Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Nöstlinger, Christine <1936- >
× Soggetto Psicanalisi
× Soggetto Manuali multimediali
× Risorse Catalogo
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 1047 documenti.

Risultati da altre ricerche: TorinoReteLibri

Achille e la tartaruga. Il paradosso del moto da Zenone a Einstein
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Mazur, Joseph - C., Piga

Achille e la tartaruga. Il paradosso del moto da Zenone a Einstein

Il Saggiatore, 24/08/2010

Abstract: Tre millenni fa Zenone di Elea costruì una serie di paradossi logici per provare l'impossibilità del movimento. In uno di essi sosteneva che se "congelassimo" una freccia in volo in un qualsiasi istante, essa apparirebbe ferma, e se è ferma in quell'istante lo sarà in qualunque istante. Il "crudele" Zenone (come lo definì Paul Valéry) decretò così la crisi di un basilare modello mentale, al quale continuiamo a fare ricorso per rappresentarci la realtà. L'Eleate, fra i primi, mise in relazione il movimento con lo spazio e il tempo, ponendo una domanda cruciale: il tempo e lo spazio sono continui come una linea ininterrotta oppure risultano dall'accostamento di un insieme di unità discrete come un filo di perle? Nessuna risposta trovata è tuttavia risolutiva. Da Galileo a Einstein, dal piano coordinato di Cartesio all'iperspazio di Calabi, la definizione dell'essenza del movimento ha acceso l'interesse di generazioni di "filosofi naturali", che, con tenacia, hanno provato a colmare il divario tra i loro modelli matematici e la tessitura della realtà. Un problema che il calcolo infinitesimale sembrava avere risolto, ma che nel XX secolo venne riformulato alla luce del dualismo onda-particella e che la fisica del XXI secolo - in particolare la teoria delle stringhe - potrebbe ridefinire dalle fondamenta.

Acido solforico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nothomb, Amélie - Capuani, Monica

Acido solforico

Voland, 14/07/2010

Abstract: Un reality show dall'inequivocabile nome Concentramento, basato su regole che ricordano il momento più orribile della storia dell'umanità. Per le strade di Parigi si aggira una troupe televisiva inviata a reclutare i concorrenti, che vengono caricati su vagoni piombati e internati in un campo dove altri interpretano il ruolo di kapò. La vita di tutti si svolge sotto l'occhio vigile delle telecamere e il momento di massima audience arriva quando i telespettatori decidono l'eliminazione-esecuzione dallo show di un concorrente attraverso il televoto. Gli strali della scrittrice da sempre al centro di polemiche colpiscono questa volta, con meno leggerezza ironica e più disgusto, una società in cui la sofferenza diventa spettacolo.

100 domande sul cibo. Manuale di sopravvivenza tra il supermercato e la tavola
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Carnazzi, Stefano

100 domande sul cibo. Manuale di sopravvivenza tra il supermercato e la tavola

Edizioni Ambiente, 14/07/2010

Abstract: La mancanza di tempo, lo stress, l'inquinamento, il marketing e la pubblicità, i pregiudizi e le abitudini interferiscono con ognuna delle funzioni basilari del cibo: darci energia, materia per il corpo, salute. La mancanza di tempo ci costringe a scelte frettolose e a consumi compulsivi. L'inquinamento può appestare i campi e la chimica può insinuarsi subdolamente in ogni piatto. Strategie di marketing aggressive modificano in profondità la nostra cultura alimentare, lasciandoci in balìa di preconcetti errati e abitudini distorte. Oggi, la possibilità di alimentarsi correttamente passa anche, necessariamente, da una costante verifica della correttezza delle informazioni che ci guidano negli acquisti e nella preparazione dei cibi, in una valutazione olistica delle esigenze dell'organismo. Inoltre, due ondate di "mucca pazza", una di prosciutti e uova alla diossina, un'ecatombe di afta epizootica in Inghilterra e una in Cina, ritiri di monumentali quantità di hamburger in America, un paio di influenze aviarie e una suina dovrebbero averci fatto alzare le antenne. Ma questa è solo la punta dell'iceberg in una quotidianità scandita da notizie di truffe, sofisticazioni e sequestri di cibo avariato. Prima di perdere del tutto "il piacere della tavola", meglio iniziare a informarsi.

