Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Nomi Catullus, Gaius Valerius
× Lingue Arabo
× Materiale Grafica

Trovati 28305 documenti.

Risultati da altre ricerche: TorinoReteLibri

Player One
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Coupland, Douglas

Player One

Cornerstone Digital, 20101031

Abstract: A real-time five-hour story set in an airport cocktail lounge during a global disaster. Five disparate people are trapped inside: Karen, a single mother waiting for her online date; Rick, the down-on-his-luck airport lounge bartender; Luke, a pastor on the run; Rachel, a cool Hitchcock blonde incapable of true human contact; and finally a mysterious voice known as Player One. Slowly, each reveals the truth about themselves while the world as they know it comes to an end.In the tradition of Kurt Vonnegut and J.G. Ballard, Coupland explores the modern crises of time, human identity, society, religion and the afterlife. The book asks as many questions as it answers and readers will leave the story with no doubt that we are in a new phase of existence as a species - and that there is no turning back.

Girl on the Cliff
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Riley, Lucinda

Girl on the Cliff

Penguin, 20111027

Abstract: The beautiful family drama from the international bestselling author of Richard & Judy pick The Butterfly Room and The Seven Sisters series'A beautiful story, brilliantly woven through generations' 5***** Reader Review'Stunning, enchanting, evocative . . . You can feel the wind in your hair' 5***** Reader Review'Takes you on a journey . . . Beautifully written' 5***** Reader Review________ How did a secret from 1914 cause a century of heartache? . . . After a devastating loss, Grania Ryan returns home to Ireland and the arms of her loving family. There, she meets young Aurora while walking along the cliffs. Mysteriously drawn to her, Grania discovers that the histories of their families are strangely and deeply entwined. From a bittersweet romance in wartime London, to a troubled relationship in contemporary New York, the two families, past and present, have been entangled for a century. Can Aurora help Grania understand the past, and change her future? Haunting, intriguing and deeply moving, The Girl on the Cliff tells of the triumph of hope over loss.________ Praise for Lucinda Riley 'Thoroughly addictive storytelling with a moving, emotional heart' Dinah Jefferies 'A brilliant page-turner' Daily Mail 'An absolutely fantastic storyteller' Katherine Webb 'Brilliant escapism' Red

Cartel
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Winslow, Don

Cartel

Cornerstone Digital, 20150625

Abstract: __________________________From the bestselling author of the acclaimed The Power of the Dog comes The Cartel, a gripping true-to-life epic, ripped from the headlines, spanning the past decade of the Mexican American drug wars.It s 2004. DEA agent Art Keller has been fighting the war on drugs for thirty years in a blood feud against Adan Barrera, the head of El Federaci n, the world s most powerful cartel, and the man who brutally murdered Keller s partner. Putting Barrera away costs Keller dearly the woman he loves, the beliefs he cherishes, the life he wants to lead.Then Barrera gets out, determined to rebuild the empire that Keller shattered. Unwilling to live in a world with Barrera in it, Keller goes on a ten-year odyssey to take him down. The Cartel is a true-to-life story of power, corruption, revenge, honour and sacrifice, as one man tries to face down the devil without losing his soul.__________________________'Sensationally good' LEE CHILD'Tense, brutal, wildly atmospheric, stunningly plotted' JAMES ELLROY'A gut-punch of a novel... an absolute must-read' HARLAN COBEN

Information
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Amis, Martin

Information

Vintage, 20101223

Abstract: Once close friends, writers Gwyn Barry and Richard Tull now find themselves in fierce competition.While Tull has spiralled into a mire of literary obscurity and belletristic odd jobs, Barry s atrocious attempts at novels have brought him untold success. Prizes, prestige and wealth abound, and from far below Tull can only watch, stewing in torment. Until, that is, resentment turns to revenge. Consumed by the question of how one writer can really hurt another, Tull s quest for an answer will unleash increasingly violent urges on both writers lives. A funny, vicious portrait of literary London Evening Standard

Celestial Bodies
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Alharthi, Jokha

