Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Germania
× Nomi Nöstlinger, Christine <1936- >
× Materiale Risorse elettroniche

Trovati 778908 documenti.

Risultati da altre ricerche: TorinoReteLibri

Kylie X 2008
0 0 0
Videoregistrazioni: DVD

Minogue, Kylie

Kylie X 2008 / Kylie Minogue

[London] : FremantleMedia, [2008]

Summer of girls

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
The long room
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kay, Francesca

The long room / Francesca Key

London : Faber & Faber, 2016

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Una casa di nuovo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kosinski, Colleen Rowan - Docampo, Valeria

Una casa di nuovo / Colleen Rowan Kosinski ; illustrato da Valeria Docampo

Milano : Terre di mezzo, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una casa è molto più di qualche muro e di un tetto. Una casa è fatta di gioie, affetti, lacrime e risate. È viva grazie alle persone che la abitano. È così che la casa protagonista di questo albo decide di raccontarsi. Quando la famiglia che la abita si trasferisce altrove, la casa, ormai vuota, va in rovina. Ma un giorno una nuova coppia la sceglie per costruirvi il proprio progetto di vita, riportando la casa allo splendore originario. Perché è sull'amore che si reggono le fondamenta di ogni cosa (e di ogni casa). Età di lettura: da 4 anni.

Sole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Usher, Sam - Usher, Sam

Sole / Sam Usher ; [traduzione di Maria Pia Secciani]

Firenze : Clichy, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sam e suo nonno partono per un'altra mirabolante avventura, questa volta dominata da un sole cocente: è il giorno più caldo dell'anno, più caldo della zuppa di broccoli, più caldo del deserto di Atacama, più caldo della superficie del sole. L'afa è insopportabile, non si può più restare in casa, Sam e il nonno decidono di andare alla ricerca di un luogo fresco dove ristorarsi. Dopo aver preparato le provviste, il nonno navigatore e il nipote vedetta partono alla ricerca del luogo perfetto per il loro picnic, ci vuole un posto fresco con una bella brezza rinfrescante. I due compagni si avventurano attraverso oasi e deserti sterminati, ma mentre il sole picchia, il nonno continua a doversi fermare per riposare, e quando trovano il posto perfetto per il picnic, alcuni pirati li hanno battuti sul tempo. Per fortuna hanno abbastanza cibo da condividere! Età di lettura: da 3 anni.

La migliore mamma del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Perez, Sebastien - Lacombe, Benjamin

La migliore mamma del mondo / testi Sébastien Perez ; illustrazioni Benjamin Lacombe

Milano : L'ippocampo, 2022

Abstract: Questo bell'album di grande formato presenta 17 ritratti di mamme del regno animale. Tra queste, chi sarà mai la migliore mamma del mondo? Mamma ragno, che si sacrifica letteralmente per i suoi piccoli? O Mamma cuculo che, ben conscia di non essere all'altezza, preferisce affidare a un'altra la cura del suo pulcino? In questo inventario della maternità - o piuttosto delle maternità - nel regno animale e nelle sue infinite varietà, Sébastien Perez gioca con umorismo e poesia sui diversi registri dell'essere madre. Quanto a Benjamin Lacombe, si lascia trasportare dal suo talento per onorare l'indefettibile istinto materno attraverso tenere tavole. Il messaggio si vuole semplice e universale. Una sola cosa sembra riunire tutte le madri, al di là della specie: l'amore incondizionato che portano alla loro prole. Età di lettura: da 5 anni.

