Via della Cittadella, 5 - 10122 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Epistemologia
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2008
× Lingue Italiano

Trovati 8054 documenti.

Mostra parametri
Nero Natale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nero Natale : nove racconti da brivido / a cura di Luca Scarlini

Torino : Einaudi, [2008]

Abstract: Il Natale, d'abitudine, è bianco: abbacinante è la coltre di neve che ricopre il paesaggio, un candore che dovrebbe rispecchiare la predisposizione dell'anima al bene. Eppure, chissà come mai, proprio nel giorno in cui dovremmo essere più buoni, il delitto trionfa, la rapina a mano armata furoreggia e le famiglie trovano motivo di lite selvaggia intorno a un panettone mal tagliato. Così Nero Natale metterà sotto il vostro albero nove racconti esemplari - dal giallo al thriller, dalla commedia nera al grottesco macabro - in cui i doni saranno rappresentati da furti e omicidi, crimini efferati e strani misteri, che renderanno l'attesa ancora più ricca di suspense. Da Hawthorne ad Amelia Edwards, da Stevenson a Pascoli, da Frank L. Baum - autore del Mago di Oz - a Conan Doyle, da Saki ad Agatha Christie e Lovecraft: nove storie da brivido per smentire che a Natale si debba essere davvero buoni.

La bambina che non esisteva
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shakib, Siba

La bambina che non esisteva / Siba Shakib

Casale Monferrato : Piemme, 2008

Abstract: Aveva pregato con tutte le sue forze. Per nove mesi e durante le lunghe ore del travaglio. Pregato che fosse un bambino. Suo marito, il giovane e valoroso comandante, non avrebbe potuto sopportare l'affronto di una femmina. Daria lo sapeva bene, e sapeva anche quale terribile punizione poteva essere inflitta nel suo villaggio alle donne che non erano in grado di partorire un figlio maschio. Ma era stato tutto inutile. Era nata Samira. Lo aveva capito subito, aveva letto la sua colpa sul volto amareggiato del marito. Cosa avrebbero pensato i suoi soldati, cosa avrebbero detto al villaggio quando la notizia fosse giunta? E così aveva deciso: la bambina sarebbe stata cresciuta come un maschio. Sarà Samir. Nessuno mai avrebbe dovuto parlare di quel giorno, e in breve chi sapeva aveva dimenticato. Sulle montagne dell'Hindu Kush, in Afghanistan, Samir impara a cacciare, ad andare a cavallo, a sparare. A non fare domande su ciò che non capisce. A credere ciecamente a suo padre, che venera come un dio. E quando il comandante viene ucciso in un combattimento, gli uomini del villaggio non hanno dubbi: anche se non è che un ragazzino, è Samir ora il capo della sua famiglia, e sarà lui la loro guida. Una storia vera, la storia del coraggio e della lotta di una bambina per riappropriarsi della propria vita e del proprio destino. Regista e documentarista, l'autrice è nata in Iran e ha vissuto in Afghanistan. Ha girato documentari per raccontare la vita del popolo afgano, e soprattutto la condizione delle donne.

Metà di un sole giallo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Adichie, Chimamanda Ngozi

Metà di un sole giallo / Chimamanda Ngozi Adichie ; traduzione di Susanna Basso

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Metà di un sole giallo racconta un drammatico periodo della storia contemporanea africana: la lotta del Biafra per raggiungere l'indipendenza dalla Nigeria, con la conseguente guerra civile che costò la vita a più di un milione di persone. Con empatia e naturalezza Chimamanda Ngozi Adichie narra la vita di alcuni personaggi toccati dalle terribili vicende della guerra: il giovane Ugwu, domestico nella casa di Odenigbo, un professore universitario animato da un sacro fervore per il suo Paese e per la causa dell'anticolonialismo; Olanna, la bellissima moglie del professore, che per amor suo ha abbandonato la ricca famiglia di Lagos e si è trasferita nella polverosa città universitaria di Nsukka; Richard, uno scrittore inglese che è innamorato della sorella gemella di Olanna, Kainene, una donna misteriosa che non vuole impegnarsi con nessuno. Mentre le truppe nigeriane avanzano, i protagonisti del romanzo devono difendere ciò in cui credono e riaffermare gli affetti che li tengono uniti.

