Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi *Touring *club *italiano
× Nomi Piumini, Roberto
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2007

Trovati 14538 documenti.

Mostra parametri
Brevi interviste con uomini schifosi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wallace, David Foster

Brevi interviste con uomini schifosi / David Foster Wallace ; introduzione di Fernanda Pivano ; traduzione di Ottavio Fatica e Giovanna Granato

Torino : Einaudi, stampa 2007

Abstract: Con questa raccolta, uscita la prima volta negli Stati Uniti nel 1999, Wallace fa ancora un passo avanti estremizzando ulteriormente la sua cifra stilistica. Qui le tecniche d'avanguardia sono messe al servizio di una visione crudele almeno quanto assurda è la realtà che mostrano. La scelta della formula intervista non potrebbe essere più sarcastica. Come una creatura posseduta Wallace sente le voci e, da autentico sciamano, per esorcizzarle le risputa, ciascuna con il suo timbro inconfondibile, sulla pagina. Sono le voci di un'America allucinata, che per non crepare si vomita addosso tutto il veleno possibile. Questi uomini schifosi sono iene che - vittime o carnefici divorano il proprio fianco lacerato. Percorriamo così una galleria di tipi intimamente odiosi, laidi. Dal focomelico che si serve del proprio moncherino come arma di ricatto per portarsi a letto le donne; al depresso che riesce a far suicidare l'analista; fino al ragazzo che sta per tuffarsi in piscina, immobile in fondo al trampolino, un fermo immagine dell'irrealtà o dell'iperrealtà che ci costringe in una morsa. Tutto il non-tempo che intercorre tra il tuffatore del mosaico etrusco e A Bigger Splash di David Hockey riassunto nel brivido agghiacciato di un adolescente americano. Introduzione di Fernanda Pivano.

Il mistero di Linda
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Baltaro, Gianna

Il mistero di Linda : la diciottesima indagine del commissario Martini / Gianna Baltaro

Torino : Angolo Manzoni, 2007

Abstract: La fine di un temporale, una macchina in panne, l'istantanea di un delitto (per citare Agatha Christie) Ma fra le verdi strade della Val Pellice, la collina di Baldissero e la Torino dei salotti buoni soffia un vento esotico, un'aria di avventura. Uno scrittore viaggiatore e suo fratello disperso in Africa, nell'ombra il mistero della regina di Saba. Al commissario Martini, come sempre, il compito di far trionfare la sua idea di giustizia. Camminarono lentamente, in quella leggera coltre ovattata, forata solo ogni tanto dai punti di brace delle sigarette. - Non sei riuscito ad apprendere nulla di quella Linda con la quale Colier aveva appuntamento? - domandò a un certo punto il capo della Mobile a Martini. - Sarei curioso di saperne qualcosa.

L'arte del dubbio
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Carofiglio, Gianrico

L'arte del dubbio / Gianrico Carofiglio

Palermo : Sellerio, [2007]

Abstract: Anni fa, quando fu pubblicato per la prima volta con un altro titolo, questo libro era diverso da adesso. Gianrico Carofiglio, allora esclusivamente un magistrato ben lontano dai romanzi che ne hanno fatto uno degli autori più amati dal pubblico, l'aveva concepito come un manuale sulla tecnica dell'interrogatorio, su come demolire o rafforzare una testimonianza nel dibattimento penale. Ma siccome il testo era tutto costruito su casi concreti, su verbali di veri interrogatori, ebbe una cerchia di lettori più vasta di quella degli specialisti. Evidentemente molti, nell'arte controllata di insinuare il dubbio fra i fatti, avevano avvertito l'umorismo, ossia il lavoro del contrario. In breve, lo spirito della letteratura, in una raccolta di racconti veristici venati di giallo: pezzi di vita, storie tragiche e comiche di esseri umani presi in avventure e peripezie, di prede e predatori, furbi e poveracci sul palcoscenico del processo che diventa teatro di vita. Da tutto questo lo stimolo a ripubblicarlo oggi liberato dalle parti più tecniche, per tornare ciò che era veramente: una raccolta di racconti giudiziari.

