Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Lingue Italiano
× Nomi Keul, Bernd
× Risorse Catalogo
× Tutto testo Libro parlato Prestito riservato agli utenti con disabilità di lettura
× Nomi *Touring *club *italiano
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2010
× Livello Monografie

Trovati 1047 documenti.

Risultati da altre ricerche: TorinoReteLibri

La progenie. The strain
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Del Toro, Guillermo - Hogan, Chuck - Staffilano, Gaetano Luigi

La progenie. The strain

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: Un Boeing 777 atterra regolarmente all'aeroporto di New York e rimane immobile sulla pista, a motori spenti. Le tendine sono abbassate, il portellone non si apre, il pilota non risponde alle chiamate radio né i passeggeri al cellulare. Si sospetta un attentato terroristico, ma le forze speciali, incaricate di salire a bordo, si trovano invece di fronte a una scena agghiacciante: sembra che tutti gli occupanti dell'aereo siano inspiegabilmente morti. Per risolvere il caso vengono convocati Eph Good weather, dell'Ente prevenzione malattie infettive, e la sua collega Nora Martinez. Esaminando i cadaveri i due si accorgono che le vittime non presentano segni né di panico né di agonia; qualunque ne sia stata la causa, la morte deve averli colti di sorpresa. Nemmeno i quattro superstiti trovati per miracolo da Eph e Nora sono d'aiuto, poiché nessuno di loro ricorda nulla. La notizia dell'accaduto si diffonde attraverso i media e arriva fino ad Abraham Setrakian - un anziano ex professore sopravvissuto all'Olocausto -, l'unico in grado di capire la situazione. L'uomo riconosce che quel fatto inspiegabile è in realtà un'incursione, l'evento a lungo atteso e a cui si è preparato per tutta la vita... Il morbo letale che ha infettato il Boeing si diffonde per le strade di Manhattan, dando inizio a uno scontro in cui gli umani diventano il cibo di misteriosi esseri soprannaturali. Con l'aiuto di Setrakian, Eph dovrà cercare di fermare il contagio e salvare la città prima che sia troppo tardi... Guillermo Del Toro, affermato regista, e Chuck Hogan, autore di thriller, rinnovano gli schemi del genere horror, facendo de La progenie un romanzo ad alta tensione visionaria che ci trascina nel cuore di un'epica battaglia tra bene e male, vita e morte, umano e disumano.

I love shopping in bianco
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Kinsella, Sophie

I love shopping in bianco

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: Per Becky Bloomwood, già protagonista di I Love Shopping e I Love Shopping a New York, le cose sembrano andare finalmente per il verso giusto. Dopo il movimentato esordio come giornalista di "Far fortuna risparmiando" e varie indimenticabili peripezie economico-sentimentali, Becky vive ormai da un anno felice e spensierata in un favoloso appartamento a Manhattan con il fidanzato Luke, e ha trovato il lavoro dei suoi sogni, la personal shopper: spende allegramente i soldi degli altri per fare acquisti e per giunta viene lautamente pagata. Insomma, il paradiso in terra per chi come lei ama alla follia lo shopping. Ma quando Luke un bel giorno le chiede di sposarlo, la vita di colpo prende una piega inaspettata. La mamma di Becky vuole a tutti i costi che lei si sposi nel giardino della loro casa, alla periferia di Londra, circondata dall'affetto della sua famiglia e dei vecchi amici. Al tempo stesso, la terribile madre di Luke ha in mente ben altri piani nella sfavillante New York e la tentazione è irresistibile. E allora, Oxshott o N.Y.? Becky si rende conto che è giunto il momento di prendere una decisione, ma non vorrebbe deludere nessuno, tantomeno se stessa. Fedele alla sua beata incoscienza e presa da un entusiasmo incontenibile, perché intanto non divertirsi un po' a provare abiti da sposa, assaggiare torte e preparare liste di nozze? Ma il tempo vola, dalle due parti dell'Oceano fervono i preparativi e di colpo Becky si rende conto di essere nuovamente nei guai. Perché la sposa è una e i matrimoni sono due. In due continenti diversi. Lo stesso giorno.

