Entra in MediaLibraryOnLine (MLOL)

Accedi gratuitamente a e-book, quotidiani, riviste, musica e a molte altre risorse consultabili on line, scaricabili liberamente o in prestito elettronico. 

  • Username e password per l'accesso sono le medesime rilasciate con la tessera delle Biblioteche civiche torinesi.  
  • Il prestito degli e-book scaricabili è limitato a 2 (due) al mese solare per utente e ha una durata di 14 giorni.

Leggi la guida all'uso.

CHIUSURA DEL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO DEGLI E-BOOK
A partire da oggi, 21/12/2016, non e' piu' possibile il prestito degli e-book di altre biblioteche mediante il Prestito Interbibliotecario Digitale (PID).

Cerca un e-book scaricabile da MLOL o sfoglia la lista delle novità

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi AA. VV.

Trovati 14490 documenti.

Mostra parametri
Il bambino del treno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Casadio, Paolo

Il bambino del treno

Piemme, 23/01/2018

Abstract: Prendere la decisione, perché altre non ce ne sono: sabotare il treno, impedirne in qualsiasi modo la ripartita, poiché non esiste un loro, un suo, un mio: soltanto un nostro. Il casellante Giovanni Tini è tra i vincitori del concorso da capostazione, dopo essersi finalmente iscritto al pnf. Un'adesione tardiva, provocata più dal desiderio di migliorare lo stipendio che di condividere ideali. Ma l'avanzamento ottenuto ha il sapore della beffa, come l'uomo comprende nell'istante in cui giunge alla stazione di Fornello, nel giugno 1935, insieme alla moglie incinta e a un cane d'incerta razza; perché attorno ai binari e all'edificio che sarà biglietteria e casa non c'è nulla. Mulattiere, montagne, torrenti, castagneti e rari edifici di arenaria sperduti in quella valle appenninica: questo è ciò che il destino ha in serbo per lui. Tre mesi più tardi, in quella stessa stazione, nasce Romeo, l'unico figlio di Giovanni e Lucia, e quel luogo che ai coniugi Tini pareva così sperduto e solitario si riempie di vita. Romeo cresce così, gli orari scanditi dai radi passaggi dei convogli, i ritmi immutabili delle stagioni, i giochi con il cane Pipito, l'antica lentezza di un paese che il mondo e le nuove leggi che lo governano sembrano aver dimenticato. Una sera del dicembre 1943, però, tutto cambia, e la vita che Giovanni, Lucia e Romeo hanno conosciuto e amato viene spazzata via. Quando un convoglio diverso dagli altri cancella l'isolamento. Trasporta uomini, donne, bambini, ed è diretto in Germania. Per Giovanni è lo scontro con le scelte che ha fatto, forse con troppa leggerezza, le cui conseguenze non ha mai voluto guardare da vicino. Per Romeo è l'incontro con una realtà di cui non è in grado di concepire l'esistenza. Per entrambi, quell'unico treno tra i molti che hanno visto passare segnerà un punto di non ritorno.

Questa sera è già domani
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Levi, Lia

Questa sera è già domani

Edizioni e/o, 10/01/2018

Abstract: Nel 1938 si riuniscono 32 Paesi per affrontare il problema degli ebrei in fuga da Germania e Austria. Molte belle parole ma in pratica nessuno li vuole. Una sorprendente analogia con il dramma dei rifugiati ai nostri giorni. Nello stesso anno 1938 vengono promulgate in Italia le infami Leggi Razziali. Come e con quali spinte interiori il singolo uomo reagisce ai colpi nefasti della Storia? Ci sarà qualcuno disposto a ribellarsi di fronte ai tanti spietati sbarramenti? In questo nuovo emozionante romanzo Lia Levi torna ad affrontare con particolare tensione narrativa i temi ancora brucianti di un nostro tragico passato. Genova. Una famiglia ebraica negli anni delle leggi razziali. Un figlio genio mancato, una madre delusa e rancorosa, un padre saggio ma non abbastanza determinato, un nonno bizzarro, zii incombenti, cugini che scompaiono e riappaiono. Quanto possono incidere i risvolti personali nel momento in cui è la storia a sottoporti i suoi inesorabili dilemmi? È possibile desiderare di restare comunque nella terra dove ci sono le tue radici o è urgente fuggire? Se sì, dove? Esisterà un paese realmente disponibile all'accoglienza? Alla tragedia che muove dall'alto i fili dei diversi destini si vengono a intrecciare i dubbi, le passioni, le debolezze, gli slanci e i tradimenti dell'eterno dispiegarsi della commedia umana. Una vicenda di disperazione e coraggio realmente accaduta, ma completamente reinventata, che attraverso il filtro delle misteriose pieghe dell'anima ci riporta a un tragico recente passato.

