Entra in MediaLibraryOnLine (MLOL)

Accedi gratuitamente a e-book, quotidiani, riviste, musica e a molte altre risorse consultabili on line, scaricabili liberamente o in prestito elettronico. 

  • Username e password per l'accesso sono le medesime rilasciate con la tessera delle Biblioteche civiche torinesi.  
  • Il prestito degli e-book scaricabili è limitato a 2 (due) al mese solare per utente e ha una durata di 14 giorni.

Leggi la guida all'uso.


Cerca un e-book scaricabile da MLOL o sfoglia la lista delle novità

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 894 documenti.

Mostra parametri
Storie di città di solitudine e dal km 76
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sicuranza, Giovanni

Storie di città di solitudine e dal km 76

Youcanprint, 20/12/2010

Abstract: In una notte sospesa nei nostri tempi, il custode del cimitero di Fine Viaggio termina il suo percorso terreno adagiato tra le dimore dei defunti del paese. Ha una storia che riguarda ognuno di loro, appresa osservando giorno dopo giorno le foto sulle lapidi. Follie,tragedie,amori intensi e malati. I racconti si sviluppano intrecciandosi durante la lucida agonia dell'uomo. Fino all'epilogo, un segreto di morte che riguarda proprio il custode. E dopo la sua morte, al Km 76, che segna il punto in cui la statale lambisce Fine Viaggio, un nuovo tipo di culto dei defunti avrà inizio.

Modernità e Metafisica - Leussein Rivista di studi umanistici anno III, n. 2
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Associazione Culturale "Leusso"

Modernità e Metafisica - Leussein Rivista di studi umanistici anno III, n. 2

Edizioni Universitarie Romane, 01/09/2010

Abstract: Affrontiamo questa volta, nella parte monografica, qualcosa d'essenziale. Potrebbe dirsi il problema dei problemi: metafisica e modernità. Proprio per la peculiarità e decisività del tema abbiamo deciso per un taglio dei contributi esclusivamente filosofico, evitando "interdisciplinarità" che avrebbero solo appesantito e deviato il discorso.Mai come in questo caso e di questi tempi il ritorno ai fondamenti pare opportuno. Dalla valutazione che si dà di certi temi e problemi dipende infatti non solo l'intelligibilità o meno della "tendenza fondamentale del nostro tempo", ma anche il modo in cui ci si dispone entro di esso, come lo si interpreta e ci si interpreta, come si vive, si lavora, si pensa, non ultimo si fa politica.Del resto che il tema della modernità sia al centro del dibattito pubblico e anche filosofico non è dubbio. Ma certo letture invalse e impostesi negli ultimi decenni mostrano oggi tutti i loro limiti e rendono urgente un superamento che abbia però adeguato respiro e profondità teorica. Fare il punto dopo il '900 è una necessità indifferibile. Se finita è infatti l'epoca dello storicismo, è bene finisca presto anche quella del post-moderno e delle sue ideologie; se la secolarizzazione non può a sua volta tradursi in ideologia, anche i periodici "ritorni" della fede debbono evitare i rischi del fondamentalismo.Fare i conti con la modernità è dunque un compito di tutti. Filosofia, religione, economia, politica, sono chiamate ad aggiornare i propri statuti in modo che il senso del limite non sia vissuto come una diminutio, ma come il presupposto di una nuova stagione delle relazioni inter-umane e del vivere civile.Il compito di una rivista come la nostra è allora offrire contributi nei quali l'approfondimento teorico non vada disgiunto da uno sguardo chiaro sul presente, sulle tendenze di fondo, sui problemi e le speranze. Appunto quanto tentato nella Parte Monografica del presente fascicolo. E comunque con l'impegno ad approfondire il tema anche nei prossimi numeri.Fra i "rari" presentiamo un breve ma intenso dialogo su un giornale dei primi anni '20 fra Guglielmo Ferrero e Adriano Tilgher proprio sul tema che più ci interessa: la crisi della modernità, il "tramonto dell'Occidente", i rischi per l'umanità e per la democrazia dopo la "Grande Guerra". Anche l'"inedito", che propone per la prima volta in italiano il saggio di un filosofo politico inglese su Thomas Hobbes, è occasione di riflessioni interessanti sul senso della politica, a confronto, alla metà degli anni '30, non solo con uno dei padri della modernità politica, ma anche con il grande pensiero politico del periodo: Carl Schmitt, Leo Strauss, Ferdinand Toennies.