Col cavolo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Littizzetto, Luciana

Col cavolo

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: "Care elise di rivombrose, aprite quelle orecchie da cavolfiore: bisogna farsene una ragione, la crisi della coppia segue curve inesorabili. I primi mesi si alza il desiderio e calano le mutande. Poi, col tempo, i movimenti si invertono: il desiderio cala e le mutande risalgono fin quasi alle ascelle. Mentre le dichiarazioni d'amore cedono il passo alle dichiarazioni dei redditi. Finisce che a letto lei grida "Basta! Basta!" solo quando lui le schiaccia il nervo sciatico..." E, ancora: "stare insieme a te è stato rilassante come togliere i semi di limone dalla macedonia..."

Mondo senza fine
5 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Follett, Ken

Mondo senza fine

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: È il 1327. Il giorno di Ognissanti quattro bambini si allontanano di nascosto dal priorato di Kingsbridge e assistono per caso nella foresta all'omicidio di due uomini. Da allora le vite di questi ragazzi saranno indissolubilmente legate tra loro e, una volta adulti, conosceranno amore, avidità, ambizione e vendetta. Vivranno momenti di prosperità e carestia, malattia e g uerra. Ma su ciascuno resterà l'ombra di quell'inspiegabile delitto di cui furono testimoni in quel fatidico giorno della loro infanzia. Da quasi vent'anni il romanzo I pilastri della terra continua ad appassionare milioni di lettori nel mondo, con un successo senza precedenti. Ken Follett ritorna ora al Medioevo ambientando Mondo senza fine due secoli dopo la costruzione della cattedrale gotica di Kingsbridge, sullo sfondo di un lento ma inesorabile mutamento - che rivoluzionerà tanto le arti quanto le scienze - in cui ci si lascia alle spalle il buio e si cominciano a intravedere i primi bagliori di una nuova epoca.

Eroi normali
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Turow, Scott - Bertola, Stefania

Eroi normali

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: Tutto quello che Stewart Dubinsky ha sempre saputo di suo padre è che nella Seconda guerra mondiale, partito per l'Europa, aveva salvato sua madre dal campo di concentramento. Uomo enigmatico e distante, l'ex soldato si era sempre rifiutato di parlare in famiglia della sua esperienza bellica. Ma, dopo la sua morte, Stewart trova un pacco di lettere indirizzate a una fidanzata di cui nessuno sapeva nulla. Leggendole scopre che suo padre era stato giudicato dalla Corte marziale per aver lasciato fuggire un ufficiale dell'OSS che avrebbe invece dovuto arrestare. Cosa si nascondeva dietro a un fatto così grave? Per scoprirlo Stewart dovrà scavare nel passato, riportando alla luce in tutta la loro violenza i terribili eventi di quegli anni e le scelte drammatiche che hanno sconvolto l'esistenza di quegli "eroi normali" che hanno combattuto nel più brutale dei conflitti. E la vicenda personale di Dubinsky - fatta di coraggio, tradimento e passione - diventa riflessione sulla brutalità della guerra.

Canale Mussolini. Parte prima
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pennacchi, Antonio