Orient
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bollen, Christopher

Orient

Bollati Boringhieri, 11/01/2018

Abstract: Orient, Long Island. Una comunità chiusa, l'arrivo di uno sconosciuto, una lunga catena di omicidi."Un lungo racconto che sta a metà fra il thriller classico e una ricerca letteraria che abbraccia Francis Scott Fitzgerald e Jay McInerney."Robinson - la Repubblica - Giancarlo De Cataldo"Bollen ama gli scacchi e Agatha Christie: il suo libro è una partita dal meccanismo impeccabile, un puzzle esteticamente perfetto."TTL - La Stampa - Raffaella Silipo"Orient ha l'ambizione di essere un thriller, un best-seller, un'opera letteraria fine con sofisticata introspezione psicologica, oltre che il ritratto di un piccolo luogo, sineddoche di una grande nazione."D - la Repubblica - Wlodek Goldkorn"Personaggi vividi e atmosfera davvero avvolgente.""The New York Times""Pieno di suspense, un'ambientazione perfetta. Orient è allo stesso tempo un page turner e un libro che si vuole centellinare."Philipp Meyer, autore di Il figlioOrient, sulla punta del North Fork di Long Island, affacciata sul braccio di mare che separa l'isola dal Connecticut. Meno famosa del South Fork, quella degli Hamptons, con relativi magnati dello show business newyorchese, attori e scrittori famosi. In questo paradiso marittimo dei falchi di mare, dei pescatori e delle fioriture selvagge, abitato dalle stesse famiglie da molte generazioni, arriva un giorno da New York Mills, un "drifter", un vagabondo, ex tossicodipendente, ex bambino abbandonato, passato da un affido all'altro. Ospite, in cambio di lavoro, di un signore che possiede una bella casa di famiglia da sgombrare e ristrutturare dopo la morte della madre, Mills viene accolto da subito con molta diffidenza nella comunità locale, tanto più che, dopo il suo arrivo, uno per volta, si cominciano a rinvenire numerosi corpi senza vita. Episodi di violenza mai visti prima nella tranquilla cittadina. Mills, con l'aiuto di Beth, ex artista e moglie in crisi di artista famoso, tornata a Orient dopo anni trascorsi a New York, decide di indagare su una pista parallela a quella della polizia, determinato a capire chi e che cosa c'è dietro il mistero, in una corsa contro il tempo prima che la piccola cittadina finisca per distruggerlo. Christopher Bollen costruisce una storia che, pagina dopo pagina, cattura il lettore e non lo lascia andare, descrivendo con estrema accuratezza paesaggio, personaggi e contesto, e dando spazio ai temi rilevanti della società americana oggi: ricchezza, gentrification, arte, omosessualità, matrimonio, divorzio, tutela ambientale, avidità. E giocando sulle numerose implicazioni della parola "Orient": l'est americano, l'esotico, ma anche l'orientamento nello spazio e nel tempo, l'orientamento sessuale, il disorientamento delle percezioni mentali. Soffuso di tensione, Orient è insieme uno straordinario page turner, un thriller letterario e un ritratto provocatorio del lato oscuro del sogno americano: una comunità idilliaca dove nessuno è al sicuro.

Fiori sopra l'inferno
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tuti, Ilaria

