Via Candiolo, 79 - 10127 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore *Fabbri <casa editrice>
× Lingue Francese
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2007

Trovati 2805 documenti.

Mostra parametri
Brevi interviste con uomini schifosi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wallace, David Foster

Brevi interviste con uomini schifosi / David Foster Wallace ; introduzione di Fernanda Pivano ; traduzione di Ottavio Fatica e Giovanna Granato

Torino : Einaudi, stampa 2007

Abstract: Con questa raccolta, uscita la prima volta negli Stati Uniti nel 1999, Wallace fa ancora un passo avanti estremizzando ulteriormente la sua cifra stilistica. Qui le tecniche d'avanguardia sono messe al servizio di una visione crudele almeno quanto assurda è la realtà che mostrano. La scelta della formula intervista non potrebbe essere più sarcastica. Come una creatura posseduta Wallace sente le voci e, da autentico sciamano, per esorcizzarle le risputa, ciascuna con il suo timbro inconfondibile, sulla pagina. Sono le voci di un'America allucinata, che per non crepare si vomita addosso tutto il veleno possibile. Questi uomini schifosi sono iene che - vittime o carnefici divorano il proprio fianco lacerato. Percorriamo così una galleria di tipi intimamente odiosi, laidi. Dal focomelico che si serve del proprio moncherino come arma di ricatto per portarsi a letto le donne; al depresso che riesce a far suicidare l'analista; fino al ragazzo che sta per tuffarsi in piscina, immobile in fondo al trampolino, un fermo immagine dell'irrealtà o dell'iperrealtà che ci costringe in una morsa. Tutto il non-tempo che intercorre tra il tuffatore del mosaico etrusco e A Bigger Splash di David Hockey riassunto nel brivido agghiacciato di un adolescente americano. Introduzione di Fernanda Pivano.

Il colore del sole
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925-2019>

Il colore del sole : romanzo / Andrea Camilleri

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Andrea Camilleri dipinge l'anima di Caravaggio in un romanzo nero, fitto di ombre e di mistero, sul periodo trascorso dall'artista a Malta e in Sicilia, nell'estate del 1607. La scrittura di Camilleri questa volta asseconda tanto le cadenze dell'italiano seicentesco quanto la psicologia torturata dell'artista creando un effetto di enorme suggestione e intensità emotiva.

Mondo senza fine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Follett, Ken

Mondo senza fine / Ken Follett

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: È il 1327. Il giorno dopo Halloween quattro bambini si allontanano da casa a Kingsbridge. Il gruppo, composto da un ladruncolo, un bulletto, un piccolo genio e una ragazzina dalle grandi ambizioni, assiste nella foresta all'omicidio di due uomini. Una volta adulti, le vite di questi ragazzi saranno legate tra loro da amore, avidità, ambizione e vendetta. Vivranno momenti di prosperità e carestia, malattia e guerra. Dovranno fronteggiare la più terribile epidemia di tutti i tempi: la peste. Ma su ciascuno di loro resterà l'ombra di quell'inspiegabile omicidio cui avevano assistito in quel fatidico giorno della loro infanzia. Seguito ideale de I pilastri della terra Follett ritorna al Medioevo ambientando Mondo senza fine due secoli dopo la costruzione della cattedrale gotica di Kingsbridge, sullo sfondo di un lento ma inesorabile mutamento - che rivoluzionerà le arti quanto le scienze in cui ci si lascia alle spalle il buio e si cominciano a intravedere i primi bagliori di una nuova epoca.

Il pianeta lo salvo io!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wines, Jacquie - Horne, Sarah

Il pianeta lo salvo io! : in 101 mosse / [testo di Jacquie Wines ; illustrazioni di Sarah Horne ; traduzione di Guia Risari]

Torino : Giralangolo : EDT, 2007

Abstract: Questo manuale, indica i modi possibili per contribuire concretamente alla salvaguardia del pianeta. Alla luce dello slogan "La generazione dei tuoi genitori ha messo a rischio il pianeta, ora tocca a te salvarlo".101 proposte concrete che vanno da come rendere più verde la propria abitazione a come fare la spesa, dalla regola delle 4 R: Ridurre, Riutilizzare, Riparare, Riciclare, a come limitare l'inquinamento ambientale nei corsi d'acqua.

