Corso Corsica, 55 - 10135 Torino.  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Latino
× Soggetto Cucina
× Nomi Simenon, Georges
× Lingue Arabo
× Soggetto Torino

Trovati 60306 documenti.

Mostra parametri
AH_L'AMORE
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Manzini, Antonio <1964- >

Ah l'amore l'amore / Antonio Manzini

Palermo : Sellerio, 2020

Abstract: Rocco Schiavone, vicequestore ad Aosta, è ricoverato in ospedale. Un proiettile lo ha colpito in un conflitto a fuoco, ha perso un rene ma non per questo è meno ansioso di muoversi, meno inquieto. Negli stessi giorni, durante un intervento chirurgico analogo a quello da lui subito, un altro paziente ha perso la vita: Roberto Sirchia, un ricco imprenditore che si è fatto da sé. Un errore imperdonabile, uno scandalo clamoroso. La vedova e il figlio di Sirchia, lei una scialba arricchita, lui, molto ambizioso, ma del tutto privo della energia del padre, puntano il dito contro la malasanità. Ma, una sacca da trasfusione con il gruppo sanguigno sbagliato, agli occhi di Rocco che si annoia e non può reprimere il suo istinto di sbirro, è una disattenzione troppo grossolana. Sente inoltre una profonda gratitudine verso chi sarebbe il responsabile numero uno dell’errore, cioè il primario dottor Negri; gli sembra una brava persona, un uomo malinconico e disincantato come lui. Nello stile brusco e dissacrante che è parte della sua identità, il vicequestore comincia a guidare l’indagine dai corridoi dell’ospedale che clandestinamente riempie di fumo di vario tipo. Se si tratta di delitto, deve esserci un movente, e va ricercato fuori dall’ospedale, nelle pieghe della vita della vittima. Dentro i riti ospedalieri, gli odori, il cibo immangiabile, i vicini molesti, Schiavone si sente come un leone in gabbia. Ma è un leone ferito: risulta faticoso raccogliere gli indizi, difficile dirigere a distanza i suoi uomini, non può che affidarsi all’intuito, alle impressioni sulle persone, ai dati sul funzionamento della macchina sanitaria. E l’autore concede molto spazio alla psicologia e alle atmosfere. Rocco Schiavone ha quasi cinquant’anni, certe durezze si attenuano, forse un amore si affaccia. Sullo sfondo prendono più rilievo le vicende private della squadra.E immancabilmente un’ombra, di quell’oscurità che mai lo lascia, osserva da un angolo della strada lì fuori.

Il sogno della crisalide
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montfort, Vanessa

Il sogno della crisalide / Vanessa Montfort ; traduzione di Enrica Budetta

Milano : Feltrinelli, 2020

Abstract: Durante un volo intercontinentale tra New York e Madrid, due donne si conoscono. Sono sedute una accanto all'altra e sono entrambe a un punto di svolta, tradite da quella che credevano fosse la propria ragione di vita. Patricia è una ex giornalista in crisi, Greta invece non vedeva un tramonto da quattordici anni. Ha vissuto in un convento, isolata da tutto, finché è successo qualcosa che l'ha costretta ad andarsene, e ora si scopre fragile e impreparata davanti a tanta libertà. Racchiuse nel bozzolo protettivo dell'aereo che scivola silenzioso sopra l'oceano, le due donne si raccontano: le passioni, le sfide, la spinta alla ribellione, la sofferenza e la fatica di ricostruirsi. E poi la difficoltà di essere donna, figlia, madre, amante, amica, di conciliare lavoro e vita privata, obblighi e pulsioni. Ha inizio così un processo di cambiamento che le aiuterà a rimettere a fuoco ciò che davvero vogliono e a spiccare il volo. Perché anche la crisalide, per trasformarsi in farfalla, deve prima sognare le sue ali.