Canale Mussolini. Parte prima

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: Canale Mussolini è l'asse portante su cui si regge la bonifica delle Paludi Pontine. I suoi argini sono scanditi da eucalypti immensi che assorbono l'acqua e prosciugano i campi, alle sue cascatelle i ragazzini fanno il bagno e aironi bianchissimi trovano rifugio. Su questa terra nuova di zecca, bonificata dai progetti ambiziosi del Duce e punteggiata di città appena fondate, vengono fatte insediare migliaia di persone arrivate dal Nord. Un vero e proprio esodo. Contadini emiliani, veneti e friulani lasciano le proprie terre, dove non rimaneva altro che stare a "puzzarsi di fame" e diventano i primi attori del nuovo sogno italico di grandezza. A migrare sono famiglie intere, con nonne che sanno guidare un carretto e governare le bestie, uomini forti come tori, donne spavalde che alle feste della mietitura ballano e ridono con tutti i maschi, truppe di bambini di ogni età. Sono i "cispadani" scesi dal Nord, e i "marocchini" del Lazio li guardano con sospetto, spiano le loro abitudini disinvolte, le loro donne in gonne corte e sgargianti, allegre. Tra queste migliaia di coloni ci sono i Peruzzi, gli eroi di questa saga straordinaria. A farli scendere dalle pianure padane sono il carisma e il coraggio di zio Pericle, che dentro il Fascio conta qualcosa perché ha meriti di audacia e valore, ma che dal Fascio non si fa dettare ordini. Con lui scendono i vecchi genitori, tutti i fratelli, le nuore. E poi la nonna, dolce ma inflessibile nello stabilire le regole di casa cui i figli obbediscono senza fiatare. Il vanitoso Adelchi, più adatto a comandare che a lavorare, il cocco di mamma. Iseo e Temistocle, Treves e Turati, fratelli legati da un affetto profondo fatto di poche parole e gesti assoluti, promesse dette a voce strozzata sui campi di lavoro o nelle trincee sanguinanti della guerra. E una schiera di sorelle, a volte buone e compassionevoli, a volte perfide e velenose come serpenti. E poi c'è lei, l'Armida, la moglie di Pericle, la più bella, andata in sposa al più valoroso. La più generosa, capace di amare senza riserve e senza paura anche il più tragico degli amori. La più strana, una strega forse, sempre circondata dalle sue api che le parlano e in volo sibilano ammonimenti e preveggenze che, come i sogni oscuri della nonna, non basteranno a salvarla dalla sorte che l'aspetta. E Paride, il nipote prediletto, buono e giusto, ma destinato, come l'eroe di cui porta il nome, a essere causa della sfortuna che colpirà i Peruzzi e li travolgerà. Un poema grandioso che, con il respiro delle grandi narrazioni, intreccia le vicende drammatiche e sorprendenti dei suoi protagonisti a quelle, non meno travagliate, di mezzo secolo di storia italiana. Antonio Pennacchi rievoca il passato controverso e insieme epico della nazione, animando ricordi e fantasmi con uno sguardo sempre lucido, ironico e spiazzante, ma soprattutto carico di pietas e profonda commozione per i propri personaggi, per quelle tre generazioni di Peruzzi che combattono con glorioso accanimento contro le sferzate del destino che sembra non concedergli tregua. Un'autentica epopea, un grande romanzo italiano.

Il giuoco delle perle di vetro
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hesse, Hermann - Pocar, Ervino

Il giuoco delle perle di vetro

Mondadori, 07/10/2010

Abstract: Concepito negli anni bui del nazismo e pubblicato per la prima volta in Svizzera nel 1943 (in Germania era stato vietato), Il giuoco delle perle di vetro è il romanzo più vasto e ambizioso di Hermann Hesse. Un libro di estrema attualità intellettuale in cui una vicenda fantastica fa da sfondo alla visione utopistica di una comunità spirituale che unisce pratica ascetica ed esperienza attiva. In queste pagine il grande scrittore tedesco riprende dunque un tema che gli è caro fin dai tempi di Siddharta: la necessità per l'uomo moderno di scendere dalle regioni dello spirito assoluto per immergersi nel flusso della vita. Per la rilevanza delle questioni etiche affrontate l'uscita dell'opera fu accompagnata da un vivo e acceso dibattito, confermando il successo di Hesse e consacrandolo come uno degli interpreti più acuti della crisi che caratterizzò il secondo dopoguerra.

Non avrai altro Cuore all'infuori di me
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA. VV.

