Corso Corsica, 55 - 10135 Torino.  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Rodari, Gianni
× Lingue Romeno
× Paese Stati Uniti d'America
× Nomi Parazzoli, Paola
× Nomi Orcese, Alessandra
× Nomi Bordiglioni, Stefano
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2006

Trovati 3057 documenti.

Mostra parametri
I meravigliosi viaggi della fata Brillina... e del suo libro di magia Sgambettino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Houdart, Emmanuelle

I meravigliosi viaggi della fata Brillina... e del suo libro di magia Sgambettino / Emmanuelle Houdart ; traduzione e adattamento di Guendalina Sertorio

Milano : Motta junior, 2006

Abstract: La fata Brillina viaggia nello spazio e visita stelle e pianeti. In ogni posto, strane creature e oggetti buffi giocano a nascondino. Aiuta Brillina a trovarli, e non dimenticarti del suo fedele compagno Sgambettino, un libro di magia con i piedi che saltella fra le pagine! Età di lettura: da 4 anni.

Piuma salva le renne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Beer, Hans : de

Piuma salva le renne / Hans de Beer

Gossau : Nord-Sud, [2006]

Abstract: Oliver è un cucciolo di renna. Dopo aver trascorso la breve estate al Polo Nord, il suo branco migra verso sud, ma Oliver si allontana dalla mamma e si perde. Per fortuna incontra Piuma, che insieme al bue muschiato Bruno, un vero gigante buono, lo consola e lo aiuta. Anche dopo aver ritrovato le renne, però, i guai non sono finiti: un lunghissimo recinto di rete metallica sbarra la strada al branco. Che fare? Le renne non possono trascorrere tutto l'inverno al Polo! Ma niente paura: Piuma è un vulcano di idee!

Il potere dei sogni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sepúlveda, Luis

Il potere dei sogni / Luis Sepulveda ; traduzione di Ilide Carmignani

Parma : Guanda, [2006]

Abstract: Con la consueta passione polemica, senza mai abdicare alla sua caratteristica soggettività tesa e vibrante, Sepúlveda offre in questo libro un'altra prova della sua passione politica e umana. Ma non è solo la denuncia sociale a dare energia alle pagine: alle riflessioni sugli argomenti più scottanti della politica internazionale, in cui è netta la presa di posizione contro Blair e Bush e la guerra in Iraq, si alternano i commossi ricordi di amici scomparsi e storie, semplicemente da raccontare. E tutto, sembra dirci lo scrittore, tanto la necessità di raccontare quanto il desiderio di combattere, trovano ragione semplicemente nella capacità di sognare ancora, di non rinunciare ai nostri sogni.

Siberia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jones, Gwyneth

Siberia / Ann Halam ; traduzione di Claudia Manzolelli

Milano : Fabbri, 2006

Abstract: Futuro. La mamma di Rosita custodisce i geni delle creature selvatiche ormai estinte, che rappresentano la speranza di ripopolare il pianeta di vita animale, ragione per cui è stata confinata in un campo di prigionia. Rosita, che ha già perduto il papà e nella vita del campo ha dovuto cambiare il suo nome in Sloe, resta completamente sola. A tredici anni diventa la custode di quelle minuscole vite e deve intraprendere un lungo viaggio per portarle in salvo. È in balia di persone malintenzionate di ogni genere: la mafia locale e la polizia, mercanti di bambini, banditi in agguato ovunque, e poi c'è un angelo custode che si professa tale ma del quale lei non riesce a fidarsi... Età di lettura : da 12 anni.