Il Parlamento europeo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bardi, Luciano - Ignazi, Piero

Il Parlamento europeo

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Giugno 2004: i cittadini di venticinque paesi vanno alle urne per eleggere i loro rappresentanti al Parlamento europeo. Si tratta delle più grandi elezioni democratiche dell'Occidente, non solo per il numero degli elettori, ma anche per la rilevanza delle nuove sfide che il Parlamento europeo dovrà affrontare: il cammino verso la nuova Costituzione, i primi effetti dell'allargamento e la ridefinizione del ruolo del Parlamento europeo nell'architettura costituzionale comunitaria. Questo volume, ripresentato in edizione completamente aggiornata, traccia una breve storia del Parlamento europeo attraverso le varie tappe dell'unificazione, si sofferma sui sistemi e le varie consultazioni elettorali ed illustra con chiarezza l'intricato panorama dei partiti, delle federazioni, dei gruppi parlamentari.

Il linguaggio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tabossi, Patrizia

Il linguaggio

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Il linguaggio è una delle facoltà più caratterizzanti dell'uomo. Tutti lo usano: poeti e scienziati, uomini d'affari e cantanti; il pensiero occidentale ne ha sempre riconosciuto la potenza e, talora, persino la forza magica. Ma come si acquisisce questa capacità? Quali sono i meccanismi che ci permettono di capire un discorso o di sostenere una conversazione? Questo libro mostra il funzionamento del linguaggio e i processi cognitivi che ne sono alla base, ripercorrendo le fasi dell'apprendimento, della comprensione, della parola e della lettura, fino a descrivere i disturbi che possono colpirlo. Ma, al di là delle malattie, alcune imperfezioni nell'uso possono diventare una risorsa: il linguaggio infatti non è solo strumento capace di definire con precisione oggetti e situazioni; la lingua concreta di chi parla può essere ambigua e allusiva, sfumata e vaga come talora è la realtà umana.

Lo sviluppo sostenibile
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lanza, Alessandro

Lo sviluppo sostenibile

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: La vita della terra e la sopravvivenza dei suoi abitanti sono legate alla soluzione di un problema molto complesso: per sostenere il peso della crescita demografica e accrescere il benessere, gli uomini utilizzano le risorse naturali, ma se questo sfruttamento non verrà regolato, la terra progressivamente impoverirà, a causa di stili di vita sempre più inquinanti. Per ricomporre il difficile mosaico dello sviluppo sostenibile, occorre conoscerne tutti gli aspetti e ricercare soluzioni globali capaci di soddisfare le necessità degli uomini di oggi e di domani. Questo libro, oggi riproposto in una nuova edizione, offre al lettore una utile panoramica del problema.

Storia dell'aborto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Galeotti, Giulia

Storia dell'aborto

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Nell'antichità l'aborto era fondamentalmente una questione di donne, così come lo erano la gravidanza e il parto. Date le scarse conoscenze mediche, il feto era considerato una sorta di appendice del corpo della madre, la sola del resto che poteva testimoniare di essere incinta. Così, nel mondo greco-romano l'aborto era perseguibile solo nei casi in cui ledeva un interesse maschile. E' il cristianesimo che per primo equipara l'aborto all'omicidio, ma ci vorranno secoli per codificare il momento in cui avviene l'animazione del feto. Tra Sei e Settecento il feto acquista una sua autonomia, grazie alle acquisizioni scientifiche, e, dopo il 1789, entra nella sfera pubblica. Lo stato privilegia la vita del futuro cittadino, lavoratore e soldato, rispetto a quella della madre punendo severamente l'aborto. Dopo la nuova inversione di rotta operata dal movimento femminista e dalla depenalizzazione dell'aborto, oggi molti segnali ci dicono che qualcosa sta ancora cambiando: una questione di tutti, donne e uomini?

