Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Keul, Bernd
× Soggetto Manuali multimediali
× Lingue Italiano
× Risorse Catalogo
× Nomi *Touring *club *italiano
× Soggetto Psicanalisi
× Materiale A stampa
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 892 documenti.

Editoria digitale
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sechi, Letizia

Editoria digitale

Feltrinelli Editore, 16/09/2010

Abstract: Questo testo propone uno spaccato sul panorama dell'editoria digitale, illustrando i presupposti che ne favoriscono la diffusione e analizzando nel dettaglio linguaggi, formati, dispositivi e concrete esperienze editoriali, con un occhio di riguardo ai problemi pratici legati alla produzione dei libri digitali e ad alcune criticità come quelle poste - per esempio - dal copyright. Queste le domande intorno a cui si sviluppa il discorso: cos'è l'editoria digitale? Su quali prodotti si concentra? Come vengono distribuiti? In quali formati? Come cambia il flusso di lavoro sul contenuto? Al centro una riflessione sull'alternativa tra libri stampati e libri elettronici, e un'analisi sulle possibilità offerte da nuove tecnologie per la presentazione dei contenuti. Senza dimenticare che attraverso il Web e i motori di ricerca trovare e leggere è diventato più semplice e veloce. Un libro per riconsiderare il processo che porta un contenuto al lettore. In pratica per imparare a fare editoria digitale.

Donne dagli occhi grandi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mastretta, Ángeles

Donne dagli occhi grandi

Giunti, 08/10/2010

Abstract: Le seducenti donne dagli occhi grandi sono capaci di vedere oltre l'orizzonte della vita quotidiana, sempre creative, sempre irriverenti anche quando scelgono di chinare la testa. Angeles Mastretta le racconta nel momento in cui superano un passaggio cruciale: nell'età in cui si annoda un legame che durerà per la vita, nel gesto coraggioso che fa spazio al desiderio, nel sorriso che illumina anche la più impegnativa relazione sentimentale.

Firdaus
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Saadawi, Nawal

Firdaus

Giunti, 18/09/2010

Abstract: Firdaus è una donna spinta all'estremo, dalla sua disperazione e dal suo stesso coraggio.Il coraggio di sfidare quelle forze che strappano alle persone il diritto di vivere e di amare, oltre che il diritto alla libertà.

La casa nell'ombra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Faldbakken, Knut

La casa nell'ombra

Giunti, 18/12/2010

Abstract: Un settantenne ancora affascinante, Jacob Lind, viene trovato morto dopo una festa del centro ricreativo per anziani di Hamar, piccola cittadina norvegese apparentemente tranquilla. Il caso potrebbe essere archiviato sotto la voce morte naturale, se non fosse per una serie di dettagli piuttosto singolari: Jacob Lind all'anagrafe non esiste e ben due donne dichiarano di esserne le fidanzate. Sul caso indagano il commissario Valmann - vedovo di mezza età dalla vita solitaria - e la sua giovane assistente. Tutto sembra ruotare attorno a Elise Valmoe, una delle sedicenti fidanzate di Jacob e alla casa in cui vive. Che cosa si nasconde dietro l'antico quadro della deposizione di Cristo, appeso nella camera di Elise, su cui si concentrano le sue ossessive fantasie e gli ambigui interessi di chi la circonda? Titolo originale: Turneren (2004).

Male d'amore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mastretta, Ángeles

Male d'amore

Giunti, 08/10/2010

Abstract: Nel Messico a cavallo tra Ottocento e Novecento, la bella Emilia Sauri combatte per la rivoluzione e vive una duplice storia d'amore. Se con il rivoluzionario Daniel intreccia fin dall'infanzia un rapporto alterno ed eterno di complicità e abbandoni, con il dottor Zavalza vive anni di pace amorosa, mette al mondo dei figli, condivide l'impegno nella medicina. Resterà legata a entrambi, e fedele ai propri ideali di libertà.