Fiori sopra l'inferno

Longanesi, 04/01/2018

Abstract: "Ilaria Tuti ha creato non un personaggio ma una persona vera. Teresa Battaglia è più di una protagonista: è una luce piena di ombre, uno spazio dentro il nostro cuore. È già indimenticabile."Donato Carrisi"Tra i boschi e le pareti rocciose a strapiombo, giù nell'orrido che conduce al torrente, tra le pozze d'acqua smeraldo che profuma di ghiaccio, qualcosa si nasconde. Me lo dicono le tracce di sangue, me lo dice l'esperienza: è successo, ma potrebbe risuccedere. Questo è solo l'inizio. Qualcosa di sconvolgente è accaduto, tra queste montagne. Qualcosa che richiede tutta la mia abilità investigativa.Sono un commissario di polizia specializzato in profiling e ogni giorno cammino sopra l'inferno. Non è la pistola, non è la divisa: è la mia mente la vera arma. Ma proprio lei mi sta tradendo. Non il corpo acciaccato dall'età che avanza, non il mio cuore tormentato. La mia lucidità è a rischio, e questo significa che lo è anche l'indagine.Mi chiamo Teresa Battaglia, ho un segreto che non oso confessare nemmeno a me stessa, e per la prima volta nella vita ho paura."Questo non è soltanto l'esordio di una scrittrice di grandissimo talento.Non è soltanto un thriller dal ritmo implacabile e dall'ambientazione suggestiva.Questo è il debutto di una protagonista indimenticabile per la sua straordinaria umanità, il suo spirito indomito, la sua rabbia e la sua tenerezza.

La casa delle spie
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Silva, Daniel

La casa delle spie

HarperCollins Italia, 04/01/2018

Abstract: La mente dell'Isis, l'inafferrabile Saladino, è ancora libero. Non solo, ha capito che Natalie è in realtà un agente infiltrato e lo ha tradito... ma come? Gabriel Allon sta cercando di risolvere questo rompicapo quando i terroristi, quattro mesi dopo aver portato a termine il più sanguinoso attacco su suolo americano dall'11 settembre, seminano morte anche nel cuore di Londra. È un attentato audace, pianificato con cura e nella massima segretezza, ma con un unico, sottile filo sciolto. Ed è proprio quel filo che conduce Gabriel Allon e il suo team nel sud della Francia, fino a Jean-Luc Martel e alla sua compagna, Olivia Watson. Stella della moda inglese, la bellissima Olivia finge di ignorare che la vera fonte dell'immensa ricchezza di Martel è la droga. E lui, da parte sua, chiude un occhio sul fatto che il vero obiettivo dell'uomo con cui è in affari è la distruzione dell'Occidente. Eppure proprio loro potrebbero rivelarsi la chiave per arrivare finalmente all'inafferrabile Saladino e vincere la guerra globale contro il terrore. Con il suo stile inconfondibile e raffinato, Daniel Silva conduce il lettore in una folle corsa contro il tempo che si snoda dagli eleganti locali di Saint-Tropez alle suggestive spiagge di Casablanca, fino a una casa nel cuore del Marocco dove Gabriel Allon spera di catturare il terrorista più pericoloso del mondo.

I bambini di Moshe. Gli orfani della Shoah e la nascita di Israele
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Luzzatto, Sergio

I bambini di Moshe. Gli orfani della Shoah e la nascita di Israele

Einaudi, 16/01/2018

Abstract: Sergio Luzzatto racconta qui l'avventura di un numero sorprendente di bambini ebrei, scampati alla Soluzione finale e rifugiati nell'Italia della Liberazione: circa settecento giovanissimi polacchi, ungheresi, russi, romeni, profughi dopo il 1945 tra le montagne di Selvino, nella Bergamasca. E racconta l'avventura di Moshe Zeiri, il formidabile ebreo galiziano che, ponendosi alla guida dei bambini salvati, consentirà loro di rinascere da cittadini del nuovo Israele. Questa è la storia di una redenzione. Tragicamente privati di una famiglia, di una casa, di una lingua, irreparabilmente derubati di ogni loro passato, gli orfani della Shoah vedono dischiudersi, grazie agli emissari sionisti, la prospettiva di un futuro nella Terra promessa: un futuro da costruire tutti insieme, maschi e femmine, come in una grande famiglia riunita in un "kibbutz Selvino". I bambini di Moshe sono orfani della Shoah rinati alla vita nell'Italia della Liberazione. Sono giovanissimi ebrei d'Europa centrale e orientale sfuggiti allo sterminio nazista, che nel 1945 hanno incontrato un uomo come Moshe Zeiri: il militante sionista che fondò e diresse a Selvino, nella Bergamasca, l'orfanotrofio piú importante dell'Europa postbellica. Falegname per formazione, teatrante per vocazione, Moshe faceva parte di un piccolo gruppo di ebrei a loro volta originari dell'Europa centro-orientale. Giovani immigrati in Palestina negli anni Trenta, che fra il 1944 e il 1945 hanno risalito l'Italia come soldati volontari nel Genio britannico, per cercare di salvare il salvabile. Se non il loro "mondo di ieri", la civiltà yiddish irrimediabilmente distrutta, almeno gli ultimi resti del popolo sterminato. Dopo il drammatico suo incontro con i bambini sopravvissuti, Moshe Zeiri li organizza a Selvino in una specie di repubblica degli orfani, e attraverso l'educazione sionistica li prepara a una seconda vita. Non piú la vita rassegnata delle vittime, "laggiú", nelle terre di sangue della Soluzione finale, ma la vita libera e forte dei coloni di Eretz Israel, nella Terra promessa. D'altra parte, la storia dei bambini di Moshe è anche la storia di un'illusione. Perché dopo la guerra d'indipendenza del 1948, l'utopia del "kibbutz Selvino" avrebbe finito per scontrarsi, nello Stato di Israele, con la realtà di nuovi (e brutali) rapporti di forza.

