Strada Castello di Mirafiori, 148/7 - 10135 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Trovati 2381 documenti.

Mostra parametri
Come un respiro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ozpetek, Ferzan

Come un respiro / Ferzan Ozpetek

Milano : Mondadori, 2020

Dante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Barbero, Alessandro <1959- >

Dante / Alessandro Barbero

Bari ; Roma : Laterza, 2020

Abstract: Dante è l’uomo su cui, per la fama che lo accompagnava già in vita, sappiamo forse più cose che su qualunque altro uomo di quell’epoca, e che ci ha lasciato la sua testimonianza personale su cosa significava, allora, essere un giovane uomo innamorato o cosa si provava quando si saliva a cavallo per andare in battaglia. Alessandro Barbero segue Dante nella sua adolescenza di figlio d’un usuraio che sogna di appartenere al mondo dei nobili e dei letterati; nei corridoi oscuri della politica, dove gli ideali si infrangono davanti alla realtà meschina degli odi di partito e della corruzione dilagante; nei vagabondaggi dell’esiliato che scopre l’incredibile varietà dell’Italia del Trecento, fra metropoli commerciali e corti cavalleresche. Il libro affronta anche le lacune e i silenzi che rendono incerta la ricostruzione di interi periodi della vita di Dante, presentando gli argomenti pro e contro le diverse ipotesi e permettendo a chi legge di farsi una propria idea, come quando il lettore di un romanzo giallo è invitato a gareggiare con il detectivee arrivare per proprio conto a una conclusione.

Gite fuoriporta nei dintorni di Milano Sud
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Patanè, Paolo <giornalista> - Torri, Monica

Gite fuoriporta nei dintorni di Milano Sud : 30 itinerari a piedi o in bici, tra natura, arte e storia, alla scoperta di un territorio meraviglioso / Paolo Patanè e Monica Torri

Portogruaro : Edicliclo, 2020

Abstract: Un territorio ricco di storia, arte e cultura, da scoprire a ritmo lento: le grandi e splendide abbazie, protagoniste nei secoli della regimentazione delle acque e della trasformazione del territorio; i moltissimi castelli, che punteggiano una terra contesa per secoli; le splendide dimore e ville di delizia, espressione della ricchezza del patriziato lombardo; le città d'arte e i borghi, spesso fuori dai principali flussi turistici ma magnifici di palazzi, chiese e musei. E poi le incantevoli valli dell'Oltrepò, ricche di boschi, vigneti e nuove colture che disegnano un territorio ancora poco esplorato, nonostante la vicinanza da Milano. Infine, le valli dell'Appennino Piacentino, mete ideali per una gita in giornata alla scoperta di una natura spesso sorprendente e selvaggia. Molti degli itinerari sono raggiungibili con i mezzi pubblici, in modo da rendere la gita rilassante e piacevole, magari sfruttando la modalità treno + bici, forma di turismo sempre più diffusa.

Altrimenti siamo fottuti!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hallam, Roger

Altrimenti siamo fottuti! : [manifesto di disobbedienza civile per salvare il pianeta] / Roger Hallam

Milano : Chiarelettere, 2020

MoranteMoravia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Folli, Anna

MoranteMoravia : storia di un amore / Anna Folli

[Vicenza] : BEAT, 2020

Abstract: Erano una coppia leggendaria. Li chiamavano MoranteMoravia, tutto attaccato, come se la loro fosse un'unica vita, come fossero parte di un binomio inscindibile. Eppure non potevano essere più diversi. Ironico, entusiasta, con una grande passione per la discussione e il dialogo, Alberto Moravia era un uomo lontano dal monumento letterario che i suoi contemporanei gli eressero sin dai primi esordi. Giovane, timida e poverissima, Elsa Morante cercava di costruire l'immagine di una donna sicura, ma nascondeva una grande vulnerabilità affettiva, un bisogno estremo di continue conferme. Di Moravia, la Morante s'innamora al primo incontro, nell'antica birreria Dreher accanto a Palazzo Colonna. Lui è l'enfant prodige della narrativa italiana, l'autore celebrato e insieme discusso degli "Indifferenti", scritto a diciotto anni durante la convalescenza da una malattia terribile che gli aveva rubato l'infanzia. Lei, «un viso tondo con due grandi occhi dall'iride screziata, pieni di luce e ombre», vive dando ripetizioni agli studenti e compilando tesi di laurea, ma scrive anche racconti ai quali affida tutti i suoi sogni e le sue speranze. Sopra ogni cosa, vuole diventare scrittrice: la più grande di tutte. Sia Elsa che Alberto vivono la letteratura come una fede religiosa. Entrambi la hanno scelta come passione totalizzante, come l'unico destino in cui riconoscersi, pur avendo un approccio alla scrittura del tutto opposto: razionale, quello di Moravia, incantato quello di Elsa. Dalle fughe a Capri, dove i due scrittori vivono i momenti più spensierati del loro matrimonio, all'esilio ciociaro negli anni della guerra; dalla vita bohèmienne del dopoguerra fino alla consacrazione letteraria, Anna Folli ripercorre in queste pagine il tempestoso rapporto che per venticinque anni ha legato la più celebre coppia della scena letteraria italiana. Una storia d'amore di struggente intensità, un sodalizio letterario segreto e indissolubile