I barbari
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Baricco, Alessandro

I barbari : saggio sulla mutazione / Alessandro Baricco

Roma : Fandango, [2006]

Abstract: Nel suo nuovo libro, I barbari. Saggio sulla mutazione, pubblicato a puntate sul quotidiano la Repubblica tra maggio e ottobre 2006, Alessandro Baricco riflette su un fenomeno che ha osservato nel mondo intorno a lui, percepito dai più come un'apocalisse imminente e annunciato da una voce che suona come un grido d'allarme: stanno arrivando i barbari. Puntata dopo puntata, Baricco va a visitare i villaggi che già mostrano i segni del saccheggio e li racconta in pagine che hanno sempre la forza viva della narrazione e qualche volta la malinconia della memoria personale (sono le sue fotografie in bianco e nero). Vino, calcio, libri: dai luoghi esplorati emerge che non si tratta di una semplice invasione ma di una vera e propria mutazione e quelli che chiamiamo barbari sono una specie nuova, che ha le branchie dietro alle orecchie e ha deciso di vivere sott'acqua. Un'incursione nel palazzo imperiale di Google rivela un universo con milioni di links (collegamenti) le cui traiettorie corrono in superficie e tracciano i sentieri-guida del sapere. Ne segue una nuova idea di esperienza e, con l'esperienza, di senso e percezione. In questo scenario c'è posto per l'anima? Una parentesi su musica classica, Nona di Beethoven e due famosi dipinti di Ingres apre scorci inattesi sul paesaggio dei barbari.

Ma che maniere!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marchon, Benoît - Rodriguez, Béatrice

Ma che maniere! : un libro per imparare a vivere insieme con gli altri / Benoit Marchon, Béatrice Rodriguez ; traduzione e adattamento di Paola Gerevini

Milano : Motta junior, 2006

Abstract: Gli animali non badano certo alle buone maniere: le scimmie mangiano con le mani, i lama, quando aprono la bocca, sputano, i maiali si rotolano nelle pozzanghere e sporcano dappertutto! Noi, però, non siamo animali... Età di lettura: da 3 anni.

Davvero veramente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gray, Kes - Sharratt, Nick

Davvero veramente / Kes Gray & Nick Sharratt

[Milano] : Ape junior, [2006]

Abstract: Daisy non hai mai avuto una baby-sitter, e quando arriva Angela, Daisy le racconta che a cena mangia gelato con patatine fritte e beve solo Lemonfrizz. Davvero? chiede Angela. Davvero veramente risponde Daisy. Ma Angela crederà a tutte le sue bugie? E Daisy riuscirà a farla franca? Età di lettura: da 4 anni.

Eterna ragazza
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Ravera, Lidia

Eterna ragazza / Lidia Ravera

Milano : Rizzoli, 2006

Abstract: Innamorarsi di un uomo innamorato di un'altra non è una buona idea. Se poi l'altra ha vent'anni meno di te non c'è gara. Meglio ritirarsi in buon ordine, Hai tuo figlio, il tuo lavoro, un ottimo rapporto con la solitudine e un ex marito che vive in un'isola e d'estate ti cerca ancora. Peccato che l'amore non si lasci governare dalla volontà, dal buon senso. Per non perdere il contatto con l'uomo di cui sei innamorata ti inventi amica: prima amica della giovane moglie, poi, quando compare la figlia di primo letto spedita a vivere col padre, la seduci. E infine, quando ti rendi conto che figliastra e matrigna si detestano, cerchi di aiutare lui a destreggiarsi fra le tensioni di quel matrimonio diseguale (lui ha 49 anni, lei 24). Insomma fai di tutto, mentre la tua parte razionale ti disapprova con saggio vigore, per vivere comunque accanto all'oggetto di questo tuo desiderio tardivo e perdente, Vale la pena, Norma? In fondo chi è questo Sergio? Un chirurgo ortopedico, silenzioso, forse banale. E sua moglie? Un'attrice bellina e narcisa. E la figlia? Una sedicenne disturbata. Vivono nell'appartamento accanto al tuo, li senti far l'amore, li senti litigare. Li ascolti e provi a ridere e soffri, Una situazione senza uscita? A sbloccarla sarà una tragedia. Un colpo di coltello. Una morte: rapida, atroce. Un arresto altrettanto rapido, quasi ovvio. Ma, dieci anni dopo, la storia riparte. E questa volta prende una strada davvero imprevista.