Le assaggiatrici
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Postorino, Rosella

Le assaggiatrici

Feltrinelli Editore, 11/01/2018

Abstract: La prima volta in cui Rosa Sauer entra nella stanza in cui dovrà consumare i suoi prossimi pasti è affamata. "Da anni avevamo fame e paura," dice. Siamo nell'autunno del 1943, a Gross-Partsch, un villaggio molto vicino alla Tana del Lupo, il nascondiglio di Hitler. Ha ventisei anni, Rosa, ed è arrivata da Berlino una settimana prima, ospite dei genitori di suo marito Gregor, che combatte sul fronte russo. Le SS posano sotto ai suoi occhi un piatto squisito: "mangiate" dicono, e la fame ha la meglio sulla paura, la paura stessa diventa fame. Dopo aver terminato il pasto, però, lei e le altre assaggiatrici devono restare per un'ora sotto osservazione in caserma, cavie di cui le ss studiano le reazioni per accertarsi che il cibo da servire a Hitler non sia avvelenato. Nell'ambiente chiuso di quella mensa forzata, sotto lo sguardo vigile dei loro carcerieri, fra le dieci giovani donne si allacciano, con lo scorrere dei mesi, alleanze, patti segreti e amicizie. Nel gruppo Rosa è subito la straniera, la "berlinese": è difficile ottenere benevolenza, tuttavia lei si sorprende a cercarla, ad averne bisogno. Soprattutto con Elfriede, la ragazza più misteriosa e ostile, la più carismatica. Poi, nella primavera del '44, in caserma arriva un nuovo comandante, Albert Ziegler. Severo e ingiusto, instaura sin dal primo giorno un clima di terrore, eppure – mentre su tutti, come una sorta di divinità che non compare mai, incombe il Führer – fra lui e Rosa si crea un legame speciale, inaudito. Con una rara capacità di dare conto dell'ambiguità dell'animo umano, Rosella Postorino, ispirandosi alla storia vera di Margot Wölk (assaggiatrice di Hitler nella caserma di Krausendorf), racconta la vicenda eccezionale di una donna in trappola, fragile di fronte alla violenza della Storia, forte dei desideri della giovinezza. Proprio come lei, i lettori si trovano in bilico sul crinale della collusione con il Male, della colpa accidentale, protratta per l'istinto antieroico di sopravvivere. Di sentirsi, nonostante tutto, ancora vivi.

Da lontano sembrano mosche
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ferrari, Kike - Cacucci, Pino

Da lontano sembrano mosche

Feltrinelli Editore, 11/01/2018

Abstract: Il signor Machi è un uomo potente a Buenos Aires e la sua arroganza è pari alla sua ricchezza. Tra una sniffata di coca e un servizietto di qualche giovane donna in cerca di favori, inebriato dal proprio successo, si illude che resterà sempre sulla cresta dell'onda. Un giorno, alla guida della sua Bmw nera da duecentomila dollari, fora una gomma e scopre nel bagagliaio un cadavere sfigurato da un colpo di pistola a bruciapelo. E qui inizia l'incalzante serie di disavventure che, in una mattinata di discesa all'inferno, dimostra al protagonista che tutte le sue certezze e la sua sicumera sono materia corruttibile quanto la società in cui sguazzava. Percorre affannosamente la città in cerca di chi gli abbia giocato questo brutto tiro, ma sono tanti quelli che lui ha schiacciato e umiliato, e sono sempre stati così insignificanti che "da lontano sembrano mosche". Kike Ferrari usa con disinvoltura il genere noir per narrare con spietata ironia il marciume della società contemporanea, in un romanzo ricco di colpi di scena e dialoghi fulminanti, con personaggi che appartengono a un mondo di cui riconosciamo le similitudini fin troppo "da vicino".