Scrivere è un dare forma al desiderio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ernaux, Annie

Scrivere è un dare forma al desiderio : conversazione con Pierre Bras / Annie Ernaux ; traduzione di Annalisa Comes

Roma : Castelvecchi, 2020

Abstract: Una conversazione sulla sociologia e sugli scritti di Pierre Bourdieu diventa per Annie Ernaux l'occasione per riflettere sulla letteratura e sul legame fra la scrittura e la propria vicenda esistenziale. La sua opera, abitata da una dimensione che è insieme intima e condivisa, «parla a tutti noi di tutti noi» ma è al contempo l'esito di una particolare posizione che l'Autrice si è trovata ad assumere nella vita, quella di transfuga fra due mondi sociali: l'universo popolare e operaio delle sue radici familiari e il mondo culturalmente egemone, cui ha avuto accesso grazie allo studio e a cui partecipa con discreto riserbo. La letteratura cui Ernaux dà vita custodisce un tratto di apertura, di imprevedibilità: «Nulla è deciso in anticipo, il libro viene costruendosi secondo la memoria». L'oggetto della letteratura, infatti, è costantemente in fuga. Per questo scrivere è un dare forma al proprio desiderio, è il gusto di andare oltre, a tentoni, cercando di afferrare nella narrazione un reale ingovernabile. Scrivere, in fondo, significa sempre debordare, delirare, nel senso etimologico della parola, andare fuori pista.

Santiago de Compostela
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Santiago de Compostela

Rozzano : Domus, 2020

Fa parte di: Meridiani. Cammini

La scienza dello storytelling
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Storr, Will

La scienza dello storytelling : come le storie incantano il cervello / Will Storr ; traduzione di Daria Restani

Torino : Codice, 2020

Abstract: Gli esseri umani sono animali narrativi. Siamo circondati da storie: non solo nei libri e nei film ma anche nei giornali, nelle arene sportive, nei tribunali, nei videogiochi e nelle aule parlamentari, fino ad arrivare ai nostri pensieri e ai nostri sogni. Queste storie contribuiscono a plasmare il carattere e l'identità che ci definiscono come persone, ci aiutano a capire il mondo e ci consentono di scambiare informazioni sociali. Proprio quest'ultima motivazione potrebbe aver stimolato l'evoluzione del linguaggio. Quindi, se il nostro cervello è in un certo senso un "processore di storie", perché non esplorare questa capacità narrativa dal punto di vista delle neuroscienze e della psicologia? È quello che fa Will Storr in questo libro, al tempo stesso manuale scientifico per scrittori e saggio divulgativo su come il nostro cervello crea mondi, significati e sfide morali.

Semi ritrovati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boscolo, Marco <1979- > - Tola, Elisabetta

Semi ritrovati : viaggio alla scoperta della biodiversità agricola / Marco Boscolo, Elisabetta Tola

Torino : Codice, 2020

L'arte della visione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fellini, Federico

L'arte della visione : conversazioni con Goffredo Fofi e Gianni Volpi / Federico Fellini