Una piccola storia ignobile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Perissinotto, Alessandro

Una piccola storia ignobile / Alessandro Perissinotto

Milano : Rizzoli, 2006

Abstract: Anna Pavesi è una psicologa, disoccupata e separata da poco. Vive a Bergamo Alta e tira avanti con qualche consulenza per una cooperativa. Un giorno si presenta da lei Benedetta Vitali, manager rampante della Milano bene. Benedetta è tormentata dal senso di colpa nei confronti di una sorellastra, Patrizia, da sempre abbandonata al suo destino e appena morta, travolta da un'auto pirata. Quello che Benedetta chiede ad Anna è di aiutarla a ricostruire nel ricordo l'immagine della sorellastra, dato che persino la salma è scomparsa. Anna, a corto di soldi, accetta lo strano incarico. Scopre così tutto ciò che si nasconde dietro una serie di esistenze ordinarie e pacifiche.

Fotografia digitale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Poli, Paolo

Fotografia digitale : guida completa / Paolo Poli

Milano : Apogeo, [2006]

Abstract: La fotografia digitale apre nuovi orizzonti per tutti. Ma da quali elementi è costituita e come funziona una fotocamera digitale? Come scegliere il modello più adatto alle nostre esigenze? Come sfruttarne al massimo le funzionalità? Come usare le tante modalità automatiche, semiautomatiche e manuali disponibili? Quanto incide un buon obiettivo sul risultato finale? Quali le tecniche fotografiche più efficaci? I primi capitoli del volume rispondono proprio a queste domande. D'altra parte, oltre a un'indubbia economia di esercizio, la fotografia digitale offre un altro enorme vantaggio: si può intervenire su di essa con un software di editing grafico come Adobe Photoshop, che permette di recuperare anche scatti non proprio ottimali, realizzati in condizioni precarie, ai limiti dell'impossibile. A ciò è dedicata la seconda parte del libro che, con spiegazioni passo passo, introduce alle tecniche del fotoritocco e dell'elaborazione digitale delle immagini.

A neve ferma
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertola, Stefania

A neve ferma : romanzo / Stefania Bertola

Milano : Salani, [2006]

Abstract: Emma, aiutante pasticcera, perde l'amore della sua vita tre giorni dopo averlo trovato. Elena lo sta cercando da trent'anni. Camelia, invece, si innamora continuamente, di chiunque. Il problema di Camelia, è il quaderno di ricette che le ha lasciato in eredità suo nonno, scritto in un codice misterioso. Bianca è impegnata in una battaglia contro un giovane dottore, più volte ladro, il tutto gravita, fra ricette paradisiache, intorno alla pasticceria Delacroix.

Maigret in Corte d'assise
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simenon, Georges

Maigret in Corte d'assise / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, [2006]

Abstract: D'improvviso ci si trovava immersi in un universo spersonalizzato, dove le parole di tutti i giorni erano come monete fuori corso, dove i fatti più quotidiani si traducevano in formule oscure. La toga nera dei giudici, l'ermellino, la toga rossa dell'avvocato generale accentuavano ancor più quell'impressione di rituale immutabile dove l'individuo veniva annullato. Eppure il presidente Bernerie conduceva i dibattimenti con la massima pazienza e umanità. Non metteva fretta ai testimoni, non li interrompeva quando sembravano dilungarsi in dettagli inutili. Con altri magistrati, più rigidi, a Maigret era capitato di stringere i pugni per la stizza e l'impotenza. Anche oggi sapeva di aver dato solo un riflesso spento, schematico, della realtà. Tutto ciò che aveva appena detto era vero, ma non era riuscito a far sentire il peso delle cose, la loro intensità, il loro fremito, il loro odore.