Malanottata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Di Piazza, Giuseppe

Malanottata

HarperCollins Italia, 11/01/2018

Abstract: È una primavera ancora fredda, quella del marzo siciliano 1984. In un angolo di un quartiere residenziale di Palermo viene trovata, buttata vicino a un mucchio disordinato di foglie di magnolia, una donna in fin di vita. È stata orribilmente sfigurata con l'acido e picchiata selvaggiamente, ma ancora respira. Non è una donna qualsiasi, è la escort più famosa della città, Veruska, una cecoslovacca arrivata in Italia per far fortuna, con il mito di Raffaella Carrà. Bella come il mare tiepido sul corpo nudo. Libera come un vento che non sopporta confini. Forse troppo. Leo Salinas, detto Occhi di sonno, giovane giornalista alle prime armi, è l'unico presente nella redazione del quotidiano più importante della città quando arriva la notizia. Poco più che ventenne, acuto osservatore, molto sensibile al fascino femminile, il volto costantemente segnato dalle poche ore di sonno, Leo sa che deve correre per accaparrarsi l'esclusiva per il giornale. Schizza in Vespa fino all'ospedale, giusto in tempo per vedere Veruska morire portandosi il nome dell'assassino nella tomba. Ma chi può avere avuto il coraggio di massacrare la ragazza più amata della città? Amante di boss, nobiluomini, rampolli borghesi. Tutti inconsolabili come vedovi. Tutti convinti di essere ricambiati nel loro amore. Ma è un delitto passionale oppure di mafia? Occhi di sonno comincia a indagare, ma non è semplice, perché le ultime ore di Veruska sono avvolte nel mistero e tutti gli indizi portano a dei vicoli ciechi. O forse a una verità che nessuno vuole vedere. Con Malanottata Giuseppe Di Piazza ci regala un giallo mozzafiato che si snoda fra i vicoli inaccessibili della Palermo più segreta. Una città assediata dalla mafia, dove pulsano passioni e forze primordiali. Una città dove Leo Salinas, eterno indeciso nei sentimenti e giornalista di talento, rischia la vita, ma anche l'anima, ogni giorno.

Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

James, E. L.

Darker. Cinquanta sfumature di nero raccontate da Christian

Mondadori, 09/01/2018

Abstract: Con Darker E L James ci offre una versione più profonda e oscura di Cinquanta sfumature, la storia d'amore che ha affascinato milioni di lettori in tutto il mondo.La rovente relazione tra Christian Grey e Anastasia Steele è finita con una rottura dolorosa piena di recriminazioni, ma lui non riesce a togliersi Ana dalla testa e dal cuore. Determinato a riconquistarla, Christian tenta di reprimere le sue pulsioni più oscure e la sua necessità di avere il controllo su tutto, e di amarla alle sue condizioni.Ma gli incubi della sua infanzia continuano a ossessionarlo, e l'intrigante capo di Ana, Jack Hyde, la vuole per sé. Riuscirà il dottor Flynn, il confidente e psicologo di Christian, ad aiutarlo a sconfiggere i suoi demoni? O la possessività di Elena, la sua seduttrice, e la devozione malata di Leila, l'ex sottomessa, faranno precipitare nuovamente Christian nel passato?E se Christian riconquisterà Ana, come potrà mai un uomo tanto tormentato e ferito sperare di tenerla al suo fianco?

Morfisa o l'acqua che dorme
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cilento, Antonella

