Entra in MediaLibraryOnLine (MLOL)

Accedi gratuitamente a e-book, quotidiani, riviste, musica e a molte altre risorse consultabili on line, scaricabili liberamente o in prestito elettronico. 

  • Username e password per l'accesso sono le medesime rilasciate con la tessera delle Biblioteche civiche torinesi.  
  • Il prestito degli e-book scaricabili è limitato a 2 (due) al mese solare per utente e ha una durata di 14 giorni.

Leggi la guida all'uso.

CHIUSURA DEL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO DEGLI E-BOOK
A partire da oggi, 21/12/2016, non e' piu' possibile il prestito degli e-book di altre biblioteche mediante il Prestito Interbibliotecario Digitale (PID).

Cerca un e-book scaricabile da MLOL o sfoglia la lista delle novità

Includi: tutti i seguenti filtri
× Nomi Claudio Carini

Trovati 46 documenti.

Mostra parametri
Il segreto del Bosco Vecchio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Dino Buzzati - Claudio Carini

Il segreto del Bosco Vecchio

il Narratore audiolibri

Abstract: Anteprima audio: Il romanzo di Buzzati è una storia semplice e fantastica, scritta nel 1935; una sorta di inno all'infanzia, ricolma di metamorfosi, sortilegi, magiche coincidenze e metafora del rapporto paradossale che l’umanità adulta ha con la Natura. Protagonista è il colonnello Sebastiano Procolo, che eredita dallo zio parte delle tenute della Valle di Fondo, il cosiddetto "Bosco Vecchio", mentre il resto è stato lasciato al nipote dodicenne di Sebastiano, Benvenuto, che vive in un collegio non lontano da Fondo. Ben presto l'avidità del colonnello lo spingerà a desiderare l'intero bosco per poterne sfruttare appieno le risorse abbattendone gli alberi. I genii, custodi secolari degli alberi si opporranno alle sue intenzioni e alla fine il colonnello, sconfitto e pentito, accetterà di piegarsi alla segreta sacralità del bosco e delle sue creature. Claudio Carini intepreta magistralmente i numerosi caratteri presenti (i genii, il vento Matteo, la gazza guardiana, ecc.) e con una pacata narrazione ci trasporta nei recessi dell’anima magica del bosco. Il romanzo è diventato anche film ( Ermanno Olmi, 1993) e lo stesso narratore Claudio Carini è il protagonista di una riduzione teatrale per ragazzi rappresentata in tutta Italia con il teatro stabile di innovazione Fontemaggiore di Perugia. Contenuto: da capitolo 1 a capitolo 40 (versione integrale) Download (size) = 1 file zip (mp3) 128 Kbps – 244 Mb

Il Piacere
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Gabriele D'Annunzio - Claudio Carini

Il Piacere

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: ‘Andrea Sperelli aspettava nelle sue stanze un'amante. Tutte le cose a torno rivelavano infatti una special cura d'amore. Quale amante non ha mai provato questo inesprimibile gaudio, in cui par quasi che la potenza sensitiva del tatto si affini, così da avere la sensazione senza la immediata materialità del contatto? Le sfiorò l'omero con le dita, e sentì che ella rabbrividiva. Volgeva la mano, sotto la bocca di lui, per sentire i baci sulla palma, sul dosso, tra le dita, intorno al polso, su tutte le vene, in tutti i pori.’ Andrea Sperelli è un nobile romano. Il suo amore per Elena Muti, anch'essa nobile, è ormai finito. Dopo la definitiva separazione, Andrea si abbandona a vari incontri amorosi. Ferito in un duello, Andrea viene ospitato dalla sua cugina nella villa di Schifanoja, dove conosce la ricca Maria Ferres, moglie del ministro plenipotenziario di Guatemala, di cui subito s'innamora e dalla quale viene ricambiato. Tornato a Roma dopo un lungo periodo di convalescenza, Andrea si rituffa nella vita mondana. Anche Donna Elena è tornata a Roma dopo due anni, durante i quali aveva preso in seconde nozze Lord Heathfield. Andrea è combattuto tra due amori: quello per Donna Elena e quello per Maria Ferres. Nel frattempo il Di Maria si ritrova in una grave crisi finanziaria in seguito ad una perdita al gioco, ed è costretto a trasferirsi con tutta la famiglia. Prima di partire, Donna Maria vuole concedersi per l'ultima notte ad Andrea. Ma al giovane Sperelli non resta che una vita di solitudine in una Roma che sta rapidamente passando dal potere della vecchia nobiltà a quello di una democrazia popolare. Con "Il Piacere" pubblicato nel 1889, Gabriele D’Annunzio introduce nella nostra letteratura il personaggio dell’eroe decadente, in contrasto con il naturalismo e il positivismo allora imperanti. Con D'Annunzio "risuonò nella letteratura italiana una nota, fino ad allora estranea, sensualistica, ferina, decadente" (Benedetto Croce). Contenuto: Il Piacere (versione integrale) 40 tracce Download (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 700 Mb tot.  (368 Mb 332 Mb)

– Il fu Mattia Pascal
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Luigi Pirandello - Claudio Carini