Ranocchio e il Merlo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Velthuijs, Max

Ranocchio e il Merlo / Max Velthuijs ; trasposizione in simboli a cura di Anna Peiretti e Cecilia Rubertelli (Fondazione Paideia, Torino) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Una torta per merenda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Koppens, Judith - Lindenhuizen, Eline : van

Una torta per merenda / Judith Koppens ; illustrazioni da Eline van Lindenhuizen ; trasposizione in simboli a cura di Dorella Apa, Maura Ghietti, Domenica Tamagnone (Biblioteca civica Nicolò e Paola Francone, Chieri) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Balena Serena
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Battut, Eric

Balena Serena / Eric Battut ; trasposizione in simboli a cura di Angela Colosimo (Biblioteca civica multimediale Archimede, Settimo Torinese) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Non si morde Anna!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Amant, Kathleen

Non si morde Anna! / Kathleen Amant ; trasposizione in simboli a cura di Dorella Apa, Maura Ghietti, Domenica Tamagnone (Biblioteca civica Nicolò e Paola Francone, Chieri) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Quando sarò grande...
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bijsterbosch, Anita

Quando sarò grande... / Anita Bijsterbosch ; trasposizione in simboli a cura di Franca Ghislanzoni (Biblioteca civica multimediale Archimede, Settimo Torinese) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Cosa fanno i dinosauri quando è ora della scuola?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yolen, Jane

Cosa fanno i dinosauri quando è ora della scuola? / Jane Yolen ; illustrazioni di Mark Teague ; trasposizione in simboli a cura di Angela Colosimo (Biblioteca civica multimediale Archimede, Settimo Torinese) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Il libro gatto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Borando, Silvia

Il libro gatto / Silvia Borando ; trasposizione in simboli a cura di Pasquale La Colla (Biblioteca civica multimediale Archimede, Settimo Torinese) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Sulla collina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sarah, Linda - Davies, Benji

Sulla collina / Linda Sarah e Benji Davies ; trasposizione in simboli a cura di Sonia Carnovale (Biblioteche civiche torinesi) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Il libro cane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clerici, Lorenzo <1986- >

Il libro cane / Lorenzo Clerici ; trasposizione in simboli a cura di Dorella Apa, Maura Ghietti, Domenica Tamagnone (Biblioteca civica Nicolò e Paola Francone, Chieri) e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

Il libro di Spotty
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hill, Eric

Il libro di Spotty / Eric Hill ; trasposizione in simboli a cura di Sonia Carnovale ... [et al.] e supervisione a cura della Bottega Editoriale di Fondazione Paideia

Torino : Fondazione Paideia, 2020

L'inverno più nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lucarelli, Carlo <1960- >

L'inverno più nero : [un'indagine del commissario De Luca] / Carlo Lucarelli

Torino : Einaudi, 2020

Fedeltà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Missiroli, Marco

Fedeltà / Marco Missiroli

Treviso : B.I.I. Onlus, 2020

Senza mai arrivare in cima
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cognetti, Paolo

Senza mai arrivare in cima : viaggio in Himalaya / Paolo Cognetti

Treviso : B.I.I. Onlus, 2020

Nel muro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Corona, Mauro <1950- >

Nel muro / Mauro Corona

Treviso : B.I.I. Onlus, 2020

Inventario di un cuore in allarme
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marone, Lorenzo

Inventario di un cuore in allarme / Lorenzo Marone

Torino : Einaudi, 2020

Abstract: Per un ipocondriaco che vuole smettere di tormentare chi gli sta accanto con le proprie ossessioni, trovare una valvola di sfogo è una questione vitale. Ma come si impara ad affrontare la paura da soli? Forse raccontandosi. È quello che fa Lorenzo Marone, senza timore di mostrarsi vulnerabile, con una voce che all'ansia preferisce lo stupore e il divertimento. Scorrendo l'inventario delle sue fobie ognuno può incontrare un pezzo di sé e partecipare all'affannosa, autoironica ricerca di una via di fuga in discipline e pratiche disparate: dalla medicina alla fisica all'astronomia, dalla psicologia alla religione, dai tarocchi all'astrologia. Alla fine, se esorcizzare del tutto l'angoscia resta un miraggio, possiamo comunque reagire alla fragilità ammettendola. E magari accogliere, con un po' di leggerezza, le imperfezioni che ci rendono unici. Le confessioni comiche, poetiche, paradossali di un «cuore in allarme». Che prende in giro sé stesso mettendo in scena quello che, da Molière a Woody Allen, è sempre stato il più irresistibile dei personaggi tragici

