Corso Corsica, 55 - 10135 Torino.  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Puericoltura
× Paese Regno Unito
× Target di lettura Elementari, età 6-10
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2011
× Soggetto Italia

Trovati 82 documenti.

Mostra parametri
Senza pensioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Passerini, Walter - Marino, Ignazio <1975->

Senza pensioni : [tutto quello che dovete sapere sul vostro futuro e che nessuno osa raccontarvi] / Walter Passerini, Ignazio Marino ; [introduzione di Tito Boeri]

Milano : Chiarelettere, 2011

Abstract: La bomba previdenziale coinvolge lavoratori pubblici e privati, atipici e precari, liberi professionisti, artigiani e commercianti. I giovani (per esempio chi è nato nel 1980) naturalmente sono i più penalizzati, andranno infatti in pensione con il 50 per cento del loro ultimo salario. Una generazione di esclusi e sprecati che si vede offrire solo lavori temporanei e sottopagati con la prospettiva certa di una pensione minima. Il paradosso è enorme: sono loro, i 4 milioni di atipici e gli immigrati (insieme versano allo Stato italiano quasi 10 miliardi all'anno), cioè i più deboli, a sostenere le casse previdenziali (1,4 miliardi di attivo) e a pagare le pensioni di chi ha avuto un impiego sicuro e ben pagato. Tutto da rifare: prima che scoppi uno scontro generazionale e sociale, bisogna investire sui giovani facendoli entrare molto prima nel mercato del lavoro, ed eliminare le iniquità tra lavoratori dipendenti e le molte categorie di lavoratori autonomi che questo libro denuncia. In appendice i calcoli sulle pensioni future categoria per categoria, a cura di Daniele Cirioli.

Vieni via con me
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Saviano, Roberto

Vieni via con me / Roberto Saviano

Milano : Feltrinelli, 2011

Abstract: Il mancato riconoscimento del valore dell'Unità nazionale, il subdolo meccanismo della macchina del fango, l'espansione della criminalità organizzata al Nord, l'infinita emergenza rifiuti a Napoli, le troppe tragedie annunciate. Accanto alla denuncia c'è anche il racconto - commosso e ammirato - di vite vissute con onestà e coraggio: la sfida senz'armi di don Giacomo Panizza alla 'ndrangheta calabrese, la lotta di Piergiorgio Welby in nome della vita e del diritto, la difesa della Costituzione di Piero Calamandrei. Otto capitoli, otto storie, un ritratto dell'Italia di oggi che scava dentro alcune delle ferite vecchie e nuove che affliggono il nostro Paese. Esempi su cui possiamo ancora contare per risollevarci e costruire un'Italia diversa. Ideato e condotto da Roberto Saviano e Fabio Fazio, Vieni via con me è stato l'evento televisivo del 2010, più seguito delle partite di Champions League e dei reality show. Ora è un libro che rende di nuovo accessibili al pubblico queste storie in una forma ampiamente rivista e arricchita. Facendole diventare, ancora una volta, storie di tutti.

Il potere in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Annunziata, Lucia

Il potere in Italia / Lucia Annunziata ; con un testo di Armando Spataro

Venezia : Marsilio, 2011

Abstract: Lucia Annunziata indaga e ricostruisce ciò che si muove intorno al Berlusconi più recente, imperatore popolare senza eredi ma con una vasta schiera di cortigiani al seguito impegnata in un conflitto opaco. Racconta la politica italiana diretta da circoli di potere economico privi di trasparenza che condannano il paese all'eterno ritorno di scandali e slavine.

Gli archivi storici delle case editrici
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gli archivi storici delle case editrici / a cura di Dimitri Brunetti

Torino : Centro studi piemontesi, 2011

Abstract: Primo volume della nuova collana editoriale Archivi e Biblioteche in Piemonte, che nasce col proposito di potenziare e diffondere la conoscenza del vasto patrimonio archivistico e librario del nostro territorio e si prefigge l'obiettivo di diventare un luogo di riflessione e di aggiornamento sui temi degli archivi e delle biblioteche, oltre che presentare un quadro unitario sia sul piano regionale, sia su quello nazionale riferito ad uno specifico tema. Il libro propone i testi suddivisi in due parti: una prima riferita agli archivi delle case editrici in Piemonte (Einaudi, UTET, Boringhieri, Viglongo, Centro Studi Piemontesi, SIAE, SEI, Archivio Cesare Pavese e altre 48 case editrici fondate in Piemonte fino al 1970); e una seconda sezione che contiene testimonianze riguardanti i progetti nazionali, le esperienze di altre Regioni (come l'Emilia-Romagna) e istituti, oltre alla descrizione di taluni archivi particolarmente significativi (quali Giunti Editore, Leo S. Olschki e Giuseppe Laterza & Figli all'Archivio di Stato di Bari).

