Corso Taranto 160 - 10154 Torino -   Orari e informazioni

Catalogo in linea

Trovati 4024 documenti.

Mostra parametri
Io sono blu
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Guglielmi, Irene

Io sono blu / Irene Guglielmi

Milano : Carthusia, 2022

Abstract: A volte basta un volo fra prati e fiori lontani per scoprire la bellezza di forme e colori diversi dai nostri.Proprio come ci racconta Blu, la piccola apetta protagonista di questa storia. Età di lettura: da 3 anni.

Certe notti ti guardo dormire
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paciletti, Antonio

Certe notti ti guardo dormire / Antonio Paciletti

Milano : Rizzoli, 2022

Abstract: «Allora, quando ce lo fate un nipotino?». Eccola, la Domanda. Quella che Beatriz e Antonio si sono sentiti ripetere a lungo da una zia esile ma ostinata. E non si salvano nemmeno quando decidono di adottare un bambino, perché a quel punto la domanda, non meno incalzante, diventa subito: «Allora, quando arriva, vostro figlio?». E dire che dietro questa domanda c'è un mondo intero, il mondo di un papà destinato a innamorarsi del suo bambino, conosciuto un giorno in un orfanotrofio di Masango, in Burundi. Ci sono le sedute dagli psicologi, le pile di scartoffie, gli infiniti corsi, gli incontri con i giudici e gli altri aspiranti genitori, e c'è la fatidica telefonata che, nonostante i quattro anni di attesa, getta nel panico Antonio e Beatriz: saremo pronti? Solo poi, finalmente, c'è la vita con Enock, un bambino aperto, generoso, vivacissimo. Un bambino che impara rapidamente due nuove lingue e più rapidamente insegna ai suoi genitori a vivere la loro nuova famiglia, intrecciando le storie e moltiplicando le emozioni. Con un'ironia irresistibile, Antonio racconta un percorso che è come una lunga e ripida salita in bicicletta, tra tornanti e buche, stop forzati, difficili riprese e rallentamenti continui. Eppure, quando si arriva in cima, si rifarebbe tutto dall'inizio, fino all'ultima pedalata. E non è così per tutti i genitori? Il ricavato di questo libro verrà interamente devoluto dall'Autore all'associazione 4INZU ODV, per poter continuare la costruzione dell'orfanotrofio Nice Hope House a Gitega, in Burundi.

Famiglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ginzburg, Natalia

Famiglia / Natalia Ginzburg ; a cura di Domenico Scarpa

Torino : GEDI, 2022

Il canto dei venti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gläser, Mechthild

Il canto dei venti / Mechthild Gläser

Firenze ; Milano : Giunti, 2022

Abstract: Sussurrare al vento, preparare temporali, prevenire gli tsunami. Questi sono solo alcuni dei compiti delle streghe del tempo, ed è tutto è ciò che manca a Robin, una sedicenne bandita dalla sua stessa famiglia e costretta a rifugiarsi nel mondo degli umani. La sua vita potrebbe scorrere come scorre la vita di qualunque umano se non fosse per Aaron, l'affascinante cacciatore di tempeste, che un giorno le chiede aiuto per salvare la città dai draghi del tuono. Per poi scoprire che in ballo c'è tanto, molto di più. Per chi cerca un fantasy originale e magico. Per chi vuole allontanarsi da sé e trovare un mondo fiabesco in cui nascondersi. Per chi vuole evadere senza dimenticarsi da dove viene e ciò per cui lotta. Per chi vuole restare con il fiato sospeso, sino all'ultima pagina. Età di lettura: da 12 anni.