Morfisa o l'acqua che dorme

Mondadori, 23/01/2018

Abstract: Teofanès Arghìli, pavido e velleitario poeta bizantino, che in mancanza di storie proprie si ostina a ricopiare quelle degli scrittori classici che più ammira, è stato inviato, suo malgrado, nella Napoli pagana e pericolosa dell'anno Mille dalle Imperatrici di Bisanzio per una delicata missione diplomatica: condurre in sposa la figlia del Duca napoletano a Costantinopoli.Al suo approdo Teofanès - smanioso di tornare a casa, diventare famoso come ha sempre sognato e riabbracciare l'uomo che ama, Michele Psello - viene accolto da una macabra sorpresa: la testa della giovane duchessa è stata ritrovata nelle reti di un pescatore.Chi l'ha uccisa? E perché?Come Teofanès scoprirà, i partiti a Napoli sono più d'uno: c'è chi giura fedeltà all'Impero e chi trama in segreto, ci sono i Normanni, barbari e ambiziosi, gli invidiosi Salernitani, i potenti e rozzi Longobardi, i Mori, che dalle coste siciliane risalgono il Tirreno. E ci sono anche contrapposti partiti di donne, chi fedele a san Gennaro, chi a Virgilio Mago.Eppure, della morte della giovane duchessa il popolo incolpa una misteriosa balena che di notte naviga al largo di Napoli. Sarà vero che la balena nasconde una bambina magica, capace di mutare forma?È qui che entra in scena Morfisa, protettrice di Napoli e della creatività celata nel cuore degli umani: è a lei, e a un misterioso Uovo capace di salvare Napoli e insieme di suggerire storie, che Teofanès cercherà di rubare il segreto per diventare un grande poeta. L'avidità e l'ossessione precipiteranno Teofanès in un vorticoso viaggio attraverso i secoli e i continenti, fino alla Napoli contemporanea sull'onda di una incombente apocalissi.Con maestria Antonella Cilento, voce originalissima nel panorama italiano contemporaneo, ci guida in un romanzo che s'ispira alla storia e la tradisce, che gioca con il fantastico e la magia in omaggio all'inesauribile capacità umana di inventare trame e personaggi.

Una brutta faccenda
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Busacca, Giancarlo

Una brutta faccenda

Passerino, 01/01/2018

Abstract: Una drug story con protagonista ancora una volta il maresciallo Ferrante.  Giancarlo Busacca nasce ad Acate il  31 luglio del 1961. Autore di romanzi polizieschi è anche sceneggiatore e regista teatrale.  

Childcare Goldmine
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

Childcare Goldmine

Passerino, 01/01/2018

Abstract: With most parents today opting to go back to work full time there is a need to find reliable and reputable childcare help. There are many establishments that offer such services but a discerning parent would wisely research the centre before actually making a commitment to send his or her child there. Places that offer childcare help which encompasses the essence of safely, health, promotions of physical, emotional and cognitive skill should be seriously considered as a requirement and a necessity and not just an advantage. Get all the info you need here.

Amore cosmico. Oltre la realtà ordinaria. Viaggio iniziatico alla scoperta del sé
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Montagna, Stefania

Amore cosmico. Oltre la realtà ordinaria. Viaggio iniziatico alla scoperta del sé

Edizioni Cerchio della Luna, 02/01/2018

Abstract: Attraverso il sognare, i viaggi sciamanici e il contatto con le nostre guide, riusciamo a espandere la nostra coscienza nella multidimensionalità, aldilà del tempo e dello spazio, tutto è qui, ora. Abbiamo la possibilità di fare esperienze di vita sempre più illuminate, veri salti quantici,          cambiando il nostro livello di vibrazione. L'apertura del cuore attraverso l'amore è la chiave per innescare il      processo di "pulizia delle memorie" che ci libera da tutti quei fardelli che portiamo con noi di vita in vita. Solo attraverso questo "alleggerimento" possiamo ascendere per poi manifestare al meglio qui tutta la nostra saggezza, maestria ed energia Creatrice secondo il Piano Divino. ...avevo inavvertitamente appoggiato la testa  sopra un grosso cactus senza sentire i  suoi aghi,  avrei potuto anche stare sopra un letto di chiodi,  sarebbe stato uguale,  ci  stavamo baciando in un altro luogo e spazio... La realtà multidimensionale è qui, ora,  per raggiungerla, si apre la porta del cuore.  

UFO dossier Sicilia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zagaria, Oriana

