Corso Taranto 160 - 10154 Torino 

Orari e informazioni sul sito web

 

 

Cerca nel catalogo del Centro Interculturale

Trovati 4587 documenti.

Mostra parametri
#siamolavostravoce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Puricelli Guerra, Elisa

#siamolavostravoce / Elisa Puricelli Guerra

San Dorligo della Valle : Einaudi Ragazzi, 2023

Abstract: Feriel è nata in Italia, i suoi nonni sono emigrati dall’Iran nel 1979, quando nel Paese è scoppiata una rivoluzione che ha instaurato la repubblica islamica. A quattordici anni si ritrova catapultata per la prima volta a Teheran, in un momento storico per l’Iran. Muore una giovane donna, Mahsa Amini, mentre è in custodia della polizia morale perché qualche ciocca di capelli le spunta dal velo, obbligatorio per legge. Le donne di tutto il Paese si ribellano per rovesciare un regime che le vorrebbe invisibili. Feriel e i cugini Bita e Firuz si uniscono a loro, insieme al resto della popolazione. A dispetto della feroce repressione del regime, i tre ragazzi trovano un modo clandestino per fare arrivare al mondo le voci e le battaglie del popolo iraniano, e non si arrenderanno fino a un ultimo, decisivo atto di ribellione. Un libro di narrativa per ragazze e ragazzi dai 12 anni, per capire i valori della libertà, dell’uguaglianza, della democrazia e della giustizia. Una storia che racconta una straordinaria rivolta che vede le giovani iraniane in prima linea contro l’oppressione di un regime arcaico e tirannico. Età di lettura: da 12 anni.

Africana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chakanetsa, Kim - Mayowa, Alabi

Africana : [l'enciclopedia di un continente sorprendente] / testo di Kim Chakanetsa ; illustrazioni di Alabi Mayowa

Milano : 24 ORE Cultura kids, 2023

Abstract: Scopri l’incredibile storia e le diversità dei popoli che abitano il continente africano in ciascuna pagine e in ciascuna illustrazione di questo volume. Il libro è diviso in ampie sezioni geografiche che celebrano e mettono in mostra i popoli, i paesaggi e la fauna selvatica di diverse regioni di questo grande continente, e illustrazioni luminose e audaci danno vita a questi fatti. Scopri l’Africa attraverso la cultura dei popoli che l’hanno abitata fin dall’antichità dagli Antichi Egizi ai giorni nostri, attraverso le opere d’arte, i suoi personaggi più significativi, la flora e la fauna selvatica, i grandi fiumi, il deserto, le foreste pluviali e la savana. “Africana” è un volume di grande formato, ricco di mappe e linee del tempo. Età di lettura: da 8 anni.

La Malnata
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Salvioni, Beatrice

La Malnata / Beatrice Salvioni

Torino : Einaudi, 2023

Abstract: Monza, marzo 1936: sulla riva del Lambro, due ragazzine cercano di nascondere il cadavere di un uomo che ha appuntata sulla camicia una spilla con il fascio e il tricolore. Sono sconvolte e semisvestite. È Francesca a raccontare in prima persona la storia che le ha condotte fino a lì. Dodicenne perbene di famiglia borghese, ogni giorno spia dal ponte una ragazza che gioca assieme ai maschi nel fiume, con i piedi nudi e la gonna sollevata, le gambe graffiate e sporche di fango. Sogna di diventare sua amica, nonostante tutti in città la considerino una che scaglia maledizioni, e la disprezzino chiamandola Malnata. Ma quella sua aria decisa, l’aria di una che non ha paura di niente, la affascina. Sarà il furto delle ciliegie, la sua prima bugia, a farle diventare amiche. Sullo sfondo della guerra di Abissinia, del dolore per la perdita e degli scompigli dell’adolescenza, Francesca impara con lei a denunciare la sopraffazione e l’abuso di potere, soprattutto quello maschile, nonostante la riprovazione della comunità.

