Via Candiolo, 79 - 10127 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Editore *Fabbri <casa editrice>
Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Simenon, Georges

Trovati 180 documenti.

Mostra parametri
Il sospettato
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Il sospettato / Georges Simenon ; traduzione di Marina Karam

Milano : Adelphi, 2019

Il fiuto del dottor Jean e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Il fiuto del dottor Jean e altri racconti / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, 2018

Maigret e i vecchi signori
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Maigret e i vecchi signori ; Maigret e il ladro indolente ; Maigret e le persone perbene ; Maigret e il cliente del sabato ; Maigret e il barbone / Georges Simenon

Milano : Adelphi, 2016

Maigret e il produttore di vino
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Maigret e il produttore di vino ; La pazza di Maigret ; Maigret e l'uomo solitario ; Maigret e l'informatore ; Maigret e il signor Charles. / Georges Simenon

Milano : Adelphi, 2016

Il ladro di Maigret
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Il ladro di Maigret ; Maigret a Vichy ; Maigret è prudente ... / Georges Simenon

Milano : Adelphi, 2016

L'uomo nudo e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

L'uomo nudo e altri racconti / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, 2016

Il pensionante
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Il pensionante / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, 2015 (, stampa 2014)

Un Natale di Maigret e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Un Natale di Maigret e altri racconti / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, 2015

Il grande male
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Il grande male / Georges Simenon ; traduzione di Barbara Bertoni

Milano : Adelphi, 2015

Minacce di morte e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Minacce di morte e altri racconti / Georges Simenon ; traduzione di Marina di Leo

Milano : Adelphi, 2014

Abstract: Alla fine degli anni Trenta, pur avendo dichiarato solennemente di non voler più scrivere polizieschi, Simenon, che ha un tenore di vita sempre più dispendioso e non è del tutto soddisfatto dei ritmi e delle tirature con cui il suo nuovo editore, Gaston Gallimard, manda in libreria i suoi romanzi, comincia a essere fortemente tentato dall'idea di richiamare in servizio il commissario Maigret, senza però che questo comprometta l'immagine di letterato che si sta costruendo. Problema non facile da risolvere. A sciogliere il nodo sarà un evento capitale: la guerra, con l'occupazione della Francia nel giugno 1940 e le crescenti difficoltà nell'approvvigionamento di risme di carta. Lo stesso Gaston Gallimard lo dirà senza mezzi termini a Simenon: gli sarà più facile procurarsela, la carta, se servirà per stampare le inchieste di Maigret. E così, nel 1942, in Cécile è morta i lettori ritroveranno il commissario tranquillamente installato nel suo ufficio del Quai des Orfèvres, accanto alla celebre stufa di ghisa. I cinque racconti contenuti in questo volume, scritti tra il 1938 e il 1941, appartengono proprio a quel periodo di incertezza: tant'è che se nei primi due Maigret è ancora in pensione e in Vendita all'asta è diventato, abbastanza incongruamente, capo della squadra mobile di Nantes, negli ultimi due è di nuovo a Parigi, pronto a rimettersi a indagare insieme ai suoi uomini.

Pietr il lettone
0 0 0
Disco (CD)

Simenon, Georges

Pietr il lettone / Giuseppe Battiston legge Georges Simenon ; [regia: Flavia Gentili]

Roma : Emons Italia, 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 6
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Maigret si reca alla Gare du Nord a Parigi per intercettare Pietr il Lettone, noto truffatore internazionale. Ma all'identikit del ricercato sembrano corrispondere sia il giovane uomo biondo appena sceso dal treno che il cadavere rinvenuto in uno scompartimento. L'inchiesta si sdoppia e porta Maigret da Parigi a Fécamp in Normandia, sulla tracce di una verità complessa che emergerà con fatica, rivelando i due volti della stessa medaglia. Il romanzo che segna la nascita di Maigret.

Il cane giallo
0 0 0
Disco (CD)

Simenon, Georges

Il cane giallo / George Simenon ; legge Giuseppe Battiston ; regia Flavia Gentili

Roma : Emons Italia, 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 6
  • In prestito: 2
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Chiamato a Concarneau per indagare sul misterioso ferimento di un negoziante di vini, Maigret si trova ad affrontare una serie di omicidi, o di tentati omicidi, che coinvolgono alcuni notabili della piccola e sempre più spaventata cittadina bretone. Unico testimone di ogni disgrazia, un malandato cane giallo senza padrone. A intenerire Maigret sarà anche Emma, la cameriera dallo sguardo inquieto, che sembra nascondere qualche segreto.