– Il fu Mattia Pascal

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Il celebre romanzo di Pirandello, scritto nel 1904, narra la storia del bibliotecario Mattia Pascal, il quale, da ricco proprietario terriero, dopo una vita di sprechi e scioperataggine, si ritrova ridotto in miseria, a causa delle ruberie perpetrate dall'amministratore dei suoi terreni. Un vortice di disgraziate vicissitudini travolge la sua vita, quando infine, alla morte delle due figliolette, in preda alla disperazione, fugge da Miragno e, per puro caso si ritrova nel Casino di Montecarlo, dove vince una considerevole somma alla roulette. Durante il viaggio di ritorno legge sul giornale la notizia del proprio suicidio. Decide di approfittare dello scambio di persona per liberarsi di quella esistenza opprimente, e sotto il nome di Adriano Meis inizia una vita libera ed errabonda. Ma ben presto si rende conto di come senza uno stato civile, senza una vera identità, l'esistenza risulti vuota e misera, la finzione diventi insostenibile, senza neanche il diritto di potersi innamorare. Decide quindi inscenare il suicidio della sua seconda finta identità, e torna al paesello. Ma trovando la moglie risposata con il suo migliore amico, si renderà conto di non poter vivere più nemmeno la vita di prima, e si adatterà a stare nell'ombra, ormai per sempre: "il fu Mattia Pascal". Contenuto: Il fu Mattia Pascal (versione integrale) Da cap. 1 a cap. 18 - 18 tracce Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 462 Mb

Le Metamorfosi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Ovidio - Claudio Carini

Le Metamorfosi

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: "...in tutto il mondo non c'è nulla che duri. Tutto scorre, ciò che si vede è solo una forma passeggera. Il tempo stesso fugge con moto incessante, non diversamente dal fiume: come il fiume infatti neppure l'ora può fermarsi nella fuga, ma come l'onda è sospinta dall'onda e quella che giunge è incalzata e nello stesso tempo incalza l'onda precedente, così il tempo svanisce e nello stesso istante ricompare, rinnovandosi di continuo: ciò che è stato si perde, ciò che non esisteva avviene, e tutto si rinnova continuamente..." Le Metamorfosi di Ovidio, insieme all'Iliade, l'Odissea e l'Eneide, è il libro più famoso ed importante che ci sia arrivato dall'antichità. Diviso in 15 libri, contiene circa 250 miti che hanno in comune il tema della trasformazione. Molti dei protagonisti di questi miti sono alla base della nostra cultura. Solo per fare qualche esempio: Eco, Narciso, Europa, Medea, Arianna, Pigmalione, Prometeo, Pan, Ermafrodito, Dedalo ed Icaro, Venere ed Adone. L'audiolibro propone la versione integrale dell'opera, in una traduzione in prosa fluida e scorrevole. Contenuto: Le Metamorfosi (versione integrale in prosa) 73 tracce Download (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 890 Mb tot. (475 Mb 415 Mb)

La Gerusalemme liberata
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Torquato Tasso - Claudio Carini

La Gerusalemme liberata

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: La trama della Gerusalemme Liberata ruota attorno allo storico condottiero Goffredo di Buglione che, giunto al sesto anno della prima crociata a capo dell'esercito, attende la fine dell'inverno in Libano, quando gli appare l'Arcangelo Gabriele che lo invita ad assumere il comando dell'esercito e a portare l'attacco finale contro Gerusalemme. I cristiani accettano di eleggere Goffredo loro capo supremo e si mettono in marcia verso la Città Santa. Argante, uno dei guerrieri musulmani impaziente degli indugi dell'assedio, vuol risolvere con un duello le sorti della guerra e sfida i cristiani, e ad affrontarlo è il prescelto Tancredi. L'accanito duello però viene sospeso per il sopraggiungere della notte e rinviato. Tuttavia intervengono i diavoli che decidono di aiutare i musulmani a vincere la guerra. Uno strumento di Satana è la maga Armida che, con uno stratagemma, fingendosi una principessa spartana proveniente da Damasco, riesce a rinchiudere tutti i migliori eroi cristiani, tra cui Tancredi, in un castello incantato. Infine anche l'eroe Rinaldo, per aver ucciso un altro crociato che lo aveva offeso, viene cacciato via dal campo. Il giorno del duello arriva e poiché Tancredi è scomparso viene sostituito da un altro crociato aiutato da un angelo. I diavoli a loro volta aiutano il musulmano e trasformano il duello in battaglia generale. I crociati sono sul punto di perdere la guerra quando arrivano gli eroi imprigionati, liberati da Rinaldo, che rovesciano la situazione e fanno vincere la battaglia ai cristiani. Goffredo così ordina ai suoi di costruire una torre per dare l'assalto a Gerusalemme, ma di notte Argante e Clorinda (di cui Tancredi è innamorato) incendiano la torre. Clorinda tuttavia non riesce a entrare nelle mura e viene uccisa in duello, in una delle scene più significative del poema, proprio da colui che la ama, Tancredi, che non l'ha riconosciuta perché coperta dalla corazza da combattimento. Tancredi è addolorato per aver ucciso la donna che ama e solo l'apparizione in sogno di Clorinda gli impedisce di suicidarsi. Inoltre il mago Ismeno lancia un incantesimo sul bosco in modo che i crociati non possano ricostruire la torre in mancanza di materiale ligneo da costruzione. L'unico in grado di spezzare l'incantesimo è Rinaldo, che è però stato fatto prigioniero della maga Armida che lo trattiene presso di sé con le sue arti magiche e femminili. Due guerrieri vengono inviati da Goffredo per cercarlo e alla fine lo trovano e lo liberano. Rinaldo, pentito di essersi lasciato irretire da Armida fino a trascurare il suo dovere di guerriero e di cristiano, vince gli incantesimi della selva e permette ai crociati di assalire e conquistare Gerusalemme. Il poema si conclude con Goffredo che pianta il vessillo cristiano all'interno delle mura della città santa. (Fonte: Wikipedia) Contenuto: La Gerusalemme liberata (versione integrale) 89 tracce Download (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 771 Mb tot (379 Mb 391 Mb)