Parole migranti in italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Jacopo <1991- >

Parole migranti in italiano / Jacopo Ferrari

Milano : Milano University Press, 2023

Lettera di una madre afrodiscendente alla scuola italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Umuhoza Marilena

Lettera di una madre afrodiscendente alla scuola italiana : per un'educazione decoloniale, antirazzista e intersezionale / di Marilena Umuhoza Delli

Busto Arsizio : People, 2023

Abstract: Un testo per portare l’educazione antirazzista a scuola attraverso dieci semplici punti chiave. Attingendo dalla sua esperienza di bambina razzializzata, di madre di una bimba di sette anni e, soprattutto, di formatrice e giornalista attiva nel settore dell’antirazzismo, l’autrice ci restituisce un ritratto scomodo della scuola italiana di oggi, da cui la necessità di una decolonizzazione scolastica, che decostruisca i miti degli “italiani brava gente” e della bianchezza. Dopo aver analizzato concetti come quelli di privilegio e di tokenismo, l’autrice suggerisce degli strumenti pratici per valorizzare le differenze nella programmazione scolastica, attraverso un approccio intersezionale. L’ascolto è il punto centrale del libro, che si conclude con una sezione interamente dedicata a letture ed esercizi decoloniali.

Perdersi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie

Perdersi / Annie Ernaux ; traduzione di Lorenzo Flabbi

Roma : L'orma, 2023

Abstract: Tra il settembre del 1988 e l’aprile del 1990 una donna trascrive sul suo diario la passione totale e incondizionata che sta vivendo per un uomo, un diplomatico sovietico di stanza a Parigi col quale ha iniziato una relazione durante un viaggio in URSS. Con l’intensificarsi del trasporto erotico e del coinvolgimento emotivo, l’autrice scopre di essere divenuta «una comparsa» nella propria stessa vita, di dipendere in tutto e per tutto dalla presenza di un amante sempre lontano e quasi inconoscibile, diviso fra doveri coniugali e ambizioni di carriera. Senza ritocchi né censure, Annie Ernaux ci offre la registrazione in presa diretta dell’esultanza dei corpi, della claustrofobia dell’attesa, del sentimento che affolla ogni spazio e ogni istante. «Diario di dolore, con qualche lampo di piacere folle», “Perdersi” è il resoconto nudo di un’ossessione assoluta, di un desiderio che la scrittura non doma né sopisce, ma testimonia con bruciante e disperata verità.

Gloria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bulawayo, NoViolet

Gloria / NoViolet Bulawayo ; traduzione di Maria Baiocchi e Anna Tagliavini

Milano : La nave di Teseo, 2023

Abstract: Tanto tempo fa a Jidada, un paese non troppo lontano, viveva tranquillo e piuttosto soddisfatto un popolo composto da animali. Quando, però, come nel resto dell’Africa, i colonizzatori europei imposero un regime duro e sanguinario, gli abitanti di Jidada intrapresero una lunga lotta di liberazione. La speranza della libertà giunse sotto forma di un carismatico cavallo che, ottenuta l’indipendenza dagli stranieri, divenne il leader dello stato. E tale è rimasto per quarant’anni finché, mentre beveva il tè, Vecchio Cavallo, così era chiamato, viene spodestato da un colpo di stato che promette libertà e giustizia sociale. Ma, il nuovo governo si dimostra ben presto molto simile al precedente, tradendo le aspettative di diritti civili e democrazia. Gli animali di Jidada, animati dalla delusione e dalla rabbia, dovranno così affrontare il terrore del regime e lottare per la loro libertà. Ispirato alla caduta di Robert Mugabe, presidente per quasi quattro decenni dello Zimbabwe e deposto da un colpo di stato, “Gloria” è un romanzo in cui l’ironia e la satira si mescolano con una lucida visione della politica, delle debolezze e delle passioni umane. Nelle azioni, negli sguardi e nelle parole degli animali protagonisti di questa storia possiamo riconoscere non solo le tragedie e le speranze dell’Africa, ma anche le paure, gli errori, il coraggio e i sogni di noi esseri umani.