Rossovermiglio
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Cibrario, Benedetta

Rossovermiglio / Benedetta Cibrario

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: La protagonista del romanzo è una giovane donna appassionata e ribelle, ma è cresciuta in una famiglia - e in un ambiente - dove l'eleganza, la compostezza, la sobrietà e il rigore sono più che dei valori, sono l'unica forma di vita concepibile. Appena ventenne, accetta dunque un matrimonio combinato per lei dal padre. Non sarà una scelta felice, probabilmente anche perché il destino ha messo sulla sua strada l'affascinante ed enigmatico Trott, che nell'arco di un decennio, con tre impreviste apparizioni, comprometterà definitivamente il precario equilibrio del suo matrimonio. La protagonista incarna infatti un momento di trasformazione di un'intera società: troppo moderna per adattarsi docilmente a proseguire nel solco tracciato dalle altre donne di famiglia e al tempo stesso ancora troppo fragile, e soprattutto troppo poco abituata a dare ascolto ai sentimenti e alle emozioni, per vivere la propria ribellione sino alle estreme conseguenze. Ma è come se Trott l'avesse risvegliata da un incantesimo e fin dal primo incontro avesse innescato in lei un processo di cambiamento che non può più essere arrestato. Da qui la scelta di trasferirsi da sola nella campagna senese, a San Biagio, abbandonando una città, Torino, che sta rapidamente cambiando sotto l'impulso della nascente industria, e un marito che ha sempre sentito estraneo e che la tradisce sfacciatamente.

Qualcosa da tenere per sé
3 3 0
Materiale linguistico moderno

Oggero, Margherita

Qualcosa da tenere per sé / Margherita Oggero

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Le architetture severe di Torino si tingono di colori, le strade brulicano di persone: è l'atmosfera elettrica e allegra delle Olimpiadi invernali, grazie alle quali anche la profia Camilla Baudino gode di una vacanza fuori programma. Scuole chiuse, marito e figlia in montagna per seguire da vicino le gare, Camilla resta in città con il fido cane Rotti e... con il bel commissario Berardi. Ma la profia, si sa, ha un fiuto particolare per i guai, e anche stavolta ne troverà uno sulla propria strada. La sua giovane amica Liuba - che vive in una piccola comune abitata da un gruppetto di ragazzi stravaganti, ciascuno con una storia speciale alle spalle - ha bisogno di aiuto: il dolce, svagato Quantunque, l'ultimo arrivato nella comune, un ragazzino del quale nessuno sa niente ma a cui tutti vogliono bene, è scomparso nel nulla. L'indagine di Camilla s'intreccia presto con quella della polizia, che sta cercando l'assassino della prostituta Flora, in un contrappunto serrato tra l'inchiesta ufficiale e quella - più discreta e femminile, ma non meno efficace - della profia. Che finirà per trovarsi di fronte a una domanda difficile: fino a che punto è giusto rivelare la verità?

L'eleganza del riccio
3 10 0
Materiale linguistico moderno

Barbery, Muriel

L'eleganza del riccio / Muriel Barbery ; traduzione dal francese di Emanuelle Caillat e Cinzia Poli

Roma : E/O, [2007]

Abstract: Parigi, rue de Grenelle numero 7. Un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ci vivono ministri, burocrati, maitres à penser della cultura culinaria. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Niente di strano, dunque. Tranne il fatto che, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Cita Marx, Proust, Kant... dal punto di vista intellettuale è in grado di farsi beffe dei suoi ricchi e boriosi padroni. Ma tutti nel palazzo ignorano le sue raffinate conoscenze, che lei si cura di tenere rigorosamente nascoste, dissimulandole con umorismo sornione. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre, segretamente osservando con sguardo critico e severo l'ambiente che la circonda. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro, si incontreranno solo grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée.

La pista di sabbia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925- >

La pista di sabbia / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, [2007]

Abstract: Raprì l'occhi, si susì, annò alla finestra, spalancò le persiane. E la prima cosa che vitti fu un cavaddro, stinnicchiato di fianco supra la rina, immobile. La vestia era tutta 'nsanguliata, gli avivano spaccato la testa con qualichi spranga di ferro, ma tutto il corpo portava i segni di una vastoniatura longa e feroci... Il commissario ha appena il tempo di convocare i suoi uomini e il cavallo è sparito, rimane solo il segno del corpo sulla sabbia. Quello stesso giorno una donna forestiera, Rachele Estermann, denunzia al commissariato di Vigata il furto del suo cavallo mentre nelle scuderie di Saverio Lo Duca, uno degli uomini più ricchi della Sicilia, un altro purosangue è svanito nel nulla. Lo scenario della vicenda è il mondo delle corse clandestine, passatempo preferito di una certa aristocrazia terriera che scommette forte. È in quest'ambiente dorato che Montalbano deve indagare, perché, dopo il cavallo, viene trovato cadavere anche un custode delle scuderie. Fra maggiordomi in livrea, baroni e contesse Montalbano sta un po' a disagio, mentre ignoti entrano una, due, tre volte nella casa di Marinella: non rubano niente ma mettono tutto sottosopra, sembrano cercare qualcosa; ma cosa?

