Entra in MediaLibraryOnLine (MLOL)

Accedi gratuitamente a e-book, quotidiani, riviste, musica e a molte altre risorse consultabili on line, scaricabili liberamente o in prestito elettronico. 

  • Username e password per l'accesso sono le medesime rilasciate con la tessera delle Biblioteche civiche torinesi.  
  • Il prestito degli e-book scaricabili è limitato a 2 (due) al mese solare per utente e ha una durata di 14 giorni.

Leggi la guida all'uso.

CHIUSURA DEL PRESTITO INTERBIBLIOTECARIO DEGLI E-BOOK
A partire da oggi, 21/12/2016, non e' piu' possibile il prestito degli e-book di altre biblioteche mediante il Prestito Interbibliotecario Digitale (PID).

Cerca un e-book scaricabile da MLOL o sfoglia la lista delle novità

Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 865 documenti.

Mostra parametri
Zanna Bianca
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

London, Jack

Zanna Bianca

Giunti Junior, 20/07/2010

Abstract: Un classico straniero della narrativa per i ragazzi, un testo di qualità perché affidato, per la traduzione, ad Anna Banti, scrittrice di grande fama ed esperienza. Zanna Bianca è uno dei capolavori di Jack London in cui un lupo entra in scena attraverso i confini che dividono i lupi dai cani. Ma il vero protagonista di questo romanzo è l'amore, il sentimento che fa nascere nel cuore oscuro del lupo l'istintivo patto di fedeltà all'uomo buono e comprensivo. Titolo originale: White fang.

La freccia nera
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Stevenson, Robert Louis

La freccia nera

Giunti Junior, 31/07/2010

Abstract: Un classico straniero della narrativa per i ragazzi, un testo di qualità perché affidato, per la traduzione, a Maria Pace Ottieri, scrittrice contemporanea di grande fama ed esperienza. Le vicende de La Freccia Nera si svolgono in Inghilterra al tempo della Guerra delle due Rose (1455-1485) e si intrecciano con quelle del giovane Dick Shelton. Il protagonista attraversa, con audacia e ingenuità, ogni sorta di avventura: uccisioni, naufragi, fughe, sanguinose battaglie, incontri folgoranti e un grande amore destinato a trionfare dopo mille ostacoli. Titolo originale: The black arrow.

Una ragazza e 11 magliette
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Montanari, Pieffe

Una ragazza e 11 magliette

Giunti Junior, 31/07/2010

Abstract: Una scritta per maglietta (e quasi una per capitolo) nella fantastica storia di Silvia e della sua vacanza a casa della nonna. Le magliette, tanto per cominciare, non sono sue, ma della mamma, che è rimasta in città a lavorare, ma che dovrebbe raggiungerla. C'è stato uno scambio di valigie, e ora Silvia non ha altro da mettersi se non 11 magliette con delle scritte a pennarello sopra: che roba! E poi c'è nonna Goffreda, che quanto ad antipatia (basterebbe il nome!) ne ha da vendere. Neanche camuffata Silvia potrebbe passare per la sua nipote ideale: è una combinaguai scatenata e manesca e alla nonna piacciono invece i tipi alla Miranda (la nipote della sua amica Maria Concetta): bionde, educatine e snob. Che resta da fare se non ricambiare l'antipatia della nonna?

Le ventisette valige di Ennesimo Quaranta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Comini, Claudio - Minneci, Orazio

Le ventisette valige di Ennesimo Quaranta

Giunti Junior, 05/08/2010

Abstract: Matt Cavallo, nonostante il suo ridicolo assistente Ciro, è un investigatore coi fiocchi: panama in testa, innamoramento facile e intuito eccezionale. Questa volta ha un incarico superdollaroso che lo porta in giro per mezzo mondo, alle calcagna del ragioniere Ennesimo Quaranta e delle sue misteriose ventisette valige. E tra una scazzottata, un inseguimento mozzafiato (qui i taxi vanno come missili!) e una dozzina di travestimenti forzati, facciamo la conoscenza con la mitica e gigantesca Cornelia! Vincitore Premio Bancarellino 2002.