Città sommersa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barone, Marta

Città sommersa / Marta Barone

Milano : Romanzo Bompiani, 2020

Abstract: Il ragazzo corre nella notte d'inverno, sotto la pioggia, scalzo, coperto di sangue non suo. Chiamiamolo L.B. e avviciniamoci a lui attraverso gli anni e gli eventi che conducono a quella notte. A guidarci è la voce di una giovane donna brusca, solitaria, appassionata di letteratura, e questo romanzo è memoria e cronaca del confronto con la scomparsa del padre, con ciò che è rimasto di un legame quasi felice nell'infanzia felice da figlia di genitori separati, poi fatalmente spinoso, e con la tardiva scoperta della vicenda giudiziaria che l'ha visto protagonista. Chi era quello sconosciuto, L.B., il giovane sempre dalla parte dei vinti, il medico operaio sempre alle prese con qualcuno da salvare, condannato al carcere per partecipazione a banda armata? E perché di quel tempo - anni prima della nascita dell'unica figlia - non ha mai voluto parlare? Testimonianze, archivi e faldoni, ricordi, rivelazioni lentamente compongono, come lastre mescolate di una lanterna magica, il ritratto di una persona complicata e contraddittoria che ha abitato un'epoca complicata e contraddittoria. Torino è il fondale della lotta politica quotidiana con le sue fatiche e le sue gioie, della rabbia, della speranza e del dolore, infine della violenza che dovrebbe assicurare la nascita di un avvenire radioso e invece fa implodere il sogno del mondo nuovo generando delusione e rovina. Il romanzo di un uomo, delle sue famiglie, delle sue appartenenze, la sua vita visitata con amore e pudore da una figlia per la quale il mondo si misura e si costruisce attraverso la parola letta e scritta.

L'angelo di Monaco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Massimi, Fabiano

L'angelo di Monaco : romanzo / di Fabiano Massimi

Milano : Longanesi, 2020

Abstract: Monaco, settembre 1931. Il commissario Sigfried Sauer è chiamato con urgenza in un appartamento signorile di Prinzregentenplatz, dove la ventiduenne Angela Raubal, detta Geli, è stata ritrovata senza vita nella sua stanza chiusa a chiave. Accanto al suo corpo esanime c'è una rivoltella: tutto fa pensare che si tratti di un suicidio. Geli, però, non è una ragazza qualunque, e l'appartamento in cui viveva ed è morta, così come la rivoltella che ha sparato il colpo fatale, non appartengono a un uomo qualunque: il suo tutore legale è «zio Alf», noto al resto della Germania come Adolf Hitler, il politico più chiacchierato del momento, in parte anche proprio per quello strano rapporto con la nipote, fonte di indignazione e scandalo sia tra le file dei suoi nemici, sia tra i collaboratori più stretti. Sempre insieme, sempre beati e sorridenti in un'intimità a tratti adolescenziale, le dicerie sul loro conto erano persino aumentate dopo che la bella nipote si era trasferita nell'appartamento del tutore. Sauer si trova da subito a indagare, stretto tra chi gli ordina di chiudere l'istruttoria entro poche ore e chi invece gli intima di andare a fondo del caso e scoprire la verità, qualsiasi essa sia. Hitler, accorso da Norimberga appena saputa la notizia, conferma di avere un alibi inattaccabile. Anche le deposizioni dei membri della servitù sono tutte perfettamente concordi. Eppure è proprio questa apparente incontrovertibilità dei fatti a far dubitare Sauer, il quale decide di approfondire. Le verità che scoprirà, così oscure da far vacillare ogni sua certezza professionale e personale, lo spingeranno a decisioni dal cui esito potrebbe dipendere il futuro stesso della democrazia in Germania...

Mara
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Armeni, Ritanna

Mara : una donna del Novecento : romanzo / Ritanna Armeni

Milano : Ponte alle Grazie, 2020

Abstract: Mara è nata nel 1920 e ha 13 anni quando comincia questa storia. Vive vicino a largo di Torre Argentina. Il papà è bottegaio, la mamma casalinga. Ha un'amica del cuore, Nadia, fascista convinta, che la porta a sentire il Duce a piazza Venezia. Le piace leggere e da grande vorrebbe fare la scrittrice o la giornalista. Tanti sogni e tante speranze la attraversano: studiare letteratura latina, diventare bella e indipendente come l'elegante zia Luisa, coi suoi cappellini e il passo deciso e veloce. Il futuro le sembra a portata di mano, sicuro sotto il ritratto del Duce che campeggia nel suo salotto tra le due poltrone. Questo è quello che pensa Mara, e come lei molti altri italiani che accorrono sotto il Suo balcone in piazza Venezia. Fino a che il dubbio comincia a lavorare, a disegnare piccole crepe, ad aprire ferite. Tra il pubblico e il privato la Storia compone tragedie che riscrivono i destini individuali e collettivi, senza eccezioni. Quello che resta è obbedire ai propri desideri: nelle tempeste tengono a galla, e nei cieli azzurri sanno disegnare le strade del domani.