L'ospite inquietante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galimberti, Umberto

L'ospite inquietante : il nichilismo e i giovani / Umberto Galimberti

Milano : Feltrinelli, [2007]

Abstract: Il nichilismo, la negazione di ogni valore, è anche quello che Nietzsche chiama il più inquietante fra tutti gli ospiti. Si è nel mondo della tecnica e la tecnica non tende a uno scopo, non produce senso, non svela verità. Fa solo una cosa: funziona. Finiscono sullo sfondo, corrosi dal nichilismo, i concetti di individuo, identità, libertà, senso, ma anche quelli di natura, etica, politica, religione, storia, di cui si è nutrita l'età pretecnologica. Chi più sconta la sostanziale assenza di futuro che modella l'età della tecnica sono i giovani, contagiati da una progressiva e sempre più profonda insicurezza, condannati a una deriva dell'esistere che coincide con il loro assistere allo scorrere della vita in terza persona. I giovani rischiano di vivere parcheggiati nella terra di nessuno dove la famiglia e la scuola non lavorano più, dove il tempo è vuoto e non esiste più un noi motivazionale. Le forme di consistenza finiscono con il sovrapporsi ai riti della crudeltà o della violenza (gli stadi, le corse in moto). C'è una via d'uscita? Si può mettere alla porta l'ospite inquietante?

Le benevole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Littell, Jonathan

Le benevole / Jonathan Littell ; traduzione di Margherita Botto

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Maximilian Aue dirige una fabbrica di merletti nel Nord della Francia, la guerra è ormai lontana. È nato in Alsazia da madre francese: parla così bene la lingua materna che non ha avuto difficoltà a nascondere, durante il caos del dopoguerra, il suo passato da ufficiale delle SS. Racconta la sua storia senza alcun rimorso. Infanzia in Francia, studi di diritto e di economia politica in Germania: il giovane Maximilian è intelligente, colto, omosessuale (in lui l'omosessualità si lega all'incesto, all'amore morboso per la sorella). Sorpreso in un luogo compromettente, viene salvato da un giovane SS che lo prende sotto la sua protezione: Max entra nelle SS anche perché è affascinato dall'ideologia nazista. Dopo essere stato a Parigi, passa sul fronte orientale: in qualità di ufficiale redige rapporti per i vertici del Reich sull'avanzare della campagna di Russia. Ferito alla testa a Stalingrado, si salva per miracolo e diventa un eroe nazionale. In seguito lavora a stretto contatto con Himmler per riorganizzare i campi di concentramento, e viene spedito a cercare in Ungheria manodopera per le industrie belliche. A Berlino si dedica alla scherma e al nuoto; assiste ai concerti diretti da Karajan e Furtwängler; ha una sterile storia sentimentale con una donna. Dopo un tentativo di fuga in Pomerania, ritorna nella capitale e vive il crepuscolo del nazismo. Un affresco epico e tragico, che fa rivivere la tragedia della seconda guerra mondiale dal punto di vista ripugnante dei carnefici.

Leggere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Augias, Corrado

Leggere : perché i libri ci rendono migliori, più allegri e più liberi / Corrado Augias

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Perché si legge e come si impara a farlo? Quali meccanismi emotivi si attivano? Come nasce la passione per la lettura? Perché leggere fa bene, ma può talvolta anche far male? In queste dense pagine, Corrado Augias si interroga sul significato dell'attività del leggere, e lo fa attraverso una sorta di racconto autobiografico: dalle prime emozioni che, giovane studente liceale, suscitarono in lui i grandi classici ma anche alcuni libri proibiti come L'amante di Lady Chatterley, alla scoperta di Edgar Wallace, Conan Doyle e Raymond Chandler e della narrativa poliziesca, all'amore più maturo per i romanzi di Joseph Roth e Robert Musil. E poi, ancora, la letteratura francese, quella erotica, Dante, Petrarca, George Orwell, Philip Roth.