Roma : Donzelli : LUCE Cinecittà, 2020

Abstract: Frutto di una serie di conversazioni condotte nel 1993 da Gianni volpi e Goffredo Fofi, che firma oggi una nuova introduzione, L'arte della visione costituisce una sorta di confessione di Fellini sulla vita e sul cinema, che a oltre vent'anni dalla scomparsa del regista acquista ancora più valore. Nel suo studio di corso d'Italia, Federico Fellini ricevette a più riprese Goffredo Fofi e Gianni volpi per quest'ampia intervista, destinata a rimanere memorabile. Il tema delle conversazioni non è tanto il cinema di Fellini, quanto il cinema in generale, che, come sosteneva Fellini, si era preso tutta la sua vita. Alla presenza dei suoi insoliti intervistatori, il grande regista si lascia andare a una sequenza di ricordi, divagazioni, riflessioni su sé stesso e la sua arte. Come scrive volpi nelle sue considerazioni introduttive, «passava con sovrana nonchalance da Kafka a Jung, da Rossellini a Calvino. In certe affascinanti, lunghe risposte legava sapientemente progetti, visioni, letture le più diverse». Un fascino con cui Fellini sapeva sedurre tutti i suoi interlocutori, e dietro il quale, come sottolinea Fofi, si scorgeva la straordinaria capacità di indagare l'animo umano: «non sono molti gli artisti che si sono spinti così a fondo nel raccontarci chi siamo, noi italiani, come siamo e come ragioniamo. Il carattere degli italiani, su cui tanti in passato hanno discusso, chi più e meglio di Fellini ha saputo mostrarcelo, soprattutto negli ultimi film, quelli più malinconici, conquistando man mano tonalità e profondità che oso definire leopardiane?». Il volume è impreziosito da alcuni brevi commenti di Fellini ai suoi film, che su indicazione del regista stesso avrebbero dovuto corredare il testo, nonché dai brani di alcune interviste a registi americani, o europei attivi in America, e da un inserto di fotografie realizzato insieme all'istituto Luce.

Ricordati del gatto!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rosen, Michael <1946- >

Ricordati del gatto! / Michael Rosen ; illustrazioni di Tony Ross ; traduzione di Daniela Gamba

Milano : Feltrinelli, 2020

Abstract: Il signore e la signora Frettini sono sempre di fretta, non si fermano mai un secondo. Ma questo significa che a volte si dimenticano di cose importanti, come per esempio mangiare, fare la spesa e... portare il figlio a scuola! Come se la caverà Harry, che è rimasto chiuso in casa? Per fortuna c'è lo sveglissimo gatto Tigre, che pensa a tutto e a tutti. Ma qualcuno si ricorderà di pensare a lui? Un simpatico protagonista a quattro zampe dà una piccola lezione a un mondo che va sempre troppo in fretta. Età di lettura: da 7 anni.

Alfabeto Montessori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balsamo, Elena

Alfabeto Montessori : le parole che possono cambiare il mondo / Elena Balsamo

Torino : Il leone verde, 2020

Abstract: Un dialogo a due voci, in cui il registro poetico dell'autrice si alterna e si mescola a quello più tecnico-pedagogico della Montessori. Riflessioni, quasi meditazioni quotidiane, per comprendere gli aspetti più importanti, innovativi e meno conosciuti del pensiero e della visione di Maria, ma soprattutto per riuscire a stabilire con lei quel contatto spirituale che era solita realizzare con il bambino e con il suo auditorio.

#Odio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Faloppa, Federico

#Odio : manuale di resistenza alla violenza delle parole / Federico Faloppa

[Torino] : UTET, 2020

Vai all'inferno, Dante!
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Garlando, Luigi

Vai all'inferno, Dante! / Luigi Garlando

[Milano] : Rizzoli, 2020

Abstract: A Firenze c'è una sontuosa villa cinquecentesca, la Gagliarda, residenza dei Guidobaldi e sede dell'impresa di famiglia. È lì che vive Vasco, quattordici anni, un bullo impenitente abituato a maltrattare professori, compagni e famigliari. A scuola Vasco fa pena, in compenso è imbattibile a Fortnite, progetta di diventare un gamer professionista e ha già migliaia di follower. Perché Vasco è così, sa di essere in credito con la vita e di avere diritto a tutto. Finché un giorno, a sorpresa, viene battuto da un avversario che si fa chiamare Dante e indossa il classico copricapo del Poeta. "Oh Guidobaldi, becca Montaperti! Or mi conoscerai, vil ghibellino. Ben ti convien tenere gli occhi aperti" chatta il misterioso giocatore. Ma chi è? E perché parla in versi? Appena può, Vasco torna in postazione e cerca la rivincita per umiliarlo come solo lui sa fare, senza sapere che la più esaltante e rivoluzionaria sfida della sua vita è appena cominciata. Luigi Garlando dà vita a un romanzo pirotecnico dove, a colpi di endecasillabi e battaglie reali, un adolescente di oggi dovrà vedersela con il più illustre e scatenato dei maestri: Dante Alighieri. Età di lettura: da 10 anni.

Il rap delle Cipolline
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garlando, Luigi

Il rap delle Cipolline / Luigi Garlando ; illustrazioni di Marco Gentilini

Milano : Piemme, 2020

Abstract: Vigilia delle finali per aggiudicarsi lo scudetto. Nello spogliatoio delle Cipolline non tira una bella aria: Emma, lasciata troppo spesso in panchina, guarda con simpatia alla loro prossima avversaria, una squadra tutta femminile, e Palla Matta sta pensando di abbandonare gli allenamenti per dedicarsi solo al suo canale social. Cosa dovranno inventarsi Simone e compagni per convincerli a tornare in squadra? Età di lettura: da 8 anni.