Mariti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mastretta, Ángeles

Mariti

Giunti, 08/10/2010

Abstract: Le splendide donne dagli occhi grandi raccontate anni fa da Angeles Mastretta hanno incantato milioni di lettrici e lettori in tutto il mondo con le loro avventure nell'età dorata dell'amore giovane. Le ritroviamo oggi temprate dalla vita in coppia che hanno intrecciato con mariti, amanti, eterni fidanzati. Il passare del tempo le ha coinvolte nelle delizie e malizie della convivenza con un essere amato, le ha rese capaci di scegliere passioni profonde e solitudini non meno ricche, di vivere con anima e corpo tanto la fedeltà come i tradimenti. Angeles Mastretta ritrae nei suoi Mariti uomini indimenticabili, irragionevoli, seducenti, coraggiosi, pigri, teneri, insostituibili o sostituibilissimi. Sono uomini disegnati dalle parole d'amore, di rabbia, di nostalgia e allegria che si scambiano le loro donne, perché i mariti sono uno stato d'animo. Titolo originale: Maridos (2007).

Occhio allo sposo Jessica Wild!
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Townley, Gemma

Occhio allo sposo Jessica Wild!

Giunti, 18/12/2010

Abstract: Continuano le avventure romantiche di Jessica Wild, iniziate con "L'importanza di essere sposata". Il grande giorno è quasi arrivato per Jessica: è fidanzata con l'uomo dei suoi sogni - il meraviglioso Max - ed è nel bel mezzo dei preparativi di un matrimonio perfetto. Nessun ostacolo fra lei e la felicità. Beh, quasi nessuno. Perché negli ultimi tempi Max ha un comportamento piuttosto evasivo, se non addirittura sospetto. E quando Jessica, credendolo a un pranzo di lavoro, lo scopre invece in compagnia di un'attraente sconosciuta, il mondo le crolla addosso: Max le ha mentito. E Jessica, che non riesce proprio a tenersi fuori dai guai, si ubriaca e finisce per risvegliarsi nel letto del rivale in affari del futuro sposo. Carriera, reputazione e il suo sogno d'amore sembrano andare in frantumi, ma dal passato riemerge all'improvviso qualcuno che mischierà di nuovo le carte in tavola. Riuscirà Jessica a sposare l'unico uomo che abbia veramente mai amato? Titolo originale: "A Wild Affair" (2009).

Sotto un cielo di spiriti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Zameenzad, Adam

Sotto un cielo di spiriti

Giunti, 18/09/2010

Abstract: Quattro bambini in cammino sotto il cielo africano, in un mondo dove la natura e le cose sono ancora permeate dagli Spiriti di cui nonna Tettelunghe racconta le storie più spaventose e affascinanti. Teneri e ficcanaso, Kimo, Matt, Golam e Hena vivono i cambiamenti delle tradizioni del villaggio con la meraviglia e la spensieratezza tipiche della loro età. Raccontata con occhi spalancati e irriducibile umorismo dal più ingenuo, dolce e curioso dei quattro bambini, questa è la storia di un'innocenza violata, la testimonianza del dramma di un intero continente. Un piccolo miracolo, libero da ogni enfasi retorica e da ogni ipocrisia: una testimonianza indimenticabile.

Strappami la vita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mastretta, Ángeles

Strappami la vita

Giunti, 08/10/2010

Abstract: La bella e vivace Catalina sposa giovanissima il generale Andrés Ascensio, governatore dello Stato di Puebla negli anni Trenta, le cui ricchezze crescono insieme al numero delle sue amanti. Catalina si ritrova sempre più sola e insofferente, e quando incontrerà il musicista Carlos Vives, la sua vita sarà travolta da una passione irresistibile, come le note di un bolero dal titolo profetico: Strappami la vita.

Anoressia e bulimia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Speciani, Attilio - Speciani, Luca

Anoressia e bulimia

Giunti Demetra, 20/07/2010

Abstract: Familiarizzare con il cibo può rivelasi una soluzione efficace per prevenire, affrontare e risolvere il problema moderno dei cosiddetti disturbi del comportamento alimentare come anoressia e bulimia, legati non soltanto a dinamiche psicologiche ma anche e soprattutto ad abitudini nutrizionali.