Il cambiamento climatico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lanza, Alessandro

Il cambiamento climatico

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Il clima e l'uomo che lo influenza, determinandone – in parte – le trasformazioni, sono i protagonisti della storia raccontata in questo volume. La storia è semplice: una serie di comportamenti legati a scelte umane (uso di energia fossile e deforestazione) contribuisce all'aumento delle concentrazioni dei gas serra nell'atmosfera e, quindi, all'accentuazione del cosidetto "effetto serra". Il risultato è che la temperatura media del pianeta sta salendo e, soprattutto, che gli eventi climatici estremi sono sempre più frequenti. Per contrastare tutto ciò, i vari paesi del mondo stanno concordando delle strategie di intervento che, tuttavia, impongono dei costi economici o possono essere in contrasto con i programmi di sviluppo dei paesi non industrializzati. Il finale della storia, come ci mostra questo volume, chiaro e ben documentato, dipende da noi, da come sapremo e vorremo difendere quel bene comune che è l'ambiente.

Gli immigrati in Italia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Colombo, Asher - Sciortino, Giuseppe

Gli immigrati in Italia

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Chi sono gli stranieri presenti oggi in Italia? Quando hanno cominciato ad arrivare? Da dove e per quali ragioni? Come viene regolata la loro presenza? Cosa fanno e come vivono? L'immigrazione è un fenomeno complesso: esso si inserisce in un processo più ampio che ha coinvolto in tempi diversi tutti i paesi dell'Europa occidentale - e attualmente anche dell'Europa orientale - e che, negli ultimi decenni, ha reso gli immigrati una presenza stabile nel nostro paese. Gli autori sgombrano il campo da stereotipi e pregiudizi e, dopo aver ricostruito il quadro delle politiche migratorie passate e presenti del nostro paese, tratteggiano i contorni di una realtà composita destinata ad incidere sempre di più su tutti gli aspetti della nostra vita economica e sociale. Infine, attraverso l'analisi di sondaggi e delle voci dei media, mostrano come l'atteggiamento degli italiani in proposito sia in continua evoluzione e molto meno scontato di quanto di solito non venga riconosciuto.

Il governo delle democrazie
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Barbera, Augusto - Fusaro, Carlo

Il governo delle democrazie

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Anche le forme di governo hanno una loro storia, un albero genealogico attraverso cui riconoscere le diverse famiglie e la loro discendenza. Tutto cominciò in Inghilterra, dove tra '600 e '700 prese forma il sistema parlamentare, il modello di tutti i successivi modelli. Poi gli "inglesi" d'America, volendo imitare la loro madrepatria, finirono per inventare un modello alternativo, la forma di governo presidenziale. Molti anni dopo, in Francia, nel corso di una difficile transizione, si affermò un terzo modello, quello semipresidenziale. E in Italia, dallo Statuto albertino in poi, come sono andate le cose? Questo volume, aggiornato in ogni sua parte e in particolare sui recenti sviluppi in Francia e nel nostro paese, ricostruisce la storia e illustra la tipologia delle principali forme di governo democratiche.

Creatività e innovazione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Legrenzi, Paolo

Creatività e innovazione

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Le nuove idee hanno da sempre accompagnato la creazione artistica e le scoperte scientifiche. Oggi sono divenute essenziali anche per i brevetti, i marchi, le nuove forme di comunicazione, in breve per tutto ciò che costituisce un vantaggio competitivo per un paese. In passato l'attenzione era concentrata sui picchi di creatività individuale, oggi stanno diventando altrettanto rilevanti gli scenari collettivi, dalle imprese alle nuove tecnologie, che producono innovazione. Ma come nascono le nuove idee? Quali sono i processi mentali che le generano? Ci sono ambienti più o meno favorevoli? E, per finire, si può imparare ad essere creativi? Muovendosi fra arte contemporanea, conquiste della scienza e invenzioni che hanno cambiato la nostra vita quotidiana, uno psicologo racconta una delle più belle avventure della mente umana.