Virtuosissimo
0 0 0
Disco (CD)

Virtuosissimo / Handel, Vivaldi, Vinci, Broschi ; Raffaele Pe, controtenore ; La Lira di Orfeo

Milano : xG Publishing, c2022

Fa parte di: The classic voice

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 01/09/2023
Fantasia K 397
0 0 0
Disco (CD)

Mozart, Wolfgang Amadeus

Fantasia K 397 ; Sonate K 576, 333, 330 / Mozart ; Andrea Bacchetti, pianoforte

Milano : xG Publishing, 2022

Fa parte di: The classic voice

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • Prestabile dal: 01/08/2023
L'albatro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lo_Iacono, Simona

L'albatro / Simona Lo Iacono

Vicenza : BEAT, 2022

Abstract: Palermo, 1903. Giuseppe Tomasi di Lampedusa è un bambino solitario e contemplativo, uno di quelli che preferiscono «la stranezza delle cose alle persone», avendo «per compagnia solo il silenzio». Figlio unico di una nobile famiglia siciliana, vive in uno sfarzoso palazzo, circondato unicamente dai discorsi degli adulti. Un giorno, nella sua vita arriva Antonno: nessuno si prende la briga di presentarli, e i due bambini si ritrovano all'improvviso l'uno dinnanzi all'altro. È un bambino «tutto al contrario», Antonno: se sfoglia un libro comincia dall'ultima pagina, se vuole andare avanti cammina all'indietro e non c'è verso di fargli iniziare la settimana di lunedì o di togliergli dalla testa che si nasce morendo. Giuseppe non sa nulla del suo passato, però sa che Antonno non è come gli altri bambini e che la fedeltà che dimostra nei suoi confronti è pari solo a quella dell'albatro: tenacissimo, l'albatro non abbandona il capitano nemmeno nella disgrazia, seguendolo nella buona e nella cattiva sorte. Da quel momento, infatti, non c'è avventura in cui Antonno non affianchi Giuseppe, almeno fino al giorno in cui, così come è arrivato, Antonno svanisce. Divenuto adulto, Giuseppe partecipa ai due conflitti mondiali; dopodiché si ritira a vita privata, viaggiando per il mondo e infine cimentandosi nella stesura di un romanzo che avrà per protagonista un personaggio fugace, un nobiluomo colto e malinconico che perde il suo sguardo nel cielo per fuggire la terra: un romanzo che, dopo lunghi anni, ricondurrà da lui Antonno e la sua visione rovesciata del mondo. Facendo propria l'idea che il destino di ogni adulto vada cercato nei suoi sogni di bambino, Simona Lo Iacono tratteggia, con sontuosa eleganza, il ritratto di una delle più importanti figure della letteratura italiana, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, e del suo celeberrimo Il Gattopardo.

La tredicesima estate
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sköldenberg, Gabriella

La tredicesima estate / Gabriella Sköldenberg ; traduzione di Samanta K. Milton Knowles ; postfazione di Marco Dallari

Roma : Beisler, 2022

Abstract: Le cugine Angelica e Sandra, nate lo stesso giorno con un anno di differenza, non potrebbero essere più diverse. Tuttavia, nelle estati passate dal nonno sono inseparabili: il mondo intero è ai loro piedi e le due ragazze sguazzano nella libertà. La tredicesima estate, però, Sandra, la più grande e irrequieta, è cambiata. Cosa si nasconde sotto la sua apparente placidità? E cosa sarà costretta a fare e ad accettare Angelica, la più piccola, per continuare ad avere la sua amicizia? Età di lettura: da 13 anni.

I bambini, l'arte, la cultura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De_Bartolomeis, Francesco

I bambini, l'arte, la cultura / Francesca De Bartolomeis

[Bergamo] : Zeroseiup, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La cultura non è solo il sapere, il conoscere, l'avere abilità nel fare: è lo stato dell'essere umano attivo nell'ambiente. L'uomo-natura non esiste; esiste l'uomocultura, in una varietà di sistemi in cui coesistono differenze opposizioni esclusioni. L'infanzia è un processo di vita che costruisce cultura con qualità che si rafforzano nel seguito quando si avvia il rapporto con le discipline culturali. Dare la parte maggiore all'arte implica una espansione verso altri campi culturali. Le argomentazioni sono basate su ricerche capaci di comprendere la concretezza di fatti particolari. Hanno un ruolo centrale l'osservare, il discutere, il collegarsi alle esperienze. La documentazione è pienamente attuale. La metodologia è legata allungo periodo di consulenza dell'A. (come coordinatore scientifico), dal 1983 al 2005 di Lavorare per Progetti del Comune di Riccione che si estese largamente nella bassa Romagna. Da sempre l'A. sostiene l'unità nidi-scuola dell'infanzia (sistema integrato). Il passaggio dall'impegno riformistico ad apprezzabili realizzazioni incontra molte difficoltà.

