo che vive il suo cognome con orgoglio ma anche con libertà, innamorato di una moglie borghese, padre di due splendide bambine e star della tivù grazie alla sua vittoria a Ballando con le stelle 2009. In questo libro Emale Filiberto racconta episodi significativi e divertenti della sua vita aristo-rock. Ci sono le chiacchierate con la nonna Maria José, ex Regina d'Italia, donna di cultura e battaglie intellettuali, compensate dai silenzi malinconici del nonno Umberto II, ex Re d'Italia esiliato a Cascais, in Portogallo. C'è il rapporto con papà Vittorio e mamma Marina Ricolfi Doria, famiglia reale senza regno, costretta a lavori normali e alle problematiche quotidiane di una qualsiasi famiglia europea. Ci sono i giochi con gli amici in giardino, le cotte per le compagne di classe, le sgambate in bicicletta, le partite di backgamon. Poi gli amori in età adulta, dalla lunga relazione con Alejandra Di Andia a un'estate bollente con Kate Moss. Il Principe racconta i dettagli del suo amore per la moglie Clotilde Courau, attrice, incontrata a un evento di beneficenza a Montecarlo.

L'impronta dell'imperatore Massimiliano 1. a Dobbiaco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bocher, Guido

L'impronta dell'imperatore Massimiliano 1. a Dobbiaco : 1508-1511 : la "via dolorosa" di Lerschach : la prima Via Crucis dell'antico Tirolo 1519 / Guido Bocher

Bolzano : Athesia, 2009

Uno strano democristiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martinazzoli, Mino

Uno strano democristiano / Mino Martinazzoli ; con Annachiara Valle

[Milano] : Rizzoli, 2009

Abstract: È il 1992. La DC è stata travolta da Tangentopoli, la sua classe dirigente è stata al centro di mille scandali. Il partito capisce che è necessaria una rapida inversione di rotta. Serve un nome di rispetto, una persona lontana dai luoghi e dalle logiche del vecchio potere, un onesto uomo del Nord. È questo il ritratto di Mino Martinazzoli, l'atipico democristiano che sancirà lo scioglimento della DC, segnando così uno dei momenti fondamentali della recente storia politica italiana. Il vuoto di potere (e di rappresentanza) che seguirà questo evento epocale aprirà la strada alla scalata della Lega e al trionfo di un inaspettato soggetto politico: Forza Italia. In questo libro, Martinazzoli ricostruisce la sua storia politica, profondamente connessa a quella del nostro Paese, e regala i mille retroscena di una rivoluzione mancata, quella dell'Italia post-Tangentopoli.

No limits
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Phelps, Michael - Abrahamson, Alan

No limits : volere é vincere / Michael Phelps con Alan Abrahamson ; traduzione di Giuseppe Gallo

Milano : Mondadori, 2009

Abstract: È un ragazzo d'oro, Michael Phelps. Faccia da buono, fisico da macchina, sembra costruito apposta per vincere. Con gli otto ori conquistati a Pechino è diventato l'atleta ad aver vinto più medaglie d'oro in una singola olimpiade. Un fenomeno, che ha fatto della vittoria la sua normalità. In questo libro l'uomo delle acque svela i segreti del suo successo ai limiti dell'umano. Ogni capitolo corrisponde a una parola d'ordine e segue il filo narrativo di ciascuna delle otto finali olimpiche del 2008: la costanza, ovvero i 400 metri individuali misti, la determinazione, ovvero i 200 farfalla, e poi la fiducia, il coraggio, la volontà, il riscatto, l'impegno... Phelps svela uno per uno tutti gli ingredienti segreti che lo hanno reso una macchina invincibile, compresi gli aneddoti più curiosi sui suoi metodi di allenamento, tipo quali meravigliose porcherie mangia ogni giorno per coprire il suo fabbisogno quotidiano di 10.000 calorie...