Mark & Mark
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Willis, Jeanne

Mark & Mark

Giunti Junior, 18/12/2010

Abstract: Si salvi chi può! Un odioso sosia di Mark ha preso il suo posto a casa e a scuola, diventando l'orgoglio dei genitori e il cocco dei professori. L'amico Gary è sconvolto: questo ragazzo modello non ha niente a che fare con l'originale! Dov'è finito il vero, tosto, scalmanato Mark? E come sbarazzarsi di questo scomodo doppio? Una lettura consigliata ai ragazzi che hanno tra i 12 e i 14 anni.

Uri e Sami
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cohen, Dalia B. Y.

Uri e Sami

Giunti Junior, 18/12/2010

Abstract: Uri è ebreo. Sami è arabo. I loro popoli sono in guerra. Si incontrano per caso quando entrambi trovano riparo in una grotta. Trascorrono insieme alcuni giorni dividendo il cibo, il fuoco, la coperta e anche risate, sentimenti, parole. Nasce una vera amicizia che dovrà confrontarsi con gli adulti, il male del terrorismo, i bombardamenti, la presenza dei soldati e due culture diverse, ma che loro non vorrebbero più nemiche.

I figli di Húrin
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tolkien, John R. R.

I figli di Húrin

Bompiani, 16/12/2010

Abstract: "La vicenda qui narrata è smisuratamente anteriore agli anni intorno al 1420 della Terza Era della Terra di Mezzo in cui si colloca la vicenda del Signore degli Anelli: una catena di generazioni e di ere, migliaia d'anni. Si sprofonda a ritroso nella preistoria, e se la vicenda di Bilbo, di Frodo e di Aragorn è un mito, qui approdiamo al mito del mito. Qui si narra della genealogia di Hador, da cui discendono gli eroi di Dor-lómin, della tragica Battaglia delle Innumerevoli Lacrime, delle nozze di Húrin e Morwen e del destino di Túrin loro figlio." "Lasciata l'ultima pagina dei Figli di Húrin il lettore potrà ritornare alla rilettura del Signore degli Anelli scoprendo nuove e prima inavvertite vie d'accesso." Quirino Principe

Non avrai altro Cuore all'infuori di me
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA. VV.

Non avrai altro Cuore all'infuori di me

BUR, 02/12/2010

Abstract: Nel gennaio del 1989 - prima della caduta del Muro di Berlino - Michele Serra, Andrea Aloi e Piergiorgio Paterlini danno vita a un inserto satirico all'interno dell'Unità, ancora organo del Partito comunista italiano. Così nasce Cuore, che nel 1991 diventa settimanale indipendente. Un settimanale di resistenza umana. Resistenza a un sistema politico, quello del Caf di Craxi-Andreotti-Forlani; resistenza ai venti di guerra; all'arraffismo peninsulare; alla marea sommergente di un Moderno declinato all'italiana tra picchi olimpici di ignoranza e volgarità arricchita; allo stragismo occulto o mafioso. Cuore non aveva appartenenze partitiche: era di parte, non di partito (Serra dixit), innervato dagli umori di una sinistra non togata, totalmente inufficiale, in larghissima parte smagata e post-comunista. Nessuna cinghia di trasmissione, nemmeno dentro l'Unità. Nessuno a cui render conto, nessuna pubblicità, per di più. Liberi. Cuore è stato insieme un fenomeno sociale e una sorgente inesauribile di comicità corrosiva sull'Italia contemporanea, una sorta di organo vitale e sabotatore - un cuore appunto - annidato al centro dell'organismo moralmente e culturalmente malato del nostro Paese.