Poco o niente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pansa, Giampaolo

Poco o niente : eravamo poveri, torneremo poveri / Giampaolo Pansa

[Milano] : Rizzoli, 2011

Abstract: C'è una paura nuova che leggo negli occhi di molte persone. È il timore di ritornare poveri, di andare incontro a un futuro difficile, di non sapere quale sarà il destino dei figli. Qualche anno fa, non era così. Ma in questo 2011 tutto è cambiato in peggio. La grande crisi economica e finanziaria ci ha messi di fronte a una realtà che nessuno immaginava: la nostra società è fragile e il benessere che abbiamo conquistato potrebbe svanire. Torneremo poveri come erano i nostri genitori e i nonni? Questa incognita mi ha spinto a ricordare l'epoca che ha visto nascere e crescere fra mille stenti mia nonna Caterina Zaffiro e mio padre Ernesto, uno dei suoi figli. Lei era nata nel 1869 nella Bassa vercellese, in una famiglia di contadini strapelati. Andata in sposa a un bracciante altrettanto misero, Giovanni Pansa, rimase vedova a 33 anni, con sei bambini da sfamare. È la sua vita tribolata a farmi da guida nel racconto dell'Italia fra l'Ottocento e il Novecento, quello che il lettore troverà in Poco o niente. Era un mondo feroce, dove pochi ricchi comandavano, decidevano tutto e si godevano le figlie dei miserabili. I poveri erano tantissimi, venivano messi al lavoro da piccoli, poi l'ignoranza li spingeva a comportarsi da violenti.

B&B, locande e molto altro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

B&B, locande e molto altro / a cura di Teresa Cremona

Milano : Touring Editore, 2011

Abstract: Dedicata ai viaggiatori alla ricerca di un'Italia ancora a misura d'uomo, la guida risponde a questa esigenza con una selezione di strutture che danno voce al variegato mondo di questa diversa ricettività. A raccontare l'offerta nazionale sono così strutture alternative all'albergo - B&B, locande, affittacamere, pensioni, rifugi, alberghi diffusi, residenze di campagna, residence, ostelli - curate nei dettagli, dal tono informale e che si segnalano per un'atmosfera familiare e un soggiorno che si distingue per varietà di esperienze e qualità dell'accoglienza.

Assedio alla toga
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di_Matteo, Nino <1961- > - Mazzetti, Loris

Assedio alla toga / Nino Di Matteo, Loris Mazzetti

Roma : Aliberti, 2011

Abstract: Ci sono dei momenti in cui non ci si può rassegnare all'andazzo delle cose, alla legge del più forte: bisogna trovare il coraggio di esporsi e denunciare dichiara Nino Di Matteo a Loris Mazzetti, spiegando in questo modo la sua decisione di rompere un silenzio che per tutta la durata della sua carriera di pm antimafia lo ha tenuto lontano dai microfoni e dai riflettori. In un'intervista che si delinea piuttosto come un dialogo, un accorato sforzo di capire come e perché la riforma costituzionale della Giustizia, la legge bavaglio, il processo breve metterebbero a rischio la democrazia. Di Matteo arriva fino al cuore del problema per farci capire come bloccare questa deriva, che sopravvive a qualunque tipo di esecutivo. Con il coraggio che lo ha contraddistinto in questi anni smaschera le false motivazioni, le ipocrisie e le demagogie nascoste dietro la riforma, e ne svela gli inquietanti parallelismi con il Piano di rinascita democratica della P2. Ma non solo: le sue parole ci spiegano a che punto si trovano le indagini sulla trattativa tra Stato e mafia, sulla strage di via D'Amelio, e su personaggi discussi e discutibili che ancora oggi tengono in mano le redini del potere, dopo le rivelazioni del pentito di mafia Gaspare Spatuzza. Il tutto con lo sguardo rivolto al suo grande maestro di lotta antimafia e di coraggio: il giudice Paolo Borsellino.