La regina dei Caraibi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Emilio Salgari - Claudio Carini

La regina dei Caraibi

Recitar Leggendo

Abstract: Secondo dei tre romanzi che compongono il ciclo del Corsaro Nero, La regina dei Caraibi ci presenta il personaggio forse più affascinante e malinconico dell'intera opera salgariana. Accompagnato dai fidi Carmaux, Moko e Wan Stiller, oltre che da Yara, una bella principessa indiana, il Corsaro Nero, spinto anche dall'istinto che lo porta a ricercare l'amata Honorata, intraprende un lungo viaggio in mare che lo porterà fino a Veracruz, con lo scopo di vendicarsi del perfido Wan Guld. La storia si dipana tra inseguimenti, arrembaggi, duelli, fughe rocambolesche e tempeste nel mar dei Caraibi, fino allo spettacolare colpo di scena finale. Contenuto : La regina dei Caraibi (versione integrale) Download (size): 2 files zip (mp3) ( testo in PDF) 128 Kbps – 587 Mb  (307 Mb 280 Mb)

Senilità
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Italo Svevo - Claudio Carini

Senilità

Recitar Leggendo

Abstract:   Pubblicato in seconda edizione nel 1927, "Senilità" incontrò immediatamente l'ammirazione di Joyce che dichiarò pubblicamente il suo entusiasmo per questo libro, assicurandone il trionfo. Svevo compone un mirabile quadro psicologico dell’intellettuale piccolo borghese in crisi con se stesso. Tutta l’opera non è altro che la storia di un fallimento, la storia di chi vede consumarsi la propria vita senza riuscire a viverla, rinchiudendosi in una malinconica e precoce senilità. L’audiolibro propone una lettura ad alta voce evocativa e sapientemente misurata. Contenuto : Senilità (versione integrale) Download (size): 1 file zip (mp3) ( testo in PDF) 128 Kbps – 449 Mb

Odissea
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Omero - Claudio Carini

Odissea

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio:  L'Odissea è un testo che conserva sempre intatto il suo fascino particolare. Restiamo sempre ammaliati da quello che si può considerare il viaggio più importante di tutta la cultura occidentale. La curiosità dell'ignoto, il bisogno del viaggio e del ritorno a casa sono le forze che spingono Ulisse a vagabondare per tutto il mondo conosciuto ed anche oltre. Le sue avventure si sviluppano in un continuo intreccio di rapporti con gli dèi, i quali, di volta in volta lo salvano o tentano di eliminarlo. Ma forse sono proprio quelle stesse divinità che invidiano questo essere umano capace di un coraggio e di una intelligenza leggendaria, e di sentimenti che valgono molto di più della loro immortalità. L'audiolibro contiene la versione integrale del poema recitato in una prosa scorrevole, per un ascolto ricco di sfumature evocative. Traduzione e lettura ad alta voce: Claudio Carini. Contenuto: Odissea  (versione integrale - traduzione di Claudio Carini) ( testo in PDF)Download (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 742 Mb  (403 Mb 339 Mb)

I Viceré
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Federico De Roberto - Claudio Carini

I Viceré

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Pubblicato nel 1894, "I Viceré" è uno dei massimi capolavori del verismo italiano. Nell'opera si narra l'epopea della nobile famiglia siciliana degli Uzeda di Francalanza. Un mirabile affresco di una famiglia i cui componenti sono in lotta l'uno con l'altro, dilaniandosi per l'eredità della principessa defunta. L'autore disegna con mano lucida e feroce i vizi, il conformismo e l'opportunismo di una serie di personaggi dell'aristocrazia isolana sullo sfondo storico del drammatico passaggio dal regime borbonico alla nuova situazione politica di un'Italia unita. Contenuto: I Viceré (versione integrale) 127 tracce Download (size): 3 files zip (mp3)128 Kbps – 1,2 Gb tot (389 Mb 400 Mb 429 Mb)

Novelle scelte
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Giovanni Verga - Claudio Carini