I clienti di Avrenos
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

I clienti di Avrenos / Georges Simenon ; traduzione di Federica Di Lella e Maria Laura Vanorio

Milano : Adelphi, 2014

Abstract: Una città, Istanbul, ancora avvolta, all'inizio degli anni Trenta, da un'aura di eccitante depravazione. Una giovane donna, Nouchi, candidamente perversa, seraficamente crudele, e capace di sedurre chiunque senza mai concedersi a nessuno. Un uomo non più giovanissimo, distinto ma squattrinato, che si è lasciato irretire, una sera, nel night-club dove Nouchi lavorava come entraîneuse, e che lei manovra a suo piacimento. Un gruppo di sfaccendati-artisti, giornalisti, uomini d'affari, nobili decaduti, viveur di mezza tacca -, che si ritrovano nel ristorante di Avrenos e passano le notti a bere raki e a fumare hashish, e che di Nouchi sono tutti più o meno innamorati. Se Emmanuel Carrère (che ne ha tratto una sceneggiatura televisiva) ha potuto dichiarare: I clienti di Avrenos è un capolavoro, è soprattutto perché di personaggi femminili sconcertanti come Nouchi non se ne incontrano molti nei romanzi di Simenon - e non solo. Non ha ancora diciott'anni, non è particolarmente bella, ha una faccia irregolare e due occhi penetranti come punte di spillo; ed è ben decisa a non conoscere mai più la miseria e la fame che hanno segnato la sua infanzia viennese. A questo scopo giocherà tutte le sue carte - anche le più rischiose. Di Istanbul, dove bisogna soltanto accettare la vita come viene, abbandonandosi ai suoi perfidi incantesimi, Simenon fa la cornice perfetta per le trame ambiziose e svagate della sua incantevole, implacabile protagonista.

La Locanda degli Annegati e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

La Locanda degli Annegati e altri racconti / George Simenon ; traduzione di Marco Bevilacqua

Milano : Adelphi, 2013

Abstract: Tutti, compresa una decina di automobilisti di passaggio, facevano capannello attorno al relitto ripescato dal fiume, e alcuni tastavano distrattamente la carrozzeria o si chinavano per guardare dentro. Ed è proprio a uno di quegli sconosciuti che venne in mente di girare la maniglia del bagagliaio. Che, contro ogni aspettativa, nonostante la vettura fosse così deformata, si aprì facilmente; l'uomo cacciò un grido e indietreggiò di qualche passo, mentre chi gli era a fianco si precipitava a vedere. Maigret si avvicinò come gli altri, aggrottò la fronte e, per la prima volta dal mattino, non si limitò a borbottare qualcosa, ma fece sentire chiaramente la sua voce: Via, fate largo!... Non toccate niente!. Anche lui aveva visto. Aveva visto una forma umana stranamente ripiegata su se stessa, pigiata in fondo al bagagliaio come se quest'ultimo fosse stato richiuso a fatica. Sopra quella specie di fagotto, una cortina di capelli biondo platino suggeriva che si trattava di una donna.

Assassinio all'Étoile du Nord e altri racconti
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Assassinio all'Étoile du Nord e altri racconti / Georges Simenon ; traduzione di Marina Di Leo

