Corso Corsica, 55 - 10135 Torino.  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Rodari, Gianni
× Data 2003
× Soggetto Osservazioni scientifiche
× Data 1994
× Data 1991
Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Latino
× Data 2008

Trovati 11 documenti.

Mostra parametri
Opere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caesar, Gaius Iulius

Opere / di Gaio Giulio Cesare ; a cura di Raffaele Ciaffi e Ludovico Griffa

Torino : UTET libreria, [2008]

Abstract: Il volume raccoglie il testo latino e la traduzione a fronte delle opere di Cesare. Le opere sono accompagnati da un puntuale corredo di note linguistiche e storiche e da un indice dei nomi.

Il libro e i frammenti dei poeti nuovi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Catullus, Gaius Valerius

Il libro e i frammenti dei poeti nuovi / Gaio Valerio Catullo ; a cura di Giovanni Battista Pighi

Torino : Utet libreria, [2008]

Abstract: Il volume ripropone il lavoro di Gian Battista Pighi pubblicato per la prima volta nel 1974. I testi sono accompagnati da un apparato critico e presentano i frammenti lirici latini da Valerio Edituo a Gallo, oltre a quelli di Catullo.

La congiura di Catilina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sallustius Crispus, Gaius

La congiura di Catilina / Gaio Sallustio Crispo ; prefazione, traduzione e note di Lidia Storoni Mazzolani

[Milano] : Fabbri, stampa 2008

I commentarii / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2. ; a cura di Luigi Totaro. [2]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pius <papa ; 2.>

I commentarii / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2. ; a cura di Luigi Totaro. [2] / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2

I commentarii / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2. ; a cura di Luigi Totaro. [1]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pius <papa ; 2.>

I commentarii / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2. ; a cura di Luigi Totaro. [1] / Enea Silvio Piccolomini papa Pio 2

Le opere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Horatius Flaccus, Quintus

Le opere / Quinto Orazio Flacco ; a cura di Tito Colamarino e Domenico Bo

Torino : UTET, [2008]

Abstract: Mentre noi parliamo, sarà già sparita l'ora, invidiosa del nostro godere. Cògli la giornata d'oggi e confida il meno possibile in quella di domani. Quinto Orazio Flacco

Satire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Horatius Flaccus, Quintus

Satire / Orazio ; a cura di Marco Beck

2. rist

Milano : Oscar Mondadori, 2008

La Repubblica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cicero, Marcus Tullius

La Repubblica / Marco Tullio Cicerone ; introduzione, traduzione e note di Francesca Nenci

Milano : BUR, 2008

Abstract: Costruito come dialogo, il De Repubblica è uno dei testi fondamentali dell'intero corpus ciceroniano. Un testo di filosofia politica che analizza in maniera sorprendentemente attuale le possibili forme del governo e le sue altrettanto possibili degenerazioni. Cicerone riflette sulla natura della monarchia, sempre a rischio di trasformarsi in tirannide, sull'aristocrazia e sulla sua deriva in oligarchia, sulla democrazia che può scadere in demagogia. Ma si concentra anche sull'idea di giustizia e sulla sua pratica, all'interno dello stato e nei rapporti internazionali, sulla costituzione romana nel suo sviluppo storico e sulla figura dell'uomo di governo ideale, il princeps, colui il quale sacrifica l'interesse individuale a vantaggio di quello collettivo.

Favole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Phaedrus - Avianus

Favole / Fedro e Aviano ; a cura di Giannina Solimano

Torino : UTET libreria, [2008]

Abstract: Fedro e Aviano sono gli unici autori della letteratura latina che si siano dedicati esclusivamente alla favola con finalità artistiche. Vissuto all'inizio dell'età imperiale romana, Fedro è l'autore della prima raccolta favolistica del mondo classico, ispirata a sillogi più antiche (il creatore di tale nuovo genere letterario, come lo stesso Fedro ammette, è il greco Esopo) e destinata a conoscere una immensa popolarità in tutta la letteratura occidentale. Il meno noto ma non meno importante Aviano, alla fine dell'età imperiale romana, si inserisce in quella tradizione, assicurando la perpetuazione di 42 favole scelte all'interno di una preesistente raccolta esopica, che egli arricchisce di una fitta serie di richiami letterari. Il volume contiene inoltre la cosiddetta Appendix Perottina, comprendente 32 favole trascritte nel 1470 da Niccolò Perotti vescovo di Siponto, e si apre con un'ampia introduzione nella quale la curatrice Giannina Solimano ripercorre la storia di un genere letterario che ha conosciuto infinite rivisitazioni attraverso i secoli.

La vecchiaia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cicero, Marcus Tullius

La vecchiaia / Cicerone ; a cura di Oscar Fua

Siena : Barbera, 2008

Abstract: Con questa operetta, composta all'inizio del 44 a.C., immediatamente prima dell'uccisione di Cesare, Cicerone, in un periodo per lui pieno di amarezze familiari e politiche, avverte il bisogno di consolare se stesso, ormai sessantaduenne, nonché Attico, destinatario dello scritto, di pochi anni più anziano. O, meglio, mira ad indicare ai romani di quale dignitas e auctoritas la vecchiaia possa essere ancora garante. Per ottenere lo scopo, Cicerone sceglie a portavoce Catone, ottantaquattrenne protagonista del dialogo, figura di intatta autorevolezza e di forte prestigio politico. Ma il Catone del De senectute è diverso dal personaggio che la storia ci ha consegnato. È un Catone idealizzato, deformato, rappresentato vicino al circolo scipionico, con una decisa caratterizzazione filosofica e, addirittura, capace di considerare il bello prima dell'utile. L'operetta presenta anche una ricca rassegna di exempla scelti tra i grandi personaggi del mondo greco e, soprattutto, dell'eroico passato romano, risultando, in tal modo, non più un semplice trattato teorico sulla vecchiaia, ma un concreto strumento di propaganda politica.

Satyricon
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petronius Arbiter

Satyricon / Petronio ; a cura di Monica Longobardi ; con una presentazione di Cesare Segre

Siena : Barbera, 2008

Abstract: Come non riconoscere l'autore del Satyricon in quel C. Petronius che dormiva di giorno e viveva di notte, in quel libertino spensierato, in quel console energico, in quel voluttuoso raffinato che assapora la propria morte e sfida i potenti?... C'Þ in questo romanzo, uno dei pi¨ grandi di tutte le letterature, quella conoscenza dell'uomo che si apprende soltanto all'alba dopo una notte passata nei posti equivoci con persone incontrate per strada; una conoscenza dell'uomo che rivela un'incessante e vorace curiositÓ verso i costumi letterari e verso i negozi di commestibili, per le religioni misteriche come per le storie di fantasmi... Con storie di lazzaroni pederasti, di sacerdotesse ruffiane e di nuovi ricchi sporcaccioni, entra di colpo e incontestabilmente nella letteratura universale di cui rimane uno dei fari pi¨ esaltanti. (R. Queneau)