Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Psicoterapia
× Data 2007

Trovati 8 documenti.

Mostra parametri
Psicoterapia e neuroscienze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grecchi, Vittorio

Psicoterapia e neuroscienze : gli stati modificati di coscienza nella terapia generativa e delle emozioni / Vittorio Grecchi ; presentazione di Alberto Oliviero

2. ed. le patologie ad alta vulnerabilità genetica

Milano : Guerini e associati, 2007

Abstract: In questa seconda edizione, l'autore, con il supporto degli studi neuroscientifici più recenti, affronta la difficile costruzione di una modalità terapeutica efficace per la remissione delle patologie ad alta vulnerabilità genetica. L'approccio rimane sempre legato al concetto di integrazione tra corpo e mente e ai passaggi che vanno dalle modificazioni quantiche fino alle elaborazioni estremamente complesse della coscienza estesa. II terapeuta, nell'intervento sulla depressione maggiore e sul disturbo ossessivo compulsivo, deve considerare le strutture neurologiche che limitano fortemente la possibilità di cambiamento. Per superare questi limiti, l'autore focalizza in maggior misura l'intervento sull'elaborazione emotiva, in particolare su quell'area, crocevia della comunicazione corpo-mente, definita da Damasio proto-sé, e sulla patogenesi che mantiene o più spesso aggrava progressivamente le patologie. Il modello dimostra la propria originalità e la forza innovativa, per la capacita di coniugare le ricerche e le ipotesi concettuali più avanzate di neuroscienziati come Erik Kandel, Gerald Edelman, Antonio Damasio e altri, con un modello di psicoterapia ipnotica in grado di incidere sui livelli più profondi dell'elaborazione e dello sviluppo emotivo-cognitivo.

Fondamenti di psicoterapia ecobiopsicologica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frigoli, Diego

Fondamenti di psicoterapia ecobiopsicologica / Diego Frigoli

Roma : Armando, [2007]

Il gesto che racconta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il gesto che racconta : setting analitico e gioco della sabbia / a cura di Antonietta Donfrancesco, Michele Angelo Venier

Roma : Magi edizioni, [2007]

Abstract: Che cosa ha comportato l'introduzione del Gioco della Sabbia negli schemi tradizionali che da sempre hanno dato ordine alla relazione analitica? La trasformazione del setting ha stimolato una più acuta attenzione a certi temi classici, rinnovati dallo spiazzamento che porta a concepire il Gioco della Sabbia come uno strumento preverbale, da poter utilizzare all'interno di uno spazio codificato. Estraneo al setting tradizionale e invadente per la sua visibilità, il Gioco della Sabbia ha provocato riflessioni e confronti su tematiche condivise da chiunque si rivolga con interesse alla vita più segreta della psiche. I temi trattati nel volume, che raccoglie contributi di alcuni analisti junghiani, riguardano la funzione del setting, i primi incontri, l'elaborazione del controtransfert, la ridefinizione di agito e dell'ascolto analitico, il processo simbolico, l'attenzione al corpo del paziente e a quello del terapeuta, la relazione con i sogni. Due contributi presentano il punto di vista più attuale delle neuroscienze sulla memoria e relativamente alla percezione dell'altro, nonché la teoria di Wilma Bucci del Codice Multiplo, per l'osservazione della comunicazione emotiva del paziente.

Processi archetipici in psicoterapia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Processi archetipici in psicoterapia / a cura di Nathan Schwartz-Salant, Murray Stein

Roma : Ma.gi, [2007]

Abstract: Quando, in un modo o nell'altro, qualcosa nella vita non funziona, sono sempre gli archetipi a essere chiamati in causa. Depositari di modelli di comportamento, forme tipiche, originarie ed ereditarie di esperienze psichiche ricorrenti, gli archetipi possono riportare, per così dire, sulla strada giusta. Il complesso rapporto tra analista e paziente è fondamentalmente ispirato e condizionato dal processo archetipico, in quanto la psiche di entrambi è ispirata e condizionata dagli archetipi. Dove si rivolge la forza vitale del paziente? In quale direzione tentano di portarlo le sue energie originarie? In che modo l'analista riesce ad allinearsi all'archetipo in questione? In questa raccolta di saggi sulle dinamiche archetipiche nel corso della psicoterapia, gli autori affrontano i processi archetipici non solo nell'ottica junghiana, ma anche negli altri indirizzi psicoterapeutici (Winnicott, Balint, ecc...), con incursioni nei nuovi ambiti di ricerca psicoanalitica, come per esempio quello sul sistema affettivo archetipico di Stewart.