Come proteggersi dal cancro con l'alimentazione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Stella, Carmela

Come proteggersi dal cancro con l'alimentazione

Gruppo Editoriale Macro, 16/11/2010

Abstract: Questo agile testo vuole essere una guida alla comprensione del perché l'alimentazione sia una forma di prevenzione e cura dei tumori.Lo IEO (Istituto Europeo Oncologico), a mensa, propone menù che risponde a questo scopo, il menù vegetariano.L'alimentazione deve essere la prima forma di prevenzione, immediatamente accessibile e praticabile, ma può essere anche una modalità terapeutica singola o associata ad altre metodiche.L'assenza di alimenti di tipo carneo non è voluta ma dovuta alla mancanza diabbondanti quantità delle sostanze nutritive anticancro negli stessi.Volutamente non si è fatto cenno alla quantità di alimenti da assumere poiché questa varia secondo la persona, del tipo di neoplasia ed altri fattori (età, sesso, ambiente ecc). La medicina Ortomolecolare permette un'adeguata integrazione di tutte quelle sostanze, ed in questo l'autrice si riferisco ad aminoacidi, vitamine, sali minerali ecc, che il corpo necessita per la sua riparazione.Il testo sottolinea che la patologia neoplastica è, comunque, una patologia multifattoriale, ove fattori alimentari, ambientali, emotivi, mentali e spirituali concorrono, in percentuale diversa, secondo persone, situazioni e variabili, a determinare la patologia. L'autrice pone l'accento sull'importanza del trattamento di corpo/emozioni/mente/spirito nel trattamento di tutte le patologie, comprendendo tra queste la neoplastica, per il recupero della salute e del benessere.

Cosmetica del nemico
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nothomb, Amélie - Bruno, Biancamaria

Cosmetica del nemico

Voland, 14/07/2010

Abstract: Tutto comincia nella sala d'attesa di un aeroporto. Non poteva essere altri che lui, una vittima perfetta. È stato sufficiente parlargli. E aspettare che la trappola scattasse. Tutto finisce nella sala d'attesa di un aeroporto. Va detto comunque che il caso non esiste. Un giallo? Forse. Certamente la doppiezza dell'uomo, la crudeltà, la bellezza e la bruttezza.

Genitori con il cuore. I bambini si comportano così come vengono trattati
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hunt, Jan

Genitori con il cuore. I bambini si comportano così come vengono trattati

Il leone verde, 14/07/2010

Abstract: Molte teorie, spesso in conflitto tra loro, parlano del mestiere dei genitori, e molte suggeriscono metodi severi per controllare e disciplinare il bambino. Metodi che sembrano innaturali e certamente non amorevoli.Genitori con il cuore offre una delle rare occasioni per tornare ad amare e a prendersi cura dei propri figli secondo un metodo naturale che è sempre esistito fin dagli albori dell'umanità. Con questa guida illuminante e profonda la psicologa Jan Hunt, specializzata nel rapporto tra genitori e figli, coniuga i princìpi dell'attaccamento parentale ai diritti dell'infanzia e alla filosofia della scuola familiare (homeschooling) attraverso un metodo coerente per allevare un bambino affettuoso, aperto e sicuro di sé. Con uno stile chiaro e accessibile, Genitori con il cuore sa infondere una saggezza senza tempo a tutti i genitori: sia quelli alle prime armi sia quelli con anni di esperienza.Jan Hunt, B.A. Psychology, M.Sc. Counseling Psychology, direttrice del Natural Child Project e consulente editoriale del trimestrale "Empathic Parenting", pubblicato dalla Canadian Society for the Prevention of Cruelty to Children (CSPCC). È membro della direzione del CSPCC e dell'Alliance for Transforming the Lives of Children. È anche presente sull'Advisory Board del The Child-Friendly Initiative and Attachment Parenting International e consulente per il Northwest Attachment Parenting. Ha vissuto in USA e Canada.