Né qui né altrove
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Carofiglio, Gianrico

Né qui né altrove : una notte a Bari / Gianrico Carofiglio

Roma ; Bari : GLF editori Laterza, 2008

Abstract: Rivedersi dopo oltre vent'anni con amici che non hai più cercato. Di giorno basterebbero pochi minuti per un saluto di circostanza, ma di notte è un'altra cosa. Di notte Bari può catturare e trasformarsi in un irreale cinema della memoria. Dove presente e passato, ricordi e invenzione si confondono, e l'età da cui le illusioni fuggono può ancora sfiorare il tempo in cui tutto era possibile.

Guida all'architettura del novecento in Piemonte (1902-2006)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giusti, Maria Adriana - Tamborrino, Rosa

Guida all'architettura del novecento in Piemonte (1902-2006) / Maria Adriana Giusti, Rosa Tamborrino

Torino [etc.] : Allemandi & C., 2008

Abstract: La guida documenta le opere architettoniche significative localizzate in Piemonte e realizzate nel corso del Novecento, in un arco cronologico (dall'Esposizione di Arti decorative del 1902 ai XX Giochi Olimpici Invernali Torino 2006) che indica una precisa chiave di lettura: i grandi eventi come motore e occasione di verifica per Torino e il Piemonte e come momento di confronto con architetti e tradizioni di diversa provenienza. Organizzata per province e città, la guida consente una rapida individuazione di luoghi, architetti, cronologie e soggetti, assistita da una decina di saggi tematici (eventi, giardini, architettura alpina, terre da vino, restauri, rapporti tra architetti, tradizione e imprenditoria): le segnalazioni sono in tutto 732. Strumento per vedere e strumento per studiare, la guida è anche una ricognizione storico-critica della cultura architettonica piemontese di età contemporanea.

La via lattea
0 1 0
Materiale linguistico moderno

Odifreddi, Piergiorgio - Valzania, Sergio

La via lattea / di Piergiorgio Odifreddi e Sergio Valzania ; con la partecipazione di Franco Cardini

Milano : Longanesi, [2008]

Abstract: In Spagna e in Portogallo la galassia che gli antichi chiamavano Via Lattea si chiama Cammino di Santiago, perché indica la via da est a ovest che porta al luogo della supposta sepoltura dell'apostolo Giacomo (Iago in spagnolo, da cui Sant'Iago). In una sorta di inversione, il Cammino di Santiago si chiama a sua volta Via Lattea, per sottolineare la sua natura di via sotto le stelle. La Via Lattea è anche il titolo di un film di Luis Buñuel del 1969 che narra le avventure di due pellegrini in cammino verso la tomba di San Giacomo, e i metaforici duelli sulle questioni dottrinali che li accompagnano per tutto il percorso, fino alla meta. In spirito programmaticamente buñueliano, il matematico ateo Piergiorgio Odifreddi e il giornalista credente Sergio Valzania (e per un tratto lo storico cattolico Franco Cardini) hanno affrontato il Cammino di Santiago de Compostela tra il 24 aprile e il 26 maggio 2008, dando vita a continue e quotidiane schermaglie verbali su Radio3. Le ripercorrono ora in questo libro: schermaglie che, partendo dalla contrapposizione fra la natura e Dio, si allargano a toccare non solo la scienza e la religione, ma anche l'etica, la filosofia, la storia e l'arte, per approdare infine a una meditazione sulla vita tutta.

