Corso Taranto 160 - 10154 Torino -   Orari e informazioni

Catalogo in linea

Trovati 2447 documenti.

Mostra parametri
Il retaggio della Riforma radicale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rubboli, Massimo

Il retaggio della Riforma radicale : 5. centenario della Riforma (1517-2017) / Massimo Rubboli

[S.l. : s.n.], stampa 2017 (Villanova Mondovì : Alma tipografica)

Il sogno di Jlepa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gallo, Sofia - Halilovic, Jasmika

Il sogno di Jlepa / testi: Sofia Gallo, Jasmika Halilovic ; illustrazioni: Livia Coloji

Torino : Giralangolo, 2010

Abstract: Sono jlepa, una bambina rom, e vivo in un campo nomadi. Ho un sogno. Mi impegnerò per realizzarlo e riuscirò così a conquistare il rispetto dei miei compagni. Età di lettura: da 6 anni.

Abitare la Patagonia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Abitare la Patagonia : storie di adolescenti a volo radente

Torino : Gruppo Abele, 2010

Dalla tossicodipendenza al lavoro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dalla tossicodipendenza al lavoro : intorno all'esperienza della cooperativa Arcobaleno / a cura di Giovanni Porquier, Adriana Luciano, Roberto Di Monaco

Torino : Gruppo Abele, 2010

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
In fuga dalla mia terra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bos, Emiliano

In fuga dalla mia terra : storie di uomini, donne e popoli che non si possono fermare / Emiliano Bos ; [prefazione di don Virginio Colmegna]

Milano : Altreconomia, [2010]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Storie senza biglietto di ritorno. In fuga dalla mia terra è un reportage sulle tracce di uomini, donne e popoli che non si fermano davanti a nulla. Perché non possono: i luoghi da cui fuggono si chiamano Guerra, Fame, Miseria. Emiliano Bos incrocia il passo e le parole di migranti, profughi, erranti, irregolari. Mai di clandestini, perché salvarsi la vita non può essere una colpa. S'imbarca sulle piroghe che dal Senegal salpano per le Canarie, s'inoltra nel Sahara sulle nuove navi del deserto; percorre la Moldavia delle madri in trasferta e sconfina in Transnistria, il Paese che non c'è, incrocia le rotte dei pirati tra Corno d'Africa e lo Yemen di al Qaeda; condivide l'attesa impotente di migranti d'ogni continente nelle stazioni intermedie, Istanbul, sublime porta della Fortezza Europa, Calais con le sue baraccopoli a due passi dal sogno d'oltremanica, la Giordania, parcheggio per migliaia di profughi iracheni. E scopre che dopo i fatti di Rosarno - ma anche prima - si fugge dal nostro Paese. Per non perdere la rotta a ogni reportage affianca la sua bussola, un quadro storico con fatti e numeri: per capire che i cosiddetti flussi migratori sono ormai esodo, tumultuoso e inarrestabile.

Memorie di una dittatura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carpatina Associazione culturale <Torino>

Memorie di una dittatura : raccolta di testimonianze scritte da chi ha vissuto la dittatura romena / Carpatina associazione culturale Onlus Torino. -Torino : [s.n.!, 2009

210 p. : ill. ; 20 cm.

Nuovo immaginario italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mauceri, M. Cristina - Negro, M. Grazia

Nuovo immaginario italiano : italiani e stranieri a confronto nella letteratura italiana contemporanea / M. Cristina Mauceri, M. Grazia Negro

Roma : Sinnos, 2009

Storie allo specchio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Storie allo specchio : racconti migranti / a cura di Lucia Portis

Milano : UNICOLPI, 2009

Abstract: Storie allo specchio raccoglie i testi prodotti durante il laboratorio di scrittura autobiografica Narrazionitineranti e dal precorso di ricerca narrativa realizzati dal Centro Interculturale della Città di Torino in collaborazione con la Libera Università dell'Autobiografia di Anghiari. Il testo si prefigge l'obiettivo di rendere pubbliche le narrazioni dei mondi e di identità dei migranti, persone che hanno attraversato confini territoriali diversi e sono approdate nella città di Torino. Questa visibilità si rende necessaria quando ci apprestiamo a conoscere e comprendere alterità lontane per appartenenza culturale, poiché sono proprio le storie di vita - il racconto delle esperienze - che ci svelano come possiamo apparire differenti e nello stesso tempo simili agli altri. Le narrazioni contenute nel testo dovrebbero produrre conoscenza e consapevolezza delle caratteristiche culturali e sociali situate nel qui e ora e offrire strumenti per riflettere e scardinare gli stereotipi poiché nell'altro c'è al tempo stesso mistero e trasparenza, diversità e somiglianza.

