Corso Cincinnato, 115 - 10151 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Latino

Trovati 144 documenti.

Mostra parametri
Il processo di Verre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cicero, Marcus Tullius

Il processo di Verre : orazioni 1. e 2. / Cicerone ; traduzione e note di Nino Marinone ; prefazione di Gian Antonio Stella

Milano : BUR : Corriere della Sera, 2012

Opere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caesar, Gaius Iulius

Opere / di Gaio Giulio Cesare ; a cura di Raffaele Ciaffi e Ludovico Griffa

Torino : Utet, [2008!

Abstract: Il volume raccoglie il testo latino e la traduzione a fronte delle opere di Cesare. Le opere sono accompagnati da un puntuale corredo di note linguistiche e storiche e da un indice dei nomi.

Opere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vergilius Maro, Publius

Opere / Publio Virgilio Marone ; a cura di Carlo Carena

Torino : Utet libreria, [2008]

Abstract: Una raccolta delle opere di Publio Virgilio Marone in versione integrale. Il volume comprende le Bucoliche, le Georgiche e l'Eneide. Tutti i testi sono presentati con il testo a fronte curato da Carlo Carena e sono preceduti da un'introduzione, la nota e biografica e quella bibliografica.

Le filippiche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cicero, Marcus Tullius

Le filippiche / Marco Tullio Cicerone ; a cura di Bruno Mosca

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Il volume raccoglie le appassionate e drammatiche orazioni (14 giunte fino a noi) che Cicerone pronunciò tra il 44 e il 43 a.C. per indurre il Senato a dichiarare il console Antonio nemico della patria a causa delle sue mire oligarchiche.

L'arte d'amare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ovidius Naso, Publius

L'arte d'amare / Publio Ovidio Nasone ; illustrazioni di Aristide Maillol ; premessa al testo, traduzione e note di Ettore Barelli

Rist

[Milano] : Fabbri, 2007, stampa 2006

Christophori Cellarii Geographia antiqua in compendium redacta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cellarius, Christoph <1638-1707>

Christophori Cellarii Geographia antiqua in compendium redacta

Ripr. anast

Torino : Consiglio Regionale del Piemonte, 2007

Maria Carta : *canti della Sardegna. 1
0 0 0
Disco (CD)

Maria Carta : *canti della Sardegna. 1

Italia : Recording arts, [2007!

Fa parte di: Carta, Maria <1934-1994>. Maria Carta : *canti della Sardegna

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 8
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Maria Carta : *canti della Sardegna. 2
0 0 0
Disco (CD)

Maria Carta : *canti della Sardegna. 2

Italia : Recording arts, [2007!

Fa parte di: Carta, Maria <1934-1994>. Maria Carta : *canti della Sardegna

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 8
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
I Carmina Burana che non t'aspetti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I Carmina Burana che non t'aspetti : canti spirituali, corone e drammi sacri / Ugo Trombi (ed.) ; in appendice Canzone di primavera ; prefazione di Gian Enrico Manzoni

Brescia : Morcelliana, 2007

Abstract: Fu a partire dal 1937, cioè dall'anno in cui i Carmina Burana vennero musicati da Carl Orff, cultore di musica antica, che quelle produzioni poetiche e musicali divennero note al grande pubblico. La loro fortuna si impose nella cultura generale e nella coscienza collettiva sempre con le caratteristiche della gaudente e disinvolta spensieratezza, spesso allargata alla licenza e alla trasgressione. Ma a ridimensionare la communis opinio circa il significato e le caratteristiche dei Carmina Burana esce ora questa sorprendente pubblicazione di Ugo Trombi, che ci colpisce sin dal titolo di per sé significativo: I Carmina Burana che non t'aspetti. Diciamo subito che si tratta di una raccolta poetica che proviene dal medesimo codice bavarese che contiene i più noti carmi gaudenti o licenziosi: ce ne parla il curatore stesso nel capitolo dell'Introduzione dedicato al Codice buranense. Tuttavia, la raccolta che qui viene presentata è composta da canti spirituali, corone e drammi sacri: ci mostra dunque un volto completamente diverso (e in questo senso sorprendente) da quanto universalmente conosciuto circa i Carmina Burana.

Commedie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Terentius Afer, Publius

Commedie / Terenzio ; a cura di Lisa Piazzi e Laura Pepe

Milano : A. Mondadori, 2007 - XXIX, 617 p. ; 18 cm.