Una sirena a settembre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Giovanni, Maurizio

Una sirena a settembre / Maurizio De Giovanni

Torino : Einaudi, ©2021

Abstract: Nella città della Sirena le cose non sono mai come sembrano. Una doppia sfida per Mina Settembre, l'irresistibile assistente sociale del Consultorio Quartieri Spagnoli Ovest. Accadono due fatti. Due fatti che appaiono chiari, eppure a Mina i conti non tornano. Un'anziana viene scippata, cade e finisce in coma. Sin qui nulla di strano, purtroppo; è la soluzione del caso, il modo in cui arriva, a non convincere. E convince poco pure il secondo episodio, una scena di povertà estrema mandata in onda da una televisione locale: un bambino che si contende del cibo con un cane fra montagne di spazzatura. No, a Mina i conti non tornano proprio. Così, con l'aiuto dell'innamoratissimo Mimmo Gammardella, il ginecologo più bello dell'universo, e a dispetto del suo caustico ex marito, il magistrato Claudio De Carolis, decide di indagare. Solo che deve stare attenta, perché di mezzo, in questa vicenda, ci sono parecchie sirene, e le sirene, si sa, incantano. Per fortuna, a far da guida tra inganni e malintesi, c'è la Signora, straordinario personaggio che attraversa tutto il romanzo, una delle invenzioni più poetiche nate dalla fantasia di Maurizio de Giovanni.

Spatriati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Desiati, Mario

Spatriati / Mario Desiati

Torino : Einaudi, 2021

Abstract: Claudia è solitaria ma sicura di sé, stravagante, si veste da uomo. Francesco è acceso e frenato da una fede dogmatica e al tempo stesso incerta. Lei lo provoca: lo sai che tua madre e mio padre sono amanti? Ma negli occhi di quel ragazzo remissivo intravede una scintilla in cui si riconosce. Da quel momento non si lasciano più. A Claudia però la provincia sta stretta, fugge appena può, prima Londra, poi Milano e infine Berlino, la capitale europea della trasgressione; Francesco resta fermo e scava dentro di sé. Diventano adulti insieme, in un gioco simbiotico di allontanamento e rincorsa, in cui finiscono sempre per ritrovarsi. Mario Desiati mette in scena le mille complessità di una generazione irregolare, fluida, sradicata: la sua. Quella di chi oggi ha quarant'anni e non ha avuto paura di cercare lontano da casa il proprio posto nel mondo, di chi si è sentito davvero un cittadino d'Europa. Con una scrittura poetica ma urticante, capace di grande tenerezza, dopo Candore torna a raccontare le mille forme che può assumere il desiderio quando viene lasciato libero di manifestarsi. Senza timore di toccare le corde del romanticismo, senza pudore nell'indagare i dettagli più ruvidi dell'istinto e dei corpi, interroga il sesso e lo rivela per quello che è: una delle tante posture inventate dagli esseri umani per cercare di essere felici. «A volte si leggono romanzi solo per sapere che qualcuno ci è già passato». Claudia entra nella vita di Francesco in una mattina di sole, nell'atrio della scuola: è una folgorazione, la nascita di un desiderio tutto nuovo, che è soprattutto desiderio di vita. Cresceranno insieme, bisticciando come l'acqua e il fuoco, divergenti e inquieti. Lei spavalda, capelli rossi e cravatta, sempre in fuga, lui schivo ma bruciato dalla curiosità erotica. Sono due spatriati, irregolari, o semplicemente giovani. Un romanzo sull'appartenenza e l'accettazione di sé, sulle amicizie tenaci, su una generazione che ha guardato lontano per trovarsi.

Noi, gente di montagna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Messner, Reinhold

Noi, gente di montagna : pionieri e campioni, capolavori e fallimenti: l'alpinismo fra storia e futuro / Reinhold Messner ; con Sandro Filippini