La guerra privata di Samuele e altre storie di Vigàta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea <1925-2019>

La guerra privata di Samuele e altre storie di Vigàta / Andrea Camilleri

Palermo : Sellerio, 2022

Abstract: Questo volume comprende i racconti inediti La prova e La guerra privata di Samuele, detto Leli. Le altre storie sono state pubblicate in tempi diversi: L'uomo è forte in Articolo 1. Racconti sul lavoro, Sellerio, 2009; I quattro Natali di Tridicino in Storie di Natale, Sellerio, 2016; La tripla vita di Michele Sparacino in allegato al «Corriere della Sera», 2008 e Rizzoli, 2009; La targa in allegato al «Corriere della Sera», 2011 e Rizzoli, 2015. Una rete di storie, ovvero una proliferazione di intrecci sorprendenti, è questo libro di racconti. La consueta concentrazione espressiva, la scrittura scenica di geniale lucidità, e il talento umoristico, consentono a Camilleri di tradurre con spigliatezza il ludico nel satirico, facendo giocare il tragico con il comico: senza però escludere momenti d'incanti emotivi, come nel racconto I quattro Natali di Tridicino. La raccolta si apre con una «commedia» di equivoci e tradimenti, dai guizzi sornionamente maliziosi. Si chiude con un racconto di mare di potente nervatura verghiana, calato in un mondo soffuso di antica e dolorosa saggezza: «La vita è come la risacca: un jorno porta a riva un filo d'alga e il jorno appresso se lo ripiglia. [...] Ora che aviva portato 'sto gran rigalo, cosa si sarebbi ripigliata in cangio l'onda di risacca?». Nella montatura centrale, tra varie coloriture sarcastiche, si ingaglioffa nell'abnorme e nell'irragionevole. Ora è la vita da cane di un poveruomo, che si araldizza nel gesto finale, nella desolazione estrema di una autoironia catartica sorvegliata dalla moglie: «C'è luna piena, fa 'na luci che pare jorno. E allura vidi a sò marito, 'n mezzo allo spiazzo, mittuto a quattro zampi, che abbaia alla luna. Come un cani. Sfogati, marito mè, sfogati pensa. E torna a corcarisi». Ora è la stolidità ilarotragica del fascismo, in due episodi: sull'impostura di un falso eroe patriottico, al quale non si sa come dedicare una targa di pelosa commemorazione; e sulla discriminazione razziale, in un ginnasio, nei confronti di uno studente ebreo che sa però come boicottare e sbeffeggiare, fino alla allegra e fracassosa rivalsa, la persecuzione quotidiana di professori istupiditi dal regime. Si arriva al grottesco di un eccesso di esistenza. All'ignaro Michele Sparacino vengono cucite addosso più vite fasulle. I giornali lo raccontano come «sovversivo», «sobillatore», «agitatore» e infine «disfattista» durante la guerra. È sempre «scangiato per un altro». Ed è ricercato da tutte le autorità. Il vero Michele Sparacino morirà al fronte. Gli verrà dedicata, con tanti onori, una tomba monumentale al milite ignoto. E verrà «scangiato» anche da morto. Un giornalista scriverà infatti: «Avremmo voluto avere oggi davanti a noi i traditori, i vili, i rinnegati, i disertori come Michele Sparacino, per costringerli a inginocchiarsi davanti al sacro sacello...».

