Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
× Data 2008
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Soggetto Opere

Trovati 300 documenti.

Mostra parametri
Wolkenkratzer und Reflektoren
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bach, Jörg - Ottnad, Clemens

Wolkenkratzer und Reflektoren : Arbeiten 2005-2009 / Jörg Bach ; [Autor: Clemens Ottnad]

[Trossingen] : Messner, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il Cinema di Emidio Greco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il Cinema di Emidio Greco : la norma effimera / con un saggio di Stefano Gallerani

Torino : Museo Nazionale del Cinema ; Courmayeur : Noir in Festival, [2009]

Robert Schad
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robert Schad : der Linie lang

Bielefeld : Kerber, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
L'ascolto di Debussy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Malvano, Andrea

L'ascolto di Debussy : la recezione come strumento di analisi / Andrea Malvano

Torino : EDT, 2009

Abstract: Come si ascolta la musica di Debussy? La domanda, nella Parigi di inizio Novecento, era all'ordine del giorno. Ma siamo davvero certi che non resti attuale anche per il pubblico odierno? Molte delle difficoltà fruitive descritte dalle recensioni alle prime esecuzioni dei Nocturnes, de La mer, di Ìbéria non sembrano affatto scomparse dall'attitudine contemporanea. Dov'è il mare ne La mer, dov'è la Spagna in ìbéria? Qual è il punto di separazione tra musica assoluta e musica a programma? Questi interrogativi erano inevitabili per un pubblico che non riusciva a ritrovare in Debussy la guida solida e rassicurante delle composizioni di Charpentier, d'Indy, Chabrier e Roussel; ma ancora oggi sono strumenti preziosi per ricostruire una disposizione all'ascolto che richiede uno sforzo da parte della platea. La recezione dei primi fruitori, unita all'analisi delle partiture, può contribuire a indagare un problema estetico complesso. Debussy era alla ricerca di un nuovo contatto con l'ascoltatore; lavorava sulle categorie dell'immaginazione, del relativismo, della memoria involontaria, dell'inconscio. Alle porte del Novecento era una rivoluzione. Oggi è un patrimonio di testimonianze indispensabili per tentare di rispondere a quesitì ancora estremamente attuali, a più di cento anni di distanza.

Pavese e le Langhe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pavese e le Langhe : di ieri e di oggi tra mito e storia / a cura di Ugo Roello ; scritti di A. Adriano ... [et al.]

Soveria Mannelli : Rubbettino, 2009

Abstract: Il mito delle Langhe non è tutto di Pavese. Pavese lo ha personalizzato, fatto poesia e drammaticamente testimoniato. Anzi, forse la Langa è stata il suo paesaggio visibile e invisibile che gli ha dato gloria e fama, un paesaggio predisposto alla sua vocazione interiore, alla malinconia solitaria: una scena pronta (o allestita) per il suo gesto estremo. Le Langhe sono inoltre figlie delle frane e della Resistenza, sono antichissime e anche recentissime. La letteratura, quella più importante (non 'descrittiva-illustrativa') di Pavese e di Fenoglio, non è stata troppo tenera col territorio. Poi, nel secondo dopoguerra, con il vino e l'industria arrivano il benessere, case, turismo, i libri di storia locale, tanta letteratura replicante, un'alluvione giornalistica. E il paesaggio muta radicalmente e con esso anche l'identità di chi l'osserva o lo contempla o lo vive. Ugo Roello - partendo da Pavese, ma andando oltre nell'opera di osservazione, rivisitazione, riscoperta e 'reinvenzione' del territorio delle Langhe - su questi temi ha invitato a riflettere più di quaranta tra scrittori, giornalisti, critici letterari, ricercatori e storici. Le diverse sensibilità e competenze e i diversi punti di vista confluiscono in una visione d'insieme dinamica e coinvolgente.

Riccardo Licata: mosaici e vetri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Riccardo Licata: mosaici e vetri / a cura di Giovanni Granzotto, Rosa Barovier Mentasti

Roma : Verso l'arte, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Viaggi: Carlo Moriondo, giornalismo e altre storie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moriondo, Carlo

Viaggi: Carlo Moriondo, giornalismo e altre storie

Torino : Museo nazionale della montagna Duca degli Abruzzi-CAI Torino, 2009

Le vie dorate: con Giuseppe Pontiggia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Le vie dorate: con Giuseppe Pontiggia / a cura di Daniela Marcheschi ; prefazione di Guido Conti

Parma : MUP, 2009

Abstract: A sei anni dalla morte di Giuseppe Pontiggia, una significativa raccolta di saggi critici e di ricordi, testimonianze e documenti inediti, getta nuova luce sulla sua opera e sulla sua figura. Daniela Marcheschi, raffinata studiosa, inserisce all’interno del libro testi capaci di tratteggiare al meglio l’attività complessa e multiforme di questo autore lontano dai conformismi e dalle mode, ma in grado come pochi di radicarsi nell’esperienza del vivere con una forte tensione etica. Una preziosa polifonia di voci di noti esponenti del mondo intellettuale contemporaneo, da Ernesto Ferrero a Luísa Marinho Antunes, da Roberto Barbolini a François Bouchard, da Amedeo Anelli a Laura Lepri e Piero Dorfles, per ripercorrere le letture, i rapporti privati, le riflessioni sulla scrittura e il lavoro editoriale di Giuseppe Pontiggia, in un viaggio appassionante attraverso le “vie dorate” delle sue parole: queste hanno insegnato ad amare la vita e gli uomini, come solo la grande letteratura sa fare.