Boccamurata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Agnello Hornby, Simonetta

Boccamurata / Simonetta Agnello Hornby

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: Chi è stata la madre di Tito? Una poco di buono, come dicono certe voci cattive? O una signora di buona famiglia costretta a sparire, come ha sempre detto il padre Gaspare? Tito è alla guida di un pastificio, fonte non solo di ricchezza ma anche di conflitti, tensioni e invidie in seno a una famiglia allo sbando. È soltanto la sua autorità a tenerla insieme, a volerla unita, con il sostegno forte della mite presenza di una vecchia zia: zia Rachele ha vegliato su Tito e poi sui figli di lui e non ha perso la capacità di intuire anche quello che le si vorrebbe tener nascosto, ma nel suo sguardo cominciano ad affiorare a poco a poco ricordi confusi e brandelli di segreti custoditi tenacemente per più di mezzo secolo. A smuovere ulteriormente le acque torbide, insieme alla bellissima Irina, spregiudicata e intraprendente, arriva all'improvviso Dante, figlio di una ex compagna di collegio della zia. E c'è chi sospetta oscuri moventi. Quanto più la storia si apre a inattesi sviluppi nel presente, tanto più il passato viene folgorato da una nuova luce e il mistero che nascondeva si dischiude lentamente con la forza di una grande storia d'amore.

Non voglio andare a scuola
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Blake, Stephanie

Non voglio andare a scuola / Stephanie Blake

Milano : Babalibri, [2007]

Abstract: Una nuova avventura aspetta Simone, il protagonista di Cacca pupù e Superconiglio. Questa volta deve affrontare il primo giorno di scuola. No, non voglio! Mamma e papà fanno di tutto per rassicurarlo, Imparerai l'alfabeto, Conoscerai nuovi amici ma nulla può tranquillizzare il piccolo coniglio. Non voglio andare a scuola!. Ma finito il primo giorno di scuola, dopo aver pianto, dopo aver disegnato, dopo aver giocato e mangiato, dopo il riposino e dopo aver suonato il tamburo... arriva la mamma:Si torna a casa, tesoro!. No, non voglio! risponde Simone. Età di lettura: da 4 anni.

Piccoli bulli crescono
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Oliverio Ferraris, Anna

Piccoli bulli crescono : come impedire che la violenza rovini la vita ai nostri figli / Anna Oliverio Ferraris

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: L'aggressività fa parte della natura umana, ma la violenza può essere tenuta sotto controllo fin dall'infanzia. È questa la tesi da cui parte Anna Oliverio Ferraris, psicologa e psicoterapeuta, per affrontare il tema del bullismo giovanile, un fenomeno tornato con prepotenza alla ribalta per la sua crescente diffusione. Che si tratti di ragazzini cresciuti in quartieri degradati, o in famiglie problematiche, o con difficoltà di apprendimento, la società intera non può ignorarli perché dietro la loro violenza c'è sempre un messaggio da decifrare. Agli adulti il compito di leggere e tradurre questi segnali in codice. E, missione ancora più ardua, di trovare risposte e soluzioni. Piccoli bulli crescono offre ai genitori e agli insegnanti uno strumento in più per comprendere e intervenire. Una guida pratica che valorizza lo sport, la musica, l'arte, come risorse per stimolare nei bambini l'amore di sé, il piacere della sfida, il rispetto degli altri. Ma suggerisce anche un metodo per farsi ascoltare: punendo, quando è indispensabile, con autorevolezza, accettando la scommessa più importante che gli adulti sono chiamati ad affrontare. Dimostrare alle giovani generazioni che il mondo non appartiene ai violenti. È il solo modo per aiutare tutti quanti, vittime e bulli, a diventare cittadini del futuro, e per dare a questi bambini il regalo più prezioso che ci sia: un ideale di bellezza, di armonia e di giustizia in cui credere.

L'eleganza del riccio
3 10 0
Materiale linguistico moderno

Barbery, Muriel

L'eleganza del riccio / Muriel Barbery ; traduzione dal francese di Emanuelle Caillat e Cinzia Poli

Roma : E/O, [2007]

