I terroristi della porta accanto. Storie del terrorismo nero: Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dalla militanza nei NAR all'ergastolo per la strage di Bologna
0 0 0
Risorsa locale

Corsini, Piero A.

I terroristi della porta accanto. Storie del terrorismo nero: Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dalla militanza nei NAR all'ergastolo per la strage di Bologna

Abstract: Una storia del terrorismo nero: Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dai NAR all'ergastolo per la strage di BolognaUna gioventù bruciata negli scontri di piazza, nelle rapine, negli omicidi.La storia di Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dalla militanza nei NAR – la più agguerrita formazione del terrorismo nero – agli ergastoli, fino alle polemiche per la condanna quali responsabili della strage di Bologna del 2 agosto 1980, è un paradigma di una generazione che ha segnato la storia del nostro Paese e uno spaccato sulla realtà della destra eversiva italiana. Tra inchiesta e indagine psicologica, giornalismo investigativo e ricostruzione di un'epoca, I terroristi della porta accanto scandisce la cronaca nei ritmi serrati della contemporaneità, in un racconto sospeso tra la drammaticità del passato e il dolore del presente. Ma soprattutto, l'indagine rigorosa e la verifica dei documenti processuali ripropongono tutti i dubbi suscitati dalla sentenza per l'eccidio di Bologna e gli interrogativi ancora irrisolti sul crimine dell'Italia repubblicana.Il libro è aggiornato e rivisto fino al giugno del 2020.Chi c'era davvero dietro la strage di Bologna del 2 agosto 1980?Dopo quaranta anni, il libro inchiesta che racconta i depistaggi, le indagini e i processi fino alle ultimissime rivelazioni"La prima cosa che colpisce in Valerio Fioravanti è la freddezza nei suoi occhi: paiono senza vita. O forse è la facile suggestione di quel che scrivono su di lui, e che mal si aggiusta su quel viso da bambino cresciuto. Francesca Mambro ha un aspetto più nervoso, si capisce che è una donna di temperamento, che si è sempre aperta la strada da sola; eppure, da qualche parte, la sua apparente carica di aggressività sembra alludere ad un'incertezza, ad una fragilità nascosta. Con lei, Fioravanti è gentile, premuroso, l'aiuta a togliersi il cappotto, le prende i pacchi. È, in tutto e per tutto, il bravo ragazzo di buona famiglia. Il ragazzo della porta accanto."Piero A. CorsiniGiornalista professionista, in RAI del 1986. Con Giovanni Minoli, ha lavorato tra l'altro a Mixer, Format, Un posto al sole, La Storia siamo noi, Rai Storia, e ha scritto i volumi Eroi come noi e Quella maledetta estate. Suoi articoli sono stati pubblicati su "Epoca", "L'Europeo" ed "Esquire". Docente di Storia Contemporanea, Storia del Giornalismo, Reportage Televisivo e Inchiesta Giornalistica, ha inoltre pubblicato Lo sbirro. Vita e indagini di Umberto Improta.


Titolo e contributi: I terroristi della porta accanto. Storie del terrorismo nero: Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dalla militanza nei NAR all'ergastolo per la strage di Bologna

Pubblicazione: Newton Compton Editori, 09/07/2020

EAN: 9788822743022

Data:09-07-2020

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 09-07-2020

Una storia del terrorismo nero: Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dai NAR all'ergastolo per la strage di BolognaUna gioventù bruciata negli scontri di piazza, nelle rapine, negli omicidi.La storia di Valerio Fioravanti e Francesca Mambro, dalla militanza nei NAR – la più agguerrita formazione del terrorismo nero – agli ergastoli, fino alle polemiche per la condanna quali responsabili della strage di Bologna del 2 agosto 1980, è un paradigma di una generazione che ha segnato la storia del nostro Paese e uno spaccato sulla realtà della destra eversiva italiana. Tra inchiesta e indagine psicologica, giornalismo investigativo e ricostruzione di un'epoca, I terroristi della porta accanto scandisce la cronaca nei ritmi serrati della contemporaneità, in un racconto sospeso tra la drammaticità del passato e il dolore del presente. Ma soprattutto, l'indagine rigorosa e la verifica dei documenti processuali ripropongono tutti i dubbi suscitati dalla sentenza per l'eccidio di Bologna e gli interrogativi ancora irrisolti sul crimine dell'Italia repubblicana.Il libro è aggiornato e rivisto fino al giugno del 2020.Chi c'era davvero dietro la strage di Bologna del 2 agosto 1980?Dopo quaranta anni, il libro inchiesta che racconta i depistaggi, le indagini e i processi fino alle ultimissime rivelazioni"La prima cosa che colpisce in Valerio Fioravanti è la freddezza nei suoi occhi: paiono senza vita. O forse è la facile suggestione di quel che scrivono su di lui, e che mal si aggiusta su quel viso da bambino cresciuto. Francesca Mambro ha un aspetto più nervoso, si capisce che è una donna di temperamento, che si è sempre aperta la strada da sola; eppure, da qualche parte, la sua apparente carica di aggressività sembra alludere ad un'incertezza, ad una fragilità nascosta. Con lei, Fioravanti è gentile, premuroso, l'aiuta a togliersi il cappotto, le prende i pacchi. È, in tutto e per tutto, il bravo ragazzo di buona famiglia. Il ragazzo della porta accanto."Piero A. CorsiniGiornalista professionista, in RAI del 1986. Con Giovanni Minoli, ha lavorato tra l'altro a Mixer, Format, Un posto al sole, La Storia siamo noi, Rai Storia, e ha scritto i volumi Eroi come noi e Quella maledetta estate. Suoi articoli sono stati pubblicati su "Epoca", "L'Europeo" ed "Esquire". Docente di Storia Contemporanea, Storia del Giornalismo, Reportage Televisivo e Inchiesta Giornalistica, ha inoltre pubblicato Lo sbirro. Vita e indagini di Umberto Improta.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.