Uomini che odiano le donne
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Larsson, Stieg

Uomini che odiano le donne / Stieg Larsson ; traduzione di Carmen Giorgetti Cima

3. ed

Venezia : Marsilio, 2008

Fa parte di: Larsson, Stieg. Millennium trilogy / Stieg Larsson

Abstract: Sono passati molti anni da quando Harriet, nipote prediletta del potente industriale Henrik Vanger, è scomparsa senza lasciare traccia. Da allora, ogni anno l'invio di un dono anonimo riapre la vicenda, un rito che si ripete puntuale e risveglia l'inquietudine di un enigma mai risolto. Ormai molto vecchio, Henrik Vanger decide di tentare per l'ultima volta di fare luce sul mistero che ha segnato tutta la sua vita. L'incarico di cercare la verità è affidato a Mikael Blomkvist: quarantenne di gran fascino, Blomkvist è il giornalista di successo che guida la rivista Millennium, specializzata in reportage di denuncia sulla corruzione e gli affari loschi del mondo imprenditoriale. Sulle coste del Mar Baltico, con l'aiuto di Lisbeth Salander, giovane e abilissima hacker, indimenticabile protagonista femminile al suo fianco ribelle e inquieta, Blomkvist indaga a fondo la storia della famiglia Vanger. E più scava, più le scoperte sono spaventose.

Kafka sulla spiaggia
3 1 0
Materiale linguistico moderno

Murakami, Haruki

Kafka sulla spiaggia / Murakami Haruki ; traduzione dal giapponese di Giorgio Amitrano

Torino : Einaudi, ©2008

Abstract: Un ragazzo di quindici anni, maturo e determinato come un adulto, e un vecchio con l'ingenuità e il candore di un bambino, si allontanano dallo stesso quartiere di Tokyo diretti allo stesso luogo, Takamatsu, nel Sud del Giappone. Il ragazzo, che ha scelto come pseudonimo Kafka, è in fuga dal padre, uno scultore geniale e satanico, e dalla sua profezia, che riecheggia quella di Edipo. Il vecchio, Nakata, fugge invece dalla scena di un delitto sconvolgente nel quale è stato coinvolto contro la sua volontà. Abbandonata la sua vita tranquilla e fantastica, fatta di piccole abitudini quotidiane e rallegrata da animate conversazioni con i gatti, dei quali parla e capisce la lingua, parte per il Sud. Nel corso del viaggio, Nakata scopre di essere chiamato a svolgere un compito, anche a prezzo della propria vita. Seguendo percorsi paralleli, che non tarderanno a sovrapporsi, il vecchio e il ragazzo avanzano nella nebbia dell'incomprensibile schivando numerosi ostacoli, ognuno proteso verso un obiettivo che ignora ma che rappresenterà il compimento del proprio destino. Diversi personaggi affiancano i due protagonisti: Hoshino, un giovane camionista di irresistibile simpatia; l'affascinante signora Saeki, ferma nel ricordo di un passato lontano; Òshima, l'androgino custode di una biblioteca; una splendida prostituta che fa sesso citando Hegel; e poi i gatti, che sovente rubano la scena agli umani. E infine Kafka. Uno spirito solitario che vaga lungo la riva dell'assurdo.

Qui era la fabbrica più bella che c'era
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gonella, Walter

Qui era la fabbrica più bella che c'era : la Way Assauto tra storia e memoria / Walter Gonella ; [prefazione di Mario Renosio]

Asti : ISRAT, 2008

Harry Potter e i doni della morte
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Rowling, J. K.

Harry Potter e i doni della morte : romanzo / J.K. Rowling ; traduzione di Beatrice Masini ; [edizione italiana a cura di Daniela Gamba]

Milano : Salani, 2008

Il reame perduto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stilton, Geronimo

Il reame perduto / Geronimo Stilton

Casale Monferrato : Piemme junior, 2008

Abstract: Vi fu un tempo assai lontano in cui il Regno della Fantasia era abitato da molti popoli che vivevano in pace e armonia. Per tenere viva l'amicizia tra tutte le genti, le fate collocarono in ogni reame un Portale, un passaggio per trasportare gli abitanti nelle immense terre del Regno. Ma le streghe cercarono di approfittarne, tramando nell'oscurità. Nessuno si accorse di ciò che stava accadendo, finché non fu troppo tardi. Fu così che iniziò la storia del Reame Perduto. Gli Elfi dei Boschi, mentre soccombevano sotto il giogo della Nera Regina, riuscirono a far fuggire Audace, il prescelto. Audace era solo un bambino quando giunse nel regno degli Elfi Stellati. Fu nel suo quindicesimo compleanno, nell'anno della Stella Fulgente, che scoprì il mistero che circondava il Portale e il Reame da cui proveniva. E decise di andare incontro al proprio destino... Età di lettura: da 9 anni.