Celestial Bodies

Sandstone Press, 20180621

Abstract: Winner of the Man Booker International Prize 2019!Winner of the 2010 Best Omani Novel Award!Celestial Bodies is set in the village of al-Awafi in Oman, where we encounter three sisters: Mayya, who marries Abdallah after a heartbreak; Asma, who marries from a sense of duty; and Khawla who rejects all offers while waiting for her beloved, who has emigrated to Canada. These three women and their families witness Oman evolve from a traditional, slave-owning society slowly redefining itself after the colonial era, to the crossroads of its complex present.Elegantly structured and taut, Celestial Bodies is a coiled spring of a novel, telling of Oman's coming-of-age through the prism of one family's losses and loves.

China in Drag
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bristow, Michael

China in Drag

Sandstone Press, 20170921

Abstract: Approaching the end of his five year stint as a BBC journalist in Beijing, Michael Bristow decided he wanted to write about the country's modern history. To assist him he asked for the help of his language teacher. It came as a surprise though, to learn that the teacher was also a cross-dresser.

Runaway
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Munro, Alice

Runaway

Vintage, 20131021

Abstract: **Winner of the Nobel Prize in Literature**The matchless Munro makes art out of everyday lives in this exquisite short story collection. Here are men and women of wildly different times and circumstances, their lives made vividly palpable by the nuance and empathy of Munro's writing. Runaway is about the power and betrayals of love, about lost children, lost chances. There is pain and desolation beneath the surface, like a needle in the heart, which makes these stories more powerful and compelling than anything she has written before.Winner of the Man Booker International Prize 2009.

Painted House
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Grisham, John

Painted House

Cornerstone Digital, 20100421

Abstract: _______________________________________The hill people and the Mexicans arrived on the same day. It was a Wednesday, early in September 1952. The Cardinals were five games behind the Dodgers with two weeks to go, and the season looked hopeless. The cotton, however, was waist high to my father, almost over my head, and he and my grandfather could be heard before supper whispering words that were seldom heard. It could be a &quote;good crop.&quote; In rural Arkansas, seven-year-old farm boy Luke Chandler lives in the cotton fields with his parents and grandparents in a little house that's never been painted. The Chandlers farm eighty acres that they rent, not own, and when the cotton is ready they hire a truckload of Mexicans and a family from the Ozarks to help harvest it. For six weeks they pick cotton, battling the heat, the rain, the fatigue, and sometimes each other. As the weeks pass Luke sees and hears things no seven-year-old could possibly be prepared for, and finds himself keeping secrets that not only threaten the crop but will change the lives of the Chandlers forever.A Painted House is a moving story of one boy's journey from innocence to experience, drawn from the personal experience of legendary legal thriller author John Grisham._______________________________________ A master at the art of deft characterisation and the skilful delivery of hair-raising crescendos' Irish Independent'John Grisham is the master of legal fiction' Jodi Picoult'The best thriller writer alive' Ken Follett John Grisham has perfected the art of cooking up convincing, fast-paced thrillers Telegraph Grisham is a superb, instinctive storyteller The Times Grisham's storytelling genius reminds us that when it comes to legal drama, the master is in a league of his own. Daily Record Masterful when Grisham gets in the courtroom he lets rip, drawing scenes so real they're not just alive, they're pulsating Mirror A giant of the thriller genre TimeOut

Swing Low
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Toews, Miriam

Swing Low

Faber & Faber, 20130820

Abstract: One morning Mel Toews put on his coat and hat and walked out of town, prepared to die. A loving husband and father, faithful member of the Mennonite church, and immensely popular schoolteacher, he was a pillar of his close-knit community. Yet after a lifetime of struggle, he could no longer face the darkness of manic depression. With razor-sharp precision,Swing Low tells his story in his own voice, taking us deep inside the experience of despair. But it is also a funny, winsome evocation of country life: growing up on farm, courting a wife, becoming a teacher, and rearing a happy, strong family in the midst of private torment. A humane, inspiring story of a remarkable man, father, and teacher.