I segreti della tavola di Montalbano. Le ricette di Andrea Camilleri
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Campo, Stefania

I segreti della tavola di Montalbano. Le ricette di Andrea Camilleri

Il leone verde, 14/07/2010

Abstract: Un'indagine sull'universo gastronomico di Andrea Camilleri, espresso attraverso il suo illustre personaggio: il commissario Montalbano, goloso e continuamente affetto da un "pititto" smisurato. Ne viene fuori un'antologia gustosa come una tavolata ben imbandita, con rievocazioni di alimenti e pietanze tratte dai suoi ricordi dell'infanzia in Sicilia.Il cibo diventa protagonista trasversale di tutte le storie, e acquista una valenza affettiva molto forte, sinonimo di materializzazione dell'amore materno. Da qui si deduce l'importanza che questa passione ha per il commissario, così prepotente da prevaricare anche la passione amorosa. Per lui, il cibo è l'oggetto del desiderio, più importante degli altri piaceri e deve essere conquistato a tutti i costi; ma i segreti delle gustose pietanze sono custoditi da altri, la "cammarera" Adelina, Calogero, Enzo. Le ricette sono svelate in queste gustose pagine da assaporare in silenzio e solitudine, con animo lieto e mente sgombra, una per volta, come quando Montalbano si siede a degustare i suoi piatti preferiti.

La più grande raccolta di esercitazioni, simulazioni, role playing per insegnanti, formatori, educatori e animatori
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Penati, Valentina - Girard, Arianna - Ferrari, Giuseppe - Sinibaldi, Fabio

La più grande raccolta di esercitazioni, simulazioni, role playing per insegnanti, formatori, educatori e animatori

FerrariSinibaldi, 14/07/2010

Abstract: Il Libro dei Giochi Psicologici è un'opera suddivisa in tre volumi. Si propone come una raccolta di esercitazioni, simulazioni, role play ideata per insegnanti, formatori, educatori e animatori. L'obiettivo dei tre Volumi è quello di fornire strumenti concreti per poter facilitare il lavoro dei docenti che potranno così avvalersi di un valido riferimento per impostare le proprie lezioni in un'ottica altamente esperienziale. Il punto di partenza che ha ispirato gli autori nella stesura del libro è stato quello di proporre modalità di gioco ad elevato coinvolgimento fisico ed emotivo al fine di permettere ai destinatari dell'intervento di toccare con mano le competenze alle quali la singola attività ludica è finalizzata.

Il secolo dei media. Riti, abitudini, mitologie
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Ortoleva, Peppino

Il secolo dei media. Riti, abitudini, mitologie

Il Saggiatore, 14/07/2010

Abstract: Il secolo dei media è innanzitutto un libro di storia, che si interroga e fornisce sulla crescita ininterrotta degli strumenti di comunicazione, dei messaggi che circolano, della dipendenza individuale e collettiva dalle reti. Tutti i media sono stati "nuovi" prima di radicarsi nella vita sociale, tutti hanno richiesto adattamenti progressivi e spesso inconsapevoli, plasmando nuovi riti e ridefinendo le relazioni e le forme degli scambi. Ma l'analisi va più a fondo, e il libro getta lo sguardo sulla caduta imprevedibile e non spiegata di tabù che sembravano incrollabili, con il diffondersi quasi illimitato della pornografia e il declino del giuramento, sull'emergere di miti e riti "a bassa intensità" nell'apparente banalità di molti consumi, culturali o non; sulla lunga durata di generi e forme culturali nati con il Novecento ma che sembrano rispondere a bisogni "naturali" della persona: dalle passioni collettive degli sport di massa alla musica leggera che fa da colonna sonora allo svago come ai viaggi e per molti anche al lavoro. Nonostante l'informazione e i media superino la nostra capacità di disporne, la comunicazione non basta mai. Da feticci del Novecento a "meticci" del nuovo millennio, la radio, il cinema, la televisione sono venuti così a integrarsi nel sincretismo ipertecnologico di cui Peppino Ortoleva, storico e pioniere dei media studies in Italia, traccia le radici e propone un'interpretazione approfondita e innovativa.

