Ubaldo, il galletto che amava la musica di Ravel