Fiordicotone
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Casadio, Paolo

Fiordicotone

Manni, 10/01/2022

Abstract: Nel giugno del 1945 Alma, ebrea, ritorna da Auschwitz a Lugo di Romagna.Di tutta la famiglia è l'unica sopravvissuta al lager: la sua bellezza l'ha salvata, ma anche condannata alla vergogna e alla colpa.L'unico motivo che la tiene salda è ritrovare la figlia Velia, una bimba di cinque anni detta Fiordicotone, nascosta da uno sconosciuto al momento dell'arresto. Il lungo viaggio di ritorno di Alma si dipana dalla Polonia alla Romagna passando per la Svizzera. L'ingresso in Italia svela un Paese devastato dal conflitto e dalle contraddizioni successive alla fine della guerra.A Lugo Alma non trova più nessuno della comunità ebraica, e anche la sua casa è stata sequestrata e venduta. Un intraprendente parroco, un truffatore redento e un maresciallo dei carabinieri tormentato dai rimorsi l'accompagnano nella ricerca di Fiordicotone.È la storia di una madre che cerca disperatamente sua figlia, una donna che tenta di ritrovare la propria identità; un romanzo che racconta il rientro dai campi di sterminio dei deportati italiani, un tuffo nell'Italia appena liberata.

Dossier foibe
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Scotti, Giacomo - Collotti, Enzo - Di Francesco, Tommaso

Dossier foibe

Manni, 10/01/2022

Abstract: La vicenda delle foibe inizia già con la Prima guerra mondiale, quando la Venezia Giulia è annessa all'Italia e lo Stato italiano, prima monarchico e poi fascista, opera una vera persecuzione nei confronti degli slavi che vi abitano, seminando odio e desiderio di vendetta.Con la Seconda guerra mondiale la tensione cresce, fino ad arrivare all'ondata di violenza dopo la firma dell'armistizio, l'8 settembre '43: in Istria e in Dalmazia i partigiani jugoslavi di Tito si vendicano contro i fascisti che, nell'intervallo tra le due guerre, hanno amministrato quei territori con durezza, imponendo un'italianizzazione forzata e reprimendo e osteggiando le popolazioni slave locali.Senza sminuire i massacri delle donne e degli uomini finiti nelle foibe, certo negli ultimi anni c'è stata una strumentalizzazione (e un uso non corretto dei numeri) per restituire legittimità al fascismo. Come dimostra l'accostamento della Giornata del Ricordo, per onorare le vittime delle foibe, con il Giorno della Memoria per quelle della Shoah.Giacomo Scotti, basandosi su documenti di prima mano, a cominciare da quelli fascisti dell'epoca, fornisce nuovi strumenti per interpretare gli eventi istriani del settembre-ottobre 1943, fra la capitolazione dell'Italia e l'occupazione tedesca dell'Istria. Attraverso un esame rigoroso, disegnandone l'esatta dimensione storica, Scotti colloca la tragedia delle foibe nel drammatico contesto della Seconda guerra mondiale e della Venezia Giulia. Scrive Scotti: "Per me è grave anche la morte di un solo uomo. Invece la verità storica è un'altra cosa. E quella va ristabilita".

Chiedimi dove andiamo. Come raccontare Auschwitz ai giovani viaggiando sui treni della memoria
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bissaca, Elena

Chiedimi dove andiamo. Come raccontare Auschwitz ai giovani viaggiando sui treni della memoria

