La zingarata della verginella di via Ormea
5 3 0
Materiale linguistico moderno

Lakhous, Amara

La zingarata della verginella di via Ormea

Titolo e contributi: La zingarata della verginella di via Ormea / Amara Lakhous

Pubblicazione: Roma : E/O, 2014

Descrizione fisica: 155 p. ; 21 cm

ISBN: 9788866325215

Data:2014

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Autore)

Soggetti:

Classi: 853.92 Narrativa italiana. 2000- (22)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2014

Sono presenti 4 copie, di cui 4 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
01 - Civica centrale CCNC LAKH 01-479202 In prestito 05/06/2019
09 - Cesare Pavese N LAKH TI-326074 In prestito 03/06/2019
11 - Dietrich Bonhoeffer N LAKH TM-333248 In prestito 15/06/2019
25 - Natalia Ginzburg N LAKH GIN-7154 In prestito 30/05/2019
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Simpatico. Non è un classico perché non scava sottilmente e si affida spesso a cliché comportamentali e trame talora stramate. Ma è un piacevole occhio esterno su uno spicchio della società italiana. L'autore ha un profilo interessante e promettente.

Grazie. Stimolante recensione.

L’autore trae spunto da un fatto realmente accaduto a Torino nel 2011 e ne ricava una bella narrazione che ha come protagonisti gli abitanti di San Salvario, fra i quali spiccano il giornalista di cronaca nera Enzo Laganà e una donna soprannominata Drabarimos. Il romanzo segue uno schema a due voci ricco di colpi di scena, fra diffidenze e pregiudizi, misfatti e zingarate.
L’autore padroneggia bene la lingua italiana e scrive in modo intelligente perché fra le righe riesce a dire molto di più di quel che scrive e lo fa in modo divertente e appassionante, in una visione quasi pirandelliana della nostra società attuale. C’è molto da scoprire, da pensare e da ridere per come ci vedono gli stranieri e, in realtà, se ci soffermiamo un momento, per come ci vediamo noi stessi.
Una gradevole opera, ricca di verità che oltrepassa la solita commedia all’italiana, scritta da un algerino cui vorrei porgere i miei complimenti.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.