Il clan dei Mahé
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simenon, Georges

Il clan dei Mahé / Georges Simenon ; traduzione di Laura Frausin Guarino

Milano : Adelphi, [2006]

Abstract: Perché mai il dottor Mahé continuasse a trascinare l'intera famiglia a Porquerolles nessuno lo capiva. Sin dalla prima volta sua moglie si era lamentata del caldo, delle zanzare e della cucina meridionale che le rovinava lo stomaco, e lui stesso era solo riuscito a prendere delle terribili scottature. E quando andava a pesca, il fondo del mare gli dava le vertigini. Ma soprattutto si sentiva estraneo, fuori posto, e ogni essere animato o inanimato gli sembrava ostile. Aveva giurato, dopo quell'estate, di non rimetterci più piede, e una volta tornato nella piccola città della Vandea dov'era nato e dove viveva la sua famiglia, alla sua vita perfettamente regolata, a Porquerolles non aveva più voluto pensare. Eppure, non gli era mai uscita dalla mente. Così, sorprendendo un po' tutti aveva scelto di tornare una seconda volta. E poi una terza. Forse perché era ossessionato da un'immagine: quella di una ragazzina vestita di rosso, alla quale non aveva mai rivolto la parola, che non era una donna, né un corpo, ma rappresentava la negazione, l'opposto di tutto quello che era stata la sua vita - della casa di pietra grigia, delle siepi tagliate in modo maniacale, della madre che gli preparava ancora la biancheria pulita e che gli aveva scelto persino la moglie... E forse perché sapeva che Porquerolles sarebbe stato il suo destino, un destino a cui, al pari di molti degli eroi simenoniani, anche lui non poteva che andare incontro con allucinata e implacabile determinazione.

Left
0 0 0
Seriali

Left : settimanale dell'altritalia

Roma : Editrice dell'altritalia, [2006]-

  • Non prenotabile
  • Fascicoli: 396
  • In prestito: 1
  • Prenotazioni: 0
La scoperta dell'alba
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Veltroni, Walter

La scoperta dell'alba / Walter Veltroni

Milano : Rizzoli, 2006

Abstract: Giovanni Astengo, poco più di quarant'anni, lavora all'Archivio di Stato, dove cataloga le vite quotidiane eppure straordinarie racchiuse nei diari di persone come tante. Ha una moglie in carriera e due figli amatissimi: Lorenzo, ventenne entusiasta e generoso, e la dolce Stella, una bambina down. E c'è una ferita non rimarginata nel suo passato: una domenica mattina, quando lui aveva tredici anni, suo padre è scomparso per sempre, senza un perché. In un'alba d'agosto, un'alba semplice, banale, senza guizzi né significati, Giovanni prova l'impulso di tornare nel casale di campagna della sua famiglia, il luogo della felicità perduta, abbandonato da decenni. Dentro c'è un telefono di bachelite. Quel vecchio oggetto dimenticato diventa lo strumento grazie al quale Giovanni riesce ad aprire un varco nella barriera del tempo per fare luce sul mistero che ha segnato la sua esistenza. Il primo romanzo di Walter Veltroni racconta la forza e lo strazio dei sentimenti; è un'imprevedibile indagine, un viaggio nella trama dei nostri giorni, intrecciata con le notizie che filtrano dai giornali e dalla televisione, e una dolorosa immersione nella storia insanguinata degli anni di piombo; è un'appassionata dichiarazione d'amore e di fede nel potere unico della letteratura e dell'invenzione fantastica: il potere di svelare il senso nascosto delle cose, e di regalarci un'impossibile consolazione.

Nessun testimone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

George, Elizabeth

Nessun testimone : romanzo / di Elizabeth George ; traduzione di M. Cristina Pietri e Enzo Verrengia

Milano : Longanesi, 2006

Abstract: Thomas Lynley torna a indagare affiancato dalla sua collega Barbara Havers e da Winston Nkata, da poco promosso detective, e il caso che devono affrontare richiederà tutte le loro abilità deduttive. Per le strade di Londra si muove un sinistro assassino. Sulla sua strada ha lasciato il corpo nudo e mutilato di un giovane adolescente e una serie di macabri indizi lasciano pensare all'opera di un serial killer. Lynley scopre presto che l'assassino ha già colpito altre tre volte, senza che la polizia sia arrivata a collegare i casi o a dare loro importanza. La ragione purtroppo è molto semplice: le prime vittime erano ragazzi neri.