Manni, 10/01/2022

Abstract: Con l'istituzione ufficiale nel 2000 del Giorno della memoria, l'Europa ha scelto di affermare la centralità della Shoah come rappresentazione di un passato comune sul quale edificare la propria identità. È stato un passo fondamentale, ma con il trascorrere del tempo si corre sempre più il rischio che il 27 gennaio si svuoti di significato, venga banalizzato, e che "andare ad Auschwitz" si trasformi in "turismo dell'orrore". Partendo dall'esperienza ventennale dei treni della memoria, sui quali le scolaresche (e non solo) vanno a visitare i campi di concentramento, Elena Bissaca ragiona sui modi di preservare e trasmettere la memoria ai giovani interrogandosi sul senso e l'efficacia delle iniziative di celebrazione.Anche attraverso le loro testimonianze, Bissaca racconta come ragazze e ragazzi d'Italia vivono e recepiscono i discorsi sul passato, in che modo affrontano l'esperienza del viaggio e poi la ordinano e interiorizzano all'interno del proprio vissuto. E fornisce delle indicazioni per affrontare al meglio il lavoro attorno al 27 gennaio evitando di cadere nel voyeurismo, di anestetizzarsi davanti alla tragedia dei campi di sterminio, o di leggerla come unicum del Male perdendo dunque l'occasione che ci parli anche dell'oggi. Ne viene fuori un testo di educazione alla memoria, una riflessione su come la memoria possa costituire un sistema di valori e non solo una raccolta di ricordi.

Felicità in questo mondo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cloza, Giuseppe

Felicità in questo mondo

Giunti, 12/01/2022

Abstract: Alla fine, che cosa conta davvero? Per me ciò che conta è amare, essere amato; non avere rimpianti. Bisognerebbe impegnarsi, lavorare per questo, perché tutto il resto passa, sbiadisce come un ricordo che sfugge, anche se lì per lì pensi che non dimenticherai mai; tutto il resto scivola via come una lacrima nella pioggia. Per questo, venti anni fa, ho scritto Felicità in questo mondo: volevo che qualcosa rimanesse. Per aiutare. (Giuseppe Cloza)Come possiamo vivere meglio, appieno, e trovare il senso profondo della nostra esistenza? Come possiamo sentirci felici nonostante i problemi e le preoccupazioni quotidiane? Questo libro cerca di dare qualche risposta a queste domande, di farci vedere la vita da un altro punto di vista, di darci una mano in questi tempi in cui l'incertezza sembra essere l'unica certezza. Che siamo buddisti o meno, alla fine non ha alcuna importanza. L'importante è che possiamo dare e trovare la lifefulness, la felicità in questo mondo. Tutto il resto è secondario. Felicità in questo mondo. Un viaggio alla scoperta del Buddismo e della felicità è stato pubblicato nel settembre del 2001, con il desiderio di fornire un'introduzione utile a chiunque volesse avvicinarsi a questa filosofia di vita. Da allora, grazie al passaparola, è diventato un bestseller e un fenomeno di massa. Oggi, dopo venti anni, esce in una nuova edizione aggiornata.

Il tuo cervello è straordinario. 50 trucchi da mentalista che ti cambieranno la vita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Olicard, Fabien - Morel Fatio, Claire - Rogai, Silvia

Il tuo cervello è straordinario. 50 trucchi da mentalista che ti cambieranno la vita

Giunti, 12/01/2022

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Non te l'hanno mai detto? Eh sì, il tuo cervello è straordinario! Qualche buon consiglio, due o tre accorgimenti... e poi sta a te sviluppare tutto il suo potenziale. In questo libro potrai scoprire esperimenti divertenti e trucchetti per ingannare (benevolmente) gli altri, ma anche piccole abilità che cambieranno la tua vita di tutti i giorni, per esempio come riconoscere se qualcuno sta mentendo, leggere nel pensiero, avvicinare uno sconosciuto, memorizzare un numero di telefono, far passare un'emicrania... Il tuo cervello ha delle risorse che neanche immagini! Questi 50 trucchi infallibili, selezionati dal vastissimo repertorio del mentalista Olicard, ti riveleranno quali sono e come farne buon uso.

E se mi fratturo cosa devo fare?
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Brandi, Maria Luisa

E se mi fratturo cosa devo fare?

Giunti, 12/01/2022

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Le fratture da fragilità sono un tema sempre più al centro dell'attenzione, in Italia e nel mondo. Le previsioni parlano di un'esplosione delle fratture da fragilità nel prossimo decennio, quando i baby boomers raggiungeranno l'età di rischio fratturativo. Questo libro nasce per offrire a tutti un'informazione capillare e accessibile: in caso di frattura, ci aiuta a capire cosa è avvenuto, qual è la causa e, soprattutto, cosa possiamo fare per evitare che accada nuovamente.