La disperata ricerca d’ amore di un povero idiota
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pif <1972- >

La disperata ricerca d’ amore di un povero idiota / Pif

Milano : Feltrinelli, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'amore non è una formula matematica, non ci si può innamorare facendo dei calcoli. Almeno questo è quello che pensa Arturo fino a quando rivede un vecchio compagno di classe, l'irritante Gianfranco Zamboni - ora ingegnere informatico. Dopo anni di lavoro a testa bassa, Arturo si è appena reso conto che amici e colleghi nel frattempo si sono sposati o convivono, molti hanno messo al mondo dei bambini e alcuni si sono già separati. Alle soglie dei quarant'anni, è ora di pensare a quel futuro che non ha mai avuto il coraggio di affrontare. Ma come si trova l'anima gemella, la persona che si è proprio sicuri sia quella giusta? L'incontro con il vecchio compagno di scuola sembra un appuntamento con il destino, perché Zamboni è a capo di un progetto sperimentale: una app finalmente efficace nel rilevare l'affinità fra persone. E siccome Arturo è un citazionista accanito, facendo sua la massima di Mae West Tra due mali, scelgo sempre quello che non ho mai provato prima, si butta nella sperimentazione. Mentre sembra stia nascendo una simpatia con Olivia, la ragazza dal sorriso raggiante che lavora nella mensa aziendale, l'app gli rivela che ha sette anime gemelle sparse per l'Italia e per il mondo. Nonostante il parere contrario dell'amico Carlo, inguaribile romantico, che lo spinge a uscire con Olivia, Arturo inizia il suo viaggio carico di speranza - ma anche di goffaggine e tanti dubbi. Da Siena alla Svezia, da Dubai alla Groenlandia, scoprirà molto su di sé, sui rapporti di coppia a ogni latitudine, e su cosa sia davvero un'anima gemella. Pif torna al romanzo con la sua voce inconfondibile e lo sguardo intelligente e critico, eppure sempre pieno di tenerezza, sulle contraddizioni del nostro presente, sulle fragilità fra il tramonto delle vecchie certezze e i falsi miti di nuove verità. Un romanzo picaresco ed esilarante sull'amore.

Le guerre perdute di Jurij Beljaev
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sautreuil, Pierre

Le guerre perdute di Jurij Beljaev / Pierre Sautreuil ; traduzione di Silvia Manzio e Silvia Mercurio

Torino : Einaudi, 2022

Abstract: Quando arriva in Ucraina nel 2014 per coprire la guerra del Donbass, il ventunenne Pierre Sautreuil entra in contatto con «il Gatto», tale Jurij Beljaev. Ex poliziotto diventato mafioso, milionario in rovina, leader di un partito di estrema destra, militare durante la guerra nell'ex Iugoslavia e accusato di aver ucciso più di sessanta bosniaci, sospettato di aver tentato di uccidere Boris El'cin, latitante ricercato in Russia, Beljaev ha deciso di rifugiarsi sul fronte di Lugansk. Quando Pierre Sautreuil lo incontra, in lui vede un uomo anziano un po' stanco, braccio destro di Aleksandr Bednov, comandante del battaglione Batman, milizia filorussa impegnata ad accaparrarsi una parte del bottino ucraino senza guardare in faccia nessuno - tantomeno la legge internazionale. Presto, però, il giornalista alle prime armi stringe con il mercenario incallito un legame fatto di confessioni ambigue, di fascinazione e repulsione. Mentre la guerra devasta il paesaggio ghiacciato del Donbass, Pierre insegue il protagonista per conoscere la sua storia: Jurij sparisce, si nasconde, e nel frattempo racconta di essere sopravvissuto a un attentato, di incarcerazioni ed evasioni, lasciando l'autore in balía delle sue preoccupazioni e della sua ricerca di risposte. Sautreuil con la storia di Jurij ripercorre gli ultimi trent'anni di storia russa, dal crollo dell'Unione sovietica alle mai sopite aspirazioni imperiali sempre più imbevute di nazionalismo sovranista. Le guerre perdute di Jurij Beljaev attraverso il ritratto di un personaggio tragicamente unico e allo stesso tempo «banale», a suo modo tipico prodotto del disfacimento di un impero, mediocre come spesso è mediocre il male, è una discesa nei territori più neri d'Europa, dal Donbass a Mosca, dalla Bosnia alla Cecenia. «Un ritratto a tinte forti, una storia vera avventurosa, piena di colpi di scena: attraverso la vita del suo antieroe, Sautreuil racconta la grande Storia dell'Est» («L'Obs»).