Novelle scelte

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Le più belle novelle di Verga in una interpretazione ad alta voce capace di cogliere e valorizzare tutte le sfumature e i caratteri dei tanti “personaggi” che hanno reso celebre il grande autore siciliano. ‘Cavalleria Rusticana’: La Novella racconta la storia di Turiddu Macca, appena tornato al paese natio dopo il servizio militare. Il ragazzo si pavoneggia con Lola, suo antico amore, la quale però, nel frattempo, si sposerà con compare Alfio. La gelosia riesplode dopo il matrimonio: Turiddu, ormai solo per semplice ripicca, è deciso a possedere la donna... fino al tragico epilogo, un duello a colpi di pugnale. ‘La roba’: L'attaccamento di Mazzarò ai beni materiali è così forte che quando gli comunicano che si avvicina il momento di separarsene poiché si trova in punto di morte, va "...ammazzando a colpi di bastone le sue anitre e i suoi tacchini", al grido di "Roba mia, vientene con me!" ‘La lupa’: La novella racconta di una donna che veniva chiamata “Lupa” perché non era sazia mai delle relazioni con gli uomini. Tutte le donne del paese quando passava si facevano il segno della croce perché avevano paura che potesse portare via da loro i mariti e i figli solo con uno sguardo. Sua figlia Maricchia sapeva che nessuno mai l’avrebbe presa in sposa anche se era bella e aveva buona dote. Un giorno la Lupa si innamorò di Nanni... ‘Rosso Malpelo’: Rosso Malpelo è un ragazzo con i capelli rossi, simbolo di malizia nelle credenze popolari. Per questo motivo, il ragazzo viene maltrattato dai compagni di cava e dalla gente del paese. Il ragazzo non trova affetto nemmeno dalla madre. Malpelo lavora con il padre, Mastro Misciu in una cava di rena rossa. Una sera, mentre Misciu lavorava, gli cadde addosso il pilastro... ‘Nedda’: Nedda, per aiutare la madre ammalata e che in seguito morirà, è costretta a vagare di fattoria in fattoria in cerca di occupazione, sostenuta solamente dall'amore per Janu, contadino che lavora con lei. ‘Fantasticheria’: Nella novella viene immaginato un dialogo tra il narratore siciliano e una sua amica francese che, insieme a lui, osserva la vita di paese di Aci Trezza. Dopo un primo momento di romantica illusione, il narratore cerca di spiegare alla donna le caratteristiche della vita durissima e miseranda di quella povera gente. ‘X’: La novella ruota intorno ad un incontro fortuito durante una festa alla Scala di Milano: una donna dal volto coperto ma con uno sguardo tale da rapire immediatamente i sogni del giovane Verga in una passione d’amore improvvisa quanto breve. ‘Primavera’: La malinconica e amara storia di Principessa, una sartina in bilico tra il pudore della sua educazione e le lusinghe di una vita agiata, e Paolo, aspirante musicista. ‘Libertà’: La novella si ispira ad un fatto realmente avvenuto: i tragici fatti di Bronte, avvenuti tra il 2 e il 5 agosto del 1860, durante la Spedizione dei Mille, quando l’arrivo di Garibaldi e la promessa di un’equa spartizione delle terre avevano suscitato da subito un'illusoria libertà, scatenando una rivolta popolare che finisce nel sangue. Contenuto: Novelle scelte (versioni integrali) Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 183 Mb

Dino Buzzati - Il colombre e altri racconti scelti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Italo Calvino - Claudio Carini

Dino Buzzati - Il colombre e altri racconti scelti

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Una selezione dei racconti più magici ed affascinanti di Dino Buzzati, nei quali è presente tutto l'universo di uno dei più grandi scrittori del '900 italiano: la continua attesa di un evento decisivo, la costante sovrapposizione fra realtà e sogno, il senso di fatalità sempre incombente, il disagio provocato dall'indecifrabile ed inquietante enigma dell'esistenza umana. Il colombre: Un capitano di mare porta con se in mare il figlio, nel giorno del suo dodicesimo compleanno. Durante il viaggio Stefano vede comparire più volte in superficie "qualcosa" lungo la scia lasciata dalla nave. E' il padre a rispondergli che quella non è una "cosa" ma un colombre... La giacca stregata: un uomo qualunque scopre che la giacca che un sarto gli ha appena confezionato ha una incredibile proprietà: ogni volta che si infila la mano nella tasca destra è possibile estrarre una banconota. Una fonte infinita di ricchezza, ma una ricchezza che ha come contraltare sofferenze, morte, disperazione. Il protagonista sarà costretto a fare una scelta molto difficile. I sette messaggeri: Uno tra i più bei racconti di Buzzati. Un giovane, in un'epoca imprecisata, parte alla ricerca dei confini del proprio regno, portando sette messaggeri a cavallo che possano mantenere i contatti con la sua vecchia patria. La ricerca di questi confini trasformeranno il viaggio in una ricerca metafisica sul significato dell'esistenza umana. Ragazza che precipita: La diciannovenne Marta, inseguendo i suoi sogni di bellezza, successo, ricchezza, felicità, si lascia andare dalla cimja di un altissimo grattacielo... Quiz all'ergastolo: "In questo grande penitenziario alla periferia della città, riservato agli ergastolani, c'è una regola in apparenza umana, in realtà più che crudele. A ciascuno di noi, condannati a vita, è consentito per una volta di presentarsi in pubblico e di parlare alla cittadinanza per mezz'ora. Il detenuto tratto dalla cella, viene condotto su un balcone dell'edificio esterno, dove sono la direzione e gli uffici. Dinanzi si stende la vasta piazza della Trinità e qui si raccoglie la folla ad ascoltare. Se alla fine del discorso la folla applaude, l'ergastolano è liberato" (...). Inviti superflui: Il narratore dedica parole speciali alla donna che ama. In seguito però si accorgerà della incapacità di lei di abbandonarsi al mondo della nostalgia, delle favole, delle «cose insensate, stupide e care». Contenuto: Il colombre e altri racconti scelti  (versioni integrali) Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 65,2 Mb