Assicurare 150 anni di Unità d'Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Assicurare 150 anni di Unità d'Italia : il contributo delle assicurazioni allo sviluppo del Paese / a cura di Paolo Garonna

Roma : ANIA, c2011

Tra il dire e il fare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tra il dire e il fare : Unità d'Italia e unificazione europea : cantieri aperti / a cura di Marco Carassi ; con la collaborazione di Giampiero Bordino ... [et al.]

Torino : Hapax, 2011

Abstract: Un'avventura intellettuale che unisce strettamente passato, presente e futuro, un viaggio attraverso sette grandi temi visti sempre sotto il duplice punto di vista italiano ed europeo. Documenti originali illustrati e commentati, dialoghi e personaggi offrono un'inconsueta e vivida occasione per riflettere su temi di alto valore civile: i simboli dell'Unità e dell'unificazione, le radici culturali e ideologiche, le istituzioni e i problemi politici, i diritti civili e politici e l'eco di temi e conflitti sociali, l'economia e la moneta, il territorio, le comunicazioni e l'energia, cultura, istruzione e lingue.Due figure femminili, che rappresentano l'Italia turrita e l'Europa, accompagnano il lettore nel corso del libro, rendendogli più agevole l'approccio a temi complessi e dimostrandogli come l'apparente determinismo delle vicende storiche (che hanno condotto agli attuali scenari politici, sociali ed ambientali) celi in realtà continue scelte in cui gioca fortemente la responsabilità umana.

La finestra del prefetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Vito, Antonio

La finestra del prefetto : mezzo secolo di storia nel paese delle riforme incompiute / Antonio De Vito ; [introduzione di Diego Novelli]

Torino : Miraggi, 2011

Abstract: 50 anni di storia italiana da un punto di vista inedito: un ex prefetto racconta la sua lunga carriera, tra aneddoti gustosi e riflessione sull'eterna impossibilità di riformare il Paese.

Licenziare i padreterni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stella, Gian Antonio - Rizzo, Sergio <1956- >

Licenziare i padreterni : l'Italia tradita dalla casta / Gian Antonio Stella, Sergio Rizzo

[Milano] : Rizzoli, 2011

Abstract: I politici politicanti italiani, quelli che un liberale cristallino come Luigi Einaudi attaccò scrivendo che occorreva licenziare i Padreterni, sono sordi. Non riescono a capire. Non riescono a vedere, chiusi nel loro fortilizio autoreferenziale, l'insofferenza montante dei cittadini di un Paese in affanno che vive, come dice Giorgio Napolitano, un angoscioso presente. Sono così abituati ai privilegi, all'abuso del potere, all'impunità, da non rendersi conto che la loro sordità mette a rischio non solo il decoro e la credibilità delle istituzioni ma alla lunga il nostro bene più prezioso: la democrazia. Quattro anni dopo La Casta, gli autori che prima e più di tutti ne hanno denunciato gli sprechi, le ingordigie e le prepotenze smascherano punto per punto i tradimenti delle promesse di sobrietà. E l'inadeguatezza di una classe politica che, nonostante l'impegno e la generosità di tanti parlamentari e amministratori perbene e generosi, non riesce a essere davvero classe dirigente. E offre segnali di un distacco rischioso tra chi governa e chi è governato. Un'invettiva civile d'amore per l'Italia e per la politica migliore. Nella speranza di un riscatto.

A tavola nel risorgimento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schena, Elma - Ravera, Adriano

A tavola nel risorgimento : avvenimenti, passioni, aneddoti e ricette che hanno riunito gli italiani e la grande cucina nazionale / Elma Schena, Adriano Ravera

Scarmagno : Priuli & Verlucca, 2011

Cosa tiene accese le stelle
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Calabresi, Mario

Cosa tiene accese le stelle : storie di Italiani che non hanno mai smesso di credere nel futuro / Mario Calabresi