Vagando nel tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Novara, Vanni

Vagando nel tempo / Vanni Novara

Torino : Pentarco, 2009

La consapevolezza del preesistente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gallarati architetti

La consapevolezza del preesistente : progetti e realizzazioni, 1978-2008 / Gallarati architetti

Firenze : Aion, 2009

Jessie Boswell
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jessie Boswell / a cura di Ivana Mulatero

Torino : Giulio Bolaffi, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Archangelsk
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ponziano, Domenico

Archangelsk : sulle orme di Alessandro Faraggiana / fotografie di Domenico Ponziano ; con ricordi di un'escursione ad Arcangelsk ed alla Nuova Zemlia di Alessandro Faraggiana

Novara : Alessandro Turci, 2009

I personaggi lettori nell'opera di Italo Calvino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piazza, Isotta

I personaggi lettori nell'opera di Italo Calvino / Isotta Piazza

Milano : UNICOPLI, 2009

Paolo Gubinelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paolo Gubinelli : opere inedite su carta e ceramica 2006-2009 donate ed esposte in permanenza 30 maggio 2009 : Palazzo Ottoni, Pinacoteca comunale R. Fidanza

Matelica : Grafostil, 2009

Alfredo Ortelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ortelli, Alfredo

Alfredo Ortelli : 1889-1963 : illustratore / [a cura di] Pubblio Dal Soglio

Bassano del Grappa : [s. n.], stampa 2009 (Noventa Padovana : Villaggio grafica)

Anarchic societies of sounds
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Haskins, Rob

Anarchic societies of sounds : the number pieces of John Cage / Rob Haskins

Saarbrücken : Müller, 2009

Il mio apprendistato in cucina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martina, Graziella

Il mio apprendistato in cucina : le ricette di Colette / Graziella Martina

Torino : Il leone verde, 2009

Abstract: Il cibo occupa un posto importante nell'opera di Colette, nata Gabrielle Simonie, diventata madame Willy, poi baronessa di Juvenel des Ursins, e infine semplicemente Colette. Gli alimenti, il modo di cucinarli, il piacere provato nel gustarli sono una fonte d'ispirazione importante nella scrittura di questa donna gaudente e golosa, che ha saputo elevare la propria ghiottoneria trasformandola in una componente essenziale del suo genio creativo. Danzatrice, attrice di mimo, giornalista, oltre che scrittrice, Colette è una donna ambigua dalla personalità ricca e controversa, dotata di un'energia infaticabile, il cui merito lei attribuisce al cioccolato, consumato in grande quantità e considerato un filtro che abolisce gli anni. Appassionata della natura e degli animali, lo è ancora di più della buona tavola e il suo potere verbale nel comunicare gli aromi e i piaceri del cibo, insieme a quello di risvegliare l'immaginario dei sensi del lettore, sono fuori del comune.

Un po' prima della fine?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Un po' prima della fine? : ultimi romanzi di Salgari tra novità e ripetizione (1908-1915) : atti del Convegno internazionale di Liège, 18-19 febbraio 2009 / a cura di Luciano Curreri e Fabrizio Foni

[Roma] : Luca Sossella, 2009

Abstract: In un periodo di riscoperte dell'opera di Emilio Salgari il più grande scrittore italiano d'avventura, nato nel 1862, subito dopo l'unità d'Italia e subito prima di d'Annunzio, di cui è quasi un popolare coscritto, questo volume tenta di colmare il silenzio che la critica continua a riservare soprattutto ai suoi ultimi romanzi, scritti nell'approssimarsi tragico del suicidio, il fatale appuntamento del 1911. Quante realtà narrative riusciva a ideare Salgari di ciclo in ciclo, di romanzo in romanzo, di capitolo in capitolo, di episodio in episodio? Come si riscriveva? Come si citava? Sono solo alcune delle domande, di non facile risposta, che si pone questo libro, dove ogni romanzo salgariano apparso tra il 1908 e il 1915 viene affrontato secondo nuove, diverse e anche audaci prospettive.

Kurt Schwitters
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kurt Schwitters / a cura di Elio Grazioli

Milano : Marcos Y Marcos, 2009

Fa parte di: Riga

Abstract: I manuali lo iscrivono al capitolo del dadaismo, ma i dadaisti duri non lo ammisero tra le loro fila. Per gli storici difensori della radicalità a un certo punto del suo percorso ha tergiversato, perdendo il filo delle conquiste sempre più estreme delle avanguardie. Per quelli difensori della continuità si è spinto troppo oltre in alcuni casi. Lui effettivamente aveva un'aria inclassificabile come la sua arte. Ha coniato per sé la denominazione Merz. Assumeva l'espressione impostata quando si presentava - Buongiorno, sono Kurt Schwitters, inchiodo oggetti sui quadri! - o recitava una delle sue incomprensibili poesie in pubblico, ricominciando da capo ogni volta che veniva interrotto. Era sempre concentrato, sia che lavorasse o discutesse animatamente, sia che camminasse per strada con un amico, e allora lo vedevi chinarsi improvvisamente a raccogliere qualcosa da terra che poi ritrovavi dentro un suo collage. Poeta del riciclo, ha messo una testa di modella alla Madonna Sistina, ha trasformato scarti di tipografia in suoi disegni, è uscito non solo dal quadro e dalla scultura, ma dall'ambiente stesso, sfondando soffitto e finestre quando il suo Merzbau non stava più dentro l'appartamento. Esiliato a causa del nazismo, non è più stato a suo agio in nessun luogo, e non solo ha costruito altri Merzbau dove si trovava, ha continuato a inventare anticipando l'arte dei decenni seguenti.

Scuole segrete
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scuole segrete : il Novecento italiano e Tommaso Landolfi / a cura di Andrea Cortellessa

Milano : Aragno, [2009]