Vedere meglio senza occhiali. Esercizi e tecniche fai da te
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Santagostino, Paola

Vedere meglio senza occhiali. Esercizi e tecniche fai da te

Demetra, 12/01/2022

Abstract: Tv, telefonini e monitor ci mettono ogni giorno a dura prova: chi di noi, a fine serata, non ha gli occhi stanchi o arrossati? Per sentirci meglio bastano semplici esercizi quotidiani, preziosi anche per chi non porta gli occhiali. Scopri come salvarti... la vista con questo libro ricco di consigli pratici su ginnastica oculare, alimentazione, rimedi naturali e molto altro!

Grand tour
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mazzocca, Fernando

Grand tour

Giunti, 14/01/2022

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Il fenomeno del Grand Tour inizia a caratterizzare la vita culturale europea già a partire dal XV secolo, per arrivare al suo apice nel Settecento. Si tratta di un viaggio di apprendimento, quasi di iniziazione, che i giovani di buona famiglia compiono in Italia alla ricerca delle vestigia di quelle antiche civiltà di cui la Penisola è stata teatro. Questi novelli pellegrini, al contrario dei loro predecessori medievali che andavano in cerca di reliquie, vogliono arricchire lo spirito e l'intelletto oltre che l'anima, dando luogo a viaggi indimenticabili, a volte avventurosi per chi li compiva. Abbacinati da templi, chiese e città d'arte, ma anche dalle suggestioni di splendidi paesaggi, i rampolli dell'aristocrazia vivono un'esperienza che ha nutrito gli sviluppi dell'arte europea per alcuni secoli, quando l'Italia era un modello.

Grand tour
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mazzocca, Fernando

Grand tour

Giunti, 14/01/2022

Abstract: eDossier: una collana di Art e Dossier. Un artista da leggere, un movimento da conoscere come un racconto, una raccolta di saggi agile e accessibile.Il fenomeno del Grand Tour inizia a caratterizzare la vita culturale europea già a partire dal XV secolo, per arrivare al suo apice nel Settecento. Si tratta di un viaggio di apprendimento, quasi di iniziazione, che i giovani di buona famiglia compiono in Italia alla ricerca delle vestigia di quelle antiche civiltà di cui la Penisola è stata teatro. Questi novelli pellegrini, al contrario dei loro predecessori medievali che andavano in cerca di reliquie, vogliono arricchire lo spirito e l'intelletto oltre che l'anima, dando luogo a viaggi indimenticabili, a volte avventurosi per chi li compiva. Abbacinati da templi, chiese e città d'arte, ma anche dalle suggestioni di splendidi paesaggi, i rampolli dell'aristocrazia vivono un'esperienza che ha nutrito gli sviluppi dell'arte europea per alcuni secoli, quando l'Italia era un modello.

Lettere da Auschwitz. Storie ritrovate nella corrispondenza inedita dal lager
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Taïeb, Karen - Jablonka, Ivan - Maini, Valentina