Milano : Mondadori, 2011

Abstract: Maria, la nonna di Mario Calabresi, andava a letto esausta, dopo una giornata spesa a lavare montagne di lenzuola e pannolini. Quella sera, quella in cui per la prima volta aveva usato la lavatrice, è stata, nei suoi ricordi, lo spartiacque tra il prima e il dopo. Calabresi ha ricomposto i frammenti di un tempo in cui si faceva fatica a vivere ma era sempre accesa una speranza, e di un presente così paralizzato da non riuscire a mettere a fuoco l'esempio di chi non ha smesso di credere nel futuro. Ed ecco un viaggio nel vissuto del nostro Paese attraverso le storie di chi - scienziati, artisti, imprenditori, giornalisti e persone comuni - è stato capace di inseguire i propri sogni, affrontando a testa alta le sfide collettive e individuali del mondo di oggi. C'è chi è riuscito a offrire una speranza per i malati incurabili, chi è diventato un prestigioso astronomo e spera ancora di vedere l'uomo su Marte, chi ha trasformato la sua tesi di laurea in un'azienda californiana di successo, e chi ha deciso di cambiare il proprio destino giocando l'unica carta a sua disposizione, lo studio. Per intuire che in mezzo allo sconforto diffuso la strada esiste, perché coltivando le proprie passioni non si rimane delusi e perché la libertà si conquista, anche, con la volontà. Per scoprire un giacimento di vita, energia e coraggio, un luogo in cui le stelle si sono accese per guidare il cammino degli uomini, la loro fantasia, i loro sogni, per insegnarci a non tenere la testa bassa, nemmeno quando è buio.

Clandestinità (e altri errori di destra e di sinistra)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Borgna, Paolo

Clandestinità (e altri errori di destra e di sinistra) / Paolo Borgna

Roma ; Bari : GLF editori Laterza, 2011

Abstract: Sono le piccole storie che ci fanno capire come sta volgendo la Storia. E sono piccole storie di cittadini stranieri (la badante, lo schiavista di baby pusher, il giardiniere irregolare, la ragazza sfruttata) quelle che Paolo Borgna racconta. Attraverso di loro si capisce perché l'Italia non ha saputo inviare, a partire dai primi anni '90 il messaggio preciso di cui c'era bisogno: vogliamo essere un Paese d'accoglienza e allo stesso tempo garantire che l'immigrazione non provochi il degrado dei diritti, delle regole, dei servizi sociali della nostra comunità. Promuoveremo la massima espansione dei diritti a chi cerca in Italia nuove opportunità di crescita, di lavoro e di speranze per sé e i propri figli. Affinchè ciò sia possibile, saremo intransigenti contro la criminalità: che è il primo nemico dell'immigrazione e dell'interazione tra culture diverse. La nostra politica e il nostro sistema giudiziario non sono state all'altezza di questa sfida. Abbiamo detto e fatto cose contraddittorie: formulato proclami che si afflosciavano alla prima prova; minacciato sanzioni esagerate che avevano la credibilità di grida manzoniane. Abbiamo mostrato la faccia feroce e spaventato i deboli e i timorosi della legge e siamo stati deboli con i prevaricatori. Non abbiamo contrastato i criminali incalliti e poi ce la siamo presa con i lavavetri. Siamo ancora in tempo a rimediare. Possiamo prosciugare la palude che produce clandestinità sostiene Borgna - sottraendovi tutti i casi di irregolarità.

Liberalizzazioni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Società libera <associazione>

Liberalizzazioni : delusioni e speranze : nono rapporto / Società Libera

Milano : Guerini, 2011

Fa parte di: ... Rapporto / Società libera

Weekend nella natura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Weekend nella natura / [Touring club italiano] ; in collaborazione con WWF

Milano : Touring, 2011

Abstract: Una guida firmata da Touring e da WWF Italia. 45 proposte originali di fine settimana in tutta Italia che, partendo dall'occasione di visita a un'oasi del WWF, si ampliano a formare un vero e proprio pacchetto weekend, con i luoghi per dormire e mangiare, la visita culturale al museo o al borgo storico nelle vicinanze, l'escursione in bicicletta o la gita in battello. Inoltre: le Fattorie del Panda, decine di agriturismi dove, oltre a dormire bene e mangiare in modo genuino, è possibile conoscere meglio la campagna e la natura che ci circonda.