L'uomo senza un cane
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nesser, Håkan

L'uomo senza un cane

Guanda, 31/12/2010

Abstract: "Con Barbarotti, Nesser ha dato vita a un nuovo personaggio di culto." Der Spiegel"Uno stile alla Simenon. Un Maigret scorbutico e geniale, disincantato e depresso, che si trova a dipanare un groviglio di sangue, segreti e passioni proibite." l'Espresso"Il personaggio creato da Håkan Nesser è già diventato un caso." Corriere della SeraUna famiglia modello, gli Hermansson. O quasi. Pochi giorni prima di Natale sono riuniti per festeggiare un centocinquesimo compleanno: i sessantacinque anni di Karl-Erik, padre encomiabile e insegnante in pensione, e i quaranta di Ebba, la sua figlia prediletta. È l'occasione per ritrovare proprio tutti, perfino Robert, la "pecora nera" della famiglia: scrittore mancato (il suo romanzo, L'uomo senza un cane, è da dieci anni in attesa di pubblicazione), è assurto agli onori delle cronache per aver partecipato a un reality show di pessimo gusto, creando non poco imbarazzo ai suoi. Ma nessuno ha voglia di rovinare la festa, almeno fino a quando, a distanza di poche ore, avvengono due sparizioni inspiegabili: prima Robert esce a fare una passeggiata, poi è Henrik, il figlio maggiore di Ebba, ad allontanarsi nel cuore della notte. A quarantott'ore di distanza dei due non si hanno più notizie. Viene incaricato del caso Gunnar Barbarotti, ispettore di origini italo-svedesi in servizio presso la polizia di Kymlinge. L'ispettore, che si stava preparando all'odiosa prospettiva di un Natale con la ex moglie e gli ex suoceri, è ben felice di accettare: anzi, questa chiamata insperata fa segnare un punto – nel suo personalissimo conteggio – a favore dell'ipotesi dell'esistenza di Dio. Le indagini, però, si rivelano per lui tutt'altro che semplici. Fuga? Rapimento? C'è forse un nesso fra i due casi? Ci vorranno tempo, perseveranza e anche l'aiuto del caso, perché le indagini di Barbarotti possano prendere una direzione precisa.Håkan Nesser, autore affermato di polizieschi "atipici", tesse una trama noir che fa da cornice a un quadro famigliare e psicologico plumbeo, affettivamente distorto, raccontato dalla voce interiore dei personaggi e dalla loro irrimediabile solitudine. A tratti conturbante, a tratti irresistibilmente ironico, L'uomo senza un cane segna l'esordio sulla scena letteraria di un investigatore disincantato e affascinante."Si chiama Håkan Nesser ed è, potremmo dire, il Camilleri della Svezia." Corriere della Sera"Lo stile di Nesser è lineare ed esplicito, privo di fronzoli, i suoi personaggi risultano credibili perché veri e pieni di acciacchi decisamente umani." l'Unità"Non è tanto la perizia con cui Nesser costruisce la trama gialla ad affascinare, quanto la sua capacità di descrivere la caparbietà e le umanissime esitazioni del commissario. E le atmosfere stemperate di grigio di una Svezia che viene voglia di andare a conoscere." Il Sole 24 Ore

Blu oltre la prua
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

O'Brian, Patrick

Blu oltre la prua

Longanesi, 31/12/2010

Abstract: Gibilterra, mezzo miglio dalla costa: la guerra è finita, Napoleone è stato sconfitto, ma per il capitano di vascello Jack Aubrey pace significa solo guai. Ora che mancano le occasioni di distinguersi in azioni di guerra sul mare non può più sperare di diventare ammiraglio, e molti dei suoi ufficiali rischiano di essere lasciati a terra con la paga dimezzata, per non parlare dei marinai semplici, senza lavoro e con famiglie a carico. Non gli resta che portare a termine l'ennesima missione idrografica: partire alla volta del Cile per scandagliare i fondali di Capo Horn e i suoi temibili stretti, con la Surprise, la fregata da ventotto cannoni, e il fedele amico Stephen Maturin, chirurgo di bordo. Ma quella che dovrebbe essere una banale spedizione si rivela molto più insidiosa del previsto. Poco dopo aver preso il largo, durante una tempesta la nave subisce una collisione con un grosso mercantile, rimanendo gravemente danneggiata, e Aubrey perde metà dell'equipaggio per diserzione. Superati non pochi imprevisti ripartono infine per la missione e, dopo una sosta in Sierra Leone che presenta un inaspettato risvolto romantico per Maturin, si trovano ad affrontare, oltre alle implacabili correnti dello stretto di Magellano, intrighi politici, epidemie e un'appassionante quanto pericolosa caccia ai corsari, per ritrovarsi invischiati, una volta toccata terra, in una guerra civile... Dall'indiscusso maestro dell'avventura per mare, l'ultimo romanzo di una saga capace di riportare in vita un mondo di inestinguibile fascino.