Il fuoco dentro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baraldi, Barbara

Il fuoco dentro : Janis Joplin : il romanzo / Barbara Baraldi

Firenze ; Milano : Giunti, 2023

Im/Paziente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

El Kotni, Mounia - Sigonneau, Maëlle

Im/Paziente : un'esplorazione femminista del cancro al seno / di Mounia El Kotni e Maëlle Sigonneau ; [prefazione Rosanna Sestito]

Alessandria : Capovolte, 2023

Abstract: Maëlle ha 30 anni quando scopre di avere un cancro al seno metastatico, ritenuto incurabile. E la sua esperienza di terapia da fatto privato si fa politico. Un grido di denuncia, uno sguardo per approfondire il percorso di cura che ogni anno coinvolge migliaia di donne, ma su cui ancora pesano una narrazione stereotipata che guida forme di business truccate di rosa, molteplici aspettative di genere imposte dalla società, forme di violenza oncologica spesso sottaciute o difficili da riconoscere. Partendo dall’esperienza personale di Maëlle Sigonneau e dai lavori di ricerca dell’antropologa Mounia El Kotni, nasce questo volume, che fa seguito all'omonimo podcast di successo, prodotto e distribuito in Francia nel 2019. Un libro di analisi e di lotta, per provare a cambiare sguardo e agire insieme, con nuove forme di alleanza, contro la malattia del secolo.

Sinfonia di colori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Peña, Matt : de la - Luyken, Corinna

Sinfonia di colori / Matt de la Peña, Corinna Luyken ; adattamento dall'inglese di Cosetta Zanotti

Casalecchio di Reno : Fatatrac, 2023

Abstract: Una splendida ode alle infinite possibilità che ogni bambino contiene: un giovane ballerino può crescere in un programmatore, un giocatore di basket potrebbe diventare poeta, un clown di classe potrebbe un giorno servire come un insegnante… Un libro profondo ed edificante con un messaggio potente per lettori di tutte le età: la tua storia è ancora in fase di scrittura.

Una donna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie - Flabbi, Lorenzo

Una donna / Annie Ernaux ; traduzione di Lorenzo Flabbi

Milano : RCS MediaGroup, 2023

Marco Polo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jori, Francesco <1946- >

Marco Polo : la vita è viaggio / Francesco Jori

Ttreviso : Editoria Programma, 2023

Vita mortale e immortale della bambina di Milano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Starnone, Domenico

Vita mortale e immortale della bambina di Milano / Domenico Starnone

Torino : Einaudi, 2023

Abstract: «Lei giocava a fare - mi sembrò - la ballerina di carigliòn, saltellando a braccia tese e dandosi ogni tanto a una piroetta. Quant'era bella la sua figurina contro i vetri luccicanti di sole, audace nei saltelli, così esposta alla morte». Una bambina suadente, un duello, una nonna che possiede la chiave degli Inferi, l'esame di glottologia. Immaginate un bambino sognatore, sempre affacciato alla finestra. La nonna sfaccenda in cucina, e ogni tanto butta un occhio a guardarlo. Lui invece fissa sedotto il balcone del palazzo di fronte, dove la bambina dai capelli neri danza la sua danza temeraria. Per un amore così, un ragazzino ardimentoso può spingersi a prodezze estreme, duelli all'ultimo sangue, addirittura a parlare l'italiano. Sarà la nonna - che per lui ha un'adorazione smisurata - a vegliare sulle sue millanterie, seduta nel cantuccio della cucina. Lei non ha dimestichezza con le parole, ma non difetta di fantasia. Quando, forte della sua lunga vedovanza, gli racconta della fossa dei morti, scolpisce immagini indelebili nella mente del nipote. Da bambini si può essere tutto. L'esploratore o il mozzo, il naufrago o «il caubboi», Ettore o Ulisse. Da bambini ci si può innamorare guardando il balcone tutto celeste del palazzo davanti, o credere di aver trovato la fossa dei morti proprio dietro l'aiuola del cortile, da dove si sentono salire inequivocabili tonfi sinistri. Un libro tagliente come le spade della fantasia nascoste sotto il letto, in cui la scoperta dell'amore e la scoperta della morte si inseguono segnando la fine dell'infanzia. O, chissà, prolungandola al punto che ci si attarda nei giochi e, come teme la nonna, non si cresce più.

Il canto del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Doyle, Ruth

Il canto del mondo / Ruth Doyle ; disegni di Britta Teckentrup ; traduzione di Daniela Almansi

Roma : Gallucci, 2023

Abstract: La Natura porta gioia, dona incanto e meraviglia e facciamo tutti parte di quest'unica famiglia. Un inno gioioso alle sorprese e alle bellezze del mondo naturale. Età di lettura: da 5 anni.