Jean Claude Izzo. Storia di un marsigliese
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nardini, Stefania

Jean Claude Izzo. Storia di un marsigliese

Perdisa Pop, 01/11/2010

Abstract: La storia di Jean-Claude Izzo, lo scrittore marsigliese autore della trilogia che ha come protagonista Fabio Montale ("Casino totale", "Chourmo", "Solea"), e dei romanzi "Marinai Perduti" e "Il sole dei morenti". Cinque libri che hanno conquistato migliaia di lettori in Francia e in molti paesi europei. Solo cinque libri perché Jean-Claude Izzo a 55 anni se ne è andato, lasciando un segno, non solo nella città a lui cara, Marsiglia, ma in tutti coloro che nei suoi testi hanno ritrovato sensazioni, emozioni, verità. Un omaggio allo scrittore, all'uomo, al giornalista, che è stato ciò che scriveva. Senza mai rinnegare la sua storia di marsigliese. Il libro contiene alcune poesie di Izzo e alcuni brevi testi.

Manuale per ragazze di successo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cognetti, Paolo

Manuale per ragazze di successo

minimum fax, 14/07/2010

Abstract: Sette racconti, sette ritratti di donna. Ragazze in lotta per l'amore, la maternità, il lavoro; donne che fanno carriera o ereditano fortune; donne che perdono il lavoro, vengono tradite e lasciate, provano a fare i conti con la sconfitta; che ricominciano, si ribellano, navigano a vista tra le tempeste del quotidiano. Accanto a loro uomini disorientati, capaci solo di lasciarsi vivere, privi del coraggio, dell'ironia ma certe volte anche della solitudine che circonda le loro compagne. Con uno stile asciutto Paolo Cognetti descrive, tra educazioni sentimentali e racconti di formazione, i capitoli di un immaginario "manuale per ragazze di successo": sette modi di trovare o perdere la felicità, sette storie che parlano con la voce di una nuova femminilità.

Una cosa divertente che non farò mai più
4 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Wallace, David Foster - G., D'Angelo - F., Piccolo

Una cosa divertente che non farò mai più

minimum fax, 14/12/2010

Abstract: Un capolavoro di comicità e virtuosismo stilistico con cui i lettori italiani hanno conosciuto il genio letterario di David Foster Wallace. Commissionatogli inizialmente come articolo per la prestigiosa rivista Harper's, questo reportage narrativo da una crociera extralusso ai Caraibi - iniziato sulla stessa nave che lo ospitava e cresciuto a dismisura dopo innumerevoli revisioni - è ormai diventato un classico dell'umorismo postmoderno e al tempo stesso una satira spietata sull'opulenza e il divertimento di massa della società americana contemporanea.

Non avrai altro Cuore all'infuori di me
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA. VV.

Non avrai altro Cuore all'infuori di me

BUR, 02/12/2010

Abstract: Nel gennaio del 1989 - prima della caduta del Muro di Berlino - Michele Serra, Andrea Aloi e Piergiorgio Paterlini danno vita a un inserto satirico all'interno dell'Unità, ancora organo del Partito comunista italiano. Così nasce Cuore, che nel 1991 diventa settimanale indipendente. Un settimanale di resistenza umana. Resistenza a un sistema politico, quello del Caf di Craxi-Andreotti-Forlani; resistenza ai venti di guerra; all'arraffismo peninsulare; alla marea sommergente di un Moderno declinato all'italiana tra picchi olimpici di ignoranza e volgarità arricchita; allo stragismo occulto o mafioso. Cuore non aveva appartenenze partitiche: era di parte, non di partito (Serra dixit), innervato dagli umori di una sinistra non togata, totalmente inufficiale, in larghissima parte smagata e post-comunista. Nessuna cinghia di trasmissione, nemmeno dentro l'Unità. Nessuno a cui render conto, nessuna pubblicità, per di più. Liberi. Cuore è stato insieme un fenomeno sociale e una sorgente inesauribile di comicità corrosiva sull'Italia contemporanea, una sorta di organo vitale e sabotatore - un cuore appunto - annidato al centro dell'organismo moralmente e culturalmente malato del nostro Paese.