Racconti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Musset, Alfred de

Racconti

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: Per rileggere con pacato giudizio questi tre racconti di Alfred De Musset (1810-1857), Le due amanti, Federico e Berneretta, Mimì Pinson, conviene ritornare ai giorni del romanticismo francese, quando il poeta appena diciottenne, vide comparire il suo primo volume di versi nelle vetrine delle librerie. Tutti gli elementi di un'epoca letteraria vi sono compendiati, abilmente rielaborati e amabilmente satireggiati. C'è la coscienza dell'uomo che soffre perché ha creduto e crede ancora nell'amore e c'è l'arguzia del narratore che vuol scherzare sugli amori giovanili e su come vengono narrati dagli scrittori del suo tempo. Nelle Due amanti De Musset descrive sé stesso traviato dalla leggerezza e dall'incostanza delle passioni. In Federico e Berneretta vi sono presenti i temi della Signora delle Camelie, tenuti entro i limiti d'una realtà più schietta. In Mimì Pinson, si prelude alla Bohème, con uno schizzo, un profilo, un accenno elegante ed insieme commovente. L'universo femminile è centrale in tutti questi racconti, caratterizzato dall'autore, anche nella corruzione, sempre come il ruolo migliore.

Uomini rappresentativi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Emerson, Ralph Waldo

Uomini rappresentativi

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: In questo volume Ralph Waldo Emerson (1803-1882) scolpisce i ritratti dei "suoi" eroi preferiti: Platone, il compagno unico della sua adolescenza, Swedenborg, che lo aveva entusiasmato per tanto tempo, Napoleone, il colosso della sua giovinezza, Goethe, il compagno di pensiero quando raggiungeva la serenità olimpica, Shakespeare, il gigante della poesia inglese. In questi ritratti però, Emerson cerca sempre sé stesso e tenta continuamente di dipingersi. La sua sete d'unità si riflette nell'entusiasmo con cui parla di Platone e Swedenborg, i suoi dubbi sono ravvisabili nel ritratto di Montaigne, la sua filosofia è evidente nella critica che fa di Swedenborg ed infine il suo puritanesimo viene a galla quando si occupa della vita e del pensiero di Goethe.

La più bella storia del mondo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kipling, Rudyard

La più bella storia del mondo

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: Rudyard Kipling (1865-1936), premio Nobel per la Letteratura nel 1907, è ricordato per i suoi romanzi più popolari e famosi come Kim e Il Libro della Giungla. Questo volume raccoglie alcuni fra gli ultimi racconti dello scrittore, poco conosciuti e trascurati, ma in realtà molto importanti soprattutto per l'influenza avuta in autori successivi come per esempio Borges. L'uomo e la sua esistenza, riappaiono sotto una nuova forma di scrittura, dove la storia non procede a volte in maniera lineare ma in modo ellittico, dove l'odio e la fraternità religiosa degli uomini si intrecciano fra loro, in storie a cui fa sempre da sfondo la società indiana, dove lo scrittore era nato, ed il suo intrecciarsi con la civiltà ed i valori occidentali.

Paradigmi edipici. Letture teatrali settecentesche
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Merola, Valeria

Paradigmi edipici. Letture teatrali settecentesche

Sette Città, 12/12/2010

Abstract: Attraverso l'analisi di alcuni testi teatrali settecenteschi, scelti come particolarmente rappresentativi, il libro propone un'interpretazione del mito edipico, nel suo adeguarsi alle differenti concezioni del tragico. Osservando il paradigma nelle sue variazioni, lo studio si concentra sull'evoluzione della prospettiva di colpevolezza del protagonista, dalla sostanziale assoluzione sofoclea fino alla condanna sempre più decisa della modernità. All'imporsi della vicenda incestuosa sul parricidio corrisponde anche il passaggio dalla tragedia politica ad una di stampo più intimista, nella quale conquista spessore drammaturgico una dimensione sentimentale e onirica. Ad un capitolo introduttivo, volto a misurare la portata del mito nella letteratura cinque-seicentesca italiana in relazione alle teorie del tragico, seguono quattro letture di testi teatrali che propongono soluzioni innovative nella tradizione. 