Il pane di ieri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bianchi, Enzo <1943- >

Il pane di ieri / Enzo Bianchi

Torino : Einaudi, [2008]

Abstract: L'angoscia di fronte alla domanda: che tempo fa? è certo più forte quando un semplice evento atmosferico può distruggere in pochi minuti un anno di lavoro. Allora non è poi così strano vedere il parroco del paese incedere nella tempesta, il piviale viola scosso dal vento, fendere l'aria con l'aspersorio dell'acquasanta e implorare con voce ferma Dio di fermare la grandine: Per Deum verum, per Deum vivum. In un mondo sempre più abitato da suoni nuovi e pervasivi è facile perdere le voci antiche che scandivano lo scorrere del tempo: il canto del gallo all'alba, il rintocco delle campane che annunciava momenti lieti o tristi, il grido dell'acciugaio e il richiamo del venditore ambulante di carta da lettere. Suoni quotidiani, destinati a tutti. Il cibo, a ben guardare, oltre che un nutrimento necessario è anche qualcosa di cui si deve aver cura. La tavola è luogo di incontro e di festa e la cucina è un mondo in cui si intrecciano natura e cultura. Preparare il ragù può diventare allora un momento di meditazione e la bagna càuda un vero e proprio rito in cui gli ingredienti che la compongono rappresentano uno scambio di terre, di genti, di culture. A dispetto di ogni localismo (anche culinario) tutti i cibi anche i più nostrani, sono carichi di debiti con l'esterno e con chi, in terre lontane, ha coltivato le materie prime, le ha fatte crescere e le ha raccolte. Storie ricche di personaggi singolari, di saggezza popolare, di amore per la terra, di riflessioni sulla vita, la morte e la ricchezza della diversità.

India del Nord
0 0 0
Materiale linguistico moderno

India del Nord / Sarina Singh ... [et al.]

7. ed

Torino : EDT, 2008

Abstract: Una guida per ammirare gli splendidi musei di Delhi e tuffarsi nel passato; ripararsi dalla luce del sole del deserto che si riflette sull'arenaria del Jaisalmer Fort; ondeggiare a dorso di elefante cercando di avvistare le tigri nella Corbett Tiger Riserve; partire da Darjeeling per il trekking con vista sulle vette himalayane. Sette autori, 252 giorni di ricerche sul posto, 28 nuovi alberghi solo a Delhi, un nuovo capitolo Attività che include safari naturalistici, escursioni, trekking, Ayurveda e lezioni di yoga.

Il fantasma di Stalin
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smith, Martin Cruz

Il fantasma di Stalin / Martin Cruz Smith ; traduzione di Maria Giulia Castagnone

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Arkady Renko torna al lavoro in una doppia indagine: deve fare luce su di un omicidio per il quale sono sospettati due ex-poliziotti: Nikolai Isakov e Marat Urman, membri in congedo del corpo d'elite dei Berretti Neri, famigerati per l'assalto alla scuola di Beslan. Inoltre, nei tunnel della metropolitana di Mosca, molti passeggeri hanno visto l'apparizione del fantasma di Stalin. Due casi molto diversi che però sembrano ricondurre ad un'unica vicenda, al cui centro sembra trovarsi proprio Isakov, oggi candidato politico per un partito ultraconservatore. Non appena Renko comincia a scavare in cerca della verità, alcuni ex-membri dei berretti neri vengono trovati uccisi, e lo stesso Arkady, presto, scoprirà di essere al centro del mirino. Il romanzo fa parte della serie di volumi scritti da Martin Cruz Smith attorno alla figura di Arkady Renko: da Gorky Park a Lupo mangia cane.