Lettere da Auschwitz. Storie ritrovate nella corrispondenza inedita dal lager

UTET, 11/01/2022

Abstract: "Immagino, mia cara Yvonne, che il tuo naso e la tua gola stiano meglio. Io sto bene", scrive Sylvain Bloch in una lettera vidimata ufficialmente dal campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. Sarà l'unica che invierà. Yvonne gli risponderà trentadue volte senza ottenere mai risposta. In pochi lo sanno, ma tra il 1942 e il 1945 fu attiva la Brief-Aktion, un sistema ufficiale di corrispondenza tra circa tremila ebrei francesi deportati ad Auschwitz e le loro famiglie. Cartoline brevi, che in un'Europa segnata dalla guerra riuscivano incredibilmente ad arrivare a destinazione, rappresentando spesso per chi era rimasto o era riuscito a nascondersi l'unica occasione di contatto con i propri cari. La Brief-Aktion è un capitolo della Shoah poco noto ma sorprendente, e a più di settant'anni dalla liberazione dei campi queste testimonianze aiutano a far luce su zone ancora inesplorate della macchina propagandistica nazista. Strani messaggi di speranza scritti sotto costrizione, obbligatoriamente in tedesco e vagliati dalla censura, utili forse a rassicurare il mondo sulla clemenza dei campi di lavoro, o forse a stanare altri ebrei da deportare. E infatti i prigionieri si abituavano a un linguaggio cifrato, a complesse macchinazioni per recapitare queste lettere a casa di amici così da non mettere in pericolo la propria famiglia. Non c'erano solo queste cartoline ufficiali, però, perché dal campo partivano anche lettere clandestine che a volte riuscivano a evitare i controlli, portando notizie assai meno speranzose sul destino dei deportati. In una di queste, Sally Salomon scrive poche, dolorose parole: "È solo la speranza di rivederti che mi dona la forza di vivere e di abbracciarti presto". Le Lettere da Auschwitz ci immergono così nella realtà terribile del campo di concentramento, mostrandoci la vita quotidiana al suo interno, le speranze e le preoccupazioni di chi sapeva che non avrebbe più rivisto la propria casa e i propri cari. Scavando negli archivi inediti del memoriale della Shoah di cui è responsabile, Karen Taïeb alterna cartoline ufficiali e carteggi clandestini, riuscendo a ricostruire tassello dopo tassello la storia personale di ventidue deportati. Questo libro è la storia di ventidue persone, strappata all'oblio dell'Olocausto e riconsegnata finalmente alla nostra Storia e alla nostra memoria. "Nel complesso va tutto bene, il cibo è buono, ma non c'è paragone con la tua cucina." - Jacques Ruff, Blocco 18, 27 febbraio 1945 "La vita che conduciamo è una vita di lavoro sovrumano. Ho tenuto duro e ancora tengo duro. Terrò duro. Voglio rivedervi" - Leib-Léon Goldstein, lettera clandestina, 23 maggio 1943 "Salutate la mia amica René Claude Turcan, a Marsiglia, e ditele che sto bene e che spero che si ricordi dei bei dischi che ascoltavamo insieme." - Paul Cerf, sotto pseudonimo, 4 giugno 1944

L'ultima corsa
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Carta, Giuliana

L'ultima corsa

Amico Libro, 07/01/2022

Abstract: ll ricco imprenditore, sessantacinquenne, Damiano Dettori, come ogni mattina si appresta a percorrere le strade montane, per contrastare l'avanzare dell'età e tenersi sempre attivo per gestire la sua florida ditta, la Dettori S.r.l. Questa volta però le sue gambe non rispondono a dovere, e dei dolori lancinanti all'intestino lo costringono a fermarsi. Quell'ultima corsa gli sarà fatale, ma la morte non è dovuta a cause naturali, ma come in tutti i gialli più classici, a un veleno inserito nella sua amata zuppa di farro. Chi voleva morto il non più giovane imprenditore di Domusnovas? Incaricato delle indagini dalla giovane e sensuale vedova dell'uomo, Ambra, sarà il giovane investigatore privato Riccardo Conte, che coadiuvato da Stella e Margherita dovrà scoperchiare i tanti misteri nascosti in Villa Adele Il nuovo romanzo di Giuliana Carta è un libro che piacerà non solo agli amanti di questo genere letterario, ma anche a chiunque ami la buona lettura, grazie a una scrittura accattivante che non annoia mai. in copertina: olive trees tunnel in Spain @lcagiao - it.depositphotos.comGiuliana Carta è nata a Domusnovas nel 1977. Laureata in medicina e chirurgia con specializzazione in Psichiatria, lavora presso il Dipartimento di Salute Mentale di Carbonia. È sposata con Fabrizio e madre di due figli: Gloria Rita e Filippo. Nel 2017 ha pubblicato (tramite self publishing) il romanzo giallo "Il convegno degli orrori", in cui compaiono per la prima volta il detective Riccardo Conte e la sua amica-collaboratrice, la psichiatra Stella Ferranti. Ha sempre avuto la passione della lettura, e scrive romanzi dagli anni del liceo.