Riconciliare l'Italia, riconciliare il mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Meeting sui diritti umani <13. ; Firenze ; 2009>

Riconciliare l'Italia, riconciliare il mondo : 13. Meeting sui diritti umani : Firenze 10 dicembre 2009 / libro-dossier per le scuole secondarie a cura di Ucodep, Manitese Firenze, Cospe

Firenze : Regione Toscana, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Lavia di Fiore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Commissione europea

Lavia di Fiore / Commissione europea

Lussemburgo : Ufficio delle pubblicazioni ufficiali delle comunità europee, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Quasi uguali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Filippo, Francesco <1960- >

Quasi uguali : storie di immigrazione / Francesco De Filippo

Milano : Mondadori, [2009]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Le storie presenti in questo libro sono tutte vere. Non c'è gran merito nell'averle trovate, basta saper guardare nelle nostre città, nei nostri sgabuzzini, nelle nostre stesse case. L'immigrazione non è un fenomeno transitorio, è strutturale. Molti italiani non si accorgono di parlarne storcendo un po' il naso, come davanti alla scena di un film che ci infastidisce, pensando che basti uscire dal cinema per non guardarla più. Ma questo fenomeno non diminuisce, anzi, aumenterà. Un giornalista ha raccolto le testimonianze di tanti stranieri giunti nel nostro paese: vicende molto differenti le une dalle altre, uomini e donne di diversa provenienza etnica, geografica, sociale, culturale, diverso destino, diversi valori. Ciò che ne emerge è l'istantanea di un panorama in continuo mutamento, nel quale molti vivono in condizioni di miseria e degrado, fantasmi invisibili nella nostra società, ai margini; alcuni sopravvivono più o meno dignitosamente; ma ci sono anche quelli che possono dire di avercela fatta, di essere riusciti a raggiungere un tenore di vita decente, di essersi integrati.

Mi brucia il cuore!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nazari, Hussain

Mi brucia il cuore! : viaggio di un hazara in Afganistan, e ritorno / Hussain Nazari ; a cura di Paola Tarino ; [prefazione di Laura Passerini]

[Torino] : SEB 27, 2009

Abstract: Dell'Afganistan mi mancano gli anni Settanta. Ho nostalgia di una cosa che non ho vissuto..., e poi Hussain racconta invece quello che ha davvero vissuto; non tanto il viaggio per raggiungere l'Occidente, ma quello intrapreso nell'Afganistan del 2008, tra paura, sudore e polvere, per ritrovare dopo sette anni la madre e condurla al sicuro. Racconta, e noi registriamo, come faceva Nuto Revelli rievocato da Luisa Passerini, chiamata a valutare il metodo e la lingua dell'oralità. Racconta come a lui gli anziani afgani narravano di un paese diverso in cui si poteva vivere. Bruciava il cuore a Hussain per quel paese che gli scorreva sotto gli occhi senza coincidere con la memoria e con quei racconti. Lo abbiamo conosciuto tramite i ragazzi afgani catapultati per la prima volta in una scuola pubblica italiana, il Ctp Saba di Torino, dove capitarono per acquisire i rudimenti della lingua italiana. Hanno affrontato guerra, viaggi sotto i camion o nelle stive; lavoro e carcere in Iran, Turchia, Grecia: lingue e razzismi diversi.

