Le sette morti di Evelyn Hardcastle
2 1 0
Materiale linguistico moderno

Turton, Stuart

Le sette morti di Evelyn Hardcastle

Abstract: Blackheath House è una maestosa residenza di campagna cinta da migliaia di acri di foresta, una tenuta enorme che, nelle sue sale dagli stucchi sbrecciati dal tempo, è pronta ad accogliere gli invitati al ballo in maschera indetto da Lord Peter e Lady Helena Hardcastle. Gli ospiti sono membri dell'alta società, ufficiali, banchieri, medici ai quali è ben nota la tenuta degli Hardcastle. Diciannove anni prima erano tutti presenti al ricevimento in cui un tragico evento - la morte del giovane Thomas Hardcastle - ha segnato la storia della famiglia e della loro residenza, condannando entrambe a un inesorabile declino. Ora sono accorsi attratti dalla singolare circostanza di ritrovarsi di nuovo insieme, dalle sorprese promesse da Lord Peter per la serata, dai costumi bizzarri da indossare, dai fuochi d'artificio. Alle undici della sera, tuttavia, la morte torna a gettare i suoi dadi a Blackheath House. Nell'attimo in cui esplodono nell'aria i preannunciati fuochi d'artificio, Evelyn, la giovane e bella figlia di Lord Peter e Lady Helena, scivola lentamente nell'acqua del laghetto che orna il giardino antistante la casa. Morta, per un colpo di pistola al ventre. Un tragico decesso che non pone fine alle crudeli sorprese della festa. L'invito al ballo si rivela un gioco spietato, una trappola inaspettata per i convenuti a Blackheath House e per uno di loro in particolare: Aiden Bishop. Evelyn Hardcastle non morirà, infatti, una volta sola. Finché Aiden non risolverà il mistero della sua morte, la scena della caduta nell'acqua si ripeterà, incessantemente, giorno dopo giorno. E ogni volta si concluderà con il fatidico colpo di pistola. La sola via per porre fine a questo tragico gioco è identificare l'assassino. Ma, al sorgere di ogni nuovo giorno, Aiden si sveglia nel corpo di un ospite differente. E qualcuno è determinato a impedirgli di fuggire da Blackheath House...


Titolo e contributi: Le sette morti di Evelyn Hardcastle / Stuart Turton ; traduzione di Federica Oddera

Pubblicazione: Vicenza : Pozza, 2019

Descrizione fisica: 526 p. ; 22 cm

ISBN: 9788854518117

Data:2019

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Classi: 823.92 Narrativa inglese. 2000- (22)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2019

Sono presenti 11 copie, di cui 7 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
40 - Biblioteca del Circolo Unicredit di Torino N/G TUR UC-26773 Su scaffale Prestito locale
09 - Cesare Pavese NG TURT TI-327903 In prestito
01 - Civica centrale CCNC TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
01-484994 In prestito 16/10/2021
06 - Alberto Geisser NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TE-333521 In prestito 10/11/2021
08 - Italo Calvino NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TH-332073 Su scaffale Prestabile
09 - Cesare Pavese NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TI-328027 In prestito
11 - Dietrich Bonhoeffer NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TM-336337 In prestito 06/11/2021
13 - I ragazzi e le ragazze di Utoya NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TS-310162 In prestito 22/10/2021
16 - Bianca Guidetti Serra NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
TZ-320423 In prestito
23 - Rita Atria NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
MAR-12092 In prestito 19/04/2021
90 - Bibliobus NG TURT
(Ristampa: 2019, presentata come 5. ed.)
BUS-2701 Su scaffale Prestito locale
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

E' un'opera prima edita nel marzo del 2019 che va ancora per la maggiore, una sorta di fantagiallo molto intricato dove risolvere l'enigma dell'assassinio di Evelyn è l'unica possibile via di fuga per l'alfiere Bishop, un uomo dimentico di sé stesso imprigionato in un eterno presente dove la sua coscienza vaga in otto diverse incarnazioni.
Ambientato in un cadente castello inglese dove si deve svolgere una macabra festa, il romanzo allestisce una variegata galleria di personaggi accomunati tutti dal non essere quello che sembrano, oltre che da una certa malignità caratteriale appena sfumata dalle caratteristiche positive di ognuno.
Questa storia decisamente inverosimile pare abbia affascinato uno stuolo di lettori entusiasti, tra i quali non si annovera la sottoscritta.
Non tanto per l'aspetto "fanta" della vicenda, quanto per l'eccessiva macchinosità della trama, che stride con le spiegazioni semplicistiche che vengono date delle palesi assurdità a cui si assiste.
I caratteri dei protagonisti sono artificiosi e monodimensionali, le loro interazioni che vanno e vengono nei tempi che si intersecano non generano paradossi e l'io narrante che saltella dall'uno all'altro ha lo spessore psicologico di Topolino.
Questo molto fortunato romanzo si inscrive, secondo me, nel filone dei nuovi best seller contemporanei alla La Verità Sul Caso Harry Quebert, La Ragazza Del Treno, L'Ipnotista, L'Amore Bugiardo, che condividono una mancanza di spessore e sostanza, nonché di qualità letteraria, tali da renderli simili a una schiuma, vaporosa, ma costituita, essenzialmente, d'aria... fritta.

Condividi il titolo
Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.