Il mondo di Sofia
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Gaarder, Jostein

Il mondo di Sofia

Longanesi, 31/12/2010

Abstract: PREMIO BANCARELLA 1995 Questo è il romanzo di Sofia Amundsen, una ragazzina come tante altre. Tutto comincia dalle strane domande che spuntano dalla sua cassetta delle lettere, passa attraverso le intriganti risposte dell'eccentrico filosofo Alberto Knox e approda a una bislacca festa di compleanno nel giardino degli Amundsen... Ma è anche il romanzo di Hilde Møller Knag, e per lei comincia proprio nel giorno del suo compleanno, passa attraverso l'insolito regalo che suo padre, il maggiore Albert Knag, le ha inviato dal Libano e approda a una notte stellata nel giardino della famiglia Knag a Lillesand... Ma è anche il romanzo appassionante della storia della filosofia, e per tutti noi comincia dagli atomi di Democrito e dalle idee di Platone, passa attraverso le geniali intuizioni di Galileo e il complesso sistema di Hegel e approda all'esistenzialismo di Sartre e al multiforme panorama del pensiero contemporaneo... Tre libri in uno, quindi? No, molti di più. Perché Il mondo di Sofia non è soltanto un giallo avvincente più un insolito romanzo d'avventure nel tempo e nello spazio più un esauriente trattato di filosofia: è soprattutto la più originale e divertente storia dell'uomo e del suo pensiero che mai sia stata scritta. Ed è quindi il romanzo di chiunque si trova aggrappato ai peli del coniglio bianco tirato fuori dal cilindro dell'universo e non vuole scendere giù, non vuole abbandonarsi al sonno dell'ignoranza. Ma anche di chi, magari sbeffeggiato da tutti, continua a cercare un corvo bianco, l'eccezione che non conferma la regola...

Con la morte nel cuore
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Biondillo, Gianni

Con la morte nel cuore

Guanda, 31/12/2010

Abstract: "Uno scrittore di razza. Un umorismo poetico, trasognato e irresistibile. Da non perdere." Giancarlo De Cataldo "Uno scrittore imprevedibile, acuto e di grande godibilità letteraria." la Repubblica "Biondillo divaga cercando l'anima delle cose. Colora di leggenda il grigio delle periferie... Appassiona, diverte, poi, dopo tutto, finisce. Senza fretta, d'un fiato." Corriere della Sera "Biondillo ha il dono di una scrittura fluida e sicura, che, unita a un autentico interesse per i problemi della società contemporanea, gli permette di narrare con intensità e ironia efferati delitti, ordinarie prevaricazioni, umanissime debolezze." Panorama C'è grande confusione sotto il cielo di Quarto Oggiaro. I tempi sono propizi per descrivere un altro pannello del polittico, urbano e sociale, che Gianni Biondillo ha iniziato a raccontarci con Per cosa si uccide. E l'autore lo fa con un libro generoso, colmo di storie e di personaggi: barboni, ex mafiosi, militari, extracomunitari, professori, maestri, pensionate, balordi, motociclisti, criminali, poveracci, e soprattutto lui, l'ispettore Ferraro, impegnato forse in uno dei casi più difficili della sua vita, uno di quelli che si affrontano "con la morte nel cuore". Ferraro indaga, in una Milano febbrile, avida e cordiale insieme, facendo ogni giorno i conti con i suoi malumori, con la sua caotica vita di divorziato, con i pasti serali sempre più indigesti, con l'ennesimo tentativo di prendere una laurea, mentre intorno a lui, e sulla sua pelle, avvengono linciaggi, sparizioni incomprensibili, strani suicidi, assurdi tiri alla fune, ci sono poliziotti che non partono, altri che non dovrebbero tornare, sparatorie, omicidi multipli, dentiere scippate, pestaggi. Con la morte nel cuore è il romanzo di una città; un romanzo che trascina, diverte e commuove il lettore, grazie allo sguardo pungente e insieme compassionevole di Biondillo, rivolto agli ultimi, ai derelitti, ai dimenticati.