La Corte costituzionale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Celotto, Alfonso

La Corte costituzionale

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Un giudice che ha il potere di controllare e annullare le leggi del Parlamento. Un giudice che, in caso di contrasti fra un ministro e il governo o fra una Regione e lo Stato, decide chi ha ragione. Organo fondamentale nel sistema di garanzie previsto dalla nostra Costituzione, la Corte costituzionale è un giudice molto particolare, in quanto nasce dall'esigenza di garantire che tutti, compreso il legislatore, rispettino la Costituzione. Tuttavia, la Corte non è solo un "tutore", ma anche un "motore": infatti, puntualmente, nel corso dei suoi quasi cinquant'anni di vita ha contribuito in maniera decisiva a promuovere la piena attuazione del dettato costituzionale. Questo volume, oltre a fornire un quadro dei modelli di giustizia costituzionale nel mondo e delle vicende istitutive della Corte costituzionale in Italia, ne descrive con chiarezza struttura e funzioni, dal controllo della costituzionalità delle leggi alla risoluzione dei conflitti fra gli organi di vertice dello Stato, al giudizio delle accuse contro il presidente della Repubblica, all'ammissibilità del referendum abrogativo.

L'induismo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Franci, Giorgio Renato

L'induismo

Il Mulino, 24/11/2010

Abstract: Realtà molteplice e multiforme, in cui coesistono le più diverse posizioni, l'induismo è più una cultura in senso antropologico che una religione: non si rifà a un fondatore originario, reale o mitico, non ha un contenuto dottrinale unitario, né una chiesa, né dogmi. Del resto gli induisti preferiscono parlare di "sanatana dharma", la legge eterna dell'universo, piuttosto che di religione. A questo mondo, affascinante e misterioso, in cui molti concetti per noi fondamentali, come quelli di tempo e di natura, acquistano significati diversi, è dedicato questo libro.

Invecchiare
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Scortegagna, Renzo

Invecchiare

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Un numero di anziani con più di 65 anni superiore a quello dei giovanissimi con meno di 15, una speranza di vita - 78 anni per gli uomini e 84 per le donne - superiore alla media europea e tra i valori più elevati del mondo: due dati, negativo il primo ma decisamente positivo il secondo, che inquadrano perfettamente la situazione italiana e i profondi mutamenti, non solo culturali, che ne derivano. La seconda edizione aggiornata del volume insiste proprio su questi aspetti, rimettendo in discussione l'approccio medico, il sistema assistenziale, la politica del lavoro, l'organizzazione sociale e l'immagine stessa della vecchiaia. Un "invecchiare vivendo" che non corrisponde all'idea statica di un tempo, né al giovanilismo a tutti i costi, ma può essere una risorsa per gli altri e coincidere con la riappropriazione di sé.

La ricchezza degli italiani
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cannari, Luigi - D'Alessio, Giovanni

La ricchezza degli italiani

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: In Italia - che pure non è tra i paesi con più elevata disuguaglianza - i 10 individui più ricchi posseggono più risorse economiche dei circa 3 milioni di individui più poveri. Molte sono le questioni di natura economica e politica che tale divario solleva. Quanta parte della ricchezza di un individuo deriva dal suo impegno e quanta invece è frutto del caso? Quanto contano eredità e origini sociali? E' giusto che lo Stato si preoccupi di redistribuire la ricchezza o non dovrebbe piuttosto assicurare a ciascuno le stesse opportunità? Gli autori affrontano questi aspetti illustrando dimensione, composizione e distribuzione della ricchezza in Italia, dal dopoguerra sino agli anni più recenti, caratterizzati dalla percezione di un impoverimento e dalle difficoltà delle giovani generazioni. Offrono infine spunti di riflessione sugli interventi che possono favorire una maggiore uguaglianza dei punti di partenza.

L'economia europea
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Guerrieri, Paolo - Padoan, Pier Carlo

L'economia europea

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: La crisi globale pone sfide inedite all'Europa e richiede un convinto rilancio del processo di integrazione. Il volume guarda all'economia europea da una duplice prospettiva: la prima parte ripercorre le principali tappe dell'integrazione e delinea le caratteristiche e il funzionamento del modello economico e sociale europeo; la seconda ricostruisce l'intreccio dei fattori che hanno portato alla grave crisi internazionale e ne valuta l'impatto sul futuro dell'integrazione. Nel nuovo scenario mondiale, è solo attraverso la definizione di una politica economica adeguata al suo rango di potenza globale che l'Europa potrà rilanciare la crescita all'interno e affrontare le sfide che l'attendono.