Il tesoro di Gengis Khan
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cussler, Clive - Cussler, Dirk

Il tesoro di Gengis Khan : romanzo / di Clive Cussler e Dirk Cussler ; traduzione di Paola Mirizzi Zoppi

Milano : Longanesi, [2008]

Abstract: Dirk Pitt resta quasi ucciso durante una missione di salvataggio di un équipe russa alla ricerca di petrolio sui fondali del lago Baikal. Sembra solo un incidente, ma quando la stessa équipe viene sequestrata e una nave da ricerca della NUMA è quasi affondata, diventa evidente che c'è qualcosa di più sinistro nell'affare. Tutte le tracce conducono in Mongolia, a un misterioso tycoon che sta conducendo trattative segrete per la fornitura di petrolio alla Cina, mentre semina disastri che sconvolgono le borse mondiali dell'oro nero. Il magnate mongolo cova il sogno di restaurare l'impero di Gengis Khan, si è appropriato di un segreto occulto che lo riguarda e potrebbe essere la chiave per conquistare le risorse necessarie a mettere in atto i suoi piani. Nel tentativo di fermare la follia assassina del tycoon, una minaccia che potrebbe colpire ovunque, Dirk Pitt e il fido Al Giordino si muovono dalle acque ghiacciate dei laghi sibcriani alle sabbie bollenti del deserto del Gobi alla ricerca del leggendario tesoro di Xanadu, ma prima dovranno affrontare una serie infinita di intrighi, avventure e pericoli...

A un cerbiatto somiglia il mio amore
5 2 0
Materiale linguistico moderno

Grossman, David

A un cerbiatto somiglia il mio amore : romanzo / David Grossman ; traduzione di Alessandra Shomroni

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Israele, guerra dei sei giorni. Avram, Orah e Ilan, sedicenni, sono ricoverati nel reparto di isolamento di un piccolo ospedale di Gerusalemme. Il conflitto infuria e nelle lunghe e buie ore del coprifuoco i tre ragazzi si uniscono in un'amicizia che si trasformerà, molto tempo dopo, nell'amore e nel matrimonio tra Orah e Ilan. Dopo trentasei anni da quel primo incontro, Orah è una donna separata, madre di due figli, Adam e Ofer. Quest'ultimo, che sta svolgendo il servizio di leva, accetta di partecipare a un'incursione in Cisgiordania nonostante siano ormai i suoi ultimi giorni di ferma. Orah, che aveva progettato una gita a piedi con il figlio per festeggiare la fine del servizio militare, decide di partire lo stesso. Non riesce infatti a vincere un oscuro presentimento che si agita dentro di lei, e d'altra parte non resiste all'idea di trascorrere altre notti con l'incubo di essere svegliata nel cuore della notte, come da protocollo dell'esercito israeliano, e ricevere la notizia di una disgrazia.

La raccolta differenziata a piccoli passi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertolini, Gerard - Delalande, Claire

La raccolta differenziata a piccoli passi / Gérard Bertolini e Claire Delalande ; illustrazioni di Nicolas Hubesch ; traduzione e adattamento di Giangiacomo Gerevini

Milano : Motta junior, 2008

Abstract: Nulla si crea, nulla si distrugge, tutto si trasforma. Lavoisier (chimico 1743-1794 da molti considerato padre della chimica moderna). Tutti gli anni produciamo sulla terra due miliardi di tonnellate di spazzatura domestica. Al ritmo attuale, da oggi al 2050 la produzione mondiale di rifiuti sarà moltiplicata per quattro! Cos'è possibile fare per rallentare questa crescita e preservare l'avvenire del pianeta, quando la durata di vita di un sacchetto di plastica è di 450 anni, e quella di una bottiglia di vetro è di 4000 anni? Mettere a punto leggi e misure che favoriscano la raccolta, lo smistamento, il riciclaggio e l'eliminazione appropriata dei rifiuti, è l'impegno dei Governi. A livello individuale: imparare a controllare il consumo, a conformarsi alle regole dello smistamento e a riutilizzare invece che semplicemente gettare per amare il mondo che ci circonda. Età di lettura: da 7 anni.