Non avrai altro Cuore all'infuori di me

BUR, 02/12/2010

Abstract: Nel gennaio del 1989 - prima della caduta del Muro di Berlino - Michele Serra, Andrea Aloi e Piergiorgio Paterlini danno vita a un inserto satirico all'interno dell'Unità, ancora organo del Partito comunista italiano. Così nasce Cuore, che nel 1991 diventa settimanale indipendente. Un settimanale di resistenza umana. Resistenza a un sistema politico, quello del Caf di Craxi-Andreotti-Forlani; resistenza ai venti di guerra; all'arraffismo peninsulare; alla marea sommergente di un Moderno declinato all'italiana tra picchi olimpici di ignoranza e volgarità arricchita; allo stragismo occulto o mafioso. Cuore non aveva appartenenze partitiche: era di parte, non di partito (Serra dixit), innervato dagli umori di una sinistra non togata, totalmente inufficiale, in larghissima parte smagata e post-comunista. Nessuna cinghia di trasmissione, nemmeno dentro l'Unità. Nessuno a cui render conto, nessuna pubblicità, per di più. Liberi. Cuore è stato insieme un fenomeno sociale e una sorgente inesauribile di comicità corrosiva sull'Italia contemporanea, una sorta di organo vitale e sabotatore - un cuore appunto - annidato al centro dell'organismo moralmente e culturalmente malato del nostro Paese.

L'Assedio. Costantinopoli 1453
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Hight, Jack

L'Assedio. Costantinopoli 1453

Rizzoli, 24/11/2010

Abstract: 1453: da più di mille anni le mura di Costantinopoli proteggono la capitale del glorioso impero romano d'Oriente, ultimo avamposto della Cristianità. Ma le armate turche hanno circondato la città, i loro poderosi cannoni sono puntati contro i bastioni, e nessuno verrà in aiuto degli assediati: l'ultimo esercito crociato è stato distrutto nella pianura del Kosovo. Mentre si prepara la battaglia finale, tre figure cercano di imprimere il proprio sigillo sugli eventi: il giovane sultano Maometto, appena tornato dall'esilio e voglioso di dimostrare la sua grandezza; l'orgogliosa principessa bizantina Sofia, estremo baluardo della gloria passata; il coraggioso diplomatico e generale italiano Giovanni Longo, che ha anche ragioni molto personali per combattere fino alla morte. Dalla loro sfida, in un crescendo di complotti, doppi giochi e tradimenti tra gli assalitori turchi e nella corte imperiale, dipenderà il destino di un mondo, e un delle grandi svolte nella storia dell'umanità.

La tripla vita di Michele Sparacino
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Camilleri, Andrea

La tripla vita di Michele Sparacino

Rizzoli, 05/10/2010

Abstract: A Vigata c'è un agitatore di folle che di nome fa Michele Sparacino. Aizza i lavoratori delle cave di zolfo e innesca uno sciopero generale che unisce panettieri e netturbini, maestri e impiegati. Ma Michele Sparacino, in realtà, è il risultato della fantasia di Liborio Sparuto, giornalista pigro e bugiardo che inventa il fuorilegge per spiegare ai suoi lettori i fatti che sconvolgono Vigata. E però un Michele Sparacino esiste davvero, nato "alla mezzanotti spaccata tra il tri e il quattro di ghinnaro" del 1898. Puntualmente fuori tempo e fuori posto, il poveretto diviene protagonista di un'intrecciata commedia degli equivoci. Andrea Camilleri ci regala una storia di crudele ironia, troppo amara per essere vera ma troppo verosimile per non diventare lo specchio di una certa Italia. Completa il libro una conversazione di Francesco Piccolo con l'autore sul mestiere di scrivere.

Il grande libro dello yoga. L'equilibrio di corpo e mente attraverso gli insegnamenti dello Yoga Ratna
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Cella Al-Chamali, Gabriella

Il grande libro dello yoga. L'equilibrio di corpo e mente attraverso gli insegnamenti dello Yoga Ratna

Rizzoli, 05/10/2010

Abstract: Cosa troverete in questo volume: - I segreti dello yoga. Il nucleo di questa pratica è da ricercare nel rigore delle Asana e nell'importanza decisiva dell'armonia nelle sequenze. L'ascolto del corpo è il punto di partenza, che conduce alla percezione dei Chakra, alla sospensione dei sensi, alla concentrazione e alla meditazione. - Yoga e alimentazione. Con i programmi settimanali riequilibranti, da ripetere nel corso di ogni stagione, si potrà seguire una dieta sana e associarla a esercizi tratti dalla tradizione e dalla medicina dell'antica India. - Yoga e salute. Una guida alternativa alla medicina occidentale, che "sopprime" le malattie con l'uso dei farmaci, per andare alla radice dello squilibrio psicofisico usando lo yoga, l'Ayurveda e la riflessologia.