Convivere nel tempo della pluralità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Convivere nel tempo della pluralità : 11. convegno dei Centri interculturali

Milano : Angeli, 2009

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: È questo per il nostro Paese un momento cruciale e importante in cui si stanno definendo i modi e i nodi della convivenza fra diversi. La presenza degli immigrati stranieri, giunti qui dai quattro angoli del mondo, ha reso negli anni le città e le comunità sempre più variegate e plurali, quanto a riferimenti, origini, storie, accenti. Finora le politiche dell'immigrazione si sono mosse in due direzioni: da un lato il controllo dei flussi e il contenimento delle presenze, dall'altro i dispositivi di accoglienza e di inserimento per gli immigrati. Sono rimasti fin qui nell'ombra i temi legati alle profonde trasformazioni in atto nelle comunità e nei servizi e i modi dell'interazione fra vecchi e nuovi cittadini, fra autoctoni e immigrati. Così come finora si sono poco indagati i cambiamenti avvenuti nei luoghi per tutti, le reciproche rappresentazioni, le forme della relazione, ora segnate da conflitti e distanza, ora da reciproca convenienza e da quotidiani e minuti eventi di integrazione. È necessario inaugurare una nuova fase di riflessione, operatività e consapevolezze, che coinvolga non solo gli immigrati e i loro bisogni di integrazione, ma anche le comunità nel loro insieme. Questo volume raccoglie idee, riflessioni e progetti presentati nel corso dell'XI Convegno dei Centri Interculturali italiani, svoltosi a Milano nell'ottobre 2008.

Generazioni a confronto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Generazioni a confronto : le seconde generazioni in due quartieri di Torino: Barriera di Milano e Vanchiglia-Vanchiglietta / a cura di Carlo Capello e Francesco Vietti ; prefazione di Francesco Remotti e Cecilia Pennacini ; editing di Maria Paola Palladino

[Torino] : Città di Torino : Centro Interculturale, [2008?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 5
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Cattedra del Mediterraneo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cattedra del Mediterraneo : un percorso attraverso i nodi cruciali dell'area / a cura di Veronica Trevisan

[S.l.] : [s.n.], [2008?] (Milano : L-studio)

1986-2006
0 0 0
Materiale linguistico moderno

1986-2006 : Passo dopo passo : 20 anni della Commissione Regionale Pari Opportunità / [a cura di Giovanna Carnino e Federica Turco]

Torino : Università degli Studi di Torino Centro interdisciplinare di Ricerche e Studi delle Donne, 2008

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Approdi al fumetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Approdi al fumetto : le opportunità formative del fumetto nella didattica interculturale / [a cura di Sandra Federici, Andrea Marchesini Reggiani]

Sasso Marconi : Edizioni Lai-momo, 2008

L'Iran svelato
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hejazi, Sara

L'Iran svelato : antropologia dell'intreccio tra identità e velo / Sara Hejazi

Roma : Aracne, 2008

Agata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casas, Lola

Agata / Lola Casas ; illustrazioni di Agustin Comotto

Roma : Lapis, [2008!

Abstract: Agata è piccola, piccolissima tanto che può fare il bagno nel lavandino e al cinema ha bisogno di una pila di cuscini per veder i film, ma ha una grandissima... voluminosa... sproporzionata passione: il violoncello. Tutti si chiedono come farà una bambina così piccola a tenere in mano uno strumento così grande!

I viaggi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ibn Baṭṭūṭa

I viaggi / Ibn Battuta ; a cura di Claudia M. Tresso

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Nel 1325 Ibn Battuta, partito da Tangeri 28 anni prima, torna definitivamente in Marocco dopo ventotto anni di viaggi e centoventimila chilometri percorsi con tutti i mezzi di trasporto allora in uso, dal cavallo al dromedario, dal carro ai più svariati tipi di imbarcazione. Secondo un odierno atlante geografico, ha attraversato l'equivalente di quarantaquattro stati moderni dall'Africa a tutto il Medio Oriente, dalla pianura del Volga alle isole Maldive, dall'India alla Cina, incontrando migliaia di persone e prendendo nota dei loro usi e costumi. Tre anni dopo il suo ritorno, un giovane letterato di origine andalusa, Ibn Juzayy, inizia per ordine del sultano ad annotare i ricordi di Ibn Battuta e le sue osservazioni di viaggio, scrivendo cosi uno dei libri più famosi della letteratura araba medievale.