L'Assedio. Costantinopoli 1453
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hight, Jack

L'Assedio. Costantinopoli 1453

Rizzoli, 24/11/2010

Abstract: 1453: da più di mille anni le mura di Costantinopoli proteggono la capitale del glorioso impero romano d'Oriente, ultimo avamposto della Cristianità. Ma le armate turche hanno circondato la città, i loro poderosi cannoni sono puntati contro i bastioni, e nessuno verrà in aiuto degli assediati: l'ultimo esercito crociato è stato distrutto nella pianura del Kosovo. Mentre si prepara la battaglia finale, tre figure cercano di imprimere il proprio sigillo sugli eventi: il giovane sultano Maometto, appena tornato dall'esilio e voglioso di dimostrare la sua grandezza; l'orgogliosa principessa bizantina Sofia, estremo baluardo della gloria passata; il coraggioso diplomatico e generale italiano Giovanni Longo, che ha anche ragioni molto personali per combattere fino alla morte. Dalla loro sfida, in un crescendo di complotti, doppi giochi e tradimenti tra gli assalitori turchi e nella corte imperiale, dipenderà il destino di un mondo, e un delle grandi svolte nella storia dell'umanità.

La tripla vita di Michele Sparacino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La tripla vita di Michele Sparacino

Rizzoli, 05/10/2010

Abstract: A Vigata c'è un agitatore di folle che di nome fa Michele Sparacino. Aizza i lavoratori delle cave di zolfo e innesca uno sciopero generale che unisce panettieri e netturbini, maestri e impiegati. Ma Michele Sparacino, in realtà, è il risultato della fantasia di Liborio Sparuto, giornalista pigro e bugiardo che inventa il fuorilegge per spiegare ai suoi lettori i fatti che sconvolgono Vigata. E però un Michele Sparacino esiste davvero, nato "alla mezzanotti spaccata tra il tri e il quattro di ghinnaro" del 1898. Puntualmente fuori tempo e fuori posto, il poveretto diviene protagonista di un'intrecciata commedia degli equivoci. Andrea Camilleri ci regala una storia di crudele ironia, troppo amara per essere vera ma troppo verosimile per non diventare lo specchio di una certa Italia. Completa il libro una conversazione di Francesco Piccolo con l'autore sul mestiere di scrivere.

Il grande libro dello yoga. L'equilibrio di corpo e mente attraverso gli insegnamenti dello Yoga Ratna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cella Al-Chamali, Gabriella

Il grande libro dello yoga. L'equilibrio di corpo e mente attraverso gli insegnamenti dello Yoga Ratna

Rizzoli, 05/10/2010

Abstract: Cosa troverete in questo volume: - I segreti dello yoga. Il nucleo di questa pratica è da ricercare nel rigore delle Asana e nell'importanza decisiva dell'armonia nelle sequenze. L'ascolto del corpo è il punto di partenza, che conduce alla percezione dei Chakra, alla sospensione dei sensi, alla concentrazione e alla meditazione. - Yoga e alimentazione. Con i programmi settimanali riequilibranti, da ripetere nel corso di ogni stagione, si potrà seguire una dieta sana e associarla a esercizi tratti dalla tradizione e dalla medicina dell'antica India. - Yoga e salute. Una guida alternativa alla medicina occidentale, che "sopprime" le malattie con l'uso dei farmaci, per andare alla radice dello squilibrio psicofisico usando lo yoga, l'Ayurveda e la riflessologia.