Corto Maltese - 3. Corte Sconta detta Arcana
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Pratt, Hugo

Corto Maltese - 3. Corte Sconta detta Arcana

Rizzoli Lizard, 26/10/2010

Abstract: Corto Maltese si trova a Hong Kong quando viene contattato dalle Lanterne Rosse, una società segreta cinese che vuole inviarlo in missione in Siberia. L'obiettivo? Prendere il controllo del treno blindato del russo Kolchak, un ammiraglio che si è impossessato del tesoro dello zar. Ma le Lanterne Rosse non sono le uniche a interessarsi all'oro rubato, e l'immenso territorio siberiano diventerà teatro di una guerra all'ultimo colpo tra signori della guerra, baroni visionari, duchesse sanguinarie e ardite combattenti Ebook ottimizzato per Tablet, Mac e PC

Mi merito il meglio. Fai pace con te stesso e scegli di essere felice
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Giovannini, Lucia

Mi merito il meglio. Fai pace con te stesso e scegli di essere felice

Sperling & Kupfer, 07/10/2010

Abstract: Siete stanchi di sentirvi giù? Vi capita spesso di essere arrabbiati con il mondo? Siete insoddisfatti della vostra vita? Forse, come molti, pensate che il vostro livello di felicità sia qualcosa su cui non avete controllo, che dipenda da un colpo di fortuna che non arriverà mai o dal dono di una buona stella che può sparire in un attimo. Ma non funziona così. La felicità è un'abilità, e in quanto tale è possibile apprenderla. Questo libro vi spiega come fare, mostrandovi quali sono i passi per realizzarla e i segreti per non allontanarla, in che modo trasformare il significato di ciò che vi accade, come superare le paure e i limiti che compromettono il rapporto con gli altri. Questo è il sentiero per ritrovare quel luogo interiore dal quale attingere pace, lucidità, fiducia e gioia. Un percorso in 40 passi, ognuno dei quali porterà a un cambiamento positivo, alla soluzione di un problema, a una consapevolezza trasformatrice. Una volta terminato il viaggio, tenete questo libro a portata di mano: apritelo a caso ogni mattina per leggere un messaggio e illuminare la vostra giornata E soprattutto per ricordarvi qual è la strada per liberarvi da queste "catene" e cominciare una nuova vita. Felice, questa volta.

Come un uragano
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sparks, Nicholas - Petrelli, Alessandra

Come un uragano

Sperling & Kupfer, 03/12/2010

Abstract: È inverno, e su un'isoletta del North Carolina Paul e Adrienne incrociano i loro destini. Entrambi stanno cercando faticosamente di rimettere insieme i cocci delle proprie esistenze e in quel luogo appartato che sarà investito da un uragano entrano a poco a poco in confidenza. Così, riscoprono la bellezza della complicità con un altro essere umano e, soprattutto, sentono accendersi nuovamente la voglia di abbandonarsi al desiderio e all'amore. Fuori c'è la tempesta, ma la sua furia non è paragonabile alla forza dirompente del sentimento che nasce tra loro. Struggente e appassionato, un romanzo indimenticabile, dal quale è stato tratto l'omonimo film con Richard Gere e Diane Lane diretto da George C. Wolfe.

Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Villarini, Anna - Allegro, Giovanni - Pennati, Nicoletta

Prevenire i tumori mangiando con gusto. A tavola con Diana

Sperling & Kupfer, 17/12/2010

Abstract: Coordinato dal dottor Franco Berrino dell'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, DIANA è il Progetto che dal 1995 studia le relazioni tra alimentazione e tumore al seno e che ha coinvolto migliaia di donne in tutta Italia. Il libro, basato sui risultati di questo importantissimo studio, spiega come, modificando la propria dieta, sia possibile ridurre i fattori di rischio del tumore e delle recidive e, in caso di malattia, alleviare gli effetti collaterali delle terapie aumentandone l'efficacia. Questo stile di vita alimentare combatte il sovrappeso senza dover contare le calorie, aiuta a prevenire l'osteoporosi, il diabete, l'ipertensione, l'anemia, gli alti tassi di colesterolo e di trigliceridi. Anna Villarini, ricercatrice dell'Istituto dei Tumori, e lo chef Giovanni Allegro, che da anni tiene corsi di alimentazione presso la Cascina Rosa, la scuola di cucina dello stesso Istituto, ci aiutano ad abbandonare le abitudini nocive, a fare la spesa in modo più consapevole, a leggere le etichette, a scegliere cibi, cotture e conservazioni più salutari. Il risultato: tante ricette facili e appetitose per comporre menù vari e sfiziosi, adatti a tutta la famiglia. Un approccio incentrato sulla nostra risorsa più potente: noi stessi e la capacità di diventare protagonisti della nostra salute.

Come la prima volta
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Sparks, Nicholas - Petrelli, Alessandra

Come la prima volta

Sperling & Kupfer, 03/12/2010

Abstract: Wilson sa che nessun matrimonio è perfetto, ma sotto gli occhi ha l'eccezione che conferma la regola: il suocero Noah, la cui commovente storia d'amore è stata narrata ne Le pagine della nostra vita. Ora, giunto alla mezza età, Wilson riflette sul rapporto con la moglie Jane, scoprendo che lei è infelice e che la colpa è tutta sua. Certo, non l'ha mai tradita, e nemmeno ha smesso d'amarla, ma l'ha sempre più trascurata, arrivando a dare per scontati il suo affetto e la sua presenza. Come ritrovare l'entusiasmo di un tempo? L'aiuto gli arriva da Noah, che con saggezza e sensibilità gli suggerisce il modo di riconquistare Jane. Perché non è mai troppo tardi per scoprire l'incanto di un amore che si rinnova giorno dopo giorno.

Fatto e bene! Come vivere organizzati e contenti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Allen, David - Merlini, Roberto

Fatto e bene! Come vivere organizzati e contenti

Sperling & Kupfer, 07/10/2010

Abstract: In questo nuovo libro, completamento ideale di Detto, fatto! "il testo di self-help professionale più importante del decennio" secondo la prestigiosa rivista Time, David Allen estende il suo metodo all'intero spettro della vita personale e lavorativa, e ci regala una preziosa road map per aiutarci a capire dove ci troviamo e indicarci la strada verso la meta. Dopo avere riorganizzato le nostre attività di tutti i giorni, in Fatto e bene! ci insegna a pensare e agire in prospettiva. Il processo in cinque fasi qui illustrato (sgomberare la mente, esaminare lo stato delle cose, attenuare la pressione sulla nostra psiche, riflettere e agire) ci permette di assumere il controllo della situazione, tenendo alla larga ansia e stress. Qualunque sia l'incombenza che dobbiamo affrontare - scrivere un'e-mail urgente, organizzare una vacanza con la famiglia, prendere decisioni importanti riguardo al futuro -, fare le cose, e farle bene, significa, in buona sostanza, organizzarsi e partire.

La stella del diavolo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Nesbø, Jo