Donna con libro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pitzorno, Bianca

Donna con libro : autoritratto delle mie letture / Bianca Pitzorno

Milano : Salani, 2022

Abstract: Una grande scrittrice si racconta attraverso le letture di tutta una vita. «Una trascinante fantasmagoria di ricordi da lettrice, in cui l'arte e l'umanità di Bianca Pitzorno risplendono della luce più limpida». Nicola Gardini «Questo libro non vuole essere un saggio sulla lettura né tantomeno sulla letteratura, ma una sorta di memoir, una galoppata trai ricordi, una serie di riflessioni a ruota libera sui libri che in epoche diverse sono entrati nella mia vita e l'hanno influenzata. Considerato che a sette anni già leggevo correntemente e che sto per compierne ottanta, un tempo lunghissimo. Non li racconterò in ordine strettamente cronologico, ma andando su e giù negli anni, seguendo le relazioni tra le cose ei fatti e le associazioni dei pensieri. Non li racconterò proprio tutti: molti mi sfuggiranno, e comunque un elenco troppo lungo vi annoierebbe. Chiedo scusa se userò spesso i termini propri dei rapporti amorosi, come colpo di fulmine, passione e appassionarsi, innamorarsi, amare, amato e adorato. Però sono le parole più adatte per definire i miei sentimenti, le mie reazioni ogni volta che incontro un autore o un'autrice che sento affine, in cui mi riconosco, nel cui mondo vorrei entrare. Ogni volta che trovo in un libro vicende, sentimenti, personaggi, argomenti che mi conquistano. Che suscitano in me amore, passione, incanto, entusiasmo, ma anche dolore, rabbia, indignazione». (Dalla prefazione dell'Autrice).

Pilù e papà Lupo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garibal, Alexandra - Vilcoq, Marianne

Pilù e papà Lupo : un coniglietto da sgranocchiare / Alexandra Garibal, Marianne Vilcoq

Milano : Terre di Mezzo, 2022

Abstract: Cosa c'è dentro quel cestino abbandonato davanti alla porta di casa? Un adorabile coniglietto! Il Signor Lupo già pregusta l'ottimo spuntino. Non sospetta certo di avere un cuore di papà. Età di lettura: da 3 anni.

Mistero sul lago
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gallo, Sofia

Mistero sul lago / Sofia Gallo

Torino : EDT, 2022

Abstract: Monica vive con la nonna che la costringe a continui spostamenti da un luogo all’altro mentre l’assenza dei genitori è velata di mistero. Ora sono in un piccolo paesino dove imperversa una banda di bulletti mentre nell’ombra si svolgono traffici sospetti. Coinvolta suo malgrado, la ragazzina e alcune amiche devono indagare.

La natura del duce
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Armiero, Marco - Hardenberg, Wilko : Graf von - Biasillo, Roberta

La natura del duce : una storia ambientale del fascismo / Marco Armiero, Roberta Biasillo, Wilkio Graf von Hardenberg