La Santa Sede e l'emigrazione dall'Europa centro-orientale negli Stati Uniti tra Otto e Novecento
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sanfilippo, Matteo

La Santa Sede e l'emigrazione dall'Europa centro-orientale negli Stati Uniti tra Otto e Novecento

Sette Città, 18/08/2010

Abstract: Questo volume nasce dalla quasi contemporanea scoperta dell'importanza dell'emigrazione dall'Europa centro-orientale e della massa di documenti relativi a questo fenomeno negli archivi della Santa Sede. Esplorare i secondi alla luce della prima è stata quindi una mossa naturale, anche grazie a precedenti sondaggi.

La strage degli Ugonotti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mérimée, Prosper

La strage degli Ugonotti

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: Questo romanzo storico di Prosper Mérimée (1803-1870), noto anche con il titolo Cronaca del Regno di Carlo IX è ambientato nel 1572, anno del tragico eccidio degli ugonotti in Francia nella "notte di San Bartolomeo"del 24 di agosto. La storia narra le vicende di due fratelli, uno cattolico, riservato e fedele alla corona, l'altro protestante, più spavaldo ed amante delle avventure galanti, che si incontrano e si separano diverse volte, a causa delle inquietudini sociali e delle dispute religiose della Francia del sedicesimo secolo, ognuno alla ricerca del proprio destino, fra battaglie, amori e crisi di coscienza, che sembrano non avere mai fine. Il romanzo, anche se ambientato in un epoca lontana, risulta molto attuale, soprattutto per i contrasti sociali e religiosi che mette in risalto, per l'analisi della difficoltà dei rapporti fra fedi e convinzioni differenti, filtrate attraverso l'animo e la psicologia dei personaggi.

Dizionario degli artisti abruzzesi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bindi, Vincenzo

Dizionario degli artisti abruzzesi

REA Multimedia, 23/08/2010

Abstract: Vincenzo Bindi, studioso abruzzese autore del monumentale volume Monumenti storici ed artistici degli Abruzzi, nel 1883 pubblicò questo affascinante Dizionario degli Artisti Abruzzesi, in cui riportò in ordine alfabetico tutti i pittori, scultori, architetti, maestri di musica, fonditori, cesellatori e figuli più importanti dell'Abruzzo e, grazie ad una minuziosa e documentata ricerca, ne trascrisse per ognuno le opere e le notizie biografiche conosciute a quel tempo. Il presente volume è una ristampa della pubblicazione originale.

Viaggiatori ed emigranti, gli italiani in Nord America
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sanfilippo, Matteo - Pizzorusso, Giovanni

Viaggiatori ed emigranti, gli italiani in Nord America

Sette Città, 12/11/2010

Abstract: Gli avvenimenti degli ultimi anni hanno posto i fenomeni migratori al centro del palcoscenico politico, dando loro una visibilità senza precedenti. Alla luce del nuovo clamore, ma anche di quanto veniva succedendo, gli storici hanno dunque ripensato a un passato improvvisamente tornato a rivivere e hanno elaborato nuovi modi di affrontare la genesi dei fenomeni in questione: è stato così possibile affrontare da nuove angolature e con rinnovata tensione soggetti che apparivano di poco interesse o comunque abusati.

Le tragedie dell'ambizione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hardy, Thomas

Le tragedie dell'ambizione

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: Una delle caratteristiche principali dell'arte narrativa di Thomas Hardy (1840-1928) è quella di ridurre i più ardui problemi dello spirito a poche idee forti ed elementari. I cinque racconti compresi in questa raccolta, La tragedia di due ambizioni, Il veto del figlio, Per sua moglie, L'Ussaro malinconico e Tradizione dell'anno 1804, hanno un unico filo conduttore: l'ambizione. Ma non vista come impulso positivo per ottenere qualcosa nella vita, piuttosto come un demone distruttivo degli affetti e delle relazioni, che non lascia la presa finché il povero malcapitato non si ritrova da solo di fronte ad un'immane tragedia. L'ambizione vista come pulsione che riesce ad evidenziare il contrasto tra la vita ideale desiderata da un uomo e quella reale che gli tocca di vivere.