La stella del diavolo

Piemme, 07/10/2010

Abstract: Oslo è nella morsa di una delle estati più torride che la storia ricordi. Anche mettere due patate sul fuoco sembra un supplizio, ma quando, in un appartamento del centro, delle grosse macchie nerastre si allargano nell'acqua che bolle su un fornello, la signora che sta cucinando capisce che non può essere colpa del caldo e, sollevando gli occhi al soffitto, vede un denso liquido scuro colare attraverso l'intonaco. Al piano di sopra, il quinto, una giovane donna giace in una pozza di sangue, assassinata. Un dito è stato reciso dalla sua mano sinistra e dietro la sua palpebra è stato nascosto un minuscolo diamante a forma di stella a cinque punte, la stella del diavolo. Nello stesso momento, in un altro punto della città, il detective Harry Hole giace nel suo appartamento, completamente ubriaco. Dall'assassinio della sua collega Ellen non si è più ripreso, scivolando a poco a poco in uno stato di abbattimento che lo ha portato al completo isolamento e alla sospensione dal servizio. Tuttavia, è proprio il capo della polizia, Bearne Møller, a costringerlo a riemergere dal suo stupore alcolico. È a corto di uomini ma, soprattutto, vuole dare a Hole un'ultima chance. Hole si ritrova così a indagare, fianco a fianco con l'odiato Tom Waaler, su un caso che non rimane a lungo isolato. Ben presto, infatti, gli omicidi si moltiplicano, con modalità rituali e ossessive che possono ricondursi solo a un serial-killer. Mentre si mette sulle tracce del folle, Hole non stacca gli occhi da Waaler, continuando la sua personale indagine sull'uomo che, ne è convinto, ha fatto uccidere Ellen. E, proprio quando i giochi sembrano essere ormai chiusi, Hole rapisce il principale indiziato e apre la sua vera caccia.

Il cerchio del lupo
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Connelly, Michael

Il cerchio del lupo

Piemme, 07/10/2010

Abstract: È da quando è scomparsa nel 1993, uscendo da un supermercato, che Marie Gesto è una spina nel cuore per Harry Bosch. Ai tempi l'indagine era stata affidata proprio a lui, ma non c'era stato verso di ritrovare la ragazza, né il suo cadavere. Negli anni Bosch ha preso in mano il fascicolo più volte, battendo ogni pista come un lupo a caccia della sua preda. E ora che è tornato all'Unità Casi Irrisolti, gli incartamenti su Marie Gesto sono di nuovo sulla sua scrivania. Così, quando lo chiamano dalla Omicidi per chiedergli proprio quel fascicolo, sente una morsa allo stomaco. È il pubblico ministero O'Shea a informarlo degli sviluppi: Raynard Waits, un serial killer da poco arrestato per duplice omicidio, si attribuisce anche il delitto di Marie Gesto, più una serie di altri, che in passato non avevano mai trovato soluzione. Waits è disposto a confessare, ma vuole patteggiare: l'ergastolo anziché la pena di morte. A Bosch però non piace scendere a patti, e la storia del serial killer non lo convince, forse anche perché fa troppo gioco a uno come O'Shea, che è in corsa per l'elezione a procuratore distrettuale e farebbe carte false per appuntarsi l'intero caso come un fiore all'occhiello. Ma dare la caccia alla verità sarà più dura questa volta, perché quando emerge un indizio trascurato che avrebbe potuto fermare l'assassino anni prima, Bosch deve fare i conti soprattutto con il suo senso di colpa.

La ragazza di polvere
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Connelly, Michael

La ragazza di polvere

Piemme, 07/10/2010

Abstract: Dopo tre anni di congedo dalla Polizia di Los Angeles, Harry Bosch è tornato al suo lavoro, l'istinto della caccia a fargli nuovamente da guida. Eppure questa volta l'indagine che gli è stata assegnata non è la solita corsa contro il tempo, perché il caso risale a parecchi anni prima e non è mai stato risolto. Rebecca Verloren, sedici anni, era scomparsa da casa e il suo corpo era stato ritrovato due giorni più tardi, con un foro di proiettile appena sopra il cuore. Grazie a tecnologie di cui all'epoca non si disponeva, Bosch rintraccia nuove prove con cui incastrare il presunto colpevole. Ma quando l'uomo viene misteriosamente ucciso, i giochi si riaprono. E la sensazione che le resistenze più forti alla soluzione del caso vengano proprio dal dipartimento di polizia mette Bosch in allarme: è appena rientrato ed è già di nuovo un personaggio scomodo. Ma spesso è la verità a essere scomoda.