Milano : Solferino, 2021

Abstract: Reinhold Messner, oltre che grande scalatore, è anche un attento e impegnato comunicatore del mondo dell'alpinismo, consapevole che la grande sfida, oggi, più che nelle altezze e nei record, sta nel rispetto della montagna e nello spirito con cui la si vive. Nella grande impresa, l'anima di un luogo e il confronto sincero, autentico con se stessi contano di più della bandierina su una vetta. Nella rubrica che tiene periodicamente su «La Gazzetta dello Sport», Messner ha raccontato i protagonisti e gioito dei traguardi dell'alpinismo contemporaneo. Ma, allo stesso tempo, ha raccontato a tutto tondo il mondo della montagna, apprezzando i comportamenti esemplari e condannando la retorica eroica e la commercializzazione della «grande impresa». Perché alcune derive, come per esempio la corsa all'Everest, rischiano di snaturare l'ispirazione con cui gli alpinisti della sua generazione hanno affrontato il corpo a corpo con la vetta, influenzati da grandi maestri come Walter Bonatti e Riccardo Cassin, «così eccezionali da sopravvivere alla loro stessa grandezza». Le parole di Messner portano il segno dell'attualità da cui scaturiscono, ma mostrano un'intenzione e una coerenza capaci di andare oltre il tempo. E seguendo questo filo nasce una storia dell'alpinismo in cui biografia, passioni, convinzioni si intrecciano in un racconto che è soprattutto una dichiarazione d'amore alla montagna e alle più pure emozioni che ha sempre mosso in chi ne ha fatto una ragione di vita. Scalare è molto più che uno sport: è una filosofia. E la montagna non è mai «assassina»: è, e basta. Possono essere solamente gli uomini a commettere errori.

Come pensano le foreste
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kohn, Eduardo

Come pensano le foreste : per un'antropologia oltre l'umano / Eduardo Kohn ; traduzione di Alessandro Lucera e Alessandro Palmieri ; prefazione di Emanule Coccia

Milano : Nottetempo, 2021

Abstract: Le foreste pensano? E perché, nella foresta di Ávila, i cani sognano? In questo libro, Eduardo Kohn sfida i fondamenti stessi dell'antropologia, mettendo in discussione i presupposti di base su cosa significa essere umani, e per questo distinti da tutte le altre forme di vita. Dopo quattro anni di lavoro sul campo tra i Runa dell'Alta Amazzonia, in Ecuador, il ricercatore attinge alla ricca etnografia e biologia dell'immensa e minacciata foresta pensante per esplorare come i popoli amazzonici interagiscono con le numerose creature che abitano uno degli ecosistemi più complessi al mondo. Se focalizziamo l'osservazione antropologica sulle modalità in cui gli umani entrano in relazione con gli altri esseri viventi, il tradizionale punto di vista occidentale dell'analisi, che ha l'effetto di separarci dal resto del mondo, collassa. Tuttavia, la novità maggiore del saggio sta nell'evidenziare che questo collasso può rappresentare un'opportunità: approfondendo come le nostre vite e quelle degli altri viventi siano inestricabilmente interconnesse nella grande rete della foresta, davanti a noi si dischiudono nuovi strumenti concettuali e nuove visioni ispirate alla catena delle interrelazioni e al linguaggio con cui il resto del mondo parla e ci parla. In questo lavoro rivoluzionario, Kohn conduce dunque l'antropologia verso una direzione inedita ed entusiasmante, offrendo un modo più ampio e aperto di pensare a un pianeta radicalmente condiviso. Prefazione di Emanuela Coccia.

Strategie di lettura nella didattica plurilingue
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fiorenza, Elisa

Strategie di lettura nella didattica plurilingue / Elisa Fiorenza

2. ed

Cesena ; Bologna : Caissa Italia, 2020

Abstract: Cosa definisce un lettore esperto rispetto a un altro? Chi è il buon lettore plurilingue? Il volume spiega l'importanza dello sviluppo delle strategie di lettura in lingue seconde (L2), illustrando i vantaggi e le peculiarità di un percorso didattico basato sui principi dell'intercomprensione. La parte teorica descrive nel dettaglio la natura del processo di lettura e l'interazione tra gli aspetti della comprensione e dell'apprendimento di L2. Inoltre offre una rassegna approfondita degli strumenti di rilevazione della competenza strategica, anche in contesti di plurilinguismo. La parte sperimentale indaga le interessanti dinamiche emerse dall'analisi di percorsi di intercomprensione tra lingue romanze e fornisce spunti metodologici per capire meglio come gli apprendenti gestiscano l'input scritto. Grazie a un ricco apparato di riferimenti, questo libro fornisce una visione a tutto tondo della ricerca teorica e applicata nel campo della didattica plurilingue, nello specifico ambito dell'intercomprensione ricettiva, mostrando la necessità di adottare prospettive di analisi che tengano conto della natura complessa e dinamica della lettura in L2.