Torino : Einaudi, 2022

Abstract: Tra leonesse addomesticate e bonifiche integrali, paesaggi coloniali e autarchia, parchi e monumenti, finalmente un libro che racconta come il fascismo ha immaginato, usato e trasformato la natura. La natura del duce esplora le ecologie politiche fasciste, ovvero le pratiche e le narrative attraverso cui il regime ha costruito ecologie, tanto immaginarie quanto materiali, funzionali al suo progetto politico. Il libro non insegue dunque il fantasma di un Mussolini verde, magari contando quanti parchi nazionali siano stati creati durante il regime o quanti alberi piantumati. Diversamente da quanto affermato dalla storiografia internazionale, gli autori non credono che il fascismo si sia disinteressato della natura; piuttosto ne ha fatto un uso attento, tuttavia lontano da idee di cura e conservazione dell'ambiente. Il libro muove da un'analisi della figura di Mussolini e del suo rapporto con la natura per spaziare su alcuni aspetti cruciali della trasformazione fascista dell'ambiente. Dalla bonifica alla battaglia del grano, dall'autarchia alle politiche di tutela, dalle ecologie coloniali fasciste all'eredità del regime nel paesaggio contemporaneo, La natura del duce guida chi legge in un viaggio nel tempo e nello spazio, rivelando come sia possibile interrogare passaggi e paesaggi della nostra storia attraverso nuove domande e chiavi di lettura. (Fonte: editore)

Veleni & champagne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Parker, Dorothy

Veleni & champagne : poesie dell'età del jazz (1926-1931) / Dorothy Parker ; a cura di Silvio Raffo

Milano : De Piante, 2022

Abstract: Intrigante, esagitata, acutissima, Dorothy Parker (1893-1967) è stata l’autentica protagonista dei “Roaring Twenties”. Cominciò su “Vanity Fair”, fu la firma più sprezzante e temuta del “New Yorker”, il suo humour nero, eleganza barricata nel cinismo, non risparmiava nessuno. “Non sopporto il mio stato mentale:/ sono scontenta, garrula, asociale”, si sfotte, questa Baccante in abito di gala, in una delle sue poesie più folgoranti. Fece moda, fece scuola, Dorothy Parker, “Dot” per tutti: la prima raccolta di versi, Enough Rope, superò le 47mila copie vendute. “Dorothy Parker ha scoperto una verità grave e salutare al tempo stesso: in quasi tutte le nostre più sentite disgrazie c’è qualcosa di irresistibilmente assurdo, se non addirittura comico”, ha scritto di lei uno dei suoi più sagaci ammiratori, William Somerset Maugham. Spiata dall’FBI a causa delle sue simpatie comuniste, espiò la fama in una vecchiaia disordinata: dimenticata da tutti, in uno squallido residence, impetrava da Hemingway un parere sulle sue short stories, affidò le proprietà, per testamento, a Martin Luther King. Scrisse per Hollywood, ottenendo due candidature all’Oscar; in un film di culto di qualche anno fa, Ragazze interrotte, Angelina Jolie recita una delle poesie di culto di “Dot”: “I rasoi fanno male; i fiumi sono freddi/ l’acido lascia tracce; le droghe danno i crampi/ le pistole sono illegali; i cappi cedono/ il gas ha un odore nauseabondo. Tanto vale vivere”. Fu un’icona. Scontrosa.

Dioniso e la pantera profumata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Detienne, Marcel

Dioniso e la pantera profumata / Marcel Detienne ; traduzione di Mario De Nonno

Roma ; Bari : Laterza, 2022

Abstract: Dioniso, il dio bambino ucciso dai Titani, che banchettarono con le sue carni; la pantera cacciatrice astuta che attira le sue prede grazie al proprio profumo: sono due fra i numerosi miti che il grande storico Marcel Detienne rilegge in questo libro divenuto ormai un classico. Il sacrificio, l'attrazione, la morte, eros e thanatos: in questo affascinante viaggio all'interno di una serie amplissima di miti greci noti e meno noti emerge chiara un'immagine della grecità che rompe con la tradizione e si distacca dalla concezione classica di armonia, compostezza e bellezza. Marcel Detienne scava, infatti, negli abissi inquieti della violenza barbarica e dell'erotismo ambiguo che permeano le storie mitiche degli dei e degli eroi ai piedi dell'Olimpo, offrendo al lettore una lettura rivelatrice delle origini della cultura occidentale.

Ours et loups en Savoie
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Janin, Frédéric

Ours et loups en Savoie : (seconde moitié du 18e siecle-debut du 20e siecle) / Frédéric Janin

Chambery : Société savoisienne d'histoire et d'archeologie, 2002

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0