La realtà virtuale in psicologia clinica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vincelli, Francesco - Riva, Giuseppe <1967- > - Molinari, Enrico <1951- >

La realtà virtuale in psicologia clinica : nuovi percorsi di intervento nel disturbo di panico con agorafobia / Francesco Vincelli, Giuseppe Riva, Enrico Molinari ; presentazioni di Brenda K. Wiederhold, Mark D. Wiederhold, Paolo Moderato

Milano : McGraw-Hill, [2007] (stampa 2006)

Dinamica del cambiamento e del non-cambiamento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bara, Bruno G.

Dinamica del cambiamento e del non-cambiamento / Bruno G. Bara

Torino : Bollati Boringhieri, 2007

Abstract: Il vecchio che ricorda i suoi genitori è sempre, soggettivamente, lo stesso, da quando andava alle scuole elementari. Eppure, a parte poche preziose cellule cardiache, non c'è molecola del suo corpo che sia rimasta la stessa, da quando era un bambino a ora che è un vecchio. Ciò nonostante, si sente la stessa persona con un preciso senso di continuità esistenziale. Come e perché si cambia? E cosa cambia? Come si definiscono la stabilità e l'invarianza individuali? Come si identifica il proprio senso di continuità? Quali sono i processi mentali alla base del cambiamento? Ecco alcune delle fondamentali domande a cui cerca di rispondere Bruno Bara in questo libro. Forte della propria esperienza nel campo della scienza e della psicoterapia cognitiva, l'autore si muove su diversi piani, unendo teoria e pratica, neuroscienze e psicologia clinica, studio della patologia e analisi della normalità, nella convinzione che occorra superare le barriere fittizie nel continuum dinamico che connette il benessere psichico con la sofferenza, attraverso la comprensione di come si possa transitare da uno stato all'altro.

La malapsy®
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vogel, Norbert

La malapsy® : consigli per distinguere un bravo psicologo da un ciarlatano / Norbert Vogel

Roma : Armando, [2007!

Guardarsi dentro rende ciechi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Watzlawick, Paul

Guardarsi dentro rende ciechi / Paul Watzlawick ; a cura di Giorgio Nardone e Wendel A. Ray

Milano : Ponte alle Grazie, [2007]

Abstract: Questa summa del pensiero di Paul Watzlawick è la sua ultima e preziosa eredità, destinata a chi conosce il suo approccio alla soluzione dei problemi umani e anche a tutti quegli spiriti liberi che semplicemente cercano di migliorare la propria vita. Controcorrente e anticonformista, tra i fondatori della Scuola di Palo Alto è stato una delle figure più importanti della psicologia e della psicoterapia contemporanea e uno dei pochi autori in grado di parlare di tematiche complesse in modo semplice e lineare. Di più, spesso l'esposizione è ironica e graffiante e quindi funzionale allo scopo ultimo: cambiare l'immagine del mondo che produce dolore nel paziente. Le teorie della pragmatica della comunicazione, le strategie della terapia breve (problem solving, prospettiva interazionale, psicoterapia del come se) e la scelta del costruttivismo radicale tendono proprio a questo. Tutto ciò che appare immodificabile può essere cambiato. Ma la svolta non origina da un percorso di introspezione che scopra le cause di un problema nel passato. Si tratta piuttosto di lavorare sui disturbi nel presente utilizzando il linguaggio come mezzo di suggestione e persuasione al cambiamento. Sfruttando le enormi potenzialità della comunicazione umana è possibile dare fiducia a chi è in difficoltà. Una volta abolite le etichette che condannano per sempre un paziente alla sua malattia sarà possibile costruire una realtà migliore.