Abstract: Parigi, rue de Grenelle numero 7. Un elegante palazzo abitato da famiglie dell'alta borghesia. Ci vivono ministri, burocrati, maitres à penser della cultura culinaria. Dalla sua guardiola assiste allo scorrere di questa vita di lussuosa vacuità la portinaia Renée, che appare in tutto e per tutto conforme all'idea stessa della portinaia: grassa, sciatta, scorbutica e teledipendente. Niente di strano, dunque. Tranne il fatto che, all'insaputa di tutti, Renée è una coltissima autodidatta che adora l'arte, la filosofia, la musica, la cultura giapponese. Cita Marx, Proust, Kant... dal punto di vista intellettuale è in grado di farsi beffe dei suoi ricchi e boriosi padroni. Ma tutti nel palazzo ignorano le sue raffinate conoscenze, che lei si cura di tenere rigorosamente nascoste, dissimulandole con umorismo sornione. Poi c'è Paloma, la figlia di un ministro ottuso; dodicenne geniale, brillante e fin troppo lucida che, stanca di vivere, ha deciso di farla finita (il 16 giugno, giorno del suo tredicesimo compleanno). Fino ad allora continuerà a fingere di essere una ragazzina mediocre e imbevuta di sottocultura adolescenziale come tutte le altre, segretamente osservando con sguardo critico e severo l'ambiente che la circonda. Due personaggi in incognito, quindi, diversi eppure accomunati dallo sguardo ironicamente disincantato, che ignari l'uno dell'impostura dell'altro, si incontreranno solo grazie all'arrivo di monsieur Ozu, un ricco giapponese, il solo che saprà smascherare Renée.

Udine e provincia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Udine e provincia : Palmanova, Aquileia, Carnia, Tagliamento / Touring club italiano

Milano : TCI, 2007

Abstract: Secoli di storia in una terra ai confini tra mondo latino, slavo e germanico, attraverso preziose testimonianze artistiche e di cultura popolare. Da Udine, Aquileia e Cividale all'Adriatico e alle vette del Tarvisiano e della Carnia: 13 itinerari, tra i più diversi paesaggi, alla scoperta di un territorio ricco di pregevoli architetture. Completa il volume un'attenta selezione di alberghi, di ristoranti e di indirizzi utili per organizzare il viaggio e il soggiorno.

Gran Paradiso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Gran Paradiso : Piemonte e Valle d'Aosta: sentieri e luoghi del primo Parco Nazionale italiano / Touring club italiano

Milano : TCI, 2007

Abstract: In 3 introduzioni ambiente, storia e cultura del primo parco nazionale d'Italia, istituito nel 1922 a protezione di oltre 70.000 ettari di valli e ghiacciai dominati dal massiccio del Gran Paradiso, unico 4000 tutto italiano. Dai centri di fondovalle agli alpeggi: lungo 14 itinerari e per antichi sentieri alla scoperta dell'area protetta e, oltre i suoi confini, del Canavese e della Bassa Valle d'Aosta con il parco del Mont Avic. Completano il volume carte, piante, disegni, fotografie e tutti gli indirizzi utili al viaggio.

Sardegna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Sardegna : 36 itinerari tra mare e monti nuraghi e chiese romaniche, artigianato, natura, tradizioni / Touring club italiano

Milano : TCI, [2007]

Abstract: Una zattera in mezzo al mare, un territorio di spazi infiniti e di luce abbagliante, raccontato da 36 itinerari, 200 foto a colori e 44 carte. Una guida di capillare completezza che esplora i silenzi dell'entroterra e la magia delle coste più belle del Mediterraneo, il mistero della civiltà nuragica e la severità delle chiese romaniche fasciate di pietra. E le sorprese continuano, negli itinerari tematici e nelle pagine finali, con la rassegna dei forti sapori della cucina e del variopinto folclore, dell'artigianato tradizionale e dell'accoglienza di questa terra ospitale e indimenticabile.

Monaco e la Baviera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Monaco e la Baviera : le città d'arte, il Danubio, la Romantische Strasse / Touring club italiano

Milano : TCI, [2007]

Abstract: Sono 6 gli itinerari di visita, illustrati e cartografati con cura, che nella guida svelano sia la vitalità di Monaco, le sue eleganti architettutre e i prestigiosi musei, sia le tipiche atmosfere bavaresi. Scortando il lettore lungo suggestive strade a tema, nell'incanto di foreste, castelli da fiaba e borghi romantici, il volume si offre come un irrinunciabile strumento di viaggio, ricco di approfondimenti curiosi e di spunti per il turismo attivo, con una nutrita selezione di indirizzi raccomandati.

