Strada San Mauro, 26/A (nel cortile interno) - 10156 Torino -  Orari e informazioni

Catalogo in linea

 

Trovati 13212 documenti.

Mostra parametri
22: L'Italia dell'Ulivo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

22: L'Italia dell'Ulivo : 1995-1997 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2023

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

21: L'Italia di Berlusconi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

21: L'Italia di Berlusconi : 1993-1995 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2023

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

20: L'Italia degli anni di fango
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

20: L'Italia degli anni di fango : 1978-1993 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2023

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

La presidente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giménez Bartlett, Alicia

La presidente / Alicia Giménez-Bartlett ; traduzione di Maria Nicola

Palermo : Sellerio, 2023

Abstract: Vita Castellá giace cadavere nella stanza di un lussuoso albergo di Madrid, avvelenata con un caffè al cianuro. È stata la presidente della Comunità Valenciana. Amata e detestata, benefattrice e prepotente, ha dominato la città e la regione in una stagione segnata da una corruzione pervasiva e quasi proverbiale. La rete di potere che da lei si è estesa ha lasciato al suo ritiro una schiera di scheletri in moltissimi armadi. Della sua morte, le autorità, il capo della polizia, il ministro, vogliono far passare una versione ufficiale meno compromettente, un infarto che eviti «un casino di dimensioni stratosferiche». L'inchiesta di polizia è però inevitabile. L'idea brillante è di affidarla a degli investigatori inesperti e malleabili. Come Berta e Marta, due sorelle giovanissime appena uscite dall'Accademia di Polizia. Diverse l'una dall'altra come due fiocchi di neve, sono acute, ambiziose e sono donne, cioè con una emergente avversione per i maschi al potere. Vanno così per la loro strada di poliziotte determinate. Con un po' di rimorso «tacendo e mentendo» ai loro capi come questi fanno con loro due. E s'inerpicano in un'inchiesta che si svolge in una fascinosa Valencia. Poteri e misteri, false apparenze, vendette e rancori, altri spietati omicidi debbono svelare a poco a poco, anche con l'aiuto dell'affezionato addetto stampa della presidente, «Boro» Badía, un giornalista a cui il «partito» ha spezzato la carriera e ferito la dignità a causa del-le scelte sessuali. Le due creature di Alicia Giménez-Bartlett, le sorelle Miralles, Berta e Marta, sfidano lo stereotipo del detective tradizionale. Le ubbie, le paturnie, e i sogni propri di ogni ragazza risaltano nei dialoghi, e danno al mistero poliziesco la stessa quotidiana leggerezza che ha reso famosa l'ispettrice di Barcellona Petra Delicado. Quell'umorismo d'ambiente che ha tra i suoi scopi, come sempre nei romanzi dell'autrice, anche quello di affermare i diritti.

Bell'Europa
0 0 0
Seriali

Bell'Europa : alla scoperta del continente più bello del mondo

Milano : Giorgio Mondadori, 2022-

  • Non prenotabile
  • Fascicoli: 4
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Lo sputo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sabella, Marzia

Lo sputo / Marzia Sabella

Palermo : Sellerio, 2022

Abstract: «Signora, perché?» chiese, nel 1963, il giudice Cesare Terranova, pioniere delle indagini su Cosa nostra. Lei era Serafina Battaglia - vestita di nero e col capo avvolto da uno scialle - che, dall'altro lato della scrivania, porgeva al magistrato le fotografie del marito e del figlio, assassinati in poco più di 24 mesi per una faida mafiosa. Da quel momento, «la vedova della lupara», a Palermo e negli altri tribunali italiani, iniziò a raccontare della mafia di cui ancora molti negavano l'esistenza. Fina la conosceva bene, non solo perché «le femmine di casa sanno. Tutte sanno, anche se tacciono e sopportano», ma in quanto lei stessa aveva aderito all'associazione che ora denunciava. «La vedova con la P38» volle sovvertire l'ordine costituito poiché «guerra fu la sua, contro la mafia, lo Stato e la Chiesa»; e siccome la pistola da cui non si separava non poteva bastare, la sua arma divenne la macchina della giustizia. E non si accontentò di rivelare nomi, trame e assassinii, ma volle riempire le aule dei processi di gesti teatrali e di sputi temerari, tra disprezzo e derisione, che denudavano i mafiosi dell'aura del potere, offrendo, sin da allora, una prospettiva nuova, «da ricordare però come un'occasione perduta». Ma donna Serafina non era una testimone o una pentita, né una madre coraggio o una vendicatrice affamata. Questo romanzo esplora le tante sfaccettature della sua figura. Lo fa, partendo dalle parole che lei pronunciò in un'intervista del 1967 a una coraggiosa trasmissione della RAI che consegna il profilo di una donna modesta ma tradita dalla voce superba e dalla fierezza; una mite sacerdotessa dell'altarino allestito per i suoi defunti e, al contempo, la paladina di una solitaria e feroce rivoluzione.