Ritratte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Griseri, Carlo

Ritratte : Storie di donne che hanno scelto il cinema / Carlo Griseri

Alessandria : Capovolte, 2023

Abstract: Cosa significa fare cinema ed essere donna? Quanto è difficile emergere, proporre una narrazione che si discosti dalla linea continua dell’industria cinematografica globalizzata, dominata a tutti i livelli da logiche patriarcali? In Francia come in Afghanistan, in Libano come negli Stati Uniti, con Ritratte Carlo Griseri ci conduce in un viaggio attraverso le storie di dieci registe che parlano dal margine e che portano sullo schermo le proprie storie personali e politiche, per dare voce alle realtà da cui provengono, per sovvertire linguaggi e sguardi. Sono storie – quelle incarnate e quelle dirette sul set – che raccontano una battaglia costante, contro stereotipi e ostacoli più o meno evidenti. Una strada che si sta costruendo da tanti luoghi diversi, ma che va nella direzione di un cinema nuovo. Prefazione di Stefania Rocca. Postfazione di Federica Fabbiani.

La scrittura come scoperta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balistreri, A. Giuseppe

La scrittura come scoperta / Antonio G. Balistreri

Milano ; Udine : Mimesis, 2023

Abstract: La scrittura come scoperta è un saggio filosofico che indaga sul ruolo svolto dalla scrittura tanto nella creazione letteraria quanto nella formazione del pensiero. Per far questo è necessario interrogarsi sulla natura propria della scrittura, sui suoi connotati di fondo, sulle implicazioni che presenta, analizzando autori di diversa provenienza, le cui riflessioni, al di là dei limiti disciplinari, possono offrire un significativo riscontro all’idea di scrittura che qui viene presentata. Non c’è autore che non concordi con il principio generale di Vilém Flusser, che sosteneva: “è solo scrivendo che, con sorpresa, si scopre quello che volevamo scrivere”. Tuttavia di una cosa siamo sicuri: che l’essenziale si trovi ancora al di là della scrittura. L’inesprimibile è il centro invisibile a cui essa si rivolge, anche se scrivere non è rivelare, ma nascondere, ovvero “un’arte di rivelare la verità mediante la sua dissimulazione” (Leo Strauss).

Age pride
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ravera, Lidia

Age pride : per liberarci dai pregiudizi sull'età / Lidia Ravera

Torino : Einaudi, 2023

Abstract: «La vita finisce quando tutto si ferma. Come atlete dobbiamo muoverci con lei, imparare il suo passo, accelerare e rallentare a comando, fletterci e poi spiccare il balzo necessario a non essere disarcionate. Bisogna restare agili. Non giovani, agili. Flessibili. Bisogna imparare a muoversi a tempo con il Tempo. Senza ostinarsi nell'imitazione di modelli scaduti. Ma senza nascondersi. Soprattutto senza nascondersi». Un terzo della popolazione italiana è composta da ultrasessantenni, hanno davanti decenni di vita ancora da vivere, non è mai successo prima. È una conquista o una condanna? Perché sia una conquista (un privilegio, una festa), bisogna liberarsi degli stereotipi, quelle «finte verità mai verificate, ma stabilizzate dalla ripetizione che ci rendono pavidi e conformisti». Sono le sbarre della gabbia che imprigiona il terzo e il quarto tempo della nostra carriera di esseri umani. Vanno divelte, per liberare la forza e l'intelligenza che l'accumularsi di anni, esperienze e consapevolezza ci hanno regalato. Age Pride è una requisitoria contro l'ageismo, tutto, anche quello introiettato, di cui spesso non ci rendiamo conto. È un manifesto contro lo stigma che colpisce chi non è più giovane («Abbiamo vissuto troppo, sappiamo troppo per essere infilati a forza in una categoria»). Ma soprattutto è l'invito, ben circostanziato e convincente, a una festa possibile: quella dell'orgoglio d'aver vissuto, della voglia di continuare il viaggio della vita, considerando ogni età un Paese Straniero, da attraversare con la curiosità che merita, non la tappa di una via crucis, da accettare, rassegnati. Attraverso il racconto del proprio conflittuale rapporto con l'età che avanza, Lidia Ravera rivendica la maestosa allegria celata nella maturità e spiega come il tempo, da nemico che striscia alle tue spalle aspettando una resa incondizionata, possa trasformarsi in un alleato che ti consente una libertà imprevista e una vera rivoluzione interiore.