Il cavaliere inesistente - brani scelti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Italo Calvino - Claudio Carini

Il cavaliere inesistente - brani scelti

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Agilulfo si presenta tra le truppe di Carlomagno, il quale, pur perplesso dal fatto di avere con sé un cavaliere invisibile, pensa bene di arruorarlo tra le sue schiere. Il cavaliere inesistente non riscuote le simpatie degli altri cavalieri, anche a causa della sua pignoleria e brama di perfezione che lo rende profondamente disumano. Frattanto il giovane Rambaldo, che si è arruolato nella speranza di vendicarsi dell'argalif pagano Isoarre, che ha ucciso suo padre, cade in un'imboscata. Viene quindi inaspettatamente salvato dalla bella Bradamante, di cui s'innamora; ma Bradamente è a sua volta innamorata proprio di Agilulfo. La situazione vede uno sviluppo improvviso ed imprevisto quando il giovane Torrismondo svela di essere il figlio di Sofronia, la donna che Agilulfo aveva salvato quindici anni prima dai briganti, guadagnandosi così, proprio con quella impresa, il titolo di cavaliere. Dietro ordine di Carlomagno Agilulfo parte alla ricerca della donna per scoprire la verità, seguito poi da Bradamante, Rambaldo e Torrismondo, che vuole ritrovare il padre, membro del fantomatico Sacro Ordine dei Cavalieri del Gral. Di peripezia in peripezia Agilulfo arriva in Inghilterra, poi in Marocco. Torrismondo invece finisce nella terra di Curvaldia, dove scopre che i Cavalieri del Gral non sono affatto dei difensori dei deboli e degli oppressi, ma anzi, sono loro stessi oppressori di quelle popolazioni. Dopo l'ennesima battaglia l'intreccio si ricompone con il recupero di Sofronia da parte del Cavaliere inesistente, e con la scoperta da parte di Torrismondo di non essere affatto figlio di Sofronia (della quale nel frattempo si era segretamente innamorato), ma di essere suo fratellastro. Dopo l'inevitabile matrimonio tra i due, l'attenzione si concentra di nuovo su Agilulfo, il quale, credendo di aver ormai perso l'onore, scompare cedendo a Rambaldo la propria armatura. Nel finale a sorpresa, verrà rivelata la vera identità di Bradamante. Contenuto: Il cavaliere inesistente - brani scelti Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 109  Mb

Racconti scelti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Italo Calvino - Claudio Carini

Racconti scelti

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Una miscellanea dei migliori racconti di Italo Calvino, scelti fra quelli di stampo bellico-partigiano, accompagnati a quelli legati a storie del mondo popolare ed operaio. Il giardino incantato: Giovannino e Serenella, i due piccoli protagonisti del racconto, in una delle loro scorribande scoprono che anche un meraviglioso giardino incantato non è necessariamente un luogo spensierato e felice. Ultimo viene il corvo: Durante la guerra alcuni partigiani in contrano un ragazzo con un'ottima mira. Gli affidano un fucile con il quale il ragazzo si diverte a centrare tutto quello che trova, finché, in una mattina in cui è uscito da solo per i boschi, intravede sulla strada sottostante un manipolo di tedeschi. Il ragazzo apre fuoco per poi lanciarsi all’inseguimento di un soldato nemico. Il soldato si nasconde dietro una grossa pietra e il ragazzo lo tiene sotto assedio, divertendosi a colpire ogni uccello che passi sopra di loro. Ma quando un corvo comincia a volteggiare sopra i due... Il bosco degli animali: Divertentissimo racconto che vede come protagonisti un soldato tedesco che "Si era allontanato dai compagni per veder di cacciare qualcosa per suo conto; e anche perché le cose e gli odori del paese gli ricordavano cose e odori noti", e Giuà, contadino ingenuo ed assolutamente incapace di centrare qualsiasi cosa con un fucile, oltre naturalmente alle decine di animali che popolano quel tratto di bosco. Funghi in città: Marcovaldo scopre che su una piccola aiuola cittadina stanno crescendo dei funghi e pensa di raccoglierli per farli assaggiare alla famiglia, senza però farsi scoprire dai vicini che potrebbero sottrargli quel tesoro. La storia si conclude con un ricovero collettivo in ospedale. La panchina: D'estate nel piccolo appartamento di Marcovaldo il caldo è talmente soffocante che, non potendo dormire, il protagonista decide di trascorrere la notte su una delle panchine del parco sottostante. Tra coppie che litigano, personaggi che vagano nella notte, lavori pubblici rumorosissimi, il nostro povero Marcovaldo non riesce a chiudere occhio. Campo di mine: A guerra appena finita, il protagonista del racconto si trova a dover valicare un passo di montagna che è stato minato dal nemico. Tormentato dai morsi della fame e circondato dai richiami delle marmotte che si trovano in quei luoghi, come in una specie di delirio si ritrova esattamente al centro del campo minato, dove un passo sbagliato può rappresentare la fine... Luna e Gnac: Dalla finestra del piccolo appartamento di Marcovaldo nelle notti estive la visione del cielo stellato è disturbata dalla scritta pubblicitaria ""Cognac Spaak"" installata sul tetto di fronte. Ma una sera, il figlio Michelino afferra la sua fionda, prende un po' di quel ghiaino che tiene sempre in tasca e... La notte dei numeri: “Il buio della sera s'infila nelle vie e nei corsi, (...) sulle scrivanie dei capuffici si posano i dossier della corrispondenza per la firma, (...) di questi due rimasti a far lo straordinario, lei è rossa, con gli occhiali, lui coi capelli lucidi di brillantina. Lui detta dei numeri a lei e lei li batte. (...) A un certo punto la signorina fa uno sbaglio, si ferma a cancellare sul rullo, e per un momento allora tutto prende un'aria più dolce, quasi carezzevole; l'impiegato ripete la cifra piano, posa una mano sulla spalliera della sedia di lei, e lei arcua la schiena fino a sfiorare la mano di lui, e i loro sguardi ...” La signora Paulatim: "Per sessanta secondi ferme e tese le nere lancette degli orologi elettrici della città con un salto da insetto tutte insieme si scagliano sul minuto successivo. Hop! I quadrati occhi degli orologi a cifre scorrevoli abbassano di scatto una palpebra con su scritto un altro numero. Hop! Puntuale e improvviso come un colpo di singhiozzo s'accende il verde del semaforo e dozzine di suole schiacciano gli acceleratori. Hop!(...)". Contenuto: Racconti scelti  (versioni integrali) Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 121 Mb