UFO dossier Sicilia

Edizioni Cerchio della Luna, 02/01/2018

Abstract: Come mai la Sicilia è interessata da un gran numero di avvistamenti UFO?  Perché la zona dell'Etna sembra esercitare particolare attrazione per i dischi volanti? Esistono davvero    forme di intelligenza aliene che hanno scelto l'isola come corsia preferenziale per le loro scorribande nei cieli? Cosa c'è di vero negli incontri ravvicinati di cui parlano           numerosi ufologi siciliani? A questi e ad altri enigmi, come i casi di autocombustione      spontanea che si sono verificati nel Messinese, prova a dare      risposta  l'autrice, che si è accostata a questa casistica con un   approccio rigoroso e non pregiudiziale: attraverso aneddoti,      interviste, testimonianze, ricostruzioni e perizie sul materiale     fotografico raccolto nel corso della sua indagine, ha cercato di far luce sui presunti contatti con gli extraterrestri avvenuti negli anni in Sicilia.Un'antologia, per la ricchezza degli episodi contenuti e per l'obiettività, indispensabile per gli appassionati del settore. Oriana Zagaria, nata in Puglia nel 1984, è una grande appassionata di misteri ed una assidua indagatrice              dell'occulto: ha collaborato con le riviste "Italia Misteriosa" e "X Times", ha fatto parte dell'EPAS (European Paranormal Association Society) ed è stata cofondatrice del CRUP (Centro Ricerche Ufologiche e Paranormale). Il presente volume, edito da "Il Cerchio della Luna",  costituisce la sua prima opera letteraria.

Household Safety Monitor
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

Household Safety Monitor

Passerino, 02/01/2018

Abstract: It is often necessary to make changes around the living spaces at home and around the home when there is a new addition to the family in for form of a child. These changes would become necessary mainly from a safety angle as the presence of a child in the equation would require some serious considerations in this particular area. Get all the info you need here.

La nebbia nell'anima
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ferrati, Massimiliano

La nebbia nell'anima

CIESSE Edizioni, 04/01/2018

Abstract: Speranza Bicefalo è una giovane ragazza di Chioggia: bionda, occhi verdi, un fisico slanciato, intelligente, stimata da tutta la comunità, attiva in parrocchia e nel volontariato, studentessa di Medicina presso l'Università di Padova. Ma una mattina di novembre viene trovata morta sulla spiaggia di Sottomarina, con piccole croci rovesciate incise sul corpo. Una setta satanica ha ordito l'omicidio? Cos'altro si nasconde dietro la morte di una ragazza acqua e sapone? Speranza Bicefalo era davvero la studentessa 'casa e chiesa' che tutti credevano, oppure serbava segreti inconfessabili? Il quarantenne capitano dei Carabinieri, Claudio Sperandio, cercherà di fare luce sul caso anche grazie al diario della giovane vittima, per diradare la nebbia che sembra avvolgere ogni cosa, perfino le anime delle persone perbene del mitico Nord-Est.

Il giornalino di Gian Burrasca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Vampa

Il giornalino di Gian Burrasca

Passerino, 04/01/2018

Abstract: Il giornalino di Gian Burrasca è un romanzo scritto da Vamba nel 1907 e pubblicato prima a puntate sul Giornalino della Domenica tra il 1907 e il 1908, e poi in volume nel 1912. Luigi Bertelli (Firenze, 19 marzo 1858 – Firenze, 27 novembre 1920) è stato uno scrittore e giornalista italiano, 

200 numeri raccontando tutto un altro Pianeta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Aa. Vv.

200 numeri raccontando tutto un altro Pianeta

Altreconomia, 01/01/2018

Abstract: In questo numero: - Tutto un altro Pianeta: Altreconomia arriva al numero 200 e si chiede come è cambiato il mondo dal nostro primo numero- Isole Cayman, il corsaro off shore che cambia pelle e sfida l'Europa- Ecco lo stato di salute dell'ambientalismo italiano- La formazione dei lavoratori è una virtù. Ma solo sulla carta- Sicilia fossile: spuntano le trivelle tra gli agrumeti della Valle del Simeto- Tra gli orfani Rohingya in fuga dal Myanmar. Un disastro umanitario- Repubblica Dominicana, clima di apartheid per chi ha origini haitiane- La nuova vita dei tessuti. Quando gli artigiani rigenerano la manifattura- Origine del grano in etichetta, una novità che fa discutere- "Mobile money": così i pagamenti con i cellulari si diffondono in Africa- La felicità è una pratica di verità: dodici storie strabiche e bellissime- I creativi che illuminano le città con cinema, musica e teatro- Witness Journal. La fotografia prende posizione- Sergio Astori. Resilienza, cadere per poi rialzarsi.

59 curiosità sull'antico Egitto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Passerino Editore

59 curiosità sull'antico Egitto

Passerino, 05/01/2018

Abstract: Un popolo straordinario, precursore in tanti campi, che creò il più antico Stato al mondo circa 4000 anni fa.  I mini-ebook di Passerino Editore sono guide agili, essenziali e complete, per orientarsi nella storia del mondo.