Bell'abisso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Manai, Yamen

Bell'abisso / Yamen Manai ; traduzione dal francese di Valentina Abaterusso

Roma : E/O, c2023

Abstract: Tornavo da scuola quando ho incontrato Bella per la prima volta. Avrò avuto dodici anni. Un pomeriggio uggioso di novembre. Io un ragazzino triste, gracile, una faccia da schiaffi a testa bassa, la paura nella pancia e, ogni tanto, la voglia di farla finita. Difficile immaginare cosa prova un bambino quando deve farsi ancora più piccolo di quello che è, quando non può sbagliare, quando ogni suo passo falso assume la gravità di un’apocalisse. Ma sentendola, quel giorno, ho sollevato il mento”. Yamen Manai ci racconta con passione il crudele risveglio al mondo di un'adolescente che si ribella alle ingiustizie. Fortunatamente, ha Bella. Tra loro, un amore incondizionato e l'esperienza del disprezzo in una società che ripudia i più deboli, inclusi i cani, che vengono soppressi “affinché la rabbia non si diffonda tra la gente”. Ma la rabbia è già lì.

Azadi!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piperno, Alessia

Azadi! : Un diario di viaggio, prigionia e libertà / Alessia Piperno

Milano ; Mondadori, 2023

Abstract: Azadi! Azadi! Azadi!, Libertà! Libertà! Libertà!: è questo il grido che ogni giorno si leva nei corridoi della prigione di Evin a spezzare per un attimo il muro di pianti e lamenti che risuona incessante. Evin 209 è il settore del carcere di Teheran in cui vengono rinchiusi gli oppositori del governo iraniano ed è lì che il 28 settembre 2022 Alessia Piperno viene incarcerata. Alessia sta viaggiando in Iran quando scoppiano le proteste per la morte della giovane Mahsa Amini. La situazione precipita e, senza conoscerne il motivo, si ritrova imprigionata in una cella insieme ad altre sette donne, con le luci al neon sempre accese e solo una coperta come letto. In quel luogo senza speranza, Alessia non può che aggrapparsi all'amore per la sua famiglia e al ricordo dei suoi viaggi per il mondo, grazie ai quali ha imparato ad abbracciare la bellezza della vita. In quella cella spoglia, in cui sarà rinchiusa per 45 lunghissimi giorni, Alessia troverà un briciolo di quella bellezza nella solidarietà delle sue compagne, donne dal cuore grande e dalle speranze tradite che non si rassegnano al loro destino: Cantare Bella ciao è illegale in Iran, ma non ci importa. Io canto in italiano, loro in farsi. Gridiamo per la libertà che ci è stata sottratta, per la nostra dignità, per la giustizia che ci è negata. Gridiamo per l'amore che ci manca, per la famiglia che abbiamo lasciato. Gridiamo per la paura che ci pervade, per la sofferenza che ci distrugge. Gridiamo per i nostri sogni spezzati, per il presente che ci è stato rubato. Gridiamo, noi tutte, anche se le nostre voci rimarranno inascoltate, noi urliamo, per ricordare a noi stesse che sì, noi esistiamo. Azadi! è una storia di grande coraggio, un manifesto del potere salvifico del viaggio, un racconto appassionato che ci ricorda che la libertà che noi diamo per scontata così scontata non è.

L'isola degli alberi scomparsi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shafak, Elif

L'isola degli alberi scomparsi / Elif Shafak

Milano : BUR Rizzoli, 2023

Abstract: Nata e cresciuta a Londra, a sedici anni Ada Kazantzakis non sa niente del passato dei suoi genitori. Non sa che suo padre Kostas, greco e cristiano, e sua madre Defne, turca e musulmana, negli anni Settanta erano due adolescenti innamorati e vivevano a Cipro. E non sa che, fino a quando l'isola non fu divisa dal conflitto tra greci e turchi, i due si vedevano di nascosto in una taverna di Nicosia, al cui centro svettava un albero di fico, da cui è stata prelevata la talea che ha dato vita all'albero che oggi cresce nel giardino di casa sua. Un albero che è l'unico, misterioso legame con una terra dilaniata e sconosciuta, con quelle radici inesplorate che, cercando di districare un tempo lunghissimo fatto di segreti, violente separazioni e ombrosità, lei ha bisogno di trovare e toccare.