Don Chisciotte della Mancia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Miguel De Cervantes - Claudio Carini

Don Chisciotte della Mancia

Recitar Leggendo

Abstract:     Alonso Quijiana, Un gentiluomo di campagna della Regione della Mancia, si esalta per la continua continua lettura di romanzi cavallereschi, e decide di farsi cavaliere errante in difesa dei deboli, e per realizzare l'utopia di un mondo fatto di giustizia e nobiltà. Elegge come dama Dulcinea del Toboso, una rozza contadina, di cui un tempo era stato innamorato, e come suo scudiero Sancio Panza, un povero contadino che si lascia convincere dalle promesse di ricchezze e onori, e, soprattutto, del premio di un'isola, della quale egli sarà governatore. Il suo ronzino si chiamerà Ronzinante, e a se stesso da il nome di Don Chisciotte della Mancia. Dopo avere indossato una vecchia armatura arrugginita e imbracciato lo scudo cominciano così le avventure del nostro eroe. La prima tappa del suo viaggio è in un'osteria, scambiata per un castello, dove Don Chisciotte chiederà all'oste di nominarlo cavaliere. In seguito aiuta un giovane a sottrarsi  alle bastonate del padrone causandogli peraltro guai maggiori. In seguito incontra un gruppo di mercanti, dai quali pretende che si proclami la straordinaria bellezza della sua Dulcinea; ne nasce uno scontro dal quale il povero Don Chisciotte esce con le ossa rotte. Dopo essere stato riportato a casa da un vicino e curato delle sue ferite, il curato e il barbiere, vecchi amici del nostro eroe, decidono di bruciare tutti i suoi libri. Rimessosi in viaggio con il fedele scudiero, affronta eroicamente una trentina di mulini a vento, erroneamente scambiati per giganti. Poi scambia greggi di pecore per poderosi eserciti, rimanendo anche questa volta pesto e malconcio. Segue la storia della bacinella di un barbiere scambiata per il mitico elmo di Mambrino. Altra avventura è quella con un gruppo di galeotti che riesce a liberare, uscendo malmenato anche da questa avventura. In seguito Don Chisciotte incontra vari personaggi che daranno occasione al Cervantes di narrare storie di tragici amori. Lo stesso Don Chisciotte impazzirà d'amore per un messaggio che ha tentato di far recapitare tramite Sancio alla sua Dulcinea. Tornano in  scena i vecchi amici di sempre, e cioè il curato, il barbiere che tentano di salvare Don Chisciotte dalla sua pazzia, con l'aiuto anche di Dorotea, la quale fingerà di essere la principessa Micomicona in cerca del suo perduto amore e perseguitata da un gigante. Seguiranno altre mirabolanti, avventure, liti, duelli, disfatte del nostro cavaliere, fino alla fina della prima parte dell'opera. Nella seconda parte, pubblicata a dieci anni di distanza dalla prima. Gli amici di sempre tenteranno di impedire una nuova partenza del nostro eroe in cerca delle solite avventure organizzando uno scontro con il Cavaliere degli Specchi, che altri non è che Sansone Carrasco, un compiacente buon baccelliere suo compaesano: se vincerà, imporrà a don hisciotte di tenersi lontano dalle armi per due anni. Ma questa volta, incredibilmente sarà Don Chisciotte a vincere. Riprenderanno quindi le sue avventure in compagnia di Sancio. Arrivano  alla Corte dei Duchi, che si burlano del nostro eroe e del suo scudiero. Fanno credere a Sancio di affidargli l'isola di Baratteria. Sancio cade nel tranello e, con la complicità degli abitanti del luogo che mettono in scena una incredibile farsa, crede davvero di essere diventato finalmente governatore di un'isola, con tutte le conseguenze che possiamo immaginare. Segue il celebre incontro con i leoni; il volo di Don Chisciotte sul mitico cavallo volante chiamato Clavilegno e, di avventura in avventura, si arriva al duello con il Cavaliere della Luna, e questa volta Don Chisciotte è sconfitto, ed è costretto a pagare la penitenza impostagli dai suoi amici: lasciare la vita del cavaliere errante per almeno un anno. Tornato a casa, comincia il declino del nostro eroe. La ripresa di contatto con la realtà farà ammalare gravemente il povero hidalgo. In punto di morte Don Chisciotte chiederà scusa a Sancio Panza per avergli fatto credere che esistano al mondo cavalieri erranti, e, soprattutto, di non avergli potuto donare la famosa isola che tante volte gli aveva promesso. Miguel de Cervantes crea un personaggio unico, antieroe per eccellenza, che ha attraversato i secoli reclamando il proprio diritto a sognare. In continuo equilibrio tra realtà e fantasia, l’opera non è altro che un incredibile viaggio che si sviluppa come in un eterno gioco di specchi tra letteratura e vita. Contenuto: Don Chisciotte della Mancia (versione integrale)Libro I e Libro II  Download (size):  4 files zip (mp3)128 Kbps - 2,203  Gb tot. (552 Mb 510 Mb 593 Mb 548 Mb)