Primo giorno d'asilo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Linden, Elly : van der - Diederen, Suzanne

Primo giorno d'asilo / Elly van der Linden ; con illustrazioni di Suzanne Diederen

Cornaredo : Il Castello ; Hasselt [etc.] : Clavis, 2021

Abstract: È il primo giorno d'asilo e i bambini trascorrono una meravigliosa mattinata: cantano, giocano, dipingono ma, soprattutto, fanno amicizia. Una storia che racconta una tipica giornata di giochi e di allegria all'asilo, con bambini di tante nazionalità. Età di lettura: da 3 anni.

Una piccola cosa senza importanza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fradier, Catherine

Una piccola cosa senza importanza / Catherine Fradier ; traduzione dal francese di Ilaria Piperno

Crema : Uovonero, 2021

Abstract: Un'avventura mozzafiato nel cuore del Congo raccontata dallo sguardo di un adolescente con la sindrome di Asperger.Kadogo è il nome dato ai bambini soldato del Kivu. In swahili, la lingua parlata in questa regione, kadogo si traduce con una piccola cosa senza importanza. Sacha ha quattordici anni e ha una visione insolita e innocente del mondo. Ritirato da scuola, vive con sua madre, una dottoressa che lavora nelle missioni umanitarie. Nel corso della loro permanenza nella Repubblica Democratica del Congo, Sacha simpatizza con Destinée, una ragazza soldato. I due adolescenti si ritrovano imbarcati in un'avventura pericolosa, ricca di suspense ed emozioni, per sfuggire alle grinfie di trafficanti senza scrupoli. Età di lettura: da 12 anni.

Napoleone a Torino e in Piemonte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rocci, Francesca

Napoleone a Torino e in Piemonte / Francesca Rocci

Torino : Ed. del Capricorno, 2021

Jesse Owens
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fava, Franco

Jesse Owens : la pantera nera che umiliò Hitler / Franco Fava ; illustrazioni di Alessia Coppola

Roma : Risfoglia, 2021

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ottavo figlio di una famiglia povera è entrato nella storia dello sport per le sue imprese in pista e su pedana, contribuendo a svelare al mondo le condizioni in cui molti americani di colore erano relegati a causa delle leggi segregazioniste ancora in vigore negli Stati del Sud. Jesse Owens nacque in Alabama e fu velocista e lunghista statunitense. Vinse quattro medaglie d'oro ai Giochi Olimpici di Berlino nel 1936 e con Long, ufficiale dell'esercito tedesco, strinse un'amicizia vera e sincera tanto - che quest'ultimo affidò, dopo la sua morte, proprio ad Owens il compito di raccontare al figlio mai conosciuto l'importanza dell'amicizia oltre gli orrori e le divisioni che la guerra comporta. Età di lettura: da 10 anni.

Dalla Polonia in Israele
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Głowiński, Tomasz - Mędykowski, Witold - Koreś, Daniel

Dalla Polonia in Israele : i soldati ebrei nell'armata di Anders / Tomasz Głowiński, Daniel Koreś, Witold Mędykowski

Warszawa ; Roma : Towarzystwo Projektów Edukacyjnych, 2021

Facciamo che io ero un supereroe!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

AdBåge, Emma

Facciamo che io ero un supereroe! / Emma Adbåge ; traduzione di Samanta K. Milton Knowles

Roma : Beisler, 2021

Abstract: Oggi a scuola Nils il Supereroe e Pia la gattina non fanno che litigare... fino a quando il gioco e la fantasia non prendono il sopravvento! Una storia frizzante sul potere dell'immaginazione. Età di lettura: da 3 anni.

Sei tu che mi salvi
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Liao, Jimmy

Sei tu che mi salvi / Jimmy Liao ; traduzione di Silvia Torchio

Milano : Terre di mezzo, 2021

Abstract: Quando ti senti giù, quando tutto è grigio intorno a te, quando non vedi una via d'uscita, c'è bisogno di qualcuno che ti dica: io ci sono! E ti voglio bene, te ne voglio tantissimo. Età di lettura: da 7 anni.