Il cammino di Santiago
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Il cammino di Santiago : dai Pirenei a Puente la Reina per Santiago de Compostela / Touring club italiano

Milano : TCI, [2007]

Abstract: Ambiente, storia, arte e cultura dello storico itinerario per pellegrini protetto dall'UNESCO. Attraverso il nord della Spagna fino a Santiago de Compostela, lungo il Camino Francés, per città e borghi testimoni di una fede millenaria; tutti i percorsi pedonali in terra di Galizia, indispensabili per ottenere la Compostela. Tutta la cartografia utile a muoversi lungo i diversi cammini; un'esaustiva sezione di indirizzi e informazioni per organizzare al meglio il viaggio e il soggiorno.

Londra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Londra : residenze reali e parchi, antiche cattedrali e abbazie, città universitarie e musei / Touring club italiano

Milano : TCI, [2007]

Abstract: Una delle capitali più dinamiche e seducenti della vecchia Europa, in costante trasformazionema pur salda nelle proprie singolari specificità. L'immenso patrimonio d'arte, con musei tra i più importanti al mondo, e tutte le ultime novità in 5 approfondite introduzioni e nei 12 capitoli di visita a itinerari, dal cuore cittadino ai sobborghi urbani, alla vasta Regione di Londra. Oltre 40 pagine di informazioni pratiche e indirizzi, più di 170 foto a colori, una cartografia puntuale e dettagliata per conoscere e vivere la metropoli e il suo affascinante territorio.

Maigret si mette in viaggio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simenon, Georges

Maigret si mette in viaggio / Georges Simenon ; traduzione di Leopoldo Carra

Milano : Adelphi, 2007

Il presidente
3 1 0
Materiale linguistico moderno

Simenon, Georges

Il presidente / Georges Simenon ; traduzione di Luciana Cisbani

Milano : Adelphi, [2007]

Abstract: Era stato un uomo molto potente. Per molti, moltissimi anni. La sua carriera politica lo aveva portato a un passo dal diventare Presidente della Repubblica. Adesso, vecchio e malato, era una sorta di monumento vivente, e in tutte le redazioni dei giornali (di questo lui era certo) i coccodrilli dovevano essere già pronti da tempo. Eppure, da quando si era ritirato sulla costa normanna, dopo la caduta del suo ultimo governo e la sincope che lo aveva colpito, il presidente sapeva di essere strettamente sorvegliato. Non solo da quelli che lui chiamava i suoi cani da guardia - gli ispettori che si davano il cambio davanti a casa sua dietro preciso incarico del ministero degli Interni -, ma anche dall'infermiera che lo curava, dalla segretaria, e dal fedele autista. Gli stessi (e pure di questo era quasi certo) che frugavano con accanimento fra i suoi libri e le sue carte - soprattutto dal giorno in cui aveva detto a un giornalista di aver cominciato a scrivere le sue memorie non ufficiali. Qualcuno, evidentemente, lo considerava ancora pericoloso. Ma chi? Magari uno che era stato, a venticinque anni, il suo timido, devoto segretario particolare, e che adesso stava per diventare primo ministro; uno che lui, l'anziano presidente, era certo di tenere in pugno: perché conservava, nascosta fra le pagine di un libro, una lettera, oltremodo compromettente. Era quella che tutti cercavano? O le sue minacciate memorie? Ma in fondo, poi, che importanza aveva ormai tutto questo?

Il piccolo libraio di Archangelsk
5 1 0
Materiale linguistico moderno

Simenon, Georges

Il piccolo libraio di Archangelsk / Georges Simenon ; traduzione di Massimo Romano

Milano : Adelphi, [2007]

Abstract: Jonas non ce l'aveva con lei. Neanche adesso che se n'era andata. Sapeva che Gina non era cattiva. Anzi, era convinto che si sforzasse di essere una brava moglie. Gina era arrivata in casa sua come domestica; nella piccola libreria di libri d'occasione era entrata un giorno, ancheggiando e portandosi dietro un caldo odore di ascelle. Quando lui le aveva chiesto di sposarlo, sulle prime aveva rifiutato: Ma lo sa che genere di ragazza sono io? gli aveva chiesto. Sì, lo sapeva, come tutti in paese; ma voleva solo che lei fosse tranquilla. Ora lo aveva abbandonato, portandosi via l'unica cosa preziosa che lui possedesse, i suoi francobolli, e Jonas era stato colto da una vertigine. Per questo aveva cominciato a mentire. E per questo tutti, in paese, avevano cominciato a sospettare che fosse stato lui, il piccolo ebreo russo a cui nessuno era mai riuscito a dare del tu, a farla sparire.