Musica dentro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morone, Cinzia - Raiteri, Marco <1986- >

Musica dentro / Cinzia Morone, Marco Raiteri ; illustrazioni di Benny Naselli

Torino : Impremix, stampa 2020

Le ragazze che fecero l'impresa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Resta, Lucia

Le ragazze che fecero l'impresa : la generazione d'oro del tennis italiano / Lucia Resta

Roma : Ultra : Lit, ©2020

Abstract: "Le ragazze che fecero l'impresa" racconta l'epopea della generazione d'oro del tennis italiano, dai quattro incredibili trionfi della squadra azzurra ottenuti in Fed Cup al Roland Garros conquistato da Francesca Schiavone, dal Career Grand Slam di Sara Errani e Roberta Vinci in doppio agli US Open di Flavia Pennetta. Attraverso ricordi, numeri ed emozioni, viene ripercorsa la scalata alla classifica WTA da parte di queste straordinarie giocatrici, tutte nate negli anni Ottanta, che hanno dimostrato che per raggiungere grandi risultati nel tennis non servono per forza i muscoli, ma si può fare la differenza con l'intelligenza, la classe, la grinta e la creatività. Dopo aver ricordato cosa c'è stato prima di loro, verranno rivissuti in ordine cronologico tutti i successi ottenuti dall'inizio del nuovo millennio fino al 2015, l'anno dell'apoteosi, con la finale di uno Slam tutta italiana. Ma c'è anche spazio per il racconto dei rapporti di amicizia nati tra queste giocatrici quando erano adolescenti e fortificatisi nonostante la rivalità sportiva sui grandi palcoscenici del tennis mondiale, nonché per analizzare il ruolo fondamentale ricoperto dal capitano Corrado Barazzutti. E non manca uno sguardo al futuro, che sembra pronto a riservarci altre grandi soddisfazioni.

Born to surf 2.020
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nascimbene, Flavio

Born to surf 2.020 : psicologia dello sport per Millennials / Flavio Nascimbene

[S.l.] : Coaching Sport, 2020

Abstract: Questo non è un Manuale per giovani surfisti. Almeno non per quelli che cavalcano le alte onde di un lontano mare increspato. Questo è un lavoro che vuole parlare dei nostri ragazzi, di tutti coloro che affrontano quotidianamente intrepide navigazioni virtuali in un mondo interconnesso, divenuto a un tratto vicino ed estraneo nella sua complessità e incertezza. Con uno sguardo speciale ai ragazzi che rischiano di affondare in un eterno presente, annegati ogni benedetto giorno da incessanti maree di click, follower e like... Molte riflessioni e strumenti che qui sono proposti nascono da un lavoro clinico pluriennale con gli adolescenti. Ai giovani tout court possono pertanto essere applicati. Tuttavia in questo lavoro c'è una particolare attenzione verso un interlocutore: il giovane sportivo del 2020. Più nello specifico lo sportivo agonista, il cui percorso nelle nostre società Occidentali ricopre un periodo evolutivo che inizia mediamente nella fase adolescenziale (14-20 anni) e termina da 'giovani adulti' (30-35 anni).

Caro bullo ti scrivo...
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mantegazza, Raffaele

Caro bullo ti scrivo... : lettera a un ragazzo violento da un ex ragazzo violento / Raffaele Mantegazza

Milano ; Udine : Mimesis, 2020

Abstract: Un adulto si rivolge a un bullo adolescente raccontando la sua storia di ex bullo, i rimorsi che hanno caratterizzato la sua vita, le motivazioni che lo hanno portato ad agire in un certo modo, il perdono e l'irreversibilità delle azioni umane. Un libro che può essere letto da ragazzi (bulli, vittime o né gli uni né le altre) o da tutti gli adulti che hanno responsabilità educative. Un libro per capire un fenomeno che è antico quanto la violenza e la sopraffazione del forte sul debole ma che, come queste, non è scontato e soprattutto può essere affrontato. In che modo? Ricercandone le ragioni, senza confondere vittima e carnefice, ma anche senza cristallizzare entrambi nei loro ruoli e, soprattutto, realizzando che è la gioventù ad avvalorare il cambiamento, l'autocritica, la redenzione.

Comunicare con i social
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salomoni, Massimo

Comunicare con i social : dall'identità al piano editoriale, dall'ascolto all'interazione / Massimo Salomoni

Milano : Editrice Bibliografica, 2020