L'età del dubbio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925-2019>

L'età del dubbio / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, 2008

Abstract: Nel corso di questo nuovo caso - la più marina delle indagini di Montalbano l'ha definita Camilleri - che si svolge tutto nel porto di Vigàta, tra yacht e cruiser, il lettore resterà colpito dal cambiamento che si è verificato nel commissario, come se Camilleri avesse voluto scavare più intensamente dentro i sentimenti del suo beniamino. Una mattina viene trovato nel porto di Vigàta un canotto, all'interno il cadavere sfigurato di un uomo. L'ha riportato a riva un'imbarcazione di lusso, 26 metri, abitata da una disinvolta cinquantenne e da un equipaggio con qualche ombra. Proprietaria e marinai devono trattenersi a Vigàta fino alla fine dell'inchiesta sul morto (ammazzato col veleno, stabilisce l'autopsia), ma intanto è proprio su di loro che Montalbano vuole indagare.

Ashenden, o L'agente inglese
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maugham, W. Somerset

Ashenden, o L'agente inglese / W. Somerset Maugham ; traduzione di Franco Salvatorelli

Milano : Adelphi, [2008!

Abstract: Benché a differenza di molti suoi colleghi non ne abbia mai fatto mistero, pochi sanno che W. Somerset Maugham è stato a lungo un agente segreto al servizio di sua Maestà Britannica, e non di secondo piano, se lo scopo del suo viaggio nella Russia del 1917 era, lo dice lui stesso, impedire lo scoppio della rivoluzione bolscevica e mantenere il paese in guerra. Nella realtà, sempre un po' più brutale della sua rievocazione, Maugham era stato spedito a Lucerna sotto copertura, la copertura essendo un necessario periodo di isolamento da dedicare alla scrittura di una commedia. Nella Svizzera di quegli anni, assai più vivace rispetto alla sua iconografia corrente, il materiale narrativo certo non mancava: lo spettro del comunismo si aggirava per l'Europa, e i fantasmi degli imperi, estinti e sopravvissuti, continuavano con altri mezzi la guerra appena conclusa. Così, appena smessa l'uniforme virtuale, Maugham si inventò una delle sue controfigure più celebri: Ashenden appunto, scrittore come lui, come lui di stanza nella Confederazione, e come lui atterrito in parti uguali dagli intrighi internazionali, dagli agenti nemici, dalle perversioni burocratiche dei propri compatrioti, e dagli inquilini più imprevedibili del continente europeo: gli elvetici. Il che spiega come mai queste storie di spie, per quanto ritoccate e reinventate, abbiano un'altissimo tasso di verosimiglianza, e un altrettanto formidabile potenziale di commedia.

Storia del Piemonte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbero, Alessandro <1959- >

Storia del Piemonte : dalla preistoria alla globalizzazione / Alessandro Barbero

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Se la mia Storia del Piemonte dovesse limitarsi all'epoca in cui è esistita un'entità geografica, linguistica o politica chiamata Piemonte, e i cui abitanti erano e sono chiamati piemontesi, quella storia non solo comincerebbe piuttosto tardi, ma farebbe comunque fatica ad appoggiarsi su un'area dai confini stabili [...]. In questo libro è stato dunque inevitabile operare una scelta diversa. Esso racconta la storia della terra che oggi chiamiamo Piemonte e dei popoli che l'hanno abitata, dallo spartiacque alpino e appenninico fino al Ticino, riportando in vita, per quanto è possibile, l'intera stratificazione di vicende storiche e di esperienze umane che qui hanno avuto luogo. [...] L'ambizione è di far sì che chiunque oggi viva in Piemonte possa ritrovare in queste pagine la storia dei luoghi in cui abita, dalle prime tracce di insediamento umano fino all'inizio del terzo millennio, in continuo confronto con le vicende, non di rado anche molto diverse, di tutte le altre zone che nel tempo si sono poi integrate fino a condividere, oggi, un'unica amministrazione e una stessa identità regionale.