Abstract: Il volume raccoglie le commedie Heautontimorumenos e La donna di Andro. Heautontimorumenos, composta nel 163 a.C., si colloca nel momento più critico dell'attività dello scrittore. Il punitore di se stesso, secondo le parole dello stesso Terenzio, venne fuori duplice da un argomento semplice. I problemi instancabilmente affrontati dall'autore - il contrasto generazionale e le contraddizioni sociali, tra durezza catoniana e comprensione scipionica - vengono posti al centro della scena. Le avventure casuali, buone per ogni tempo, delle coppie di innamorati, sono relegate in secondo piano, dando spazio a una realtà più approfondita rispetto alle fonti greche utilizzate: la dialettica delle opinioni, tipica di un mondo fotografato nel suo mutamento, passa, grazie a Terenzio, dalla vita al teatro, e il teatro, liberandosi dalle sue convenzioni, si corregge sulla vita. L'incerto ondeggiare dei valori, tra resistenza del vecchio e irruzione del nuovo, viene delicatamente restituito attraverso un giudizio sfumato a una ironia non priva di preoccupazione. La donna di Andro è il racconto di un giovane lacerato tra l'amore per una donna e l'affetto per suo padre; un padre che antepone le convenzioni sociali ai sentimenti di suo figlio. La più antica delle sei commedie dell'autore latino, andata in scena nel 166 a. C., è un originale riadattamento dell'omonimo testo del greco Menandro.

Come leggere Virgilio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Canali, Luca <1925-2014>

Come leggere Virgilio / Luca Canali ; in appendice: Vita di Virgilio, nel testo di Elio Donato, a cura di Maria Pellegrini

Milano : Tascabili Bompiani, 2007

Abstract: A chi devo insegnare a leggere l'autore prescelto - nel mio caso Virgilio - : studenti? Lettori colti ma non esperti di letterature antiche? Lettori generici? Persone desiderose di dedicarsi a scritture più elevate di quelle sinora perseguite? Insegnanti frettolosamente immessi nel ruolo? Difficile rispondere. Comunque credo che, per essere più o meno all'altezza di tale responsabilità, sia opportuno non scrivere un saggio serioso, ma tentare un dialogo a distanza, quasi telepatico, chiarendo prima alcuni concetti essenziali - diciamo 'chiavi di lettura'? - dell'autore prescelto. E dunque Virgilio. (Luca Canali)

Commento al sogno di Scipione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macrobius, Ambrosius Aurelius Theodosius

Commento al sogno di Scipione / Macrobio ; saggio introduttivo di Ilaria Ramelli ; traduzione, bibliografia, note e apparati di Moreno Neri ; in appendice: Marco Tullio Cicerone: Il sogno di Scipione; Moreno Neri: Sogni e magnanimità nelle arti; Paolo Antonio Rolli: Scipione; Pietro Metastasio: Il sogno di Scipione

Milano : Bompiani Il pensiero occidentale, 2007

Abstract: Macrobio (V sec. d.C.) è stato uno dei maggiori neoplatonici pagani di lingua latina, insieme a Calcidio e a Marziano Capella. Il Commento al Sogno di Scipione, oltre ai Saturnalia, è la sua opera più famosa e quella che ha avuto maggiori influssi nell'Occidente. Il brano che narra il sogno del condottiero romano è tratto dal VI e ultimo libro della Repubblica di Cicerone e il commento presenta, in forma di annotazioni al testo ciceroniano, le più importanti dottrine della religione filosofica tardo-antica: l'esistenza del mondo intelligibile, l'immortalità dell'anima e i suoi destini ultraterreni, nonché i paradigmi della vita buona per l'uomo di quaggiù, insieme ad ampie digressioni sull'interpretazione dei tipi di sogni e sulle loro rispettive capacità profetiche, la scienza dei numeri pitagorici, la cosmologia, la geografia, i cicli del tempo, l'armonia delle sfere. In tal modo Macrobio costruisce il più soddisfacente e più letto compendio enciclopedico latino sul neoplatonismo. Il testo, criticamente annotato, è preceduto da un ampio saggio introduttivo di Ilaria Ramelli. Accompagna l'opera un'esauriente bibliografia e un indice analitico e la completa una ricca serie di appendici. Lo stesso testo di Macrobio è impreziosito da illustrazioni per la maggior parte tratte da manoscritti e incunaboli che ne attestano la fortuna nelle varie epoche.