Eneide
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Virgilio - Claudio Carini

Eneide

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Scritta da Virgilio tra il 29 e il 19 A. C., nei primi anni del regno di Augusto, l'Eneide chiude il ciclo epico degli eroi iniziato da Omero con l'Iliade e l'Odissea. Fu proprio l'imperatore Augusto, il committente dell'opera, a salvarla dalle fiamme, come Virgilio aveva disposto nel suo testamento. Il più importante poema di tutta la latinità narra l'avventuroso arrivo nel Lazio di Enea e dei pochi superstiti dalla distruzione di Troia, ai quali gli dèi hanno affidato il compito di fondare una nuova patria. Il poema si sviluppa fra tempeste marine, lutti atroci, amori tragici e sanguinose battaglie che vedono coinvolti straordinari personaggi: la Sibilla, la regina Didone, Polidoro, Caronte, Eurialo e Niso, la guerriera Camilla, il re Latino, sua figlia Lavinia, Turno,  oltre naturalmente ad Enea e suo figlio Ascanio (Iulo) dai quali prende origine la stirpe Giulia che avrebbe dato vita alla grandezza di Roma.  L'audiolibro propone la versione integrale del poema, appositamente tradotto in una prosa fluida e scorrevole, rendendolo così accessibile a tutti. Contenuto: Eneide (Versione integrale in prosa - Traduzione a cura di Claudio Carini)36 tracceDownload (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 656 Mb tot. (327 Mb 329 Mb)

I pirati della Malesia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Emilio Salgari - Claudio Carini

I pirati della Malesia

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Scritto nel 1896, I pirati della Malesia è il libro che dà nome al ciclo di romanzi d’avventura di Emilio Salgari, iniziato con I misteri della jungla nera. Perduta l'amata Marianna, il prode pirata Sandokan ritorna alla sua vita ribelle insieme al compagno Yanez. Un grande classico della letteratura per ragazzi capace di trascinare l'ascoltatore in un avvincente viaggio fantastico tra naufragi, arrembaggi, eroiche battaglie contro truppe straniere.   Contenuto: I pirati della Malesia (versione integrale) Download (size): 2 files zip (mp3)128 Kbps – 522 Mb tot (261 Mb 261 Mb)

S. Agostino - Confessioni
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Sant'Agostino - Claudio Carini

S. Agostino - Confessioni

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Dopo la Bibbia, le Confessioni di S.Agostino sono il libro più letto dal V secolo fino ai nostri giorni. Scritto intorno al '400 dopo Cristo, e considerato unanimemente il capolavoro di tutte le opere spirituali, di tutti i tempi, sempre a metà strada tra un'autobiografia e un trattato filosofico, quest'opera sorprendentemente moderna non è altro che la testimonianza di un irrequieto, tormentato, fervido viaggio di un uomo alla ricerca di Dio.  Contenuto: Confessioni   (versione integrale) Download (size) = 2 files zip  (mp3 testo in PDF)  128 Kbps – 730 Mb (360 Mb 370 Mb)

L'Innocente
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Gabriele D'Annunzio - Claudio Carini