La Kabbalah
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Israel, Giorgio

La Kabbalah

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: La Kabbalah - che in ebraico vuol dire "ricezione" - è il complesso delle dottrine esoteriche e mistiche dell'ebraismo. Essa mira a creare un contatto più diretto e più intimo col divino, reso possibile attraverso un disvelamento che segue molteplici vie: dall'analisi delle Sacre Scritture, la Torah, per scoprire il significato recondito e profondo delle narrazioni in essa contenute, fino alle pratiche di elevazione estatica volte ad avvicinare la presenza divina. La Kabbalah, che ha avuto un ruolo determinante nello sviluppo delle concezioni del messianismo e della redenzione nella storia del pensiero religioso ebraico, ha lasciato un imponente corpus letterario che, da poco più di mezzo secolo, è stato riscoperto ed è oggetto di edizioni critiche rigorose. Scopo di questo volume è esporre in modo semplice e accessibile i capisaldi del pensiero kabbalistico nella sua evoluzione storica, mettendone in luce le molteplici interazioni con il pensiero religioso, filosofico e scientifico europeo.

La Banca mondiale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Magnoli Bocchi, Alessandro - Piazza, Matteo

La Banca mondiale

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Con un bilancio di 280 miliardi di dollari e più di 10.000 dipendenti, la Banca mondiale è l'istituzione leader nella lotta alla povertà, eppure molti la accusano di aggravare il divario tra paesi ricchi e paesi poveri. Poche istituzioni scontano una percezione pubblica così distante dalla loro "missione". A cosa si deve questo scarto? Alla mancanza di informazione sul suo operato? All'inadeguatezza della Banca di fronte a un contesto mondiale in rapida evoluzione? O al prevalere, nella sua agenda, di interessi diversi da quelli dei paesi più poveri? In questo volume la storia, gli obiettivi, il funzionamento, e - attraverso esempi concreti - i successi, i limiti, le ipotesi di riforma della principale istituzione internazionale nel campo dello sviluppo.

Gli ebrei
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Stefani, Piero

Gli ebrei

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: La storia degli ebrei è ricca di paradossi: è profondamente segnata dalla religione, ma comprende anche un'anima "laica"; è caratterizzata dall'aspirazione all'unità, ma ha sempre conosciuto divisioni e separazioni interne; è un susseguirsi di persecuzioni, che tuttavia non hanno piegato la forte identità collettiva di quel popolo. Attraverso la religione e i riti, le tradizioni, le vicende storiche, il libro, qui presentato in una nuova edizione, spiega le ragioni della specificità ebraica e ne indica il grande contributo recato allo sviluppo della cultura occidentale.

Storia della vita sulla Terra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sardella, Raffaele

Storia della vita sulla Terra

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Sin dalla comparsa della vita sulla Terra, circa 3,6 miliardi di anni fa, è esistita una stretta connessione fra le trasformazioni del pianeta e l'evoluzione degli organismi viventi che hanno popolato i continenti. In alcuni momenti la vita è stata anche sul punto di scomparire dalla Terra, ma a queste fasi di cosiddette crisi biologiche ne sono seguite altre di esplosione evolutiva e diffusione di specie nuove. Il volume ripercorre le tappe principali di questa lunga storia: dalla diffusione degli organismi pluricellulari nei mari alla conquista delle terre emerse da parte delle piante, dal dominio dei rettili fino all'avvento delle faune moderne e di "Homo sapiens".

La giustizia penale internazionale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zappalà, Salvatore

La giustizia penale internazionale

Il Mulino, 20/10/2010

Abstract: Deportazioni, torture, pulizia etnica, esecuzioni di massa: solo nel XX secolo la comunità internazionale ha progressivamente elaborato norme per affermare che certi comportamenti sono crimini e per disporre la punizione dei responsabili. Con il trattato di Roma del 1998, che ha istituito la Corte penale internazionale (Cpi), è sorta la speranza che un tribunale permanente possa punire gli autori di questi crimini gravissimi. L'autore del volume illustra tutto il percorso che, a partire dal processo di Norimberga, ha condotto al passaggio da una logica di emergenza alla istituzionalizzazione della giustizia penale internazionale. Si sofferma poi sul ruolo della Cpi, che interverrà ogniqualvolta i giudici nazionali non siano in grado o non vogliano punire i responsabili di crimini internazionali. Non tutti gli Stati ne hanno ancora accettato la competenza, ma certo è che rimanerne fuori significa sfidare il progresso dell'umanità e il rafforzamento degli strumenti di tutela dei diritti fondamentali.