L'indagine del tenente Gregory
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lem, Stanisław

L'indagine del tenente Gregory / Stanisław Lem ; traduzione dal polacco di Vera Verdiani

Torino : Bollati Boringhieri, 2007

Un'estate al mare
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Culicchia, Giuseppe

Un'estate al mare / Giuseppe Culicchia

Milano : Garzanti, 2007

Abstract: Estate 2006. L'Italia sta vincendo il Campionato del Mondo di calcio. Luca e Benedetta sono in viaggio di nozze in Sicilia, dalle parti di Marsala. E lei, trentenne milanese in carriera, vuole un figlio a tutti i costi. Sulle spiagge assolate che guardano le Egadi, però, Luca incontra la tedesca Katja: il suo primo amore adolescenziale, in vacanza con la figlia Andrea, diciassettenne tutta piercing e windsurf. E con loro il vecchio generale Rallo, superiore del padre di Luca, morto da tempo in circostanze misteriose. Nella calda estate siciliana, il presente incalza attraverso le pretese di Benedetta e i titoli dei giornali. Ma Luca è costretto a fare anche i conti con il passato, senza contare che c'è pure da progettare il futuro, quel figlio che si ostina a restare solo un desiderio. Un ritratto esilarante e impietoso dell'Italia di questi anni, spassoso e feroce, provocatorio e toccante.

Le pecore e il pastore
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925- >

Le pecore e il pastore / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, [2007]

Abstract: Un atto di lettura è all'origine di questo giallo storico. La curiosità dello scrittore viene attratta da un libro, dimesso e periferico in apparenza. Lo scrittore precipita nella lettura, ma inciampa in una nota a piè di pagina. La brevità della nota stenta a contenere l'immanità del fatto. Recita la nota: Nella lettera del 16 agosto 1956 l'Abadessa sr. Enrichetta Fanara del monastero benedettino di Palma Montechiaro così scriveva a Peruzzo: 'Quando V. E. ricevette quella fucilata e stava in fin di vita, questa comunità offri la vita di dieci monache per salvare la vita del pastore. Il Signore accettò l'offerta e il cambio: dieci monache, le più giovani, lasciarono la vita per prolungare quella del loro beneamato pastore'. Il pastore delle giovani pecore, che si lasciarono morire di fame e sete in una lunga agonia, era il vescovo di Agrigento Giovanni Battista Peruzzo: il vescovo dei contadini che, in nome della giustizia sociale, e a dispetto del professato anticomunismo, aveva messo il suo carisma e la sua possente eloquenza al servizio dei deboli e degli abbandonati: contro gli agrari; e contro quella struttura di peccato, che era il latifondo incolto. Immancabilmente, due proiettili ferirono a morte il vescovo. Era una sera d'estate del 1945. Dieci monache offrirono le loro vite a Dio. Il vescovo sopravvisse al baratto. Mentre dieci cadaveri si dissolvevano nel silenzio di una strage dimenticata.

Il mio amico Napoleone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Abell, Lucia Elizabeth

Il mio amico Napoleone : memorie di una ragazza inglese a Sant'Elena / Betsy Balcombe ; a cura di Ernesto Ferrero ; traduzione di Paola Mazzarelli

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Il 16 ottobre 1815 Napoleone Bonaparte giunse a Sant'Elena, dove avrebbe trascorso in esilio gli ultimi anni della sua vita. La sconfitta di Waterloo e il congresso di Vienna avevano decretato la restaurazione del vecchio ordine europeo. In attesa di insediarsi a Longwood, nella dimora assegnatagli dagli inglesi, l'imperatore fu ospitato nella residenza di William Balcombe, soprintendente dell'East India Company. Nessuno poteva immaginare che Betsy, la figlia quattordicenne di Balcombe, ritrovatasi a vivere a stretto contatto con il celebre prigioniero, sarebbe diventata la sua insostituibile amica e confidente. Questo libro di memorie, pubblicato per la prima volta nel 1844, è il resoconto fedele di un'amicizia insolita, attraverso il quale la figura di Napoleone viene restituita al lettore nella sua dimensione più privata e umana. Betsy racconta il suo Napoleone, visto da vicino in una dimensione privata e quotidiana, circondato da generali gelosi uno dell'altro, da dame litigiose e servitori fedelissimi, tutti consapevoli di recitare un dramma cui fa da sfondo sempre vivo la grande storia.

Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Geda, Fabio

Per il resto del viaggio ho sparato agli indiani / Fabio Geda

Torino : Instar libri, 2007

Abstract: Un ragazzino rumeno di tredici anni immigrato clandestinamente in Italia abita a casa di un ambiguo architetto assieme a un'amica. Tex Willer è il suo eroe. Quando un giorno l'architetto tenta di abusare di lui, il ragazzino lo colpisce con un pugno e scappa. Decide allora di mettersi sulle tracce del nonno, che gira l'Europa con una compagnia di artisti di strada e che gli scrive con regolarità, ogni ultima domenica del mese, lettere scritte in una lingua molto particolare. Il ragazzo inizia così un viaggio che, in compagnia di una schiera sempre più grande di nuovi amici, lo porterà prima a Berlino, poi in Francia e infine a Madrid, alla vigilia della strage alla stazione ferroviaria del marzo 2004. Romanzo d'avventura e formazione al tempo stesso, divertente e profondo.

L'ospite inquietante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galimberti, Umberto

L'ospite inquietante : il nichilismo e i giovani / Umberto Galimberti

Milano : Feltrinelli, [2007]

Abstract: Il nichilismo, la negazione di ogni valore, è anche quello che Nietzsche chiama il più inquietante fra tutti gli ospiti. Si è nel mondo della tecnica e la tecnica non tende a uno scopo, non produce senso, non svela verità. Fa solo una cosa: funziona. Finiscono sullo sfondo, corrosi dal nichilismo, i concetti di individuo, identità, libertà, senso, ma anche quelli di natura, etica, politica, religione, storia, di cui si è nutrita l'età pretecnologica. Chi più sconta la sostanziale assenza di futuro che modella l'età della tecnica sono i giovani, contagiati da una progressiva e sempre più profonda insicurezza, condannati a una deriva dell'esistere che coincide con il loro assistere allo scorrere della vita in terza persona. I giovani rischiano di vivere parcheggiati nella terra di nessuno dove la famiglia e la scuola non lavorano più, dove il tempo è vuoto e non esiste più un noi motivazionale. Le forme di consistenza finiscono con il sovrapporsi ai riti della crudeltà o della violenza (gli stadi, le corse in moto). C'è una via d'uscita? Si può mettere alla porta l'ospite inquietante?

Manituana
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Wu Ming

Manituana / Wu Ming

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: 1775, all'alba della rivoluzione che generò gli Stati Uniti d'America. Lealisti e ribelli si contendono l'alleanza delle Sei Nazioni irochesi, la più potente confederazione indiana. Nella valle del fiume Mohawk, indigeni e coloni convivono da decenni. Scelte laceranti travolgono il futuro di una comunità meticcia: il viaggio deve cominciare, fino alla capitale dell'Impero, e la via del ritorno è già sentiero di guerra. Un cacciatore irochese abbandona i boschi e i romanzi di Voltaire. Un guerriero del Clan del Lupo interrompe la traduzione del Vangelo e imbraccia il fucile. Un baronetto di Sua Maestà compare nei sogni di bianchi e indiani. Una donna guida il suo popolo attraverso le fiamme. Dopo anni di ricerche e scrittura, la nuova narrazione dell'officina di cantastorie nota coi nomi Luther Blissett (ieri) e Wu Ming (oggi). Un romanzo epico sulla nascita di una nazione e lo sterminio di molti mondi possibili.

L'eccezione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jungersen, Christian

L'eccezione / Christian Jungersen ; traduzione di Anna Grazia Calabrese

Milano : Mondadori, 2007

Vietnam
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ray, Nick - Dragičević, Peter - St. Louis, Regis

Vietnam / Nick Ray, Peter Dragicevich, Regis St Louis

7. ed. italiana

Torino : EDT, 2007

Abstract: Il lettore della guida potrà noleggiare una giunca tutta per sé e godersi la languida bellezza degli affioramenti calcarei della Baia di Halong; potrà perdersi nel Quartiere Vecchio di Hanoi, assaporare una ciotola di pho per la strada e brindare con una bia hoi; potrà entrare nelle Gallerie di Cu Chi per ammirare l'ingegnosità con cui i vietcong seppero sottrarsi al fuoco nemico e sperimentare la dieta locale con un corroborante spuntino a base di cuore e sangue di serpente.