Itinerari imperdibili in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Touring club italiano

Itinerari imperdibili in Italia / TCI

Milano : Touring Editore, stampa 2011

Abstract: Attraverso 50 itinerari accuratamente selezionati in tutta Italia, la guida conduce alla scoperta delle più belle e significative attrattive dell'Italia minore. Evitando i grandi centri urbani, infatti, i percorsi qui proposti danno risalto alla provincia italiana: siti Unesco e borghi storici, suggestive vette alpine e verdi parchi, raccolte città d'arte e vivaci località balneari. Una ricca sezione conclusiva raccoglie centinaia di informazioni pratiche sui luoghi di visita e su alberghi e ristoranti consigliati dal Touring.

Sanguisughe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Mario <1966- >

Sanguisughe : le pensioni d'oro che ci prosciugano le tasche / Mario Giordano

Milano : Mondadori, 2011

Abstract: C'è il pensionato Inps più ricco d'Italia: 90.000 euro al mese. C'è l'onorevole che è stato in Parlamento un solo giorno e potrà contare per tutta la vita su una pensione da deputato. C'è l'ex presidente del Consiglio che ha tagliato le pensioni altrui e ne ha ottenuta per sé una da 31.000 euro al mese. C'è l'ex presidente della Repubblica che, oltre al vitalizio, incassa 4766 euro netti al mese come ex magistrato, pur avendo svolto questa attività per soli 3 anni. E poi ci sono le baby pensioni, le pensioni ai mafiosi, le doppie, triple e quadruple pensioni: mentre al cittadino qualunque vengono chiesti continui sacrifici sul fronte previdenziale, mentre l'Europa insiste per allungare la vita lavorativa e i giovani non sanno se potranno mai avere una vecchiaia serena, la casta dei pensionati d'oro mantiene i suoi privilegi, anzi se ne riserva sempre di nuovi. Tutto perfettamente legale, s'intende, ma con la differenza non trascurabile che, in questo caso, la legge viene applicata con sorprendente rapidità. Mario Giordano ci guida nel labirinto degli scandali, degli inganni e degli abusi della previdenza italiana: un buco nero che grava sulle spalle dei contribuenti e mette a rischio il loro futuro. Da questo desolante panorama emerge un'indicazione chiara: visto che continuano a chiedere tagli alle pensioni, non si potrebbe cominciare da qualcuno di questi privilegi?

Caro sindaco, parliamo di biblioteche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Agnoli, Antonella

Caro sindaco, parliamo di biblioteche / Antonella Agnoli

Milano : Bibliografica, 2011

Abstract: Come l'acqua, le biblioteche sono un indispensabile bene comune che Google non può sostituire. Una società civile ne ha bisogno perché nella crisi sono una risorsa per i cittadini, in particolare quelli più deboli, meno capaci di usare le tecnologie, in difficoltà con il lavoro. Sempre, esse sono una diga contro l'imbarbarimento, un'indispensabile infrastruttura democratica. Questo è il motivo per cui tutti i grandi paesi continuano a costruirne e se ne aprono molte perfino nell'Italia che non legge. Questo libro spiega come si può fare, anche in tempi di tagli di bilanci.

Ribellarsi è giusto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ottolenghi, Massimo

Ribellarsi è giusto : [il monito di un novantacinquenne alle nuove generazioni] / Massimo Ottolenghi

Milano : Chiarelettere, 2011

Abstract: Noi non ce l'abbiamo fatta, abbiamo fallito, ora tocca a voi. Un'ammissione di colpa grave e un appello vigoroso quelli di Massimo Ottolenghi, classe 1915, un simbolo della resistenza civile. Un miracoloso soprassalto, ecco quello che ci vuole per togliere il potere dalle mani dei più anziani e partecipare in prima persona alle scelte del Paese, diminuendo l'influenza dei partiti. Il pericolo di una deriva antidemocratica è evidente. Evitiamo una nuova shoah dei diritti scrive l'autore con riferimento alle vecchie e alle attuali discriminazioni. Cominciano così le dittature: Ottolenghi lo sa sulla sua pelle. Bisogna difendere la scuola pubblica (grande palestra di democrazia), gli investimenti alla cultura e la Costituzione. A tutti i costi. Parola di un novantaduenne con il cuore e la mente rivolti al futuro.