La figurata scrittura
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Martellini, Manuela

La figurata scrittura

Sette Città, 15/12/2010

Abstract: Vengono qui proposti alcuni percorsi di una scrittura che, nelle sue molteplici sinonimie di annotare, descrivere, osservare, fantasticare, e quant'altro possa comunicare la pluralità di un testo, assume anche il significato di un bene che conserva l'espressione dell'attività umana, dell'ingegno, dell'esperienza. Il punto di partenza di questo viaggio attraverso il documento sono le Marche, da dove per strade, cammini, città, prendono l'avvio verso altre regioni e direzioni i progetti d'arte di Annibal Caro , un poemetto inedito di Luigi Cicconi, i volgarizzamenti dal latino del letterato Ignazio Montanari , le prose del poeta, il più vicino a noi, Vincenzo Cardarelli, l'insocievole viaggiatore, che dietro orme e rovine, errante e senza "nido", racconta la magia della paleontologia, dell'archeologia, dell'architettura, della pittura, di miti e leggende, nel tempo e nello spazio. Una scrittura, quindi, che, trasformandosi attraverso svariati itinerari, assecondando la percezione del mondo e delle cose, si muove per riprodurre idee, contenuti per dare forma a diversi codici artistici e letterari e per diventare anch'essa – la scrittura – un bene culturale.

Poemi (testo inglese a fronte)
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gray, Thomas - Catalini, Paola (a cura di)

Poemi (testo inglese a fronte)

REA Multimedia, 18/08/2010

Abstract: "L'uomo più colto d'Europa". Così veniva definito dai suoi contemporanei Thomas Gray. Nato a Londra il 16 dicembre 1716 e morto a Cambridge il 30 luglo 1771. Visse a Cambridge dove trascorse il suo tempo dedicando lunghe ore allo studio alternate da solitarie passeggiate in campagna. Si teneva in disparte dalla società anche se era una persona d'indole affabile, colta e arguta. Questo volume raccoglie tutti i suoi versi con testo inglese a fronte e traduzione in lingua italiana del 1813. La sua poesia più famosa, Elegy Written in a Country Churchyard, ha ispirato al Foscolo i Sepolcri, creando cadenze che si ritrovano nelle Odi di Keats e soprattutto per primo ha richiamato l'attenzione sul muto eroismo degli umili.

Le novelle della Pescara
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

D'Annunzio, Gabriele

Le novelle della Pescara

REA Multimedia, 01/12/2010

Abstract: Gabriele D'Annunzio pubblicò Le novelle della Pescara nel 1902. Il tema principale di questi racconti sono l'emozioni del popolo e le sue rivolte, non però per descrivere, come accade in Verga, le rivendicazioni sociali ma per studiarne gli stati d'animo, le energie quasi primordiali che vengono sprigionate nel momento della protesta, dal fanatismo della folla alla sorte disperata di molte madri, che finiscono per morire di parto o nel tentativo disperato di vedere un'ultima volta il figlio ormai lontano. Per questo agli occhi di D'Annunzio la rivolta dei contadini non è molto diversa dalla guerra in nome del patrono: ciò che davvero lo affascina è il grande spettacolo delle emozioni collettive, che portano singoli individui ad un livello quasi subumano di ferocia ed aggressività.In questi racconti si può notare da una parte una perfetta padronanza del mezzo espressivo, che riesce a restituire ogni minima emozione dei personaggi, dall'altro una viva curiosità per le emozioni più estreme.

Il difficile cammino della democrazia percorso cronologico attraverso il terrorismo, le stragi e la criminalità organizzata (1945 - 2002)
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Moroni, Ilaria - Venturoli, Cinzia

Il difficile cammino della democrazia percorso cronologico attraverso il terrorismo, le stragi e la criminalità organizzata (1945 - 2002)