L'Innocente

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Accusato di immoralità, e considerato dalla critica come il vero capolavoro di D'Annunzio, "L'Innocente" ebbe alla sua uscita nel 1892 un grande successo in Francia prima  ed in tutta Europa poi, prima ancora che in Italia. Influenzato dalla grande letteratura russa, il romanzo è di fondamentale importanza per la comprensione di un autore che ha influenzato fortemente la letteratura e la vita politica e sociale dei primi decenni del 20° secolo.Tutto il romanzo, narrato in prima persona, è la confessione di un infanticidio. Il protagonista, Tullio Hermil, è un giovane esteta vittima di una sensualità disperata che lo spinge a tradire più volte la moglie Giuliana. Le continue infedeltà del marito spingeranno Giuliana ad intrecciare una relazione con uno scrittore dell'epoca, certo Filippo Arborio. In seguito ad una grave malattia della moglie Tullio tenta un riavvicinamento che non riuscirà, anche a causa della scoperta che Giuliana aspetta un figlio, frutto della relazione con l'Arborio. Una grave malattia di Giuliana spinge Tullio a tentare un riavvicinamento con la moglie.  Consapevole che il tradimento di Giuliana è stato in gran parte causato dall'averla a lungo trascurata, Tullio decide di perdonare la moglie. Ma il suo odio si scaricherà però sul nascituro, che sarà poi accolto dalla famiglia come il sospirato erede. Durante la gravidanza della moglie nella mente di Tullio matura la folle intenzione, anche con il tacito assenso di lei, di sopprimere "l'intruso". E una d'inverno lui provocherà la morte del piccolo Raimondo esponendolo alla fredda aria invernale. Soltanto dopo un anno Tullio confesserà il suo delitto. Ma questa confessione non sarà fatta in un tribunale, ma sulle pagine di quello che diventerà uno tra i più celebri romanzi di D'Annunzio.  Contenuto: L'Innocente  (versione integrale) Download (size): 2 files zip (mp3) ( testo in PDF)128 Kbps – 539 Mb tot (272 Mb 267 Mb)

Tre croci
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Federigo Tozzi - Claudio Carini

Tre croci

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: "Tre croci" scritto nel 1918, è la storia dei tre fratelli Giulio, Niccolò e Enrico Gambi, titolari a Siena di una libreria antiquaria ereditata dal padre. Giulio ama la cultura ma non ha alcuna abilità negli affari; Niccolò nasconde la sua inettitudine dietro i piaceri della tavola; Enrico, incolto e screanzato, è il più abulico dei tre. Quando gli affari cominciano ad andare male, cominciano ad indebitarsi. La situazione declina a tal punto che addirittura firmano cambiali falsificando la firma di un loro amico. L'inevitabile rovescio finanziario getterà tutta la famiglia nella vergogna. Giulio non sopporta l'umiliazione e si toglie la vita. Niccolò ed Enrico si salvano al processo scaricando la colpa sul fratello morto. Ma il destino è ormai segnato. Dopo una breve vita di stenti, una morte triste e miserabile sorprenderà i due fratelli sopravvissuti. La critica più attenta considera "Tre croci", insieme a "Con gli occhi chiusi" e "Il podere", uno dei capolavori della letteratura italiana del ‘900, contribuendo così anche a rivalutare Federigo Tozzi come uno dei più grandi scrittori italiani di quel periodo. Contenuto: Tre croci  (versione integrale testo in PDF) Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 170 Mb

L'uomo dal fiore in bocca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Altro

Luigi Pirandello - Claudio Carini

L'uomo dal fiore in bocca

Recitar Leggendo

Abstract: Anteprima audio: Cavallo di battaglia di tanti grandi interpreti, "L'uomo dal fiore in bocca" è il dialogo tra un uomo condannato a morte da un male incurabile e un viaggiatore che ha perduto il treno. Il testo acquista presto una una valenza metafisica nell'osservazione puntigliosa di un mondo che il protagonista osserva ormai da semplice spettatore.Questo testo teatrale, come altre volte in Pirandello, è stato tratto da una novella scritta precedentemente: 'La morte addosso'. Il protagonista della pièce è un uomo malato di tumore (il fiore in bocca) al quale sono rimasti pochi mesi di vita, ritrovandosi così ad indagare sul mistero della vita. La scena si svolge in un caffè notturno vicino alla stazione di un piccolo paesino qualunque, dove il protagonista rimane a conversare tutta la notte con un occasionale avventore che per caso ha perduto l'ultimo treno. Alle banali osservazioni e considerazioni di questo a proposito dei fastidi e della monotonia della vita quotidiana, il protagonista coglie l'occasione per fare una serie di riflessioni sull'esistenza umana e sulla sua fissazione quasi maniacale per certi dettagli apparentemente insignificanti (come, per esempio, il modo di incartare gli oggetti da parte dei ragazzi dei negozi e della disposizione dei mobili delle sale d’aspetto dei dottori) che nascondono il suo desiderio di aggrapparsi con qualunque mezzo alla vita. Comparirà di sfuggita, comparsa senza battute, anche la moglie che lo segue di nascosto suscitando nel protagonista un misto di pietà e di fastidio. La lunga conversazione si conclude con un invito che il malato fa all'avventore che lo ha ascoltato allibito: "E mi faccia un piacere, domattina, quando arriverà. Mi figuro che il paesello disterà un poco dalla stazione. All'alba, lei può fare la strada a piedi. Il primo cespuglietto d'erba su la proda. Ne conti i fili per me. Quanti fili saranno, tanti giorni ancora io vivrò. Ma lo scelga bello grosso, mi raccomando. Buona notte, caro signore.” Nell'audiolibro sono presenti anche due novelle: "La paura del sonno" e "Due letti a due" nelle quali, al contrario de 'L'uomo dal fiore in bocca', il tema della morte viene sviluppato con beffarda ironia. Contenuto: L'uomo dal fiore in bocca - La paura del sonno - Due letti a due  (versioni integrali testo in PDF) Download (size): 1 file zip (mp3)128 Kbps – 69,8 Mb