Ricordati di guardare la luna
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Sparks, Nicholas

Ricordati di guardare la luna / Nicholas Sparks ; traduzione di Alessandra Petrelli

[Milano] : Frassinelli, [2007]

Abstract: Ovunque sarai e qualunque cosa stia accadendo nella tua vita, tutte le volte che ci sarà la luna piena tu cercala nel cielo... Così gli scriveva Savannah quando a dividerli era solo l'oceano, e aspettavano di potersi riabbracciare. John Tyree è un ragazzo solitario e ribelle che ha trovato sfogo all'indole violenta arruolandosi nell'esercito e facendosi mandare di stanza in Europa. Savannah Lynn Curtis è una studentessa esuberante e idealista che trascorre l'estate dedicandosi al volontariato con un gruppo religioso. Due personalità agli antipodi, eppure, quando per caso si incontrano sulla spiaggia di Wilmington, nel North Carolina, durante una licenza di lui, capiscono di avere affinità profonde e giurano di amarsi per sempre. Per John la fine della ferma non è lontana e il trascorrere dei mesi sarà più dolce, scandito dalle lettere della sua ragazza che gli rammentano quei momenti magici al chiaro di luna. Manca poco al congedo quando sulle Torri Gemelle si scatena l'inferno e il soldato, invece di tornare a casa, sceglie di essere mandato in Medio Oriente. Cinque anni dopo, rimpatriato d'urgenza per assistere il padre morente, John va alla ricerca di Savannah e si trova di fronte a una realtà totalmenre inaspettata... Solo l'uomo nuovo che - grazie a lei - è diventato, saprà accettarla e riscattarla con un atto estremo di generosità. Tenero e struggente, ricco di atmosfere evocative e di personaggi concreti, un romanzo d'amore dei nostri tempi.

I più bei sentieri del Parco Nazionale del Gran Paradiso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiaretta, Furio

I più bei sentieri del Parco Nazionale del Gran Paradiso : 61 escursioni su strade reali e mulattiere / Furio Chiaretta

[Peveragno] : Blu, 2007

Abstract: Valle di Rhêmes, Valsavarenche, Valle di Cogne, Valle Orco, Val Soana: una guida di 50 facili escursioni in tutte le valli del Parco nazionale del Gran Paradiso, con partenza sia dalle località più conosciute del versante valdostano sia dalle valli - altrettanto belle - del versante piemontese, cui si affianca un capitolo dedicato agli itinerari che iniziano dallo splendido Piano del Nivolet. Escursioni a piedi che si snodano sulle meravigliose strade di caccia fatte costruire da Vittorio Emanuele II, su panoramici tracciati alla portata di tutti e sui sentieri natura realizzati dal Parco. Itinerari per l'estate e l'autunno, ma anche diverse proposte per la primavera e gli inverni senza neve, per scoprire piccole borgate, magnifiche conche d'alpeggio, incantevoli laghi alpini e fitti boschi con alberi secolari, per raggiungere alcune splendide cime, colli e casotti di sorveglianza dei guardaparco, per osservare la fauna selvatica - stambecchi, camosci, marmotte - e per ammirare da vicino i ghiacciai del massiccio del Gran Paradiso, toccando lungo le escursioni tutte le case reali di caccia e i rifugi alpini del Parco.

Perú
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Benson, Sara - Wlodarski, Rafael - Hellander, Paul

Perú / Sara Benson, Paul Hellander, Rafael Wlodarski

4. ed

Torino : EDT, 2007

Abstract: Il Perù stimola l'immaginazione con uno scenario che evoca i migliori film d'avventura: templi nascosti dalla giungla, tombe avvolte in ragnatele riarse dal sole del deserto, tesori antichissimi, fiumi tumultuosi, puma in agguato nella notte e rituali sciamanici che si perdono nei secoli. In questa guida: tre autori, 144 giorni di ricerche on-the-road a bordo di aerei, imbarcazioni e autobus; un capitolo dedicato alle attività all'aria aperta; il mondo degli incas raccontato dall'esploratore e scrittore Hugh Thomson.

Nido vuoto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giménez Bartlett, Alicia

Nido vuoto / Alicia Giménez-Bartlett ; traduzione di Maria Nicola

Palermo : Sellerio, [2007]

Abstract: Una nuova storia per l'ispettore Petra Delicado, già protagonista di Giorno da cani, Messaggeri dell'oscurità, Morti di carta. Cosa succede all'ispettore? In un momento di disattenzione si fa rubare la pistola. Situazione imbarazzante, tanto più che il furto avviene nella toilette di un locale pubblico e la colpevole è una bambina di otto anni. La ricerca della piccola armata precipita l'ispettore e il suo vice nel mondo dell'abuso sui minori. Bambini di strada, bambini sfruttati, figli di immigrati abusati o venduti sul mercato della pornografia. Per la prima volta Petra, a contatto con l'essenza stessa del male, sfiora la depressione e non riesce più a trovare conforto nella solitudine. Provvidenziale, un uomo rassicurante entra nella sua vita, con una caterva di figli nati da precedenti matrimoni. È una ventata di normalità per l'investigatrice mentre le indagini la trascinano verso il fondo più oscuro delle pulsioni umane.