Satiricon
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petronius Arbiter

Satiricon / Petronio ; nella traduzione di Piero Chiara con testo latino a fronte e introduzione di Federico Roncoroni. Satyricon / di Petronio nella traduzione di Edoardo Sanguineti

Milano : A. Mondadori, 2007

Libri 39.-60. [|!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Livius, Titus

Libri 39.-60. [|! / Tito Livio ; testo, traduzione e note a cura di Carlo Vitali

Milano : Oscar Mondadori, 2007

Fa parte di: Livius, Titus. Storia di Roma / Tito Livio

Chivasso & Castagneto, venti secoli di storia : 1705, la vittoria mancata / Vincenzo Borasi ... [et al.!. [1!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chivasso & Castagneto, venti secoli di storia : 1705, la vittoria mancata / Vincenzo Borasi ... [et al.!. [1! / Vincenzo Borasi ... [et al.!

In qvesto volvme si contengono septe giornate della Geographia di Francesco Berlingeri fiorentino allo illvstrissimo Genma Svltan
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Berlinghieri, Francesco

In qvesto volvme si contengono septe giornate della Geographia di Francesco Berlingeri fiorentino allo illvstrissimo Genma Svltan / [Francesco Berlinghieri!

Torino : Consiglio regionale del Piemonte, 2006

La congiura di Catilina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sallustius Crispus, Gaius

La congiura di Catilina / Sallustio ; traduzione e note di Lisa Piazzi ; introduzione di Graziana Brescia

Siena : Barbera, 2006

Abstract: Al centro dell'opera di Sallustio, la figura di Catilina - un nobile decaduto che mira a sottomettere la repubblica per riscattarsi - diventa emblema del declino morale che affligge l'aristocrazia romana. Tuttavia, anche se si fa portatore di ideali corrotti, Catilina è allo stesso tempo una figura in grado di compiere, al momento della morte, un gesto di indiscutibile coraggio dimostrando come i valori originari possano essere ancora recuperati. La storiografia di Sallustio ha evidenti fini politici: addossare agli aristocratici la responsabilità delle violenze che la società romana sta vivendo; scagionare Cesare dall'accusa di aver tramato con i congiurati; ridimensionare il ruolo di Cicerone nello sventare la congiura.

Libri 37.-38.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Livius, Titus

Libri 37.-38. / Tito Livio ; testo, traduzione e note a cura di Carlo Vitali

[Milano! : Oscar Mondadori, 2005

Fa parte di: Livius, Titus. Storia di Roma / Tito Livio

Il primo latino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mabilia, Valentina - Mastandrea, Paolo

Il primo latino : vocabolario latino-italiano, italiano-latino / di Valentina Mabilia e Paolo Mastandrea

2. ed

Bologna : Zanichelli, 2005

Abstract: Questo vocabolario dedica particolare attenzione alla molteplicità lessicale e agli aspetti evolutivi della lingua latina, con il duplice scopo di rafforzare negli utenti, innanzitutto nei giovani lettori, la consapevolezza del latino come fondamento linguistico-culturale della lingua italiana e di fornire un valido supporto ai lettori di testi latini non solo classici. Gli studenti troveranno molto utile la segnalazione delle circa 2000 parole che ricorrono con maggior frequenza nella prosa classica e le abbreviazioni che segnalano i termini o gli usi legati a stratificazioni temporali e a particolari ambiti tecnici e sociali. La lettura delle parole latine è facilitata dai segui d'accento al posto dei tradizionali simboli di quantità.

Elogio della follia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Erasmus, Desiderius

Elogio della follia / Erasmo da Rotterdam ; a cura di Carlo Carena

3. ed

Torino : Einaudi, 2005

Abstract: La celebre operetta di Erasmo immagina che la Follia sia una dea, la quale, davanti a una piccola folla meravigliata, mostra quanti e quali benefici riceva dalla sue mani e come, senza il suo intervento, nulla nella vita sia piacevole, conveniente o sopportabile. Dall'alto del suo podio, la Follia delinea così un quadro immortale dell'umanità, passando in rassegna tutti i vizi incarnati in varie categorie di persone e personaggi, non risparmiando né re né papi, con una satira feroce che colpisce ogni tempo.