Chi si ferma è perduto
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Malvaldi, Marco - Bruzzone, Samantha

Chi si ferma è perduto / Marco Malvaldi, Samantha Bruzzone

Palermo : Sellerio, 2022

Abstract: Serena, casalinga ultraindaffarata di un borgo vicino a Pisa, si imbatte casualmente in un cadavere. È quello del professor Caroselli, ottimo musicista e rigoroso insegnante nella scuola locale gestita dalle suore. Serena ha una solida formazione da chimica e un buon lavoro, ma ha scelto di licenziarsi stanca della discriminazione maschilista. Ma la sua identità non si esaurisce nel ruolo di madre di famiglia. Inoltre, la multitasking mamma di due figli e moglie di un distratto scienziato possiede quello che lei chiama «superpotere», un olfatto formidabile e professionalmente coltivato che le consente di distinguere perfino i singoli componenti chimici delle sostanze. Il passaggio da testimone in un caso di omicidio a investigatrice è così inevitabile. L'inchiesta ufficiale è invece condotta da Corinna Stelea, sovrintendente di polizia alta quanto un giocatore di pallacanestro.

Il bambino con i fiori nei capelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jarvis

Il bambino con i fiori nei capelli / Jarvis ; [traduzione dall'inglese di Alessandra Valtieri]

Roma : Lapis, 2022

Abstract: «David ha i fiori nei capelli. È delicato e gentile, proprio come i suoi petali colorati.» David e il suo migliore amico sono inseparabili e insieme si divertono moltissimo inventando canzoni, saltando nelle pozzanghere e scappando dalle api che ronzano tra i suoi fiori. Ma un giorno succede qualcosa di strano: un petalo si stacca dalla testa di David e rimane tra le dita del suo amico. Da quel momento, David non vuole più giocare, diventa triste e silenzioso. E una mattina, quando David arriva in classe e si toglie il berretto, tutti i suoi petali volano via come farfalle, lasciando solo rametti secchi. Gli altri bambini gli stanno lontani, per paura di pungersi, ma non il suo amico del cuore. Lui vuole restituire a David tutti i suoi colori. Così ha un'idea. Ritaglia tanti fiori colorati da attaccare sulla testa di David. La paura sembra svanita: adesso anche tutti gli altri bambini vogliono preparare un fiore. Ora David è tornato come prima. Beh, non proprio... quasi. Ma può ricominciare a sorridere e giocare. Un giorno, spunta un fiore nuovo tra i capelli di David. Non uno di carta. Un fiore vero, bellissimo. E poi un altro e un altro ancora. Le api tornano a ronzargli tra i capelli. Il suo amico, però, continua a realizzare fiori di carta per lui: «Casomai ne avesse di nuovo bisogno. Ne ho una scatola piena. Per sicurezza. Perché David è il mio migliore amico. E io il suo». Capita a tutti, anche ai bambini, di attraversare un periodo difficile, di sentirsi fragili, di perdere qualcosa o qualcuno di importante, di ammalarsi. Il bambino con i fiori nei capelli è una metafora potentissima di questa fragilità. E di quel piccolo miracolo chiamato amicizia, che ci fa ritrovare la luce anche nel buio più nero. Età di lettura: da 3 anni.

19: L'Italia degli anni di piombo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

19: L'Italia degli anni di piombo : 1965-1978 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

18: L'Italia dei due Giovanni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

18: L'Italia dei due Giovanni : 1955-1965 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

17: L'Italia del miracolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

17: L'Italia del miracolo : 14 luglio 1948-19 agosto 1954 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

16: L'Italia della Repubblica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

16: L'Italia della Repubblica : 2 giugno 1946-18 aprile 1948 / Indro Montanelli, Mario Cervi

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

15: L'Italia della guerra civile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

15: L'Italia della guerra civile : 8 settembre 1943-9 maggio 1946 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

14: L'Italia della disfatta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

14: L'Italia della disfatta : 10 giugno 1940-8 settembre 1943 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

13: L'Italia dell'asse
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

13: L'Italia dell'asse : 1936-10 giugno 1940 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

12: L'Italia littoria
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro - Cervi, Mario <1921-2015>

12: L'Italia littoria : 1925-1936 / Indro Montanelli, Mario Cervi ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

11: L'Italia in camicia nera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro

11: L'Italia in camicia nera : 1919-3 gennaio 1925 / Indro Montanelli ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

10: L'Italia di Giolitti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro

10: L'Italia di Giolitti : 1900-1920 / Indro Montanelli ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

9: L'Italia dei notabili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Montanelli, Indro

9: L'Italia dei notabili : 1861-1900 / Indro Montanelli ; premessa di Sergio Romano

Milano : Mondadori media, 2022

Fa parte di: Montanelli, Indro. Storia d'Italia / Indro Montanelli

Il Corsaro Nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morosinotto, Davide

Il Corsaro Nero / Davide Morosinotto ; da Emilio Salgari ; [illustrazioni di Alessia Martusciello e Alberto Pizzetti]

Milano : MediaGroup, 2022