La strega Sibilla va al mare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Korky Paul - Thomas, Valerie

La strega Sibilla va al mare / Korky Paul e Valerie Thomas

Torino : Piccoli, [2006]

Abstract: E' un'estate terribilmente calda, così la strega Sibilla decide di portare il suo gatto Serafino in gita al mare per rinfrescarsi un po'. Sulla spiaggia però, mentre Sibilla sguazza felice, Serafino fissa impaurito le onde che si avvicinano sempre di più... Comunque, se si tiene ad una certa distanza dalla riva, non dovrebbero esserci problemi, non è così? Ma da Sibilla ci si può aspettare di tutto.

Libro!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

O'Connell George, Kristine

Libro! / Kristine O'Connell George ; illustrazioni di Maggie Smith ; traduzione di Rita Valentino Merletti

Novara : Interlinea junior, [2006]

Abstract: Un bambino riceve in dono un libro e, insieme al suo gatto, scopre per la prima volta la magia del leggere e gli infiniti modi in cui esso può essere utilizzato per giocare: può diventare un cappello, può essere letto al gatto oppure lo si può far diventare un tesoro da proteggere in un luogo segreto. Un libro che è l'emblema delle idee ispiratrici del progetto Nati Per Leggere, che da anni vuole insegnare anche ai più piccoli l'amore per la lettura e il fascino del libro. Età di lettura: da 3 anni.

La fine è il mio inizio
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Terzani, Tiziano

La fine è il mio inizio / di Tiziano Terzani ; a cura di Folco Terzani

Milano : Longanesi, [2006]

Abstract: Tiziano Terzani, sapendo di essere arrivato alla fine del suo percorso, parla al figlio Folco di cos'è stata la sua vita e di cos'è la vita: Se hai capito qualcosa la vuoi lasciare lì in un pacchetto, dice. Così racconta di tutta una vita trascorsa a viaggiare per il mondo alla ricerca della verità. E cercando il senso delle tante cose che ha fatto e delle tante persone che è stato, delinea un affresco delle grandi passioni del proprio tempo. Se mi chiedi alla fine cosa lascio, lascio un libro che forse potrà aiutare qualcuno a vedere il mondo in modo migliore, a godere di più della propria vita, a vederla in un contesto più grande, come quello che io sento così forte. Un testo che è il suo ultimo regalo: il nuovo libro di Tiziano Terzani.

Ragionevoli dubbi
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Carofiglio, Gianrico

Ragionevoli dubbi / Gianrico Carofiglio

Palermo : Sellerio, 2006

Abstract: Oltre alle regole scritte, quelle del codice e delle sentenze che lo interpretano c'è una serie di regole non scritte. Queste ultime vengono rispettate con molta più attenzione e cautela. E fra queste ce n'è una che più o meno dice: un avvocato non difende un cliente buttando a mare un collega. Non si fa, e basta. Normalmente chi viola queste regole, in un modo o nell'altro, la paga. O perlomeno qualcuno cerca di fargliela pagare. L'avvocato Guido Guerrieri deve correre questo rischio. C'è un uomo in carcere che si dichiara innocente, condannato in primo grado per traffico di droga. Le circostanze sono schiaccianti e lui stesso, in un primo momento, aveva confessato. Ma c'è però la possibilità che sia finito in una trappola orchestrata dall'avvocato di primo grado. Un maledetto imbroglio, dunque, che Guerrieri è restio a caricarsi, e non solo perché tutte le apparenze sono contro. Il detenuto non è una faccia nuova: ai tempi del movimento studentesco lo chiamavano Fabio Raybàn, picchiatore fascista ossessione dell'adolescenza di Guido. C'è anche una situazione personale ambigua che coinvolge l'avvocato: la fine forse di un amore, l'inizio pericolosissimo di un altro, e in ciascuno di questi incroci sembra materializzarsi lui, il detenuto che si proclama disperatamente innocente.