Milano : Adelphi, 2013

Abstract: Nel 1933 Simenon compie trent'anni e decide che è venuto il momento di diventare un vero scrittore. Per far questo, opera due rotture significative: con il personaggio che gli ha dato la fama e con l'editore Fayard che lo ha pubblicato. In giugno termina Maigret, il romanzo in cui manda in pensione il commissario. In ottobre firma un contratto con Gaston Gallimard, patron della più prestigiosa casa editrice francese. Ciò nonostante, da Maigret non riesce a staccarsi, e in fondo anche al suo nuovo editore non dispiacerebbe vederlo resuscitare, sebbene entrambi sappiano che un ritorno del commissario rischierebbe di interferire con la nuova carriera dello scrittore. Il quale, però, troverà un compromesso soddisfacente, che consisterà nel limitarsi a scrivere dei racconti destinati ad apparire solo su riviste. In molti di essi, come nei quattro raccolti in questo volume, Maigret è sì in pensione, ma è costretto a indagare su casi più o meno tenebrosi: o perché non riesce a vincere la curiosità (come nel Notaio di Châteauneu) ; o perché, in vacanza con la moglie, si trova ad assistere a un omicidio (come in Tempesta sulla Manica) ; o perché non sa respingere una richiesta di aiuto (come nella Signorina Berthe e il suo amante); o infine perché, commettendo quello che è difficile non definire un atto mancato, quarantott'ore prima di lasciare il Quai des Orfèvres risponde a una telefonata nell'ufficio dei suoi ispettori (come in Assassinio all'Étoile du Nord).

Maigret e il signor Charles
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Maigret e il signor Charles / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, 2012

Abstract: Una moglie che affoga la sua infelicità nell'alcol. Un marito che si consola rimorchiando nei night club giovani entraîneuse con le quali trascorre pochi giorni, o anche un paio di settimane, in una finzione di armoniosa vita coniugale. In quella che è destinata a essere la sua ultima inchiesta (nonché l'ultimo romanzo in assoluto scritto da Simenon) Maigret si trova ad affrontare una vicenda la cui protagonista la bella donna un pò stropicciata dalla vita che va da lui a denunciare la scomparsa del notaio giuggiolone e bon vivant con il quale forma da quindici anni una coppia infelicissima, suscita nel commissario sentimenti contrastanti, non ultima una profonda pietà. L'uomo, il signor Charles del titolo, viene ripescato nella Senna con il cranio maciullato da almeno dieci, furibondi colpi di un corpo contundente, ma Maigret capisce subito che l'assassino non può essere stata la moglie la quale, però, se non nasconde affatto il suo odio per il defunto, nasconde di sicuro parecchi altri segreti. Quando verrà scoperto un secondo cadavere, quello di un giovane gigolò, il commissario troverà la chiave per risolvere un caso che lascerà anche a lui molto amaro in bocca.

Maigret en Normandie
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Maigret en Normandie / Georges Simenon

Paris : Presses de la Cité, 2012

La main
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

La main / Georges Simenon

Paris : Presses de la Cité, 2012

L' escalier de fer
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

L' escalier de fer / Georges Simenon

Paris : Presses de la Citè, 2012

Maigret e l'omicida di rue Popincourt
0 0 0
Libri Moderni

Simenon, Georges

Maigret e l'omicida di rue Popincourt / Georges Simenon ; traduzione di Annamaria Carenzi Vailly

Milano : Adelphi, 2011

Abstract: In una piovosissima notte di marzo, all'angolo tra rue Popincourt e rue du Chemin-Vert, viene ucciso un giovane di ventun anni. A Maigret, che si trova da quelle parti per caso, tocca l'ingrato compito di avvertire i genitori. Ed è così che, grondante e stropicciato, mette piede in quello che più tardi, parlando con la moglie, definirà uno degli appartamenti più lussuosi che abbia mai visto: alle pareti ci sono quadri di Picasso, di Renoir, di Marie Laurencin, e l'arredamento, tutto nei toni dell'azzurro chiaro e del rosa, è di una raffinatezza squisita. Ma perché Antoine, un ragazzo fin troppo tranquillo e riservato, come dice suo padre (proprietario di un famoso marchio di prodotti di bellezza), è stato massacrato con sette coltellate? E se fosse a causa della sua stravagante passione - quella di andarsene in giro per le strade e i caffè di Parigi armato di un registratore a rubare le voci? In effetti, senza volerlo, il ragazzo aveva scoperto un traffico di opere d'arte trafugate, e i sospetti cadono dunque sui componenti della banda. Eppure Maigret non è affatto convinto che sia quella la pista da seguire; e come al solito ha ragione lui. Giacché, dopo l'arresto dei ladri, un importante quotidiano nazionale comincia a ricevere lettere da un anonimo che dichiara di essere lui l'assassino. E a Maigret arriva una telefonata che non lo stupisce poi tanto... Il drammatico faccia a faccia che chiuderà il caso non avrà luogo, per una volta, nell'ufficio del commissario, bensì nel salotto...