Costa sottovento
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

O'Brian, Patrick

Costa sottovento

Longanesi, 31/12/2010

Abstract: Per Jack Aubrey, capitano di fregata della Royal Navy nei primissimi anni dell'Ottocento, al tempo in cui l'Europa è travolta dal turbine di Napoleone, la vera dimensione della vita è sul mare, tra rande, scotte, fiocchi, controvelacci e controvelaccini. Lo sa bene anche il suo amico Stephen Maturin, medico di bordo, un autentico dottor sottile, marinaio per caso e suo malgrado, che ha condiviso con lui ogni avventura. I due, ora che Aubrey è privo di un comando, affittano una residenza nella campagna inglese, dove vivono come tranquilli gentiluomini, tra una caccia alla volpe e una serata musicale. La vita sulla terraferma presenta però insidie assai più temibili di quelle che si possono incontrare sulle navi, specie quando si materializzano nelle attraenti forme di due deliziose fanciulle che fanno breccia nel loro cuore e, nel contempo, creano qualche malinteso nei loro rapporti. Poiché i guai non arrivano mai soli, un grave problema di debiti (mentre Aubrey pensa di essere in credito con la fortuna) costringe i due a una fuga rocambolesca, davvero sotto mentite spoglie. Ma il mare reclama i suoi diritti, e Jack, sventato persino un possibile ammutinamento, si coprirà di gloria contro i francesi e gli spagnoli, prima a bordo della Polychrest (una strana corvetta che sembra stare a galla per scommessa e affonderà senza troppi rimpianti da parte di nessuno) e poi, ottenuta la tanto sospirata promozione, della Lively, una vera e propria signora degli oceani... Dopo il successo di Primo comando, Patrick O'Brian si conferma in questo libro autore di straordinario interesse, non solo per la consueta, minuziosa attenzione ai particolari storici, per la resa tecnicamente ineccepibile degli scontri navali, ma soprattutto per la capacità di ricostruire l'ambiente della marina nell'epoca gloriosa dei velieri, per le intense descrizioni di paesaggio e per l'abilità - sorretta da un umorismo sempre puntuale e garbato, che più inglese di così non si potrebbe - con cui sa restituire la complessa e delicata tessitura psicologica dei personaggi, in particolare quelli femminili.

Bar Sport
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Benni, Stefano

Bar Sport

Feltrinelli Editore, 18/10/2010

Abstract: Ci sono bar e bar e poi c'è il Bar Sport che tutti li accomuna e li fonde in un solo paradigmatico universo, in una sola grande scena di umanità raccolta sotto la fraterna insegna come intorno a un fuoco, intorno al calore di un'identità minacciata.Stefano Benni, con il suo Bar Sport, ha aperto la porta su un mondo che per tutti è diventato un luogo, anzi il luogo familiare per eccellenza. Il Bar Sport è quello dove non può mancare un flipper, un telefono a gettoni e soprattutto la "Luisona", la brioche paleolitica condannata a un'esposizione perenne in perenne attesa del suo consumatore. Il Bar Sport è quello in cui passa il carabiniere, lo sparaballe, il professore, il tecnnico (proprio così, con due n) che declina la formazione della nazionale, il ragioniere innamorato della cassiera, il ragazzo tuttofare. Nel Bar Sport fioriscono le leggende, quella del Piva (calciatore dal tiro portentoso), del Cenerutolo (il lavapiatti che sogna di fare il cameriere) e delle allucinazioni estive.Vagando e divagando Benni ha scritto la sua piccola commedia umana, a cui presto aggiungerà un nuovo capitolo. Ebbene sì, Bar Sport è vivo, è ancora vivo.