Riflettiamoci
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tessaro, Gek

Riflettiamoci / Gek Tessaro

Milano : Carthusia, 2021

Abstract: Un rinoceronte e una giraffa sono animali molto diversi tra loro, eppure in questa storia hanno qualcosa in comune: sono uniti dal fatto di essere soli, perché eventi traumatici li hanno allontanati da casa, e di essere goffi, come sanno essere solo gli adolescenti che stanno diventando grandi. Così si incontrano, si studiano, si avvicinano e... formano un nuovo branco molto speciale. In questo intenso libro senza parole anche un semplice riflesso nell'acqua può essere un punto fermo da cui ricominciare insieme. Età di lettura: da 6 anni.

Il filo della speranza
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Risari, Guia

Il filo della speranza / Guia Risari

Cagli : Settenove, 2021

Abstract: Nel 1973 la rivolta delle ricamatrici di Santa Caterina Villarmosa portò all'approvazione della legge che regolamenta il lavoro a domicilio. Nel piccolo paese siciliano furono proprio le donne a denunciare gli intermediari che le sottopagavano. Vita, la voce narrante di questo romanzo, è un'anziana ricamatrice che decide di trasmettere alla nipote lontana i suoi ricordi. In pagine piene di vivacità, saggezza e rimandi al presente, rievoca l'amore, il lavoro, le compagne di ricamo e di lotta, la Cooperativa e le speranze. Il tempo ha cancellato quasi tutto, ma la legge rimane, come la memoria del coraggio e dell'intelligenza delle lavoratrici che hanno osato alzare la testa. L'esempio delle ricamatrici di Santa Caterina Villarmosa costituisce qualcosa di importante per le donne e gli uomini progressisti di tutta Italia. Un libro che è un omaggio alla capacità di lottare, e ricostruisce un universo ricco di valori, affetti, storie. Immagine di copertina di Elisa Talentino.

Splendi come vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Calandrone, Maria Grazia

Splendi come vita / Maria Grazia Calandrone

Milano : Ponte alle Grazie, 2021

Abstract: Splendi come vita fa quello che fa la letteratura alla sua massima potenza: ridà vita a ciò che non c'è più, illuminando di riflesso la vita del lettore. Ma lasciamo che a parlarne sia l'autrice. «Splendi come vita è una lettera d'amore alla madre adottiva. È il racconto di una incolpevole caduta nel Disamore, dunque di una cacciata, di un paradiso perduto. Non è la storia di un disamore, ma la storia di una perdita. Chi scrive è una bambina adottata, che ama immensamente la propria madre. Poi c'è una ferita primaria e la madre non crede più all'amore della figlia. Frattura su frattura, equivoco su equivoco, si arriva a una distanza siderale fra le due, a un quotidiano dolore, a un quotidiano rifiuto, fino alla catarsi delle ultime pagine. Chi scrive rivede oggi la madre con gli occhi di una donna adulta, non più solo come la propria madre, ma come una donna a sua volta adulta, con la sua storia e i suoi propri dolori e gioie. Quando si smette di vedere la propria madre esclusivamente come la propria madre, la si può finalmente vedere come essere separato, autonomo e, per ciò, tanto più amabile» (Maria Grazia Calandrone).

Gentile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Green, Alison

Gentile : [un libro sulla gentilezza] / testo di Alison Green ; con una prefazione di Axel Scheffler ; [traduzione di Michele Piumini ; per le illustrazioni Beatrice Alemagna ... et al.]

San Dorligo della Valle : Emme, ©2021

Abstract: Un libro per immaginare un mondo dove tutti sono gentili. Come far sì che questo sogno diventi realtà? Axel Scheffler e altri trentasette gentili artisti di tutto il mondo hanno dato il loro contributo a titolo gratuito per la realizzazione di questo libro, il cui acquisto sostiene Three Peas, un'associazione che aiuta le persone in fuga dal proprio Paese. Età di lettura: da 4 anni.