La solitudine dei numeri primi
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Paolo <1982- >

La solitudine dei numeri primi

Abstract: Alice è una bambina obbligata dal padre a frequentare la scuola di sci. È una mattina di nebbia fitta, lei non ha voglia, il latte della colazione le pesa sullo stomaco. Persa nella nebbia, staccata dai compagni, se la fa addosso. Umiliata, cerca di scendere, ma finisce fuori pista spezzandosi una gamba. Resta sola, incapace di muoversi, al fondo di un canale innevato, a domandarsi se i lupi ci sono anche in inverno. Mattia è un bambino molto intelligente, ma ha una gemella, Michela, ritardata. La presenza di Michela umilia Mattia di fronte ai suoi coetanei e per questo, la prima volta che un compagno di classe li invita entrambi alla sua festa, Mattia abbandona Michela nel parco, con la promessa che tornerà presto da lei. Questi due episodi iniziali, con le loro conseguenze irreversibili, saranno il marchio impresso a fuoco nelle vite di Alice e Mattia, adolescenti, giovani e infine adulti. Le loro esistenze si incroceranno, e si scopriranno strettamente uniti, eppure invincibilmente divisi. Come quei numeri speciali, che i matematici chiamano primi gemelli: due numeri primi vicini ma mai abbastanza per toccarsi davvero. Un romanzo d'esordio che alterna momenti di durezza e spietata tensione a scene rarefatte e di trattenuta emozione, di sconsolata tenerezza e di tenace speranza.


Titolo e contributi: La solitudine dei numeri primi : romanzo / Paolo Giordano

Pubblicazione: Milano : Mondadori, 2008

Descrizione fisica: 304 p. ; 23 cm.

ISBN: 9788804577027

EAN: 9788804577027

Data:2008

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 Narrativa italiana. 2000- (22)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2008

Sono presenti 22 copie, di cui 7 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
09 - Cesare Pavese N GIOR TI-311559 Su scaffale Prestabile
11 - Dietrich Bonhoeffer N GIOR TM-314068 In prestito 19/10/2019
12 - Alessandro Passerin d'Entrèves N GIOR TN-315412 In prestito 24/10/2019
11 - Dietrich Bonhoeffer N GIOR TM-318100 In prestito 04/11/2019
23 - Rita Atria N GIOR MAR-2436 In deposito Prestabile
03 - Villa Amoretti N GIOR TA-323709 Su scaffale Prestabile
22 - Cartiera N GIOR TR-294 Su scaffale Prestito locale
10 - Francesco Cognasso N GIOR TL-305570 Su scaffale Prestito locale
15 - Primo Levi N GIOR TV-306656 In prestito 21/10/2019
16 - Bianca Guidetti Serra N GIOR TZ-301508 In deposito Prestabile
04 - Cascina Marchesa N GIOR TB-305158 Su scaffale Prestabile
09 - Cesare Pavese N GIOR TI-307493 Su scaffale Prestabile
11 - Dietrich Bonhoeffer N GIOR TM-309250 In prestito 25/10/2019
12 - Alessandro Passerin d'Entrèves N GIOR TN-311649 Su scaffale Prestabile
18 - Bela Rosin N GIOR BEL-954 Su scaffale Prestabile
01 - Civica centrale CCPT GIOR 01-359591 Su scaffale Prestabile
06 - Alberto Geisser N GIOR TE-307886 In deposito Prestabile
19 - BiblioVirle N GIOR ARQ-20 Su scaffale Prestito locale
25 - Natalia Ginzburg N GIOR MAN-4357 Su scaffale Prestabile
23 - Rita Atria N GIOR MAR-7131 Su scaffale Prestabile
01 - Civica centrale BCT16 C 493 01-461972 In prestito 16/10/2019
90 - Bibliobus N GIOR BUS-145 In prestito 30/10/2019
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

I premi bisogna darli a chi effettivamente li merita. Se premio qualcuno vuol dire che ha fatto meglio della media. Che si è inventato qualcosa di eccezionalmente originale: qualcosa che poteva costruire solo lui, con ingegno, personalità, qualità. Oggi i premi si assegnano a chi resta ampiamente nella media. Restando in questa media mediocrità si ha la garanzia di fare qualche soldo. Io ho bisogno di qualcosa di più. Questo ragazzo sa scrivere... tutto qui. Quando quello che scriverà sarà originalmente sopra la media sarò ben felice di premiarlo!

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.