Goethe-PunktGoethe-Punkt

Il punto d'incontro del Goethe-Institut 

presso la Biblioteca civica Centrale

Leggere unisce

Tra le forme di collaborazione sviluppate tra la Città di Torino e il Goethe-Institut per favorire la conoscenza di lingue e culture e la crescita di un’Europa dei popoli in seno all'Unione europea, all’insegna del motto “Leggere unisce”, nei locali della Biblioteca Civica Centrale è nato il Goethe-Punkt, dove il patrimonio librario che fu del Goethe-Institut Turin può essere consultato liberamente: dalla narrativa alla saggistica, dal giallo alla poesia, dalla letteratura per ragazzi all’illustrazione, con un occhio di riguardo per le novità editoriali. Inoltre il Goethe-Punkt è pensato come luogo d’incontro, dove gli amanti della cultura tedesca troveranno sempre interessanti argomenti di scambio.
Per permettere ai lettori di orientarsi, sono stati creati degli scaffali virtuali che vengono costantemente aggiornati e offrono un’ampia scelta di libri su una vasta gamma di tematiche.


Tutti gli scaffali del Goethe-Punkt

Vedi tutti

Goethe-Punkt - Novità

Vedi tutti

Audiolibri

Vedi tutti

Ragazzi

Vedi tutti

I più prestati

  1. 1

    Dov'è la mia mamma? Julia Donaldson, Axel Scheffler

  2. 2

    Il mago dei numeri Hans Magnus Enzensberger

  3. 3

    Il topo brigante testo di Julia Donaldson e illustrazioni di Axel Scheffler

  4. 4

    La donna delle rose Charlotte Link

  5. 5

    Leben des Galilei Bertolt Brecht

  6. 6

    Riccetto Elve Fortis de Hieronymis

  7. 7

    La notte della Morava Peter Handke

  8. 8

    Austerlitz W. G. Sebald

  9. 9

    La misura del mondo Daniel Kehlmann

  10. 10

    Noah Sebastian Fitzek

  11. 11

    Il ladro di anime Sebastian Fitzek

  12. 12

    Limit Frank Schätzing

  13. 13

    Il passo del gambero Günter Grass

  14. 14

    Il rogo di Berlino Helga Schneider

  15. 15

    Uomini comuni Christopher R. Browning

  16. 16

    La nonna vuota il sacco Irene Dische

  17. 17

    Il sonnambulo Sebastian Fitzek

  18. 18

    Il talento del cuoco Martin Suter