Corto Maltese - 3. Corte Sconta detta Arcana
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pratt, Hugo

Corto Maltese - 3. Corte Sconta detta Arcana

Rizzoli Lizard, 26/10/2010

Abstract: Corto Maltese si trova a Hong Kong quando viene contattato dalle Lanterne Rosse, una società segreta cinese che vuole inviarlo in missione in Siberia. L'obiettivo? Prendere il controllo del treno blindato del russo Kolchak, un ammiraglio che si è impossessato del tesoro dello zar. Ma le Lanterne Rosse non sono le uniche a interessarsi all'oro rubato, e l'immenso territorio siberiano diventerà teatro di una guerra all'ultimo colpo tra signori della guerra, baroni visionari, duchesse sanguinarie e ardite combattenti Ebook ottimizzato per Tablet, Mac e PC

Mi merito il meglio. Fai pace con te stesso e scegli di essere felice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Giovannini, Lucia

Mi merito il meglio. Fai pace con te stesso e scegli di essere felice

Sperling & Kupfer, 07/10/2010

Abstract: Siete stanchi di sentirvi giù? Vi capita spesso di essere arrabbiati con il mondo? Siete insoddisfatti della vostra vita? Forse, come molti, pensate che il vostro livello di felicità sia qualcosa su cui non avete controllo, che dipenda da un colpo di fortuna che non arriverà mai o dal dono di una buona stella che può sparire in un attimo. Ma non funziona così. La felicità è un'abilità, e in quanto tale è possibile apprenderla. Questo libro vi spiega come fare, mostrandovi quali sono i passi per realizzarla e i segreti per non allontanarla, in che modo trasformare il significato di ciò che vi accade, come superare le paure e i limiti che compromettono il rapporto con gli altri. Questo è il sentiero per ritrovare quel luogo interiore dal quale attingere pace, lucidità, fiducia e gioia. Un percorso in 40 passi, ognuno dei quali porterà a un cambiamento positivo, alla soluzione di un problema, a una consapevolezza trasformatrice. Una volta terminato il viaggio, tenete questo libro a portata di mano: apritelo a caso ogni mattina per leggere un messaggio e illuminare la vostra giornata E soprattutto per ricordarvi qual è la strada per liberarvi da queste "catene" e cominciare una nuova vita. Felice, questa volta.

Come un uragano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sparks, Nicholas - Petrelli, Alessandra

Come un uragano

Sperling & Kupfer, 03/12/2010

Abstract: È inverno, e su un'isoletta del North Carolina Paul e Adrienne incrociano i loro destini. Entrambi stanno cercando faticosamente di rimettere insieme i cocci delle proprie esistenze e in quel luogo appartato che sarà investito da un uragano entrano a poco a poco in confidenza. Così, riscoprono la bellezza della complicità con un altro essere umano e, soprattutto, sentono accendersi nuovamente la voglia di abbandonarsi al desiderio e all'amore. Fuori c'è la tempesta, ma la sua furia non è paragonabile alla forza dirompente del sentimento che nasce tra loro. Struggente e appassionato, un romanzo indimenticabile, dal quale è stato tratto l'omonimo film con Richard Gere e Diane Lane diretto da George C. Wolfe.

Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Villarini, Anna - Allegro, Giovanni - Pennati, Nicoletta

Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana

Sperling & Kupfer, 17/12/2010

Abstract: Coordinato dal dottor Franco Berrino dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, DIANA è il Progetto che dal 1995 studia le relazioni tra alimentazione e tumore al seno e che ha coinvolto migliaia di donne in tutta Italia. Il libro, basato sui risultati di questo importantissimo studio, spiega come, modificando la propria dieta, sia possibile ridurre i fattori di rischio del tumore e delle recidive e, in caso di malattia, alleviare gli effetti collaterali delle terapie aumentandone l'efficacia. Questo stile di vita alimentare combatte il sovrappeso senza dover contare le calorie, aiuta a prevenire l'osteoporosi, il diabete, l'ipertensione, l'anemia, gli alti tassi di colesterolo e di trigliceridi. Anna Villarini, ricercatrice dell'Istituto dei Tumori, e lo chef Giovanni Allegro, che da anni tiene corsi di alimentazione presso la Cascina Rosa, la scuola di cucina dello stesso Istituto, ci aiutano ad abbandonare le abitudini nocive, a fare la spesa in modo più consapevole, a leggere le etichette, a scegliere cibi, cotture e conservazioni più salutari. Il risultato: tante ricette facili e appetitose per comporre menù vari e sfiziosi, adatti a tutta la famiglia. Un approccio incentrato sulla nostra risorsa più potente: noi stessi e la capacità di diventare protagonisti della nostra salute.