Sette Città, 22/09/2010

Abstract: Dal 1945 l'Italia è stata teatro di eventi che, nel loro complesso, sono stati definiti "minacce alla democrazia": terrorismo, stragismo, eversione, violenza politica, mafia e criminalità organizzata hanno scosso profondamente l'Italia interrompendo le vite di migliaia di persone e condizionando lo sviluppo democratico del Paese. Non c'era nessuna guerra o un nemico da combattere, molti sono morti per la democrazia, altri per un ideale, alcuni per caso e altri ancora per nulla. La successione cronologica di questi avvenimenti è imbarazzante soprattutto se si pensa che in molti casi, oltre a non essere mai giunti a una verità giudiziaria, la memoria dei fatti è rimasta imprigionata nella morte facendo dimenticare il ricordo di quelle tante vite spezzate all'improvviso.La cronologia che segue è il risultato di un lavoro di sintesi, sicuramente parziale, che va dal 1945 al 2002. Abbiamo pensato di mettere nella colonna a destra una sintesi degli avvenimenti politici e istituzionali per indicare brevemente il contesto storico in cui questi fatti si sono svoltiAll'avvenimento politico o istituzionale si accostano nella successione temporale i fatti di terrorismo, stragismo e violenza politica e di criminalità organizzata e mafia poi.La selezione dei fatti è stata difficile, ma ci siamo mosse con l'obiettivo di fornire al lettore uno strumento di ricerca e approfondimento utile a comprendere il periodo storico di riferimento.

Amori
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Dossi, Carlo

Amori

REA Multimedia, 01/12/2010

Abstract: Carlo Alberto Pisani Dossi nasce a Zenevredo, in provincia di Pavia, il 27 marzo 1849. Erede di una famiglia di proprietari terrieri, si trasferisce a Milano nel 1861. Legato politicamente a Francesco Crispi, Dossi diviene presto, nel 1870, Console a Bogotá. Sarà poi segretario particolare di Crispi nel 1887, ministro plenipotenziario ad Atene, dove si innamora dell'archeologia, e negli ultimi anni di vita Governatore dell'Eritrea.Dopo la caduta del governo Crispi abbandona la carriera diplomatica per ritirarsi con la moglie e i tre figli nella sua villa di Corbetta. Amori è un'opera originale composta da undici capitoli, con l'ultimo che funge da riepilogo, ognuno dedicato ad un amore indicato anche come cielo, dando così all'opera il fascino d'una struttura dantesca.

Vedere il Pensiero. Breton, Artaud, Tzara
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Blanco, Massimo

Vedere il Pensiero. Breton, Artaud, Tzara

Sette Città, 12/12/2010

Abstract: Visione o racconto? I testi di Breton, Artaud e Tzara non cessano di sollecitare l'immaginazione dei lettori. I saggi di questo volume analizzano alcuni tra i maggiori testi del Surrealismo, cercando di ricostruire la coerenza delle metafore e delle analogie degli autori più attivi dell'Avanguardia francese tra il 1919 e il 1935. Attraverso dei percorsi in parte divergenti e in parte convergenti, emerge un insieme di immagini ricorrenti – il cerchio, la linea, il ventaglio, l'albero, il corpo – elaborate dai tre autori in modi differenti, ma con sullo sfondo alcune preoccupazioni costanti: è possibile vedere il pensiero? Lo si può vedere assumere delle forme riconoscibili? Le forme del pensiero somigliano alle forme della natura? Che rapporto c'è tra corpo e pensiero, tra forme 'pensanti' e movimento?

Con gli occhi chiusi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tozzi, Federigo

Con gli occhi chiusi

REA Multimedia, 01/12/2010

Abstract: Con gli occhi chiusi venne scritto nel 1913 è un racconto di spunto autobiografico. È il primo di una trilogia incentrata sulle vicende di personaggi inetti, incapaci di sottrarsi al proprio destino di rovina. Tutto il racconto è permeato da un grande disincantato ed un lucido realismo. Un'altra costante dell'opera è l'analisi sociale, ma la rappresentazione della realtà storico-sociale è priva di qualsiasi velo ideologico o sociologico. La narrazione è crudamente oggettiva, al punto da risultare in alcuni punti sgradevole. Il pessimismo di Tozzi è radicale: il dolore degli uomini non è il prodotto di un dato momento storico, né proprio di una determinata classe sociale; è il male a dominare il mondo e la natura umana è sopraffatta dagli istinti negativi. Eppure, il suo realismo non è impersonale, la sua visione non è cinica, perché Tozzi